Dizy - dizionario

login/registrati

contest - guida

Informazioni utili online sulla parola italiana «paro», il significato, curiosità, forma del verbo «parare» anagrammi, definizioni storiche, rime, dizionario inverso. Cosa vuol dire.


Paro

Forma verbale
Paro è una forma del verbo parare (prima persona singolare dell'indicativo presente). Vedi anche: Coniugazione di parare.
Utili Link
Significato su Dizionari ed Enciclopedie online
Hoepli | Treccani | Wikipedia
Giochi di Parole
La parola paro è formata da quattro lettere, due vocali e due consonanti.
È una parola bifronte senza capo, la lettura all’inverso produce una parola di senso compiuto (ora), un bifronte senza coda (rap).
Parole con la stessa grafia, ma accentate: parò.
Anagrammi
Cambiando l'ordine delle lettere si possono avere queste parole: apro (spostamento di una lettera), rapo (scambio di consonanti), rapò (scambio di consonanti).
Componendo le lettere di paro con quelle di un'altra parola si ottiene: +dea = adopera; +dei = adoperi; +ode = adopero; +nei = apireno; +[avi, iva, vai, ...] = apivora; +[evi, vie] = apivore; +ivi = apivori; +voi = apivoro; +mie = aporemi; +spa = apparso; +per = apporre; +[par, rap] = apporrà; +pro = apporrò; +tap = apporta; +top = apporto; +vip = approvi; +[ami, mai, mia] = apriamo; +rii = apriori; ...
Vedi anche: Anagrammi per paro
Cambi
Cambiando una lettera sola si possono ottenere le seguenti parole: baro, caro, darò, faro, laro, marò, pago, paio, palo, para, pare, pari, pero, piro, poro, puro, raro, sarò, taro, varo.
Cambiando entrambi gli estremi della parola si possono avere: bara, bare, bari, cara, card, care, cari, dare, dark, darà, fard, fare, fari, farà, gara, gare, hard, kart, lare, lari, mare, mari, rara, rare, rari, sara, sari, sarà, tara, tare, tari, vara, vari, yard, zara.
Scarti
Rimuovendo una sola lettera si possono ottenere le seguenti parole: aro, pro, par.
Zeppe (e aggiunte)
Aggiungendo una sola lettera si possono ottenere le parole: pagro, parco, pareo, pario, parlo, parrò, parso, parto, sparo.
Antipodi (con o senza cambio)
Spostando la prima lettera in fondo (eventualmente cambiandola) e invertendo il tutto si possono ottenere: bora, cora, dora, fora, gora, mora, torà.
Antipodi inversi: se si sposta l'ultima lettera all'inizio (con eventuale cambio) e si inverte il tutto si possono ottenere: rapa, rape, rapi, rapo, rapì.
Parole con "paro"
Iniziano con "paro": parodi, parodo, parola, parole, parodia, parodio, parodiò, parolai, parodiai, parodino, parolaia, parolaie, parolaio, parolina, paroline, parolona, parolone, paroloni, parosmia, parosmie, parotide, parotidi, parotite, parotiti, parovari, parodiamo, parodiano, parodiare, parodiata, parodiate, ...
Finiscono con "paro": sparo, sparò, biparo, imparo, imparò, puparo, riparo, riparò, separo, separò, comparo, comparò, oviparo, preparo, preparò, uniparo, equiparo, equiparò, muciparo, viviparo, disimparo, disimparò, fissiparo, gemmiparo, larviparo, ripreparo, sudoriparo, ovoviviparo.
Contengono "paro": peparono, raparono, camparono, creparono, mapparono, palparono, papparono, pomparono, popparono, rasparono, salparono, scoparono, stiparono, tapparono, tarparono, topparono, zapparono, laparocele, laparoceli, malaparola, maleparole, occuparono, scamparono, scapparono, scipparono, sciuparono, spolparono, stamparono, stapparono, stopparono, ...
»» Vedi parole che contengono paro per la lista completa
Parole contenute in "paro"
aro, par. Contenute all'inverso: ora, rap.
Incastri
Inserito nella parola peno dà PEparoNO; in stamno dà STAMparoNO; in latomia dà LAparoTOMIA; in latomie dà LAparoTOMIE; in posticino dà POSTICIparoNO.
Inserendo al suo interno gol si ha PARgolO; con odi si ha PARodiO; con tan si ha PARtanO; con tir si ha PARtirO (partirò); con ton si ha PARtonO; con gaie si ha PAgaieRO (pagaierò); con lese si ha PAleseRO (paleserò); con pavé si ha PApaveRO; con gasse si ha PAgasseRO; con azoni si ha PARazoniO; con regge si ha PAreggeRO (pareggerò); con resse si ha PAresseRO; con lotti si ha PARlottiO; con ovari si ha PARovariO; con tacca si ha PAtaccaRO; con latori si ha PARlatoriO; con scolasse si ha PAscolasseRO; con reggerebbe si ha PAreggerebbeRO; con scolerebbe si ha PAscolerebbeRO.
Lucchetti
Scartando le parti in comune (in coda e poi in capo), "paro" si può ottenere dalle seguenti coppie: pacata/cataro, pace/cero, paci/ciro, padana/danaro, paesiste/esisterò, paesone/esonero, paghi/ghiro, pala/laro, palatite/latiterò, palese/lesero, palo/loro, palustre/lustrerò, pane/nero, papati/patirò, papero/peroro, papesche/pescherò, papi/piro, pasca/scaro, pascola/scolaro, pascolasse/scolassero, pascolerebbe/scolerebbero...
Usando "paro" (*) si possono ottenere i seguenti risultati: cupa * = curo; dopa * = doro; nepa * = nero; * rogo = pago; * rote = paté; pepa * = pero; pipa * = piro; pupa * = puro; rapa * = raro; tapa * = taro; tipa * = tiro; cappa * = capro; carpa * = carro; coppa * = copro; * rocca = pacca; * rocco = pacco; * roghi = paghi; * rolla = palla; * rollè = palle; * rolli = palli; ...
Lucchetti Riflessi
Scartando le parti in comune (in coda e il riflesso in capo), "paro" si può ottenere dalle seguenti coppie: paga/agro, pagano/onagro, pagella/allegro, papa/apro.
Usando "paro" (*) si possono ottenere i seguenti risultati: * orci = paci; * orla = pala; * orli = pali; * orlo = palo; * orni = pani; * orti = patì; * organi = pagani; * organo = pagano; * orioli = paioli; * oriolo = paiolo; * orlata = palata; * orlate = palate; * orlato = palato; * ornare = panare; * ornata = panata; * ornate = panate; * ornati = panati; * ornato = panato; * ornino = panino; * ortite = patite; ...
Cerniere
Scartando le parti in comune (prima in capo e poi in coda), "paro" si può ottenere dalle seguenti coppie: dopa/rodo, tapa/rota.
Usando "paro" (*) si possono ottenere i seguenti risultati: rodo * = dopa; * dopa = rodo; * tapa = rota; rota * = tapa.
Lucchetti Alterni
Scartando le parti in comune (in coda oppure in capo), "paro" si può ottenere dalle seguenti coppie: pacca/rocca, pacchetti/rocchetti, pacchetto/rocchetto, pacchi/rocchi, pacco/rocco, padano/rodano, pagare/rogare, pagatore/rogatore, pagatori/rogatori, pagatoria/rogatoria, pagatorie/rogatorie, pagatrice/rogatrice, pagatrici/rogatrici, paghi/roghi, pago/rogo, palla/rolla, palle/rollè, palli/rolli, pallino/rollino, pallio/rollio, pampa/rompa...
Usando "paro" (*) si possono ottenere i seguenti risultati: curo * = cupa; doro * = dopa; nero * = nepa; * cero = pace; * ciro = paci; * loro = palo; * nero = pane; * piro = papi; * tiro = patì; * vero = pavé; pero * = pepa; piro * = pipa; puro * = pupa; tiro * = tipa; capro * = cappa; carro * = carpa; copro * = coppa; * ghiro = paghi; * lao = parla; * tao = parta; ...
Sciarade incatenate
La parola "paro" si può ottenere (usando una volta sola la parte uguale) da: par+aro.
Intarsi e sciarade alterne
Intrecciando le lettere di "paro" (*) con un'altra parola si può ottenere: * ti = patrio; * din = padrino; * dna = padrona; * gal = pagarlo; * gli = pargoli; * ton = patrono; * una = paurona; * une = paurone; * usa = paurosa; * usi = paurosi; * uso = pauroso; sii * = sipario; san * = sparano; sir * = sparirò; apri * = apparirò; dine * = dipanerò; iman * = imparano; * pena = paperona; * pene = paperone; * peni = paperoni; ...
Definizioni da Dizionari Storici
Dizionario dei sinonimi - Zecchini del 1860
Paio, Coppia, Pariglia, Paiuccio, Coppietta, Copula, Paro, Par - Due unità fanno il paio, purchè le due cose siano della medesima specie, un paio di capponi, un paio d'uova, di scarpe e simili: nel paio le due cose sono talvolta unite in qualche punto, sicchè non fanno a dir vero che una cosa sola: un paio di forbici, un paio di calzoni: la coppia per essere assortita deve aver certe condizioni di somiglianza, di convenienza; imperciocchè le cose o le persone che di forza voglionsi accoppiare senza tener conto di queste siffatte convenienze, urtano il senso e la logica: una coppia si dirà di due cavalli somiglianti in grandezza e grossezza, nel colore, nelle macchie del mantello, nell'età e va dicendo: di due giovani sposi per ogni parte convenienti fra loro si dirà: che bella coppia! Il dizionario del Tommaseo differisce da me nel determinare la significazione delle due voci: forse perchè paio gli sembra derivare da parità; ma può anche venire da parere, cioè sembrare e non essere; e forse in un paio può l'apparente somiglianza essere più grande che nella coppia; ma la vera, l'intrinseca conformità e convenienza mi pare che più in questa sia che in quello; e di fatto, di due sposi ugualmente nobili e ricchi e grandi di statura, ma uno vecchio e l'altra giovine, o viceversa, si potrà forse dire bella coppia? io non lo credo. Pariglia si dice propriamente di coppia di cavalli, assolutamente bene assortiti, accoppiati. Paiuccio, paio di cose di poco valore; coppietta, modo di dire, e così paiuccio, di chi vuole per qualche suo fine ristringere sempre, diminuire l'idea, il valore delle cose. Copulative, dal latinismo copula poco usato, le congiunzioni che servono ad unire fra loro le parti del discorso, i membri d'un periodo, le frasi tra loro.

«Paro è dell'uso lucchese, non di altri dialetti toscani; ma comune è il tronco par. Par d'occhi, di piccioni». Tommaseo. [immagine]
Navigazione
Parole in ordine alfabetico: parma, parmense, parmensi, parmigiana, parmigiane, parmigiani, parmigiano « paro » parodi, parodia, parodiai, parodiammo, parodiamo, parodiando, parodiano
Parole di quattro lettere: pari « paro » pass
Vocabolario inverso (per trovare le rime): palazzinaro, mannaro, gennaro, madonnaro, carbonaro, pallonaro, boaro « paro (orap) » preparo, preparò, ripreparo, separo, separò, biparo, muciparo
Indice parole che: iniziano con P, con PA, iniziano con PAR, finiscono con O

Commenti sulla voce «paro» | sottoscrizione

Scrivi un commento
I commenti devono essere in tema, costruttivi ed usare un linguaggio decoroso. Non sono ammessi commenti "fotocopia" o in maiuscolo.

Per inserire un commento effettua il login.


 
Dizy © 2013 - 2017 Prometheo Informativa Privacy - Avvertenze