Dizy - dizionario

login/registrati

contest - guida

Informazioni utili online sulla parola italiana «opera», il significato, curiosità, forma del verbo «operare» sillabazione, anagrammi, definizioni da cruciverba, frasi di esempio, definizioni storiche, rime, dizionario inverso. Cosa vuol dire.


Opera

Forma verbale
Opera è una forma del verbo operare (terza persona singolare dell'indicativo presente; seconda persona singolare dell'imperativo presente). Vedi anche: Coniugazione di operare.
Parole Collegate
»» Aggettivi per descrivere opera (teatrale, musicale, prima, lirica, ...)
Utili Link
Significato su Dizionari ed Enciclopedie online
Hoepli | Sabatini Coletti | Treccani | Wikipedia
Articoli interessanti e pagine web
Almanacco: Il nuovo teatro Sydney Opera House

Foto taggate opera

astratto

Murano
 
Giochi di Parole
La parola opera è formata da cinque lettere, tre vocali e due consonanti.
Divisione in sillabe: ò-pe-ra. È un trisillabo sdrucciolo (accento sulla terzultima sillaba).
Anagrammi
Cambiando l'ordine delle lettere si può avere questa parola: pareo.
Componendo le lettere di opera con quelle di un'altra parola si ottiene: +ram = amperora; +tum = amputerò; +tan = anatrope; +[api, pia] = appaierò; +pss = appresso; +tir = apritore; +sta = aspatore; +sir = aspirerò; +tic = capiterò; +tac = capotare; +col = capreolo; +toc = cooptare; +toc = coopterà; +cip = coppiera; +tic = copriate; +dir = deporrai; +din = dipanerò; +cip = epicarpo; +tic = erpicato; +[csi, ics, sci] = esocarpi; +sir = esporrai; +[avi, iva, vai, ...] = evaporai; ...
Vedi anche: Anagrammi per opera
Cambi
Cambiando una lettera sola si possono ottenere le seguenti parole: obera, opere, operi, opero, oserà, spera.
Cambiando entrambi gli estremi della parola si possono avere: speri, spero, sperò.
Scarti
Rimuovendo una sola lettera si può avere: pera.
Scavalco
Spostando la prima lettera al posto dell'ultima si ha: pero.
Zeppe (e aggiunte)
Aggiungendo una sola lettera si possono ottenere le parole: operai, opterà.
Parole con "opera"
Iniziano con "opera": operai, operaia, operaie, operaio, operano, operare, operata, operate, operati, operato, operava, operavi, operavo, operacce, operammo, operandi, operando, operante, operanti, operarci, operarla, operarle, operarli, operarlo, operarmi, operarsi, operarti, operarvi, operasse, operassi, ...
Finiscono con "opera": adopera, coopera, riopera, scoperà, sciopera, riadopera, manodopera.
Contengono "opera": adoperai, cooperai, rioperai, scoperai, adoperano, adoperare, adoperata, adoperate, adoperati, adoperato, adoperava, adoperavi, adoperavo, cooperano, cooperare, cooperata, cooperate, cooperati, cooperato, cooperava, cooperavi, cooperavo, rioperano, rioperare, rioperata, rioperate, rioperati, rioperato, rioperava, rioperavi, ...
»» Vedi parole che contengono opera per la lista completa
Parole contenute in "opera"
era, per, pera.
Incastri
Inserito nella parola adì dà ADoperaI; in coi dà COoperaI; in rii dà RIoperaI; in sci dà SCoperaI; in cono dà COoperaNO; in core dà COoperaRE; in cova dà COoperaVA; in covi dà COoperaVI; in covo dà COoperaVO; in rita dà RIoperaTA; in riti dà RIoperaTI; in rito dà RIoperaTO; in riva dà RIoperaVA; in rivo dà RIoperaVO; in scii dà SCIoperaI; in conte dà COoperaNTE; in conti dà COoperaNTI; in cosse dà COoperaSSE; in cossi dà COoperaSSI; in coste dà COoperaSTE; ...
Lucchetti
Scartando le parti in comune (in coda e poi in capo), "opera" si può ottenere dalle seguenti coppie: opporti/portiera, opprimi/primiera, optasti/tastiera, opus/userà.
Usando "opera" (*) si possono ottenere i seguenti risultati: miope * = mira; suo * = supera; como * = compera; creo * = creperà; mapo * = mapperà; * aera = opererà; * aero = opererò; palo * = palperà; pomo * = pomperà; raso * = rasperà; salo * = salperà; taro * = tarperà; temo * = tempera; topo * = topperà; * aerai = opererai; * aerei = opererei; * aiate = operiate; scapo * = scapperà; spero * = sperpera; usuro * = usurperà; ...
Lucchetti Riflessi
Usando "opera" (*) si possono ottenere i seguenti risultati: * areale = opale; * areali = opali; assiepo * = assira; campo * = camera; colpo * = colera; * aretino = optino; pappo * = papera; raspo * = raserà; salpo * = salerà; tarpo * = tarerà; tempo * = temerà; scalpo * = scalerà; usurpo * = usurerà.
Cerniere
Scartando le parti in comune (prima in capo e poi in coda), "opera" si può ottenere dalle seguenti coppie: miope/rami, pope/rap.
Usando "opera" (*) si possono ottenere i seguenti risultati: * miope = rami; rami * = miope.
Lucchetti Alterni
Usando "opera" (*) si possono ottenere i seguenti risultati: * userà = opus; mira * = miope; * area = operare; * atea = operate; * portiera = opporti; * primiera = opprimi; * tastiera = optasti; operazione * = razionerà.
Intarsi e sciarade alterne
Intrecciando le lettere di "opera" (*) con un'altra parola si può ottenere: ci * = copierà; * ti = opterai; * eri = opererai; * pii = oppierai; core * = coopererà; * siti = ospiterai; poli * = popolerai; aderì * = adopererai; adite * = adoperiate; cisti * = copisteria; * primi = opprimerai; * pugni = oppugnerai; * zioni = opzionerai; spiri * = sopperirai; spesi * = soppeserai; sport * = sopporterà; prendi * = propenderai; prugni * = propugnerai; sciite * = scioperiate; sporti * = sopporterai; ...
Rotazioni
Slittando le lettere in egual modo si ha: stive.
Definizioni da Cruciverba
Frasi con "opera"
»» Vedi anche la pagina frasi con opera per una lista di esempi.
Esempi d'uso
  • Quando completò la sua opera tutti rimasero sbalorditi.
  • Oggi assisterò ad una grande opera al Teatro Petruzzelli.
  • Stamattina dovrebbe venire il manovale per la messa in opera del parquet in camera da letto.
Proverbi
  • Chi ben comincia è a metà dell'opera.
Libri
  • L'opera al nero (Scritto da: Marguerite Yourcenar; Anno 1968)
Titoli di Film
  • Il fantasma dell'opera (Regia di Joel Schumacher; Anno 2004)
  • Una notte all'opera (Regia di Sam Woods; Anno 1935)
  • Il fantasma dell'opera (Regia di Rupert Julian; Anno 1925)
Definizioni da Cruciverba con soluzione
Definizioni da Dizionari Storici
Vocabolario dei sinonimi della lingua italiana del 1884
Opera, Lavoro, Fatica, Travaglio - Compendiamo dal Grassi:
«Opera è dal latino opera, con una gran parte dei suoi significati, aggiuntivi quelli affini di res (cosa) e negotium. - Lavoro viene dal latino labor; ma coi significati di opus (opera). - Fatica deriva dal verbo latino fatigare, assumendo i significati di labor. - Travaglio ha la radice in trave; ed è voce coniata nei secoli barbari, ne' quali si chiamò travallus, quel castello di quattro travi congiunte in quadro da altre travi trasversali, entro il quale si mettono le bestie fastidiose e intrattabili, per medicarle o ferrarle. Quindi opera è vocabolo generico d'ogni operazione dell'uomo, fatta o da farsi, come pure lavoro; ma opera esprime, per lo più, azioni morali, e lavoro opere corporali. Questo trae con sè alcuna impressione di fatica e di bassezza; il che si fa evidente nei derivati. Lavorare, posto assolutamente, significa Coltivare la terra. Fatica è più di lavoro, in quanto che quella è un effetto di questo. Travaglio non è opera, nè lavoro, nè fatica, ma sì affanno, agitazione.» [immagine]
Dizionario dei sinonimi - Zecchini del 1860
Libro, Volume, Tomo, Codice, Opera - Un'opera in genere si dice libro: che libro leggete? che cos'è questo libro? Un'opera poi può esser divisa in più volumi; ciò si vede ogni giorno. Vi sono per altro certe opere divise ordinariamente in libri, e in particolare le storie, siano esse di molti volumi o di uno solo. Poi libro di conti, libro mastro, libro della spesa di casa e simili; e volume d'atti: nè si potrebbe dire viceversa: volume de' conti, libro d'atti. Cosa di grande o piccolo volume, intendesi della sua massa. Tomo dicesi pure al volume; ma volume è più riferibile alla massa, e tomo alla divisione dell'opera o delle materie sue: per economia si fanno certe volte legare più tomi in un solo volume. Codice, quando non ha il senso legale, significa volume di scritture antiche manoscritte: codice membranaceo, cartaceo e simili. [immagine]
Opera, Lavoro, Fatica, Travaglio, Opra - Opera, il lavoro dell'uomo specialmente, e molte volte il frutto o prodotto suo: un libro si dice opera; una statua, un quadro o consimile capo d'arte opera eziandio, e anco lavoro; bel lavoro, gentil lavoro quello in cui l'opera della mano e della pazienza è molta, e forse più che quella dell'intelligenza; opera in musica; e a questa, per antonomasia, opera. Fatica è lavoro eccessivo per durata o peso o difficoltà: travaglio è fatica dolorosa, penosa: il travaglio della mente è quel ruminare di essa sulle cose, e tanto che per la soverchia tensione per lo meno affatica: dura fatica l'istruire gli ignoranti; durissima, persuadere i testardi, e sovente è opera gettata. Lavori poi diciamo particolarmente i campestri, e così lavoratore per contadino; e campo lavorato quello in cui già passò l'aratro ed è pronto a ricevere la semente; a taluni putono alquanto di gallicismo, ma io li credo di buon conio. Opra è forma poetica, contrazione di opera: chi ben comincia è alla metà dell'opra: ma qualche volta non è vero. [immagine]
Dizionario delle invenzioni, origini e scoperte del 1850
Opera - Rappresentazione sulle scene di un componimento drammatico, i di cui versi si cantano e sono accompagnati da sinfonia, balli, balletti, con abiti magnifici, belle decorazioni e macchine sorprendenti. Si vuole che Ottavio Rinuccini, poeta italiano nato in Firenze, fosse inventore di questo genere di spettacolo, il quale non fu mai noto agli antichi; altri ne danno il vanto ad un gentiluomo romano per nome Emilio Cavalieri. Quando il Cardinale Bernardo Bibiena fece rappresentare nel 1516 la commedia intitolata La Calandra, il pittore Baldassarre Peruzzi riuscì ad accrescere l'interesse e la illusione con la ricchezza delle decorazioni. Gli autori vogliono che il cardinale Mazarrino portasse in Francia il gusto per le Opere, ed i Francesi van debitori al marchese di Soudeac del primo grado di perfezione nelle macchine adatte a tali spettacoli. Nel 1661 l'abate Perrin, che aveva già data in luce una pastorale in versi francesi ed in cinque atti, di cui Cambert soprintendente alla musica aveva composte le arie, diede la sua Arianna. Bensì l'Opera francese era lungi dall'esser giunta a quella perfezione alla quale la condussero di poi i versi di Quinault e la musica di Lulli. Un'autore dei nostri tempi osserva che nessuna donna era ancora comparsa sul teatro de l'opera di Parigi, allorchè nel 1681 nel ballo del Trionfo dell'amore si videro pella prima volta delle ballerine; siffatte parti si facevano per lo innanzi da uomini vestiti da donne. [immagine]
Opera Buffa - L'invenzione in Italia di questa specie di componimento non è più vecchia del secolo XVIII. Si cominciò da scene comiche in due sogetti, collegate appena fra loro da un filo leggierissimo, che si eseguirono in vece di ballo fra un atto e l'altro delle opere serie, e si chiamavano allora scena buffa. Il buon successo di quel saggio indusse gli autori a dare a tali scene maggiore consistenza; fu più forte e seguitato l'intreccio; vi si fecero entrare sino a tre ed anche quattro personaggi, e siffatte produzioni, sempre divise in due parti, si dissero intermezzi a motivo del posto in cui si eseguivano. Il genere piacque molto, perchè dava occasione a variare sommamente il tuono e le forme della musica; e quindi l'opera buffa è indubitatamente quella che i compositori italiani abbiano perfezionata maggiormente. [immagine]
Opera comica - E' in Francia un dramma di genere misto, che ha della commedia inquanto all'intreccio ed ai soggetti, e dell' Opera per il canto che v'è frammischiato. Questo spettacolo trae l'origine dai diversi teatri di la Foire che principiarono a comparire nel 1617. Henoré, fabbricante di candele in Parigi, dopo aver provvisto per più anni di lumi il teatro, pensò d' intraprenderne uno, ed ottenne nel 1624 il privilegio di una nuova opera comica. Non recitò mai egli stesso, ma ebbe buoni attori nella sua compagnia. Nel 1627 cedè il suo privilegio a Pontau, nelle di cui mani l'opera comica fu condotta alla sua perfezione. [immagine]
Opera (Ballo dell’) - Il cavaliere di Bouillon, che si faceva chiamare il principe d'Alvernia, diede il progetto di questo ballo, ed ebbe seimila franchi di pensione per tale oggetto. Il primo ballo dell'Opera in Parigi fu dato a dì 2 gennajo 1716. [immagine]
Navigazione
Parole in ordine alfabetico: opalino, opalizzata, opalizzate, opalizzati, opalizzato, opalo, open « opera » operabile, operabili, operabilità, operacce, operaccia, operai, operaia
Parole di cinque lettere: opalo « opera » opere
Vocabolario inverso (per trovare le rime): compera, pomperà, romperà, eromperà, interromperà, irromperà, corromperà « opera (arepo) » scoperà, adopera, riadopera, manodopera, sciopera, riopera, coopera
Indice parole che: iniziano con O, con OP, iniziano con OPE, finiscono con A

Commenti sulla voce «opera» | sottoscrizione

Scrivi un commento
I commenti devono essere in tema, costruttivi ed usare un linguaggio decoroso. Non sono ammessi commenti "fotocopia" o in maiuscolo.

Per inserire un commento effettua il login.


 
Dizy © 2013 - 2017 Prometheo Informativa Privacy - Avvertenze