Dizy - dizionario

login/registrati

contest - guida

Informazioni utili online sulla parola italiana «nome», il significato, curiosità, associazioni, sillabazione, anagrammi, definizioni da cruciverba, frasi di esempio, definizioni storiche, rime, dizionario inverso. Cosa vuol dire.


Nome

Parole Collegate
»» Aggettivi per descrivere nome (lungo, comune, bello, corto, ...)
Associate (la prima parola che viene a mente, su 100 persone)
cognome (60%), proprio (17%), comune (4%), sostantivo (2%)
Utili Link
Significato su Dizionari ed Enciclopedie online
Hoepli | Sabatini Coletti | Treccani | Wikipedia

Foto taggate nome

Leonardo express

Scialuppa in blu

Foto 36776001
Giochi di Parole
La parola nome è formata da quattro lettere, due vocali e due consonanti.
È una parola bifronte senza capo, la lettura all’inverso produce una parola di senso compiuto (emo).
Divisione in sillabe: nó-me. È un bisillabo piano (accento sulla penultima sillaba).
Anagrammi
Cambiando l'ordine delle lettere si possono avere queste parole: meno, menò.
Componendo le lettere di nome con quelle di un'altra parola si ottiene: +bar = abnorme; +ada = adenoma; +[adì, dai, dia] = adenomi; +ara = amareno; +ara = amarone; +ani = anemoni; +[ari, ira, ria] = animerò; +[sai, sia] = animose; +ala = anomale; +[sai, sia] = anosmie; +tai = antemio; +[tar, tra] = armento; +[ari, ira, ria] = armonie; +[tau, tua] = aumento; +bio = bonomie; +tic = cimento; +cra = cremano; +cra = cremona; +[adì, dai, dia] = demanio; +[dio, odi] = demonio; +idi = dimenio; +ili = elimino; +ava = emanavo; +[era, rea] = emanerò; ...
Vedi anche: Anagrammi per nome
Cambi
Cambiando una lettera sola si possono ottenere le seguenti parole: come, home, noce, noie, noma, nomi, none, note, nove, nume, some.
Cambiando entrambi gli estremi della parola si possono avere: boma, coma, como, comò, doma, domi, domo, domò, homo, pomo, roma, soma, somi, toma, tomi, tomo, uomo.
Scarti
Rimuovendo una sola lettera si può avere: noè.
Zeppe (e aggiunte)
Aggiungendo una sola lettera si possono ottenere le parole: gnome, nomea, nomee, norme.
Antipodi (con o senza cambio)
Spostando la prima lettera in fondo (eventualmente cambiandola) e invertendo il tutto si possono ottenere: demo, gemo, memo, remo, temo.
Antipodi inversi: se si sposta l'ultima lettera all'inizio (con eventuale cambio) e si inverte il tutto si può avere: mono.
Parole con "nome"
Iniziano con "nome": nomea, nomee, nomenclatore, nomenclatori, nomenclatura, nomenclature, nomenklatura, nomenklature, nomenclatrice, nomenclatrici.
Finiscono con "nome": gnome, cognome, isonome, prenome, pronome, zoonome, agronome, autonome, tafonome, astronome, eteronome, prestanome, soprannome, enogastronome, radioastronome.
Contengono "nome": enometri, enometro, fenomeni, fenomeno, menomerà, menomerò, monomeri, monomero, vinomele, vinomeli, fonometri, fonometro, manomessa, manomesse, manomessi, manomesso, manometri, manometro, manometta, manomette, manometti, manometto, menomerai, menomerei, monometra, monometre, monometri, monometro, nanomelia, nanomelie, ...
»» Vedi parole che contengono nome per la lista completa
Parole contenute in "nome"
Contenute all'inverso: emo.
Incastri
Inserito nella parola mera dà MEnomeRA (menomerà); in mero dà MEnomeRO (menomerò); in mori dà MOnomeRI; in moro dà MOnomeRO; in vile dà VInomeLE; in vili dà VInomeLI; in massa dà MAnomeSSA; in masse dà MAnomeSSE; in massi dà MAnomeSSI; in masso dà MAnomeSSO; in matta dà MAnomeTTA; in matte dà MAnomeTTE; in matti dà MAnomeTTI; in matto dà MAnomeTTO; in fenici dà FEnomeNICI; in matrici dà MAnomeTRICI; in natrici dà NAnomeTRICI; in fenologa dà FEnomeNOLOGA; in fenologi dà FEnomeNOLOGI; in fenologo dà FEnomeNOLOGO; ...
Lucchetti
Scartando le parti in comune (in coda e poi in capo), "nome" si può ottenere dalle seguenti coppie: noci/cime, nodi/dime, nola/lame, norite/riteme, nostra/strame, note/teme.
Usando "nome" (*) si possono ottenere i seguenti risultati: arno * = arme; cono * = come; dino * = dime; fano * = fame; lino * = lime; meno * = meme; * medi = nodi; * mela = nola; * meli = noli; * melo = nolo; * mena = nona; * meni = noni; * meno = nono; * meta = nota; * mete = note; orno * = orme; seno * = seme; sono * = some; brano * = brame; bruno * = brume; ...
Lucchetti Riflessi
Scartando le parti in comune (in coda e il riflesso in capo), "nome" si può ottenere dalle seguenti coppie: noir/rime.
Usando "nome" (*) si possono ottenere i seguenti risultati: colon * = colme; freon * = freme; toron * = torme.
Cerniere
Scartando le parti in comune (prima in capo e poi in coda), "nome" si può ottenere dalle seguenti coppie: atono/meato, cono/meco, dino/medi, diano/media, dicano/medica, dicono/medico, ditino/mediti, lariano/melaria, latino/melati, lino/meli, lodino/melodi, meno/meme, mentono/memento, mono/memo, nano/mena, nono/meno, olino/meoli, rendano/merenda, ritassino/meritassi, scendono/mescendo, scolano/mescola...
Usando "nome" (*) si possono ottenere i seguenti risultati: meco * = cono; medi * = dino; meli * = lino; * cono = meco; * dino = medi; * lino = meli; * meno = meme; * mono = memo; * nano = mena; meme * = meno; * seno = mese; * sino = mesi; memo * = mono; mena * = nano; meno * = nono; mese * = seno; mesi * = sino; meato * = atono; media * = diano; * atono = meato; ...
Lucchetti Alterni
Scartando le parti in comune (in coda oppure in capo), "nome" si può ottenere dalle seguenti coppie: nocca/mecca, nodi/medi, nodino/medino, noiosi/meiosi, nola/mela, nolo/melo, nona/mena, noni/meni, nono/meno, noriti/meriti, nosologia/mesologia, nosologie/mesologie, nosoterapia/mesoterapia, nosoterapie/mesoterapie, nota/meta, notano/metano, notati/metati, notato/metato, note/mete, notte/mette, notti/metti...
Usando "nome" (*) si possono ottenere i seguenti risultati: arme * = arno; dime * = dino; fame * = fano; lime * = lino; meme * = meno; * cime = noci; * dime = nodi; * lame = nola; * lime = noli; * teme = note; orme * = orno; seme * = seno; brame * = brano; brume * = bruno; esame * = esano; forme * = forno; frame * = frano; freme * = freno; grame * = grano; stame * = stano; ...
Intarsi e sciarade alterne
Intrecciando le lettere di "nome" (*) con un'altra parola si può ottenere: ani * = anonime; * uni = noumeni; * uno = noumeno; mais * = manomise; mori * = monorime; * unica = noumenica; * unici = noumenici; * unico = noumenico; * arcani = narcomanie; * inerte = nominerete; * ottica = nomotetica; * ottici = nomotetici; * ottico = nomotetico; * uniche = noumeniche; andanti * = annodamenti; ansante * = annosamente; etologi * = entomologie; idranti * = indoramenti; * ottiche = nomotetiche; pesante * = penosamente; ...
Definizioni da Cruciverba
Frasi con "nome"
»» Vedi anche la pagina frasi con nome per una lista di esempi.
Esempi d'uso
  • Il nome che ci vien dato alla nascita identifica ognuno di noi insieme al cognome.
  • Il nome di ciascuna persona le offre un'identità che la fa sentire unica e irripetibile.
Libri
  • Il mio nome è rosso (Scritto da: Orhan Pamuk; Anno 2002)
  • Salva con nome (Scritto da: Antonella Anedda; Anno 2012)
  • Il nome della rosa (Scritto da: Umberto Eco; Anno 1980)
  • Preghiera del nome (Scritto da: Cesare Viviani; Anno 1990)
  • Il mio nome a memoria (Scritto da: Giorgio van Straten; Anno 2000)
Titoli di Film
  • La ballata della città senza nome (Regia di Joshua Logan; Anno 1969)
  • Nel nome del padre (Regia di Marco Bellocchio; Anno 1972)
  • Un pesce di nome Wanda (Regia di Charles Crichton; Anno 1988)
Canzoni
  • Con il tuo nome (Cantata da: Ivana Spagna; Anno 2000)
  • In nome del popolo italiano (Cantata da: Edoardo Bennato; Anno 1994)
  • Scrivimi il tuo nome (Cantata da: Lola Falana; Anno 1967)
Definizioni da Cruciverba con soluzione
Definizioni da Dizionari Storici
Vocabolario grammaticale della lingua italiana del 1869
Proprio (nome) - Dicesi proprio il nome che si dà ad una persona o ad una cosa per distinguerlo dagli altri della medesima specie - Es. Bruto uccise Cesare, e tutta Roma si commosse.

I nomi proprii sono opposti al nome comune, e si scrivono con l'iniziale maiuscola. (V. Comune nome). [immagine]
Nome - Il nome è parola che indica persona o cosa. come cielo, uomo, firmamento.

Il nome può essere proprio, comune, astratto, collettivo, difettivo, irregolare, primitivo, derivato. (V. queste parole e Sostantivo). [immagine]
Vocabolario dei sinonimi della lingua italiana del 1884
Fama, Stima, Nome, Nominanza, Rinomanza, Riputazione - La Fama si forma, si merita presso il pubblico. - La Stima presso le singolari persone, più particolarmente presso le persone di conoscenza: si può diventar famoso eziandio per qualche azione scellerata; stimato si è soltanto per la virtù propria, per l'onestà, per il carattere dignitoso, leale. - La Fama vera passa le mura della città: il Nome pare che stia in quella, anzi talvolta non oltrepassa una certa consorteria e i limiti di un circolo più o meno ristretto. Anche le cose acquistano un nome; e se è di cosa utile o buona, è conosciuto da tutto il mondo: così i pasticci di Strasburgo, i formaggi di Neufchâtel, i prosciutti di Magonza sono e saranno rinomati più e più che non migliaja di poeti: vanità delle vanità! - Nominanza è ordinariamente buon nome presso il popolo. - Rinomanza è la stessa cosa ma in un grado maggiore, e poi sopravvivere all'individuo: si ha una nominanza, si lascia una rinomanza; il vero galantuomo ha, merita e lascia una discreta rinomanza di sè; anche dopo morto è nominato, citato ad esempio. - La Riputazione è stima più sentita e fondata su meriti reali. L'uomo onesto ha e merita stima; l'uomo onesto e d'assai gode di una riputazione pari alla sua abilità. (Zecchini). [immagine]
Nome, Nomea, Nominanza

Nome, Cognome, Casato, Soprannome - Nome è quello che si pone all'atto del battesimo. - Il Cognome è quello che già si prese la famiglia, e che non si muta; e se parlasi di gente di buona condizione, si chiama Casato. - Alle volte, o per un fatto speciale, o per certe particolarità, si dà altrui un appellativo che le ricordi, e che si sostituisce al nome, e quello è il Soprannome. [immagine]
Dizionario dei sinonimi - Zecchini del 1860
Nome, Vocabolo, Termine, Parola, Espressione, Voce, Accenti, Accento - Parola, generico, si dice di ognuna di esse in quanto pronunziata, articolata, o che si può pronunziare, articolare; sia nome, sia verbo, aggettivo, o qualunque altra parte del discorso: le interiezioni per altro direi meglio voci. Nome è ogni parola a cui corrisponde cosa o persona. Le parole poi sono vocaboli in quanto con esse si chiamano gli oggetti corrispondenti; sono espressioni in quanto esprimono i sensi dell'animo, e vocaboli allora meglio forse potrebbe dirsi ai nomi; espressioni ad ogni altra classe di parole; sono termini finalmente in quanto non dicono né più né meno del loro preciso significato. Nell'uso però si scambiano sovente. Accenti, al plurale, per voci, espressioni o parole, è poetico; ma dirà sempre espressioni concitate, discorso animato da qualche vivo affetto. Accento, al singolare, è il segno che si mette sulla parola detta per ciò accentata; e il suono vibrato che per questo segno alla parola medesima si dà: non tutti gli accenti sono segnati: che anzi ogni parola ha un accento detto fonico sulla sillaba di essa che più forte si pronunzia; è accento prosodiaco, dirò così. [immagine]
Da parte mia, In mio nome - In mio nome è più esplicito, più positivo, più diretto dell'altro: ditegli da parte mia tante cose: ditegli in nome mio che sono, o non sono soddisfatto del suo procedere: la prima commissione può anche tralasciarsi, o accennarsi appena senza inconveniente; la seconda no; colui che manda in proprio nome, intende dar maggior valore alla missione, e vuole che sia eseguita. [immagine]
Fama, Stima, Nome, Nominanza, Rinomanza, Riputazione - La fama si forma, si merita presso il pubblico; la stima, presso gl'individui, più particolarmente presso le persone di conoscenza: si può diventar famoso eziandio per qualche azione scellerata; stimato si è soltanto per la virtù propria, per l'onestà, per il carattere dignitoso, leale. La fama vera passa le mura delle città: il nome pare che stia in quella, anzi talvolta non oltrepassa una certa consorteria e i limiti di un circolo più o meno ristretto: anche le cose acquistano un nome; e se è di cosa utile o buona è conosciuto da tutto il mondo: così i pasticci di Strasburgo, i formaggi di Neufchatel, i prosciutti di Magonza sono e saranno rinomati più e più che non migliaia di poeti; vanità delle vanità! nominanza è ordinariamente buon nome presso il popolo; rinomanza è la stessa cosa ma in un grado maggiore, e poi sopravvive all'individuo: si ha una nominanza, si lascia una rinomanza; il vero galantuomo ha, merita e lascia una discreta rinomanza di sé; anco dopo morte è nominato, rinomato, citato ad esempio. La riputazione è stima più sentita e fondata su meriti reali: l'uomo onesto ha e merita stima; l'uomo onesto e capace gode di una riputazione adeguata alla sua capacità. [immagine]
Navigazione
Parole in ordine alfabetico: nolo, nolontà, noma, nomade, nomadi, nomadismi, nomadismo « nome » nomea, nomee, nomenclatore, nomenclatori, nomenclatrice, nomenclatrici, nomenclatura
Parole di quattro lettere: noma « nome » nomi
Vocabolario inverso (per trovare le rime): eccome, siccome, percome, addome, sagome, home, chiome « nome (emon) » prestanome, prenome, gnome, cognome, soprannome, tafonome, zoonome
Indice parole che: iniziano con N, con NO, iniziano con NOM, finiscono con E

Commenti sulla voce «nome» | sottoscrizione

Scrivi un commento
I commenti devono essere in tema, costruttivi ed usare un linguaggio decoroso. Non sono ammessi commenti "fotocopia" o in maiuscolo.

Per inserire un commento effettua il login.


 
Dizy © 2013 - 2017 Prometheo Informativa Privacy - Avvertenze