Dizy - dizionario

login/registrati

contest - guida

Informazioni utili online sulla parola italiana «parroco», il significato, curiosità, sillabazione, anagrammi, definizioni da cruciverba, frasi di esempio, definizioni storiche, rime, dizionario inverso. Cosa vuol dire.


Parroco

Utili Link
Significato su Dizionari ed Enciclopedie online
Hoepli | Sabatini Coletti | Treccani | Wikipedia
Giochi di Parole
La parola parroco è formata da sette lettere, tre vocali e quattro consonanti. In particolare risulta avere una consonante doppia: rr.
È una parola bifronte senza capo né coda, la lettura all’inverso produce una parola di senso compiuto (corra).
Divisione in sillabe: pàr-ro-co. È un trisillabo sdrucciolo (accento sulla terzultima sillaba).
Anagrammi
Cambiando l'ordine delle lettere si può avere questa parola: porcaro.
parroco si può ottenere combinando le lettere di: poro + cra; [coro, orco] + rap.
Componendo le lettere di parroco con quelle di un'altra parola si ottiene: +ton = cronotropa; +nei = incorporea; +mas = macrospora; +sim = microspora; +mie = procreiamo; +sue = prosuocera; +lev = provocarle; +sim = ricomparso; +sim = scomparirò; +sta = scorporata; +[est, set] = scorporate; +sto = scorporato; +psi = sporocarpi; +pos = sporocarpo; +[asti, sita, stai, ...] = artroscopia; +[site, stie, tesi] = artroscopie; +paté = caporeparto; +[mano, noma] = compararono; +[mate, meta, team, ...] = comparatore; +[emme, meme] = compareremo; +[meno, nome] = comperarono; +[item, mite, temi] = comporterai; +mimi = comprimario; +[duri, rudi] = coprodurrai; ...
Vedi anche: Anagrammi per parroco
Cambi
Cambiando una lettera sola si può ottenere: parroci.
Scarti
Scarti di lettere con resto non consecutivo: paro, parco, poco, arco.
Parole con "parroco"
Finiscono con "parroco": viceparroco.
Parole contenute in "parroco"
par, roco, parrò. Contenute all'inverso: rap, corra.
Lucchetti
Usando "parroco" (*) si possono ottenere i seguenti risultati: * rococò = parco; * cocchia = parrocchia; * cocchie = parrocchie; * cocchetti = parrocchetti; * cocchetto = parrocchetto.
Lucchetti Alterni
Scartando le parti in comune (in coda oppure in capo), "parroco" si può ottenere dalle seguenti coppie: parco/rococò.
Usando "parroco" (*) si possono ottenere i seguenti risultati: * parrocchia = cocchia; * parrocchie = cocchie; * parrocchetti = cocchetti; * parrocchetto = cocchetto.
Sciarade e composizione
"parroco" è formata da: par+roco.
Sciarade incatenate
La parola "parroco" si può ottenere (usando una volta sola la parte uguale) da: parrò+roco.
Intarsi e sciarade alterne
"parroco" si può ottenere intrecciando le lettere delle seguenti coppie di parole: pro/arco.
Definizioni da Cruciverba
Frasi con "parroco"
»» Vedi anche la pagina frasi con parroco per una lista di esempi.
Esempi d'uso
  • Il nostro parroco è veramente in gamba e fa sempre delle omelie tutt'altro che banali.
  • Il parroco decise di stare al passo con i tempi e organizzò un concerto moderno in chiesa.
  • Il parroco ha lasciato alla perpetua tutta la sua eredità.
Libri
  • Diario di un parroco di campagna (Scritto da: Georges Bernanos; Anno 1936)
Definizioni da Cruciverba con soluzione
Definizioni da Dizionari Storici
Dizionario dei sinonimi - Zecchini del 1860
Parroco, Curato, Prevosto, Preposito, Pievano, Arciprete, Pastore - Il parroco è quel sacerdote al quale il vescovo affida una parrocchia, cioè una chiesa della diocesi, e una parte de' fedeli da essa chiesa direttamente dipendenti in quanto si tratta di sacramenti e d'ogni maniera di spirituali soccorsi: il parroco nella sua parrocchia è il vero pastore delle anime a lui affidate: in qualche luogo il parroco vien detto curato, ma non troppo propriamente; il curato è una specie di viceparroco, perché in molte cose supplisce per lui; nelle parrocchie molto grosse vi sono più curati aiutatori del parroco. Prevosto o preposito è parroco d'ordine più distinto o per l'importanza della parrocchia, o per essere preposto appunto ad altri parroci da lui per certi casi dipendenti: «è, dice Romani, il parroco capo di pieve, ch'è anche vicario foraneo; così pievano che è più propriamente capo di pieve. Ma il pievano è per lo più di campagna; il prevosto, di città. «Il pievano Arlotto». Arciprete dice da sè più che prete; vi sono de' parroci che hanno questo titolo; vi sono de' penitenzieri nelle collegiate o nelle cattedrali che così vengono denominati. [immagine]
Navigazione
Parole in ordine alfabetico: parrocchialità, parrocchiana, parrocchiane, parrocchiani, parrocchiano, parrocchie, parroci « parroco » parrucca, parruccacce, parruccaccia, parrucche, parrucchetta, parrucchette, parrucchiera
Parole di sette lettere: parroci « parroco » partano
Vocabolario inverso (per trovare le rime): disloco, poco, pressapoco, dappoco, pressappoco, roco, reciproco « parroco (ocorrap) » viceparroco, troco, psoco, potamotoco, cuoco, capocuoco, sottocuoco
Indice parole che: iniziano con P, con PA, iniziano con PAR, finiscono con O

Commenti sulla voce «parroco» | sottoscrizione

Scrivi un commento
I commenti devono essere in tema, costruttivi ed usare un linguaggio decoroso. Non sono ammessi commenti "fotocopia" o in maiuscolo.

Per inserire un commento effettua il login.


 
Dizy © 2013 - 2017 Prometheo Informativa Privacy - Avvertenze