Dizy - dizionario

login/registrati

contest - guida

Informazioni utili online sulla parola italiana «numero», il significato, curiosità, forma del verbo «numerare» associazioni, sillabazione, anagrammi, definizioni da cruciverba, frasi di esempio, definizioni storiche, rime, dizionario inverso. Cosa vuol dire.


Numero

Forma verbale
Numero è una forma del verbo numerare (prima persona singolare dell'indicativo presente). Vedi anche: Coniugazione di numerare.
Parole Collegate
»» Aggettivi per descrivere numero (primo, dispari, cardinale, pari, ...)
Nomi Alterati e Derivati
Diminutivi: numerino, numeretto. Accrescitivi: numerone. Vezzeggiativi: numeruccio. Dispregiativi: numeraccio.
Associate (la prima parola che viene a mente, su 100 persone)
uno (24%), primo (22%), chiuso (7%), pari (5%), zero (4%), cifra (4%), dispari (3%), lettera (3%), cardinale (2%), quantità (2%), arabo (2%), civico (2%), due (2%)
Utili Link
Significato su Dizionari ed Enciclopedie online
Hoepli | Treccani | Wikipedia

Foto taggate numero

Centocinquantesimo

3335

Dica 33...
Tag correlati: numeri, porta, auto, muro, automobile, legno, civico, ruote, sport, epoca, macchina, corsa, arco, tre, portone, insegna, ombra, due, fiori, targa, rossa, pista, murales, gara, quattro, vetrina, dipinto, strada, sportiva, uno
Giochi di Parole
La parola numero è formata da sei lettere, tre vocali e tre consonanti.
Divisione in sillabe: nù-me-ro. È un trisillabo sdrucciolo (accento sulla terzultima sillaba).
Parole con la stessa grafia, ma accentate: numerò.
Anagrammi
Cambiando l'ordine delle lettere si può avere questa parola: rumeno (scambio di consonanti).
numero si può ottenere combinando le lettere di: rum + [neo, noè]; rom + une.
Componendo le lettere di numero con quelle di un'altra parola si ottiene: +dea = aduneremo; +ani = annuiremo; +[eta, tea] = aumenterò; +[lao, ola] = emularono; +tai = emuntoria; +ito = emuntorio; +[eta, tea] = enumerato; +[ave, eva] = enumeravo; +ree = enumererò; +nei = enumerino; +osa = esumarono; +fan = fumeranno; +gip = impugnerò; +gal = lungomare; +rna = mureranno; +tan = muteranno; +ani = neurinoma; +[ire, rei] = neuromeri; +[ore, reo] = neuromero; +[dan, dna] = numerando; +[ira, ria] = numerario; +[ami, mai, mia] = numeriamo; +eco = nuoceremo; +tir = nutriremo; ...
Vedi anche: Anagrammi per numero
Cambi
Cambiando una lettera sola si possono ottenere le seguenti parole: fumerò, numera, numeri, sumero, zumerò.
Cambiando entrambi gli estremi della parola si possono avere: fumerà, sumera, sumere, sumeri, zumerà.
Scarti
Scarti di lettere con resto non consecutivo: nero.
Zeppe (e aggiunte)
Aggiungendo una sola lettera si può avere: enumero.
Parole con "numero"
Iniziano con "numero": numerone, numeroni, numerosa, numerose, numerosi, numeroso, numerologa, numerologi, numerologo, numerosità, numerologhe, numerologhi, numerologia, numerologie, numerosamente.
Finiscono con "numero": enumero, enumerò, soprannumero.
»» Vedi parole che contengono numero per la lista completa
Parole contenute in "numero"
ero, mero, nume. Contenute all'inverso: emù, ore.
Incastri
Inserendo al suo interno ari si ha NUMERariO.
Lucchetti
Scartando le parti in comune (in coda e poi in capo), "numero" si può ottenere dalle seguenti coppie: nudo/domerò, numi/mimerò, nutra/tramerò, nutre/tremerò.
Usando "numero" (*) si possono ottenere i seguenti risultati: vanume * = varo; barnum * = barerò; spin * = spiumerò; * oologia = numerologia; * oologie = numerologie.
Lucchetti Riflessi
Scartando le parti in comune (in coda e il riflesso in capo), "numero" si può ottenere dalle seguenti coppie: nummo/omero.
Lucchetti Alterni
Scartando le parti in comune (in coda oppure in capo), "numero" si può ottenere dalle seguenti coppie: nume/eroe, numi/eroi.
Usando "numero" (*) si possono ottenere i seguenti risultati: * domerò = nudo; * tramerò = nutra; * tremerò = nutre; barerò * = barnum; numerose * = rosero; varo * = vanume; * ateo = numerate; * avio = numeravi; * astio = numerasti; numerazione * = razionerò.
Sciarade incatenate
La parola "numero" si può ottenere (usando una volta sola la parte uguale) da: nume+ero, nume+mero.
Intarsi e sciarade alterne
Intrecciando le lettere di "numero" (*) con un'altra parola si può ottenere: * arno = numerarono; * atre = numeratore; * atri = numeratori; erano * = enumerarono.
Definizioni da Cruciverba
Frasi con "numero"
»» Vedi anche la pagina frasi con numero per una lista di esempi.
Esempi d'uso
  • Il numero dei parlamentari di Camera e Senato in Italia è dai più ritenuto eccessivo.
  • Anche per fare la spesa al supermercato bisogna staccare il numero.
  • Avevo un numero telefonico sbagliato e non riuscivo a contattare l'utente.
Espressioni e Modi di Dire
Canzoni
  • Il pericolo numero uno (Cantata da: Claudio Villa e Gino Latilla; Anno 1957)
Definizioni da Cruciverba con soluzione
Definizioni da Dizionari Storici
Vocabolario grammaticale della lingua italiana del 1869
Numero - I nomi, oltre al genere maschile e femminile, hanno due numeri per dinotare ora un solo oggetto, ed ora più d'uno - cioè il singolare ed il plurale; il primo deriva dal latino singulus - (uno, unico) - e l'altro anche dal latino pluris che vale più, cioè più d'uno; quindi il nome è di numero singolare se indica un oggetto solo, ed è di numero plurale se indica più oggetti.

Per far passare un nome dal numero singolare al plurale, si muta l'ultima vocale di esso; per esempio, da bambino e da rosa (singolare) si fa bambini e rose (plurale) che significano più d'un bambino, più di una rosa.

In generale tutti i nomi maschili cambiano la lettera finale in i per indicare il plurale - come soldato, pesce, nipote, poeta, giornale, che fanno, soldati, pesci, nipoti ec.

I nomi femminili in a finiscono al plurale in e - Es. Una fanciulla virtuosa è il modello delle bennate fanciulle.

I nomi femminili in e terminano al plurale in i - come madre, moglie, veste, canzone, pittrice - che fan madri, mogli, vesti, canzoni ec.

I nomi monosillabi e quelli che han la desinenza in i, ie e in vocale accentata, non variano al plurale - come re, grù, virtù, città, specie ec. che son d'ambo i numeri.

Il verbo è anch'esso di numero singolare o di numero plurale. È di numero singolare se ha per soggetto un nome o un pronome al singolare. Es. Cesare vinse Pompeo. È di numero plurale il verbo che ha per soggetto un nome o un pronome al plurale - Es. I Galli incendiarono Roma (V. Verbo). [immagine]
Vocabolario dei sinonimi della lingua italiana del 1884
Numero, Novero - Numero è quantità di più cose o persone, non assolutamente determinata. - « C'era un gran numero di forestieri.» - Quando però si dice Novero, si intende di quantità determinata, o si ha riguardo alle cose o persone considerate una per una. - « E' nel novero degli oppositori.» Nel primo caso non si direbbe di certo: « La gente vi andò in gran novero.» [immagine]
Dizionario dei sinonimi - Zecchini del 1860
Quantità, Abbondanza, Numero - La parola numero esprime idea indeterminata se non è seguita dalla cifra; detto assolutamente, un numero, in numero accennano piuttosto una quantità discreta: quantità però è più, abbenchè la sua significazione possa essere modificata dalle parole poca o piccola: quantità meglio s'addice a cose che si vedano a monte; numero invece a cose che si possano o che si debbano contare: quantità di grano, d'uva; numero di soldati, di cavalli ecc. Abbondanza esprime quantità o numero che oltrepassa il necessario. Vi sono anni di carestia e anni di abbondanza; vive nell'abbondanza chi non ha mai da patire scarsezza di cose necessarie; ma l'abbondanza è anche figlia dell'economia e della moderazione ne' desiderii. [immagine]
Dizionario delle invenzioni, origini e scoperte del 1850
Numero d’oro - Metone ed Euctemoae, astronomi greci, si applicarono unitamente e con molto successo allo studio dell'astronomia; e combinando mediante sagacissimo calcolo tutte le osservazioni fatte sino a loro, formarono un periodo lunisolare, o un ciclo di diciannove anni, perchè dopo quello spazio di tempo i due astri si ritrovano periodicamente nelle stesse posizioni l'uno a riguardo dell'altro. Quel ciclo fu adottato nel 16 luglio anno 443 avanti Gesù Cristo, ed è tuttora in uso, ma con modificazioni rese necessarie dalla sua mancanza di precisione astronomica. Si chiama ciclo metonico, dal nome del suo inventore. Questa ingegnosissima scoperta prova estese cognizioni nell'astronomia. Ne fu si grande il successo in Grecia, che venne inciso a lettere d'oro, e il detto periodo ebbe nome di numero d'oro. [immagine]
Dizionario compendiato di antichità del 1821/1822
Numero d'oro - Così vien detto quel Numero, col quale si denota ciascuna Annata periodica del Ciclo di 19. Anni; e questa denominazione proviene a motivo che altre volte nei Calendarj scrivevasi questo Numero in Lettere d'oro. Non bisogna confondere questo Ciclo di 19. Anni col Ciclo Lunare, che è pure una rivoluzione o periodo di 19. Anni, dopo dei quali le nuove Lune cadono appunto nei medesimi giorni dei Mesi, in cui accadevano prima; e così di periodo in periodo.

Questo Ciclo, del quale non si fa quasi più uso, cominciava tre anni più tardi dell'altro parimente di 19. anni; ed è appunto con quest'ultimo che attualmente si nota l'Anno nei Calendarj (V. Ciclo, e Indizione Romana).
Navigazione
Parole in ordine alfabetico: numerica, numericamente, numeriche, numerici, numerico, numerini, numerino « numero » numerologa, numerologhe, numerologhi, numerologi, numerologia, numerologie, numerologo
Parole di sei lettere: numeri « numero » numida
Vocabolario inverso (per trovare le rime): ritmerò, fumerò, profumerò, sfumerò, schiumerò, spiumerò, calumerò « numero (oremun) » enumero, enumerò, soprannumero, raggrumerò, sumero, esumerò, desumerò
Indice parole che: iniziano con N, con NU, iniziano con NUM, finiscono con O

Commenti sulla voce «numero» | sottoscrizione

Scrivi un commento
I commenti devono essere in tema, costruttivi ed usare un linguaggio decoroso. Non sono ammessi commenti "fotocopia" o in maiuscolo.

Per inserire un commento effettua il login.


 
Dizy © 2013 - 2017 Prometheo Informativa Privacy - Avvertenze