Dizy - dizionario

login/registrati

contest - guida

Informazioni utili online sulla parola italiana «originale», il significato, curiosità, aggettivo qualificativo, sillabazione, anagrammi, frasi di esempio, definizioni storiche, rime, dizionario inverso. Cosa vuol dire.


Originale

Aggettivo
Originale è un aggettivo qualificativo. Forme per genere e per numero: originale (femminile singolare); originali (maschile plurale); originali (femminile plurale).
Parole Collegate
»» Sinonimi e contrari di originale (innovativo, insolito, particolare, nuovo, ...)
Utili Link
Significato su Dizionari ed Enciclopedie online
Hoepli | Sabatini Coletti | Treccani
Liste a cui appartiene
Carattere delle persone [Orgoglioso « * » Ostinato]

Foto taggate originale

Foto 603376005
  
Giochi di Parole
La parola originale è formata da nove lettere, cinque vocali e quattro consonanti.
Divisione in sillabe: o-ri-gi-nà-le. È un pentasillabo piano (accento sulla penultima sillaba).
Anagrammi
Cambiando l'ordine delle lettere si possono avere queste parole: ingoiarle, legionari, regionali.
originale si può ottenere combinando le lettere di (tra parentesi quadre le parole con anagrammi): rio + [algine]; noi + [algeri]; [noir] + [agile]; [ilo] + [argine]; [lori] + [genia]; [lino] + [agire]; rii + [angelo]; ioni + [gerla]; [orini] + [gale]; ili + [arengo]; [ilio] + [grane]; lini + eroga; [giro] + [aneli]; ring + aiole; [gino] + [arile]; gli + [aerino]; giri + [alone]; ingoi + [lare]; [giorni] + alé; ligi + [areno]; ligio + [nera]; [neo] + girali; nero + [agili]; olé + [argini]; nel + gioirà; [eri] + [angoli]; eroi + [angli]; nei + [gloria]; [neri] + [aglio]; ...
Componendo le lettere di originale con quelle di un'altra parola si ottiene: +tac = cartilagineo; +cct = congelatrici; +[csi, ics, sci] = consiglierai; +fon = gonfalonieri; +[ile, lei] = ingioiellare; +[ile, lei] = ingioiellerà; +tav = involgariate; +[tar, tra] = laringoiatre; +tap = laringopatie; +vip = privilegiano; +cct = raccoglienti; +sim = regionalismi; +[est, set] = regionaliste; +pet = riepilogante; +[tar, tra] = triangolerai; +tre = triangolerei; +[coma, moca] = americanologi; +[asti, sita, stai, ...] = antireligiosa; +[site, stie, tesi] = antireligiose; +[siti, tisi] = antireligiosi; +[osti, sito, tosi] = antireligioso; +bite = bigenitoriale; +cast = cartilaginose; ...
Vedi anche: Anagrammi per originale
Cambi
Cambiando una lettera sola si possono ottenere le seguenti parole: originali, originare, originate.
Scarti
Scarti di lettere con resto non consecutivo: origine, orinale, orina, orgia, orgie, orge, orna, orale, riga, rial, gilè, gale.
Parole contenute in "originale"
alé, gin, ori, gina, origina. Contenute all'inverso: ani, giro.
Lucchetti
Scartando le parti in comune (in coda e poi in capo), "originale" si può ottenere dalle seguenti coppie: originare/areale, originassi/assiale, originai/ile, originare/relè, originaste/stele, originasti/stile, originata/tale, originate/tele, originava/vale, originavi/vile.
Usando "originale" (*) si possono ottenere i seguenti risultati: * leva = originava; * levi = originavi; * levo = originavo; * lente = originante; * lenti = originanti; * lesse = originasse; * lessi = originassi; * leste = originaste; * lesti = originasti; * aleatori = originatori; * levano = originavano; * levate = originavate; * lessero = originassero.
Lucchetti Riflessi
Scartando le parti in comune (in coda e il riflesso in capo), "originale" si può ottenere dalle seguenti coppie: originerà/areale.
Lucchetti Alterni
Scartando le parti in comune (in coda oppure in capo), "originale" si può ottenere dalle seguenti coppie: origina/alea, originatori/aleatori, origine/alee, originai/lei, originante/lente, originanti/lenti, originasse/lesse, originassero/lessero, originassi/lessi, originaste/leste, originasti/lesti, originava/leva, originavano/levano, originavate/levate, originavi/levi, originavo/levo.
Usando "originale" (*) si possono ottenere i seguenti risultati: originare * = areale; originassi * = assiale; * originatori = aleatori; * areale = originare; * tele = originate; * vile = originavi; * assiale = originassi; * stele = originaste; * stile = originasti.
Sciarade incatenate
La parola "originale" si può ottenere (usando una volta sola la parte uguale) da: origina+alé.
Intarsi e sciarade alterne
"originale" si può ottenere intrecciando le lettere delle seguenti coppie di parole: orina/gilè.
Frasi con "originale"
»» Vedi anche la pagina frasi con originale per una lista di esempi.
Esempi d'uso
  • Un artista dovrebbe sempre porsi come obiettivo un'idea originale.
  • Sono diversi anni che fotografo, sto ancora cercando di fare uno scatto davvero originale...
  • Usando diversi stili l'artista ha creato un'opera veramente originale.
Definizioni da Cruciverba con soluzione
Definizioni da Dizionari Storici
Dizionario dei sinonimi - Zecchini del 1860
Singolare, Originale, Straordinario - Singolare la cosa sola del genere suo, o che per singole ragioni si distingue da ogni altra; originale, quella che non fu copiata, ma creata, inventata dal genio; straordinaria, quella che esce fuori delle comuni regole e norme. La cosa singolare è almeno rara; l'originale, almeno curiosa; la straordinaria, almeno strana. Un originale si dice sostantivamente d'uomo di umore balzano e curioso. [immagine]
Originale, Originario - Originale, la cosa non copiata che ha un principio, un'origine propria: originario, vale proveniente in origine da un luogo: originario di un paese, scritto originale: qui l'affinità è più apparente che reale. Uomo originale, un originale diciam quegli che ha un non so che di strano, di bislacco nel cervello, per cui le azioni sue hanno molte volte un'impronta particolare. [immagine]
Dizionario Tommaseo-Bellini del 1865-1879
Originale - S. m. Si dice a Quella scrittura, o opera di pittura, o scultura, o cosa simile, che è la prima a esser fatta, e dalla quale vengono le copie. Macr. Tert. e la Volg. – Bocc. Nov. g. 4. Intr. (C) Quelli che queste cose così non essere state dicono, avrei molto caro, che essi recassero gli originali. Borgh. Rip. 628. Ritrasse, a richiesta del gran duca Francesco, la divina immagine della Nunziata di Firenze, grande quanto l'originale. Vit. Pitt. 6. Silla, lasciandovene la copia…, ne inviò a Roma l'originale. [Cont.] Stat. Cav. S. Stef. 150. Ordiniamo che gli originali autentichi di tutti gl'instrumenti di fondazioni, così di commende della religione come di padronato, debbano stare nell'archivio d'essa; dovendosi però darne il transunto autentico, piombato, e senza spesa al cuna a' commendatarii. = Salv. Avvert. 1. 2. 12. (M.) Noi abbiamo in nostro potere lo stesso originale (di M. Rinaldo degli Albizzi) di nettissima e bella lettera secondo il tempo, di propria mano scritta dall'aufore. Car. Lett. 2. 205. (Man.) Avendo bruciati tutti i primi originali…; restò con un sol registro di tutte.

2. E per simil. Vinc. Mart. Lett. 2. (M.) Voi avete, gentilissima signora mia, copiate dall'original di voi stessa quelle belle parti che con sì gran torto vostro attribuite a me. E 11.

3. Dicesi altresì La persona della quale altri fa il ritratto. Segner. Mann. Dic. 29. 1. (M.) Chi ha innanzi l'originale, non ha più bisogno d'interrogare il maestro, per udir come ha da regolarsi ne' tratti del suo pennello.

4. E detto delle Opere d'ingegno; opposto a Volgarizzamento, Versione. Cas. Lett. (Man.) Per la qual cosa volendo stare all'original Greco, conveniva in tutti essi (passi) adoperare il Receptus.

[T.] Dell'origine o Dall'origine. T. Peccato originale. [Cors.] Bart. Grand. Crist. cap. 6. t. 1. p 185. Sola essa non contrasse la macchia della colpa originale. T. Fig. fam. dicesi Peccato originale, un difetto in pers. o in opera il quale vizii, o vogliasi far credere che vizii, tutti o una lunga serie d'atti seguenti. Il suffragio universale non sin cero o falsificato è un peccato originale de' governi che fingono di fondarsi sopra esso, e che sanno di dire bugia.

II. T. Che è, o può essere, e merita d'essere, origine ad altri atti e opere dipendenti da un primo esempio o concetto. Quindi Opera o idea, della quale non apparisca l'origine in opera o idea d'altra mente. Originale dottrina, Concetto, Stile, Locuzione. – Melodie originali.

T. Impronta originale dell'opera, dello stile.

T. Fantasia originale. – Scrittore originale.

III. Sost. segnatam. d'opera d'arti belle. Gr. gl. Προτότυπον. Solin. e Apul. [Pol.] Gor. Long. Sez. 23. Furto non è sì fatta impresa, ma copia tratta Da' begli originali e modelli e lavori. T. Salvin. Pros. Rim. 202. Lasciare per le copie guaste e scontraffatte gli originali veri e sinceri.Vas. V. Raff. I suoi ritratti non si conoscevano dagli originali del maestro.

T. Non solo delle opere d'arte, ma meno propriam., de' vivi modelli. Pallav. Ben. 4. 55. Gli originali vivi (del cavallo o del cane).

Nell'un senso e nell'altro. T. Studiare gli originali. – Quello è il suo originale.

IV. Fig. T. Rucell. Or. V. Tib. Proem. 11. 14. Il quale (l'onesto) più accertatamente nominar si puote non raggio solamente, ma vivo e ben condotto ritratto di quell'originale eterno della sapienza infinita.

V. Fam. T. È un originale, Uomo strano, che ha un fare diverso dagli altri, o lo affetti o sia così di natura; onde pare ridicolo, anche quando non è.

T. In senso sim. agg. Ha certe maniere originali. – Egli è un po' troppo originale. – Che vestire originale.

T. E di cosa, Fatto, Parola. Oh questa è originale davvero.

VI. Di lingua da cui si traduce. T. Lingua originale. – Libri tradotti o originali.

Sost. T. Qui il traduttore non cede all'originale.

VII. Contrapp. a Copia. T. Lo scritto originale.

Sost T. Copiato dall'originale.

T. Riscontrare il passo nell'originale, e di copia e di traduzione. L'originale dice così. – Presentare il documento in originale.

T. Gli stampatori così chiamano il manoscritto dal quale compongono Manca l'originale. – C'è poco originale. – L'originale s'è perso. Anche in questo senso, Raffrontare coll'originale.
Originale - Agg. D'origine. G. V. 12. 71. 1. (C) Con maggiore audacia e prosunziene usavano il loro maestrato e signoria, che non facieno gli antichi originali cittadini. Bocc. Lett. Pin. Ross. 273. Eziandio a' quali noi vogliamo più originali cittadini divegnendo. [Cont.] Stat. Fior. Calim. III.7. Non possano essere i famigliari dell'opera san Giovanni oltra novero di sei uomini di non vile condizione, cittadini originali di Firenze o del piviere di san Giovanni. = Cavalc. Med. cuor. 311. (M.) È vie maggiore dilettarsi in colui, che creò tutti gli altri (diletti), e dal quale tutti procedono, come da fonte, e originale principio d'ogni suavità. Bart. Stor. It. l. 1. c. 18. Sentii dire essersi fabbricata in Villareto sopra il suolo della casa originale del P. Fabro una cappella. Corsin. Torracch. 1. 32. (Gh.) Non era original della contea Di Magnone costei; ma pargoletta D'un lustro in circa il padre suo l'avea Al magnonese ciel resa suggetta.

2. Idioma originale, e sim., dicesi Quello in cui è scritta originariamente un'opera. Salvin. Pros. Tosc. 2. 45. (Man.) Per far cortesia a chi l'originale idioma non ha avuto la sorte d'apparare.

3. † Originale, Chi è vecchio in un'arte, Che è de' primi entrato alla medesima. Stat. Calim. 142. (Man.) Faccia richiedere uno de' più sufficienti e originali compagni di ciascuna bottega e fondaco della detta Arte, e facciali giurare.

4. Aggiunto di Pittura, Scultura, Opera e sim., vale Che è la prima che è stata fatta, e che serve di modello per farne copie o imitazioni. Dav. Scism. l. 1. c. 13. (M.) Rispose Clemente che bisognava vederne l'originale dispensa.

[Cont.] Modello originale. Biring. Pirot. VI. 2. Nella forma ogni vacuo rende il pieno, e ogni pieno rende il vacuo, secondo l'esser del modello originale che avete.

(Mus.) [Ross.] Originale. Aggiunto di Pensiero, Motivo, Musica o cosa simile; Che si presenta come nuova e non mai più udita, per essere di forma peregrina e al tutto diversa dalle usate.

[Ross.] Semplicemente per Non tolto da altri, ma inventato, comechè non abbia il carattere di vera novità. In questo senso si dice verbigrazia:Variazioni sopra un tema originale.

[Ross.] Partitura originale, o semplicemente Originale in forza di s. m. Dicesi della partitura intavolata dall'autore stesso nell'atto del comporre. Marc. 2. 15. Non sarà mal fatto… se il Maestro moderno… conservi originali d'opere (di qualche celebre compositore), di Serenate,… rubando da quelli.

5. Uomo originale, dicesi d'Uomo, che ha un modo di procedere, di pensare particolare, dissimile da quello degli altri. (Man.)

6. Nel senso di Originario. [Camp.] S. Gir. Pist. 90. Valentiniano guasta la sua originale terra, e lascia la non vendicata patria, morendo per lo vomito del sangue. = Galat. 32. (Man.) La quale usanza senza alcun dubbio a noi non è originale, ina forestiera e barbara, e da poco tempo in qua, onde che sia, trapassata in Italia. E 34. Le parole vogliono essere chiare; il che avverrà se tu saprai scegliere quelle che sono originali di tua terra, che non sieno però antiche tanto, che elle sieno divenute rance e viete.

7. (Teol.) Peccato originale, a distinzione dell'attuale, chiamano i Teologi quello che originalmente si contrae, in conseguenza di quello de' nostri primi progenitori, nel nascimento. (M.) [Camp.] Serm. 43. Il peccato originale è una macula o imperfezione dell'anima contratta per la sua unione con la carne generata concupiscibilmente. Pass. Prol. (C) Non ci si puote notare… per la gravezza del peccato originale, ch'è in sulle spalle di tutti i figliuoli d'Adamo. Segner. Pred. Pal. Ap. 4. 13. (M.) Gode essere esente ancor egli dall'originale (peccato), comune a tutti. [G.M.] E Crist. Instr. 1. 5. Tutto il guasto che fè nella natura umana il peccato originale, accecando l'intelletto, ammaliando la volontà,… tutto, dico, rinnovasi giornalmente dall'attuale; producendo questo, a proporzione, nell'anima, i medesimi effetti (come abbiamo da san Tommaso) che produce l'originale.

[G.M.] Si dice anco Colpa originale. Segner. Crist. Instr. 1. 15… Quelle membra infette di colpa originale, a cui s'unì l'anima nostra… E la Chiesa canta della Vergine: In te non è macchia originale.

Giustizia originale, chiamano i Teologi lo stato d'innocenza in che era stato creato Adamo. Segner. Mann. Magg. 13. 1. (M.) In virtù della giustizia originale da Dio donatagli sarebbe stato immortale. V. GIUSTIZIA, § 4.
Navigazione
Parole in ordine alfabetico: origamisti, origani, origano, origenista, origenisti, origina, originai « originale » originali, originalità, originalmente, originammo, originando, originano, originante
Parole di nove lettere: orifiamma « originale » originali
Lista Aggettivi: orientativo, orientato « originale » originario, orizzontale
Vocabolario inverso (per trovare le rime): semifinale, strofinale, sottofinale, ustilaginale, vaginale, vulvovaginale, sagginale « originale (elanigiro) » marginale, submarginale, verginale, anticlinale, sinclinale, geosinclinale, monoclinale
Indice parole che: iniziano con O, con OR, iniziano con ORI, finiscono con E

Commenti sulla voce «originale» | sottoscrizione

Scrivi un commento
I commenti devono essere in tema, costruttivi ed usare un linguaggio decoroso. Non sono ammessi commenti "fotocopia" o in maiuscolo.

Per inserire un commento effettua il login.


 
Dizy © 2013 - 2017 Prometheo Informativa Privacy - Avvertenze