Dizy - dizionario

login/registrati

contest - guida

Informazioni utili online sulla parola italiana «onore», il significato, curiosità, associazioni, sillabazione, anagrammi, definizioni da cruciverba, frasi di esempio, definizioni storiche, rime, dizionario inverso. Cosa vuol dire.


Onore

Parole Collegate
Associate (la prima parola che viene a mente, su 100 persone)
rispetto (14%), gloria (13%), onere (6%), merito (6%), medaglia (4%), disonore (4%), armi (3%), vostro (3%), uomo (2%), perso (2%), questione (2%), eroe (2%), militare (2%), dignità (2%), parola (2%)
Utili Link
Significato su Dizionari ed Enciclopedie online
Hoepli | Sabatini Coletti | Treccani | Wikipedia
Liste a cui appartiene
Sentimenti [Odio « * » Orgoglio]
Giochi di Parole
La parola onore è formata da cinque lettere, tre vocali e due consonanti.
Divisione in sillabe: o-nó-re. È un trisillabo piano (accento sulla penultima sillaba).
Anagrammi
Componendo le lettere di onore con quelle di un'altra parola si ottiene: +ara = aerarono; +fai = aerofoni; +gag = agognerò; +cra = ancorerò; +[dan, dna] = annoderò; +ani = annoierò; +tan = annoterò; +van = annovero; +zia = azionerò; +tac = carotone; +can = cenarono; +[csi, ics, sci] = censorio; +tic = cetorino; +cct = concerto; +cct = concreto; +cct = contorce; +cra = coronare; +tac = coronate; +cra = coronerà; ...
Vedi anche: Anagrammi per onore
Cambi
Cambiando una lettera sola si possono ottenere le seguenti parole: odore, onere, onora, onori, onoro.
Zeppe (e aggiunte)
Aggiungendo una sola lettera si può avere: sonore.
Parole con "onore"
Iniziano con "onore": onorerà, onorerò, onorerai, onorerei, onoreremo, onorerete, onorevole, onorevoli, onoreranno, onorerebbe, onoreremmo, onorereste, onoreresti, onorerebbero, onorevolezza, onorevolezze, onorevolmente.
Finiscono con "onore": sonore, disonore, ultrasonore.
Contengono "onore": disonorerà, disonorerò, disonorerai, disonorerei, monoreddito, disonoreremo, disonorerete, disonorevole, disonorevoli, monoreattore, monoreattori, disonoreranno, disonorerebbe, disonoreremmo, disonorereste, disonoreresti, disonorerebbero, disonorevolmente, fonoregistratore, fonoregistratori, fonoregistrazione, fonoregistrazioni.
»» Vedi parole che contengono onore per la lista completa
Parole contenute in "onore"
ore. Contenute all'inverso: ero.
Incastri
Inserendo al suo interno ari si ha ONORariE.
Lucchetti
Scartando le parti in comune (in coda e poi in capo), "onore" si può ottenere dalle seguenti coppie: onomastica/masticare.
Usando "onore" (*) si possono ottenere i seguenti risultati: afono * = afre; atono * = atre; buono * = bure; corono * = corre; amarono * = amarre; colon * = colore; cuciono * = cucire; logon * = logore; mentono * = mentre; mio * = minore; piovono * = piovre; compiono * = compire; incorono * = incorre; ricorono * = ricorre; scuciono * = scucire; spio * = spinore; ricuciono * = ricucire; riempiono * = riempire; appassiono * = appassire; riappassiono * = riappassire; ...
Lucchetti Riflessi
Usando "onore" (*) si possono ottenere i seguenti risultati: * eroda = onda; * erode = onde; fino * = fiore; * eroici = onici; * errai = onorai; sonno * = sonore; tenno * = tenore; fragno * = fragore; * errano = onorano; * errare = onorare; * errata = onorata; * errate = onorate; * errati = onorati; * errato = onorato; * errava = onorava; * erravi = onoravi; * erravo = onoravo; * errerà = onorerà; * errerò = onorerò; * errino = onorino; ...
Lucchetti Alterni
Scartando le parti in comune (in coda oppure in capo), "onore" si può ottenere dalle seguenti coppie: con/core, logon/logore, colon/colore.
Usando "onore" (*) si possono ottenere i seguenti risultati: afre * = afono; atre * = atono; bure * = buono; corre * = corono; * aie = onorai; amarre * = amarono; cucire * = cuciono; mentre * = mentono; * aree = onorare; * arie = onorari; * atee = onorate; * eroe = onorerò; piovre * = piovono; compire * = compiono; incorre * = incorono; ricorre * = ricorono; scucire * = scuciono; ricucire * = ricuciono; riempire * = riempiono; appassire * = appassiono; ...
Intarsi e sciarade alterne
Intrecciando le lettere di "onore" (*) con un'altra parola si può ottenere: fati * = fonatorie; mitra * = monitorare; mitra * = monitorerà; morto * = monorotore; mitrei * = monitorerei.
Definizioni da Cruciverba
Frasi con "onore"
»» Vedi anche la pagina frasi con onore per una lista di esempi.
Esempi d'uso
  • L'onore di quella ragazza è stato calpestato come nulla fosse.
  • E' un onore per me farti da testimone nel giorno delle tue nozze!
Proverbi
  • Il dare è onore, il chiedere è dolore.
Espressioni e Modi di Dire
  • Onore al merito
Libri
  • L'onore delle armi (Scritto da: Alessandro Tamburini; Anno 1998)
  • L'onore perduto di Katharina Blum (Scritto da: Heinrich Böll; Anno 1974)
Titoli di Film
  • L'onore dei Prizzi (Regia di John Huston; Anno 1985)
  • L'ospite d'onore (Regia di Richard Benjamin; Anno 1982)
  • Shenandoah - La valle dell'onore (Regia di Andrew V. McLaglen; Anno 1965)
Definizioni da Cruciverba con soluzione
Definizioni da Dizionari Storici
Vocabolario dei sinonimi della lingua italiana del 1884
Onesto, Onorato, Uomo d’onore, Uomo onorato - Onesto è colui che non deroga dai principii di onestà, e in tutto procede puramente e lealmente. - Onorato è colui a cui è fatto onore, e che si governa secondo le leggi dell'onore. - Uomo d'onore, modo più francese che italiano, equivale ad Uomo onorato; ma coloro che voglion cavare il sottile dal sottile ci vogliono vedere più scrupolo e più minutezza nell'osservanza di tali leggi. [immagine]
Onore, Onoranza, Onori - Onore è concetto di stima e di riverenza verso la virtù: Onore al merito; Ciascuno gli fa onore. Al grado, alla ricchezze e simili, si rendono gli Onori. - La Onoranza è dimostrazione pubblica, e spesso vistosa, di chi rende onore a qualcuno. [immagine]
Dizionario dei sinonimi - Zecchini del 1860
Gloria, Onore, Onoranza, Onori - Onore è parola di varii significati: avvi un vero e un falso onore o punto d'onore. L'onore, nella donna, riflette più specialmente la pudicizia, la modestia; nell'uomo, più la buona fede, l'onestà ne' contratti, la severa giustizia: ognuno ha un onore personale da conservare: l'onore della casa, della casta, inteso a un certo modo, è cosa la cui essenzialità e opportunità sono controvertbili, il secondo in ispecie. L'onore, o gli onori che si fanno a qualche personaggio sono proporzionati al suo merito, alla sua dignità: ognuno può farsi onore nel proprio posto, colla solerzia, coll'attenzione, collo zelo, colla fedeltà, colla rettitudine dell'operare, e se non foss'altro col vivere da galantuomo e da buon cittadino. Gloria è più di onore se si guarda all'esterno, all'apparenza; onore è più di gloria se si pon mente all'intrinseco: il gloria et honore coronasti eum del Salmista, considerato il valore de' vocaboli a questo modo, sarebbe posto nel voluto ordine di progressione. Onoranza è onore reso a qualche personaggio in qualche speciale occasione: è l'espressione in atti dell'onore che si vuol fare a qualcuno secondo il merito suo e la possibilità nostra. Far gli onori della casa è frase tutta speciale per esprimere quel buono, cordiale e urbano ricevimento che si fa a persona che ci rende visita: gli è il padrone o la padrona di casa che deve farli, o persona da essi specialmente a ciò commessa, quando grave motivo ne li impedisce. Onori poi in genere, dice meno di onore; qui il plurale non accresce, diminuisce: perchè onore dice cosa, preziosa cosa: onori invece, dimostrazione, ombra di essa cosa. [immagine]
Onorare, Render onore, Far onore, Riverire, Venerare, Rispettare, Adorare - Onorare è atto interno della mente, e fors'anche un po' del cuore; rendere onore, far onore, sono atti esterni, manifestazioni dell'interno sentimento; si rende onore a chi lo merita, a chi va; è un debito o un dovere: si fa onore a chi ci piace di così ricevere, incontrare, accompagnare; è una prova d'amicizia, di benevolenza, di rispetto: render onore è per lo più da minore a maggiore, o fra eguali per atto di cortesia; far onore può anche il maggiore al minore secondo il merito, ed è giustizia ed opportuno incoraggiamento. Riverire è atto di onorificenza verso persona maggiore di noi per qualsiasi titolo, e si presta per lo più nell'incontrarla e nell'accommiatarsi da lei; da qui le riverenze più o meno profonde: però il «distintamente la o vi riverisco» è frase che finisce molte lettere ove non si vogliano o debbano spendere molte parole in complimenti. Il rispetto, quando riflette persone, è sentimento tutto cordiale che non esclude la benevolenza, che anzi da quella proviene se ha da essere sincero; si manifesta cogli atti debiti, non esagerati, non clamorosi: si rispettano i genitori e i maggiori parenti; le persone assennate in genere, e in ispecie se superiori a noi direttamente: quando riflette le cose è atto di giustizia o di prudenza: rispetto alle leggi, ai magistrati; si rispettano le convenienze, le consuetudini e perfino le debolezze, i pregiudizii delle persone, dei paesi, perchè inutile e pericoloso sarebbe il contraddire a quelle. Venerare, asceticamente, la Madonna, i Santi; adorare, Dio solo. Per estensione e qualche volta per esagerazione diconsi venerate, venerabili, venerande, e così adorate, adorabili persone e cose che in effetto sono tutt'altro, ma così vuole il mondo: e si contentasse di parole sempre! [immagine]
Dabbene (uomo), Uomo d’onore, Uomo onesto - L'uomo onesto è quello che adempie a tutti i suoi doveri e che non fa mai alcuna cosa che non si debba fare; l'uomo dabbene è quello che fa tutto il bene che può e che deve fare; l'uomo d'onore è quello che non manca alla parola data, ad una clausola che, se non fu espressa, era chiaramente sottintesa; e che sa che niuno più di noi stessi è tenuto a rispettare l'onor nostro; che fa il bene come un dovere, e che adempie ai doveri proprii non come una necessità ma per convincimento, per delicatezza di coscienza e rettitudine di sentimenti: il vero uomo d'onore è quello al quale non si potrebbe imputare con verità un'azione disonesta o cattiva. [immagine]
Credito, Onore, Riputazione (levare il) - Il primo attacca l'uomo più negl'interessi pecuniarii, e più specialmente ancora il commerciante, l'uomo d'affari, colui che del credito proprio o commerciale, o artistico, o sicentifico vive: il negoziante, l'artista, il medico ecc. hanno un credito che frutta ad essi in proporzione. Il secondo attacca l'uomo più nel morale: l'uomo, la donna hanno un onore da conservare intatto; e abbenchè in qualche punto differiscano, parlando il linguaggio della società, pure in molte parti convengono assieme: chi leva l'onore ad una persona, l'uccide civilmente. Il terzo attacca l'uomo più nella parte, eziandio sensibilissima, dell'amor proprio e del merito personale: uno suda, studia anni ed anni, sacrifica comodi, inclinazioni, piaceri per farsi una buona riputazione, e per una parola, un motto, una perfida confidenza se la vede rovinare in un istante. [immagine]
Dizionario delle invenzioni, origini e scoperte del 1850
Legione d’onore - Istituzione proposta in Francia dal capo del governo, e adottata dal corpo legislativo addì 29. germinale anno X. (Ved. Ordini Militari) [immagine]
Navigazione
Parole in ordine alfabetico: onorato, onorava, onoravamo, onoravano, onoravate, onoravi, onoravo « onore » onorerà, onorerai, onoreranno, onorerebbe, onorerebbero, onorerei, onoreremmo
Parole di cinque lettere: onora « onore » onori
Vocabolario inverso (per trovare le rime): controtenore, signore, monsignore, sissignore, nossignore, minore, spinore « onore (erono) » sonore, ultrasonore, disonore, singapore, sapore, insapore, retrosapore
Indice parole che: iniziano con O, con ON, iniziano con ONO, finiscono con E

Commenti sulla voce «onore» | sottoscrizione

Scrivi un commento
I commenti devono essere in tema, costruttivi ed usare un linguaggio decoroso. Non sono ammessi commenti "fotocopia" o in maiuscolo.

Per inserire un commento effettua il login.


 
Dizy © 2013 - 2017 Prometheo Informativa Privacy - Avvertenze