Dizy - dizionario

login/registrati

contest - guida

Informazioni utili online sulla parola italiana «ordine», il significato, curiosità, associazioni, sillabazione, anagrammi, definizioni da cruciverba, frasi di esempio, definizioni storiche, rime, dizionario inverso. Cosa vuol dire.


Ordine

Parole Collegate
Associate (la prima parola che viene a mente, su 100 persone)
disordine (12%), caos (8%), pubblico (7%), pulizia (5%), comando (5%), perentorio (3%), cronologico (3%), giorno (2%), nuovo (2%), sparso (2%), planetario (2%), religioso (2%), assetto (2%), cose (2%), costituito (2%), meticoloso (2%)
Utili Link
Significato su Dizionari ed Enciclopedie online
Hoepli | Treccani | Wikipedia

Foto taggate ordine

Sono pronte per l'inverno

Maglioni
 
Giochi di Parole
La parola ordine è formata da sei lettere, tre vocali e tre consonanti.
Divisione in sillabe: ór-di-ne. È un trisillabo sdrucciolo (accento sulla terzultima sillaba).
Anagrammi
ordine si può ottenere combinando le lettere di: [neo, noè] + dir; [eri, ire, rei] + don.
Componendo le lettere di ordine con quelle di un'altra parola si ottiene: +[aro, ora] = aderirono; +ava = aderivano; +poa = adoperino; +ara = adornerai; +[era, rea] = adornerei; +[ami, mai, mia] = amerindio; +hac = anorchide; +tai = anteridio; +ama = armadione; +bel = benedirlo; +bei = bidonerei; +tac = canditore; +hac = chiarendo; +cru = condurrei; +[csi, ics, sci] = consideri; +con = corindone; +col = declorino; +tac = decoranti; +cui = decurioni; +dal = delirando; ...
Vedi anche: Anagrammi per ordine
Cambi
Cambiando una lettera sola si possono ottenere le seguenti parole: ondine, ordina, ordini, ordino, ordire, ordite.
Scarti
Scarti di lettere con resto non consecutivo: orde.
Parole con "ordine"
Iniziano con "ordine": ordinerà, ordinerò, ordinerai, ordinerei, ordineremo, ordinerete, ordineranno, ordinerebbe, ordineremmo, ordinereste, ordineresti, ordinerebbero.
Finiscono con "ordine": disordine, subordine, sottordine, contrordine, superordine.
Contengono "ordine": coordinerà, coordinerò, riordinerà, riordinerò, coordinerai, coordinerei, preordinerà, preordinerò, riordinerai, riordinerei, subordinerà, subordinerò, coordineremo, coordinerete, preordinerai, preordinerei, riordineremo, riordinerete, subordinerai, subordinerei, coordineranno, coordinerebbe, coordineremmo, coordinereste, coordineresti, preordineremo, preordinerete, riordineranno, riordinerebbe, riordineremmo, ...
»» Vedi parole che contengono ordine per la lista completa
Parole contenute in "ordine"
din, dine, ordì.
Incastri
Si può ottenere da ore e din (ORdinE).
Inserito nella parola cora dà COordineRA (coordinerà); in coro dà COordineRO (coordinerò).
Inserendo al suo interno ari si ha ORDINariE.
Lucchetti
Scartando le parti in comune (in coda e poi in capo), "ordine" si può ottenere dalle seguenti coppie: orco/codine, orla/ladine, orto/todine, ordiate/atene, ordirà/rane, ordire/rene, ordisce/scene, ordita/tane, ordiva/vane.
Usando "ordine" (*) si possono ottenere i seguenti risultati: fiordi * = fine; * nere = ordire; * nera = ordirà; * nero = ordirò; * nevi = ordivi; * nevo = ordivo; * nessi = ordissi; * nesti = ordisti.
Lucchetti Riflessi
Scartando le parti in comune (in coda e il riflesso in capo), "ordine" si può ottenere dalle seguenti coppie: orna/andine, orno/ondine, ordirete/eterne.
Usando "ordine" (*) si possono ottenere i seguenti risultati: coro * = codine; laro * = ladine; * ente = ordite; * enti = orditi; pero * = pedine; toro * = todine; carro * = cardine; sparo * = spadine; verro * = verdine; albero * = albedine; rigiro * = rigidine; abituro * = abitudine; stupirò * = stupidine.
Cerniere
Scartando le parti in comune (prima in capo e poi in coda), "ordine" si può ottenere dalle seguenti coppie: lordi/nel.
Lucchetti Alterni
Scartando le parti in comune (in coda oppure in capo), "ordine" si può ottenere dalle seguenti coppie: ordii/nei, ordirà/nera, ordire/nere, ordirò/nero, ordissi/nessi, ordisti/nesti, ordivi/nevi, ordivo/nevo.
Usando "ordine" (*) si possono ottenere i seguenti risultati: * codine = orco; * ladine = orla; * todine = orto; ordinavo * = navone; ordinerò * = nerone; * rene = ordire; * rane = ordirà; * tane = ordita; * vane = ordiva; * atene = ordiate; * aie = ordinai; * scene = ordisce; * alee = ordinale; * aree = ordinare; * arie = ordinari; * atee = ordinate; * navone = ordinavo; * nerone = ordinerò.
Sciarade incatenate
La parola "ordine" si può ottenere (usando una volta sola la parte uguale) da: ordì+dine.
Intarsi e sciarade alterne
Intrecciando le lettere di "ordine" (*) con un'altra parola si può ottenere: calo * = cordialone.
Definizioni da Cruciverba
Frasi con "ordine"
»» Vedi anche la pagina frasi con ordine per una lista di esempi.
Esempi d'uso
  • E' difficile mantenere l'ordine negli armadi quando sono troppo piccoli e molto pieni.
  • Per questioni di ordine pubblico, l'affluenza alla sala è limitata a 100 persone.
  • L'ordine di servizio riportava una modifica fatta a penna.
Espressioni e Modi di Dire
  • Ritirarsi in buon ordine
Libri
  • Harry Potter e l'Ordine della Fenice (Scritto da: J.K. Rowling; Anno 2003)
Titoli di Film
  • Harry Potter e l'Ordine della Fenice (Regia di David Yates; Anno 2007)
Definizioni da Cruciverba con soluzione
Definizioni da Dizionari Storici
Vocabolario dei sinonimi della lingua italiana del 1884
Disciplina, Regola, Regolamento, Ordine - la Disciplina, nei pubblici istituti, è l'osservanza esatta di ogni parte del regolamento, massimamente per ciò che riguarda la morale: negli eserciti la disciplina è il tutto e, mancando quella, l'esercito si disfà. - Regole sono tutte le consuetudini e i modi pratici da mettere ad effetto il Regolamento, che è la legge scritta, secondo la quale si governa l'istituto. - Ordine è quando ciascuno fa quel che dee, nè turba l'opera o l'ufficio degli altri; e allora tutto procede senza turbamenti o romori. [immagine]
Ordine, Comando, Comandamento, Precetto, Ordinazione - L'Ordine si può dare anco per iscritto; il Comando, a voce sempre: così il comando, nelle manovre dei soldati, è fatto ad alta voce: poi l'ordine se ha da essere nell'ordine, deve venire dal superiore, e perciò da chi ha diritto di darlo; il comando eziandio da ragazzaccio impertinente e mal educato, onde ad ogni comando non si ubbidisce come ad ogni ordine si deve fare. - Comandamenti, per antonomasia, quei del decalogo e della Chiesa. - Il Precetto è una specie di comando o di comandamento, ma meno generale, e che oltre l'ingiungere, inségna (praecipio). L'Ordine, come si sa, è un sacramento. - L'Ordinazione, in questo senso, è la formola, la materia, la forma ecc., con cui si conferisce questo sacramento. Le Ordinazioni del medico, sono altra cosa. [immagine]
Dizionario dei sinonimi - Zecchini del 1860
Ceto, Ordine, Classe, Condizione, Stato, Grado, Qualità - Stato è il complesso delle condizioni dell'essere civile dell'uomo; lo stato, in parte si ha dai genitori, dalla famiglia; in parte, ed è la maggiore, si forma da noi; stato buono, florido, mediocre, basso, cattivo stato: la qualità devesi alla nascita il più delle volte; qualche volta l'individuo se la fa da sè o per vero merito o per fortuna: uomo di qualità è persona locata in alto nella gerarchia sociale. Il grado si guadagna, ed è conferito da chi spetta. Dà una certa qualità il grado, e più se elevato: è un elemento dello stato della persona che lo ha.

«Ceto, sebbene la Crusca nol noti, è dell'uso, ed è latinismo accettabile. Ceto de' nobili, ceto medio. Condizione esprime il grado sociale, misurato secondo l'avere e il potere. Ordine esprime la suddivisione delle classi sociali, secondo i gradi d'onore o d'uffizio: l'ordine degli avvocati. Classe esprime una suddivisione sociale, ma non faciente corpo: la classe de' poveri, la classe de' ricchi. Nessuno direbbe il ceto de' ricchi; perchè ceto indica un corpo morale, una specie di gente considerata da sè, come: il ceto mercantile». Romani. [immagine]
Ordine, Commissione, Mandato - Commissione è ordine di fare dato ad operaio o fabbricante; in linguaggio commerciale è domanda, ordinazione di merci da spedire a noi o per conto nostro a questo o a quel negoziante; il mandato è ordine di pagare danari per conto nostro: mandato poi è missione o commissione speciale; gli elettori danno qualche volta speciale mandato ai deputati: mandato per comandamento è latinismo. [immagine]
Linea, Fila, Riga, Ordine, Serie - La linea, in matematica, è una serie di punti che si seguono per una certa lunghezza, ma che non hanno larghezza nè profondità; può la linea essere retta, curva o mista: la linea però, come la matematica se la figura, è una cosa affatto immaginaria perchè in effetto non potrebbe tirarsi una linea così sottile che non avesse larghezza o spessezza veruna. La linea, come si può tirare con penna finissima, o con apposito istrumento detto tiralinee, è al più una riga. Fila è serie di cose messe una dietro l'altra, strettamente connesse come appunto ne' fili di qualunque materia, o a certe regolari distanze, come fila d'alberi, d'uomini e simili. Un ordine di cose può comprendere diverse serie; si mettono nell'ordine cronologico dagli storici le serie de' re d'Egitto, quelle dei re di Francia ed altre. Una serie di cose è quella in cui esse si succedono secondo certe regole, o almeno secondo il tempo nel quale succedettero. In prima linea, traslatamente, si mettono le cose di maggiore importanza: in prima fila si dispongono le minori e men preziose se c'è pericolo da correre, ed esse ricevendo il primo urto, salvano le migliori, poste dopo di loro: così dei semplici soldati in guerra, cioè quelli che sono armati alla leggiera e che furono addestrati ad avvisaglie e schermaglie, son detti bersaglieri, cacciatori o simili. Un'armata disposta in ordine di battaglia presenta una o più linee di soldati di fronte, disposti in più file un dietro l'altro. [immagine]
Regola, Norma, Regolamento, Ordine; Ordinato, Regolato, Regolare, Moderato - Le regole sono o devono essere fisse; le norme, d'ordinario più approssimative; il regolamento è il complesso delle regole: e le dà non solo, ma le commenta e le spiega; l'ordine o è l'autorità che impone le regole e le norme, o è la disposizione ragionata o capricciosa in cui sono tracciate: i due significati della parola ordine sono uno dell'altro correttivi, imperocchè non vi è ordine senza regola o disposizione logica possibile: e l'impero sregolato, disordinato è di per sè impotente, anarchico, sterile. La cosa ordinata, nel secondo senso, ha da essere regolata altresì, perchè le regole non segneranno mai disordine sistematico; o l'ordine sarà dispotico e allora è esagerazione del primo senso. Quando le cose regolate ordinatamente procedono, hanno un moto regolare per lo più, o se è alternato, periodico, è anche regolare nelle intermittenze. Moderato è ciò che non eccede, che segue una certa temperanza, che sta nelle regole, ne' segni; e benchè paia vocabolo di significato più umile, in fatto non è, perchè il moderatore se non ordina o comanda, che è gloria di un momento, si fa ordinatore, regolatore, dispositore delle cose ordinate, che è cosa e merito più lungo e importante; ma fu detto in un altr'ordine di cose che gli umili saranno esaltati, e che gli ultimi diverranno primi. [immagine]
Dizionario delle invenzioni, origini e scoperte del 1850
Ordine militare - Per ordini militari s'intendono corpi di cavalieri, istituiti da regi o principi, onde premiare i servigi resi da coloro a cui si conferiscono. Ne' primi secoli della Chiesa non erano conosciuti; devono la loro istituzione alle crociate, e non sono di data anteriore al secolo XII. (Vedansi i varj ordini militari ai respettivi articoli.) [immagine]
Ordine regio - Si chiamavano anticamente in Francia lettres de cachet, lettres closes, o clauses, lettres du petit cachet o du signet du Roi, certe lettere emanate dal sovrano, da esso firmate, e contrassegnate da un segretario di stato, scritte su carta semplice, e piegate in modo che non si potessero leggere senza rompere il sigillo con cui erano chiuse. Non si appellavano già così tutte le missive che scriveva il principe a seconda delle occorrenze, ma soltanto quelle contenenti qualche suo ordine, comandamento o avviso. Il più vecchio esempio che si trovi delle lettere de cachet come usate per dare l'esiglio ad alcuno, è l'ordine che fu trasmesso da Thierry o da Brunehaut contro S. Colombano per farlo uscire dal suo monastero di Luxeuil ed esiliarlo in altro luogo ove avesse da stare sino a nuov'ordine. [immagine]
Andrea (ordine di Sant’) - Istituito in Russia a di 10 settembre 1698 dallo Czar Pietro il Grande, al ritorno dai suoi viaggi in Alemagna e nei Paesi Bassi. La divisa è una croce di S. Andrea; nel centro, sovra uno spazio ovale, si trovano in tre linee: L. C. P. C. D. L. R. che significano: Lo Czar Pietro Conservatore della (de la) Russia. [immagine]
Ordine - Questo sacramento, che dicesi pure l'imposizione delle mani, conferisce il potere di predicare i dogmi e la morale del Vangelo, d'amministrare i sacramenti ed esercitare le altre funzioni ecclesiastiche. I teologi pensano che Gesù Cristo abbia stabilito il sacramento dell'ordine quando pronunciò le seguenti parole: I peccati saranno rimessi a coloro a cui li rimetterete; saranno ritenuti a quelli a' quali li riterrete. (Ved. Clero.) [immagine]
Antonio (ordine di Sant’) - Fu stabilito nel 1381. da Alberto di Baviera conte di Hainault, di Olanda, e di Zelandia, collo scopo di far guerra ai Turchi. I cavalieri dovevano essere esclusivamente ecclesiastici. Portavano due T, (detti Tau) uno sull'altro, una cintura da eremiti turchina ricamata d'oro, con la borchia a sinistra sulla parte inferiore, e alla diritta allo stesso livello era fissata una gruccia con una campanella parimente d'oro; quella gruccia era posta in banda al primo Tau. [immagine]
Gran Dizionario Teorico-Militare del 1847
All'ordine - A l'ordre. Comaudo con cui si ordina da un Capo di corpo o altro Superiore a' tamburi, trombetti, di suonare o battere per far riunire gli uffiziali; al quale segno questi si portano a formar circolo d'intorno a colui che comanda, per ascoltare gli ordini che questi sarà per dare. Bal. [immagine]
Navigazione
Parole in ordine alfabetico: ordinavamo, ordinavano, ordinavate, ordinavi, ordinavo, ordinazione, ordinazioni « ordine » ordinerà, ordinerai, ordineranno, ordinerebbe, ordinerebbero, ordinerei, ordineremmo
Parole di sei lettere: ordina « ordine » ordini
Vocabolario inverso (per trovare le rime): cardine, bugiardine, bernardine, sardine, bastardine, verdine, biliverdine « ordine (enidro) » subordine, superordine, contrordine, disordine, sottordine, udine, caudine
Indice parole che: iniziano con O, con OR, iniziano con ORD, finiscono con E

Commenti sulla voce «ordine» | sottoscrizione

Scrivi un commento
I commenti devono essere in tema, costruttivi ed usare un linguaggio decoroso. Non sono ammessi commenti "fotocopia" o in maiuscolo.

Per inserire un commento effettua il login.


 
Dizy © 2013 - 2017 Prometheo Informativa Privacy - Avvertenze