Dizy - dizionario

login/registrati

contest - guida

Informazioni utili online sulla parola italiana «operaio», il significato, curiosità, aggettivo qualificativo, sillabazione, anagrammi, definizioni da cruciverba, frasi di esempio, definizioni storiche, rime, dizionario inverso. Cosa vuol dire.


Operaio

Aggettivo
Operaio è un aggettivo qualificativo. Forme per genere e per numero: operaia (femminile singolare); operai (maschile plurale); operaie (femminile plurale).
Parole Collegate
»» Sinonimi e contrari di operaio (proletario, lavoratore, manovale, salariato, ...)
Utili Link
Significato su Dizionari ed Enciclopedie online
Hoepli | Sabatini Coletti | Treccani | Wikipedia
Liste a cui appartiene
Mestieri [Omeopata « * » Operatore]

Foto taggate operaio

una mano di bianco

Metropolis!
 
Giochi di Parole
La parola operaio è formata da sette lettere, cinque vocali e due consonanti.
Divisione in sillabe: o-pe-rà-io. È un quadrisillabo piano (accento sulla penultima sillaba).
Anagrammi
operaio si può ottenere combinando le lettere di: poro + aie; [pio, poi] + aero; [ero, ore, reo] + paio; eroi + poa.
Componendo le lettere di operaio con quelle di un'altra parola si ottiene: +can = aeroponica; +sms = assopiremo; +[csi, ics, sci] = ieroscopia; +tic = ipotecario; +sms = operassimo; +[tar, tra] = operatoria; +tre = operatorie; +zen = operazione; +tap = opoterapia; +pet = opoterapie; +pss = oppiassero; +slat = aeropostali; +cult = copulatorie; +[dune, nude] = indoeuropea; +[dati, dita] = iodoterapia; +[dite, tedi] = iodoterapie; +[nati, tina] = ionoterapia; +enti = ionoterapie; +diti = ipotiroidea; +sten = nosoterapie; ...
Vedi anche: Anagrammi per operaio
Cambi
Cambiando una lettera sola si possono ottenere le seguenti parole: operaia, operaie, operano, operato, operavo.
Scarti
Rimuovendo una sola lettera si può avere: operai.
Altri scarti con resto non consecutivo: operi, opero, peri, pero, paio.
Parole contenute in "operaio"
era, per, pera, opera, operai.
Lucchetti
Usando "operaio" (*) si possono ottenere i seguenti risultati: scoperà * = scio; * iota = operata; * osta = operaista; * oste = operaiste; * osti = operaisti; * ostica = operaistica; * ostici = operaistici; * ostico = operaistico; * ostiche = operaistiche.
Lucchetti Riflessi
Scartando le parti in comune (in coda e il riflesso in capo), "operaio" si può ottenere dalle seguenti coppie: operava/avio.
Cerniere
Usando "operaio" (*) si possono ottenere i seguenti risultati: ori * = rioperai.
Lucchetti Alterni
Scartando le parti in comune (in coda oppure in capo), "operaio" si può ottenere dalle seguenti coppie: operata/iota.
Usando "operaio" (*) si possono ottenere i seguenti risultati: scio * = scoperà.
Intarsi e sciarade alterne
Intrecciando le lettere di "operaio" (*) con un'altra parola si può ottenere: * tv = operativo.
Definizioni da Cruciverba
Frasi con "operaio"
»» Vedi anche la pagina frasi con operaio per una lista di esempi.
Esempi d'uso
  • E' stata una grande soddisfazione partire in azienda da operaio e arrivare fino alla dirigenza.
  • L'operaio che ho chiamato per tinteggiare la mia casa è molto bravo.
  • Ricordo che negli anni Settanta esisteva un gruppo extraparlamentare che si ispirava al potere operaio.
Espressioni e Modi di Dire
Definizioni da Cruciverba con soluzione
Definizioni da Dizionari Storici
Vocabolario dei sinonimi della lingua italiana del 1884
Artigiano, Artiere, Bracciante, Operajo, Artista, Mestierante, Artefice - Artigiano è Colui che esercita arti manuali. - Artista Chi specialmente esercita le belle arti. - Artiere si usa generalmente come qualificativo di classi sociali. Per es.: I possidenti e gli artieri. - L'Artefice Colui che esercita un'arte meccanica, ma più o meno nobile, e che richiede tanta o quanta applicazione di mente. - L'Operajo è colui che lavora a giornata per conto altrui. - Bracciante è quello che campa sul lavoro delle sue braccia, senza considerazione a un'arte o mestiere determinato. - Mestierante, chi esercita un mestiere per vivere. [immagine]
Dizionario dei sinonimi - Zecchini del 1860
Artefice, Artista, Artigiano, Artiere, Operaio - Artista è chi professa una delle arti liberali: al giorno d'oggi, per un certo e giusto desiderio di nobilitare ogni merito, dicesi artista anche chi si dimostra eccellente in un'arte manuale: si dice d'un fabbro che abbia compito un lavoro complicato e finitolo con un certo gusto: « ei non è un artigiano, è un artista »; però di tutto s'abusa, e vediamo parrucchieri, sarti, ecc. intitolarsi artisti. Artefice è chi fra' mestieri o arti meccaniche esercita le più nobili, e chi in esse sa farsi discernere; era prima ciò che ora dicesi artista: per dire presso a poco ciò che s'intende per artista nell'ultimo significato, ora dobbiam dire valente artefice. Artigiano è il manuale che va a lavorare alla giornata in opere puramente meccaniche. Artiere è chi vive d'un'arte manuale, tuttochè faccia soltanto lavorare altri; il piccolo fabbricante, il bottegaiuccio che vende i proprii prodotti sono artieri. Operaio è affine d'artigiano; però val meno, perchè vuol l'aggettivo abile per suonar bene; operaio è chi fa opera manuale qualunque; ha però senso traslato: operai evangelici. [immagine]
Manuale, Manifattore, Lavorante, Lavoratore, Operaio, Mercenario - Manifattore è chi ha fabbrica di quelle merci dette in giornata manifatture: il manifattore adopera uomini e macchine: certuni fra questi non pongono tra gli uni e le altre gran differenza. Lavorante chi lavora nelle botteghe e nelle officine; sa un'arte o finisce d'impararla; lavora attorno a quelle cose a cui non puossi adattare meccanismo, come abiti, scarpe (anche per cucire questi ora, 1858, apposite macchine si adoperano), cappelli e via discorrendo. Lavoratore, generico, e per antonomasia, chi lavora molto: lavoratore per contadino, come dicono molti vocabolaristi forse copiando un dall'altro, mi pare troppo vicino al laboureur de' Francesi; e nol direi, prima perchè non necessario, avendo altri vocaboli proprii: bifolco, agricoltore, giardiniere, ortolano ecc., e poi perchè non vedo nel laborare latino significato che autorizzi questa derivazione nelle due lingue; onde se laboureur è francese affatto, lavoratore in questo senso sarebbe francesismo. Manuale chi fa lavoro assolutamente materiale e meccanico: mestiere, lavoro manuale, anco il copiare materialmente opera altrui. Operaio colui che lavorando guadagna onestamente una mercede. Mercenario, chi nulla fa senza anticipata condizione di pagamento: quanto il primo è onesto, tanto l'altro è spregevole. [immagine]
Dizionario Tommaseo-Bellini del 1865-1879
Operajo - e † OPERARIO. S. m Quegli che dà a prezzo il suo lavoro manuale. Aur. lat. Operarius. [Cont.] Biring. Pirot. II. 14 L'operaio cavar possa con la sua canna il vetro dal concone. E III. 3. L'operajo fonditore vi possa facilmente… arrivare. = Annot. Vang. (C) E fa' che la fatica del tuo operajo non rimanga a te. Cr. 4. 9. 4. E così delle diversità delle generazioni, distintamente poste, potrà quella degli operai minor numero compiere il lavorìo. E cap. 18. 9. Ne' luoghi ardenti e secchi s'adombri l'uva…, se però la picciolezza della vigna. ovvero la facultà lo permette dell'operajo. Mor. S. Greg. E ben si può dire, che la gente Giudea anzi l'avvenimento del nostro Redentore avesse molti buoi, imperocchè ebbe molti operai. Fior. Ital. 25. (M.) Trovò un operario egizio che battea un ebreo. Ar. Cinq. Cant. 1. 60. La sera, dopo le fatiche a mensa, Tra gli operari con ridenti ciglia Le giuste parti a questo, e a quel dispensa. Belc. Prat. Spir. cap. 98. (Man.) Il magno Abramio stando in cella fece chiamare a sè l'operario. [Camp.] Bib. Eccl. 19. L'operario (Operarius) ebrioso non arricchirae; e colui che disperge le cose piccole, a poco a poco cade giù. E Matt. 10. Perocchè egli è degno l'operario della mercede sua. E S. Gio. Gris. Om. Ma quali operarii chiama qui? Certo li dodici discepoli. Perchè adunque avendo detto li operarii sono pochi, non aggiunse altri al numero de' discepoli…? E altrove: Digno è l'operario del cibo suo. – Così in altri luoghi. Dant. Conv. 271. (Gh.) Intra operarii e artefici di diverse arti e operazioni. [Cam.] Giusti, Prov. Tos. p. 23. A mezzo gennajo, metti l'operajo.

2. Fig. Franc. Sacch. Op. div. 54. (C) Noi siamo fatti venire in questa brieve, e misera vita, acciocchè come operai acquistiamo vita eterna.

Segner. Sent. Oraz. 41. (M.) Restando in Roma sarebbe stato un buon operario della vigna del Signore.

3. Operajo di chiese, monasterii, e sim., vale Quegli che soprantende alle fabbriche, e al governo di essi. Bocc. Test. 2. (C) Un palietto piccolo di drappo foderato di zendado giallo, tutto sie dato agli operai di S. Jacopo di Certaldo, ed essi operai gli debbono guardare, e salvare, mentre durano, a' servigi della detta chiesa di S. Jacopo. Tac. Dav. ann. 4. 56. Che Marco Lepido, cui toccò quella provincia s'eleggesse un operajo a fare quel tempio. Stat. Pist. Volg. 3. (M.) Ed allora l'altro operario non possa uscire di fuori della cittade. E appresso: Ancora ordiniamo che li detti operari siano tenuti di tenere tutto lo tesauro. Stat. S. Jac. p. 1. (Gh.) Questo è lo statuto dell'Opera del beato apostolo Messer Santo Jacopo,… fatto e composto… per Guillielmo (Guglielmo) Bartromei ed Agnolo Senormanni, sin quello tempo operari della dicta (detta) Opera,… [G.M.] Borghin. Raff. Rip. Si trasferì a Pisa, dove dall'operajo del Duomo gli furono allogati due quadri per mettere in chiesa.

[T.] Vang. Fatta la convenzione cogli operai, d'un danaro al dì. Cavalc. Esp. Simb 2. 54. Niuno conduce l'operajo nella sua vigna ad intenzione di pagarlo pur se non gli la guasta, ma perchè la lavori.

T. Operajo della stamperia. – Operajo di figuline.

T. Libretto d'operajo, Che attesta i suoi buoni portamenti.

Col pron. posses. T. I suoi operai.

II. T. Vang. La messe dimolta, gli operai pochi, Di chi si presta in nome di Dio alle opere del bene.

III. T. Chi sopraintende a fabbrica fatta per conto d'un corpo morale, e all'amministrarne le rendite. Belleb. Stat. S. Jacop. 22. Pagamento dell'affitto fatto agli operai della ditta opera. Bocc. Testam 30. – Belleb. Stat. S. Jacop. volg. 9. Nullo pigionavile possa fare alcuna spesa nelle ditte case… senza licenza delli operai. Docum. Sen. Art. 265. Debba l'operajo predetto prestare a loro legname per fare e' ponti. – Operajo d'un collegio.
Operajo - [T.] Agg. Aur. lat. in altro senso. T. Le api maschie e le api operaje.
Navigazione
Parole in ordine alfabetico: operabili, operabilità, operacce, operaccia, operai, operaia, operaie « operaio » operaismi, operaismo, operaista, operaiste, operaisti, operaistica, operaistiche
Parole di sette lettere: operaie « operaio » operano
Lista Aggettivi: opalino, open « operaio » operaista, operante
Vocabolario inverso (per trovare le rime): sugheraio, bandieraio, bicchieraio, panieraio, cocomeraio, ceneraio, viperaio « operaio (oiarepo) » polveraio, pecoraio, agoraio, fioraio, capraio, ginepraio, carraio
Indice parole che: iniziano con O, con OP, iniziano con OPE, finiscono con O

Commenti sulla voce «operaio» | sottoscrizione

Scrivi un commento
I commenti devono essere in tema, costruttivi ed usare un linguaggio decoroso. Non sono ammessi commenti "fotocopia" o in maiuscolo.

Per inserire un commento effettua il login.


 
Dizy © 2013 - 2017 Prometheo Informativa Privacy - Avvertenze