Dizy - dizionario

login/registrati

contest - guida

Informazioni utili online sulla parola italiana «pastore», il significato, curiosità, sillabazione, anagrammi, definizioni da cruciverba, frasi di esempio, definizioni storiche, rime, dizionario inverso. Cosa vuol dire.


Pastore

Utili Link
Significato su Dizionari ed Enciclopedie online
Hoepli | Sabatini Coletti | Treccani | Wikipedia
Liste a cui appartiene
Presepe [Oro « * » Pastorella]

Foto taggate pastore

Pre7

Pre12

pres 11
Tag correlati: presepe, pecore, natività, madonna, natale, gesù, giuseppe, presepio, statue
Giochi di Parole
La parola pastore è formata da sette lettere, tre vocali e quattro consonanti.
Divisione in sillabe: pa-stó-re. È un trisillabo piano (accento sulla penultima sillaba).
Anagrammi
Cambiando l'ordine delle lettere si possono avere queste parole: esporta, postare (scambio di vocali), protesa, sperato.
pastore si può ottenere combinando le lettere di: top + [arse, rase, resa, ...]; pos + [arte, atre, erta, ...]; [post, spot, stop] + [era, rea]; pro + [aste, seta, tesa]; [est, set] + [apro, paro, rapo]; tre + [aspo, posa]; pet + [arso, orsa, raso, ...]; step + [aro, ora]; per + [osta, tosa]; [oste, teso] + [par, rap]; [erto, otre, rote] + spa; [eros, orse, reso, ...] + tap; poe + star; [peto, poté] + ras; [epos, peso, pose] + [tar, tra]; pero + sta.
Componendo le lettere di pastore con quelle di un'altra parola si ottiene: +dea = adoperaste; +[adì, dai, dia] = adoperasti; +noi = anisotrope; +[neo, noè] = anteposero; +per = apporreste; +spa = apportasse; +tap = apportaste; +[api, pia] = apposterai; +pie = apposterei; +tap = apprestato; +per = appresterò; +pin = apprestino; +ani = arpionaste; +alt = aspettarlo; +[ari, ria] = aspiratore; +sta = asportaste; +[ari, ira, ria] = asporterai; +[eri, ire] = asporterei; +tai = asportiate; +sei = assopirete; +eco = cooperaste; +[ciò, coi] = cooperasti; +[csi, ics, sci] = cospiraste; ...
Vedi anche: Anagrammi per pastore
Cambi
Cambiando una lettera sola si possono ottenere le seguenti parole: pastoie, pastone, pastori, pastose.
Cambiando entrambi gli estremi della parola si possono avere: castori, castoro.
Scarti
Rimuovendo una sola lettera si può avere: astore.
Altri scarti con resto non consecutivo: paste, paté, pare, aste, atre.
Parole con "pastore"
Iniziano con "pastore": pastorella, pastorelle, pastorelli, pastorello.
Parole contenute in "pastore"
ore, sto, pasto, store, astore. Contenute all'inverso: ero.
Incastri
Si può ottenere da pare e sto (PAstoRE).
Inserendo al suo interno rizza si ha PASTOrizzaRE; con tifica si ha PAStificaTORE; con rizzato si ha PASTOrizzatoRE.
Lucchetti
Scartando le parti in comune (in coda e poi in capo), "pastore" si può ottenere dalle seguenti coppie: pane/nestore, paresi/resistore, pascola/colatore, pass/store, passatura/saturatore, pastosa/tosatore, pastone/nere, pastose/sere, pastosi/sire.
Usando "pastore" (*) si possono ottenere i seguenti risultati: nepa * = nestore; * rene = pastone; * reni = pastoni; * resa = pastosa; * rese = pastose; * resi = pastosi; * reso = pastoso.
Lucchetti Riflessi
Scartando le parti in comune (in coda e il riflesso in capo), "pastore" si può ottenere dalle seguenti coppie: passa/astore, pasta/attore, paste/ettore.
Usando "pastore" (*) si possono ottenere i seguenti risultati: * eroina = pastina; * eroine = pastine; * erse = pastose; * ersi = pastosi; * ernista = pastonista; * erniste = pastoniste; * ernisti = pastonisti.
Lucchetti Alterni
Scartando le parti in comune (in coda oppure in capo), "pastore" si può ottenere dalle seguenti coppie: pastone/rene, pastoni/reni, pastosa/resa, pastose/rese, pastosi/resi, pastoso/reso.
Usando "pastore" (*) si possono ottenere i seguenti risultati: nestore * = nepa; * nestore = pane; * resistore = paresi; * colatore = pascola; * nere = pastone; * tosatore = pastosa; * sere = pastose; * sire = pastosi; pastorizza * = rizzare; pastosa * = tosatore; * saturatore = passatura; * alee = pastorale; * rizzare = pastorizza.
Sciarade incatenate
La parola "pastore" si può ottenere (usando una volta sola la parte uguale) da: pasto+ore, pasto+store, pasto+astore.
Intarsi e sciarade alterne
Intrecciando le lettere di "pastore" (*) con un'altra parola si può ottenere: risa * = ripassatore.
Definizioni da Cruciverba
Frasi con "pastore"
»» Vedi anche la pagina frasi con pastore per una lista di esempi.
Esempi d'uso
  • In estate mi reco spesso in Sila, nella vallata del fiume Neto, dove mi piace osservare un pastore che governa il suo numeroso gregge.
  • Lo chef Rubio ha sfidato un pastore a chi cucinava meglio la pecora alla cottora.
Definizioni da Cruciverba con soluzione
Definizioni da Dizionari Storici
Vocabolario dei sinonimi della lingua italiana del 1884
Mandriano, Pastore, Caprajo, Pecorajo - Il Mandriano guarda con altri compagni una intera mandra di bestie grosse, buoi, vacche, cavalli. - Il Pastore guarda un piccolo gregge di bestie minute, pecore e capre. Pastore però dice il genere tutto, Mandriano, una specie: e poi il pastore e il mandriano possono essere i padroni della mandra e del gregge, ciò tanto più che trovo i vocaboli Caprajo e Pecorajo, che valgono proprio Guardiano di capre e Guardiano di pecore. [immagine]
Dizionario dei sinonimi - Zecchini del 1860
Mandriano, Pastore, Capraio, Pecoraio - Il mandriano guarda con altri compagni un'intera mandra di bestie grosse, buoi, vacche, cavalli; il pastore guarda un piccolo gregge di bestie minute, pecore e capre: pastore però dice il genere tutto, mandriano, una specie: e poi il pastore e il mandriano possono essere i padroni della mandra e del gregge, ciò tanto più che trovo i vocaboli capraio e pecoraio, che valgono proprio, guardiano di capre e guardiano di pecore. [immagine]
Parroco, Curato, Prevosto, Preposito, Pievano, Arciprete, Pastore - Il parroco è quel sacerdote al quale il vescovo affida una parrocchia, cioè una chiesa della diocesi, e una parte de' fedeli da essa chiesa direttamente dipendenti in quanto si tratta di sacramenti e d'ogni maniera di spirituali soccorsi: il parroco nella sua parrocchia è il vero pastore delle anime a lui affidate: in qualche luogo il parroco vien detto curato, ma non troppo propriamente; il curato è una specie di viceparroco, perché in molte cose supplisce per lui; nelle parrocchie molto grosse vi sono più curati aiutatori del parroco. Prevosto o preposito è parroco d'ordine più distinto o per l'importanza della parrocchia, o per essere preposto appunto ad altri parroci da lui per certi casi dipendenti: «è, dice Romani, il parroco capo di pieve, ch'è anche vicario foraneo; così pievano che è più propriamente capo di pieve. Ma il pievano è per lo più di campagna; il prevosto, di città. «Il pievano Arlotto». Arciprete dice da sè più che prete; vi sono de' parroci che hanno questo titolo; vi sono de' penitenzieri nelle collegiate o nelle cattedrali che così vengono denominati. [immagine]
Dizionario Tommaseo-Bellini del 1865-1879
Pastore - S. m. Aff. al lat. aur. Pastor, oris. Colui che custodisce greggi e armenti. Bocc. Nov. 7. g. 9. (C) Senza fallo strangolata l'avrebbe, se in certi pastori non si fosse scontrato. Dant. Purg. 27. Guardate dal pastor, che in sulla verga Poggiato s'è, e lor poggiato serve. E appresso: Io come capra, ed ei come pastore.

2. Fig. Petr. Son. 135. part. I. (C) D'Omero degnissima e d'Orfeo, O del Pastor, ch'ancor Mantova onora (Virgilio).

3. [G.M.] Altro fig. Uomo rozzo e impacciato, o che sta li come un palo: È un pastore; Gran pastore! Sta lì a fare il pastore; Pare un pastore della capannuccia.

4. Trasl. Pontefice, Vescovo. Din. Comp. 3. 56. (C) Nostro Signore Iddio… volendo ristorare il mondo, di buon pastore provvide… Dant. Purg. 3. Se 'l Pastor di Cosenza, ch'alla caccia Di me fu messo per Clemente, allora Avesse 'n Dio ben letta questa faccia. E Par. 5. Avete 'l vecchio, e 'l nuovo Testamento, E 'l Pastor della Chiesa, che vi guida. Bocc. Nov. 2. g. 1. Pensa, che tali sono là i prelati, quali tu gli hai qui potuti vedere, e più tanto ancor migliori, quanto essi son più vicini al pastor principale. [Laz.] Cavalc. Specch. cr. c. 6. Piacciati (o Signore) di aver cura del popolo, e di provvederlo di buon pastore e santo, il quale il meni a terra di promissione, e non sia il popolo tuo come pecora senza pastore. E c. 7. Io sono buon pastore, e l'anima mia, cioè la vita mia, pongo per le mie pecorelle. E appresso: Guai a' pastori, che pascono se medesimi, cioè che non attendono ad essere utili a pascere gli sudditi suoi, ma pure ad empire la borsa.

[Laz.] Primo pastore, S. Pietro. Reg. Past. S. Greg. 2. 6. Ma questa tale discrezione più pienamente vedremo, se noi consideriamo in ciò li esempli del primo pastore. E 2. 7. Onde il primo pastore Pietro sollecitamente ammonisce, dicendo: pascete quella gregge di Dio che è tra noi.

[Val.] Pastor de' pastori. Pontefice, Papa. Centil. 20. 77. Al Concilio il Pastor de' Pastori Avie vietati tutti gli usurari.

E Pastore romano. Per Papa, Capo della Chiesa cattolica. [Camp.] D. 2. 19. Ma come fatto fui roman Pastore, Così scopersi la vita bugiarda.

5. [Camp.] Per Reggitore civile di un popolo. Bon. Bin. XX. 3. Non si elegge il miglior come d'antiquo; Ma per lignaggio, ovver quel è maggiore Tien loco di pastore.

[Val.] Pastore dei popoli, e sim. Capo supremo. Cocch. Bagn. 388. Invitavano i sapienti pastori dei popoli, ad una così lodevole imitazione.[Laz.] B. Giord Pred. 10. Nullo pastore o reggitore mondano puote essere perfetto pastore per lo difetto della sapienzia; chè, da che non cognosce e' difetti, non gli può correggere nè amendare. E appresso: I rettori del mondo non sono diritti rettori, solo Iddio è il buono pastore.[F.] Pindem. Odiss. 3. 598. Nestore… Pastor di genti. [Tor.] Mont. Iliad. 11. 132. Agamennóne saltò primier nel mezzo E Bianorre, pastor di genti, uccise.

[T.] Distinguesi Di pecore, di capre, di bestie grosse, di popoli.

A modo d'Agg. T. Il re pastore, Tit. del noto dramma metastasiano. Al. Manz. Inno: L'Angel del cielo, agli uomini Nunzio di tanta sorte, Non de' potenti volgesi Alle vegliate porte, Ma tra' pastor' devoti Al duro mondo ignoti, Subito in luce appar. D. 2. 20. Immobili e sospesi Come i pastor' che prima udîr quel canto (gloria). – G. C. adorato da' pastori e da' magi.

II. T. Vang. Erano siccome pecore non avent. pastore. – Il pastore che va in traccia della pecorella smarrita. Prov. Tosc. 105. Senza il pastore non va la pecora. E 154. Il buon pastore tosa, ma non iscortica. Vang. Il buon pastore pone la propria vita per le sue pecorelle.

III. T. Tr. de' popoli in Omero, il re; ma al modo che i re s'intendevano al tempo d'Omero, che erano poco più che pastori davvero.

T. Pastore d'anime. Nel senso rel. chi ha cura delle anime, da G. C. al pievano. Vang. Chi entra dall'uscio è il pastore. – Supremo pastore, il pontefice.

T. Suore, Monache del buon pastore, Ordine rel., secondo quello del Vang. Io sono il pastore buono.
Navigazione
Parole in ordine alfabetico: pastonista, pastoniste, pastonisti, pastorale, pastorali, pastoralità, pastoralmente « pastore » pastorella, pastorelle, pastorelli, pastorello, pastori, pastorizi, pastorizia
Parole di sette lettere: pastoni « pastore » pastori
Vocabolario inverso (per trovare le rime): stertore, fortore, tortore, estortore, store, astore, megastore « pastore (erotsap) » gestore, digestore, nestore, questore, vicequestore, proquestore, termistore
Indice parole che: iniziano con P, con PA, iniziano con PAS, finiscono con E

Commenti sulla voce «pastore» | sottoscrizione

Scrivi un commento
I commenti devono essere in tema, costruttivi ed usare un linguaggio decoroso. Non sono ammessi commenti "fotocopia" o in maiuscolo.

Per inserire un commento effettua il login.


 
Dizy © 2013 - 2018 Prometheo Informativa Privacy - Avvertenze