Dizy - dizionario

login/registrati

contest - guida

Informazioni utili online sulla parola italiana «pendere», il significato, curiosità, sillabazione, anagrammi, definizioni da cruciverba, definizioni storiche, rime, dizionario inverso. Cosa vuol dire.


Pendere

Utili Link
Significato su Dizionari ed Enciclopedie online
Hoepli | Sabatini Coletti | Treccani
Liste a cui appartiene
Parole Monovocaliche [Pendenze « * » Pendete]
Giochi di Parole
La parola pendere è formata da sette lettere, tre vocali (tutte uguali, è monovocalica) e quattro consonanti. Lettera maggiormente presente: e (tre).
Divisione in sillabe: pèn-de-re. È un trisillabo sdrucciolo (accento sulla terzultima sillaba).
Anagrammi
pendere si può ottenere combinando le lettere di: per + eden.
Componendo le lettere di pendere con quelle di un'altra parola si ottiene: +[par, rap] = apprendere; +tap = apprendete; +ani = depennerai; +nei = depennerei; +tac = deprecante; +tai = dipanerete; +[sai, sia] = espanderei; +tai = pedanterie; +mio = pedineremo; +[ori, rio] = perdonerei; +tav = pervadente; +[ori, rio] = pondererei; +doc = precedendo; +tic = precedenti; +zac = precedenza; +tic = predicente; +rom = premoderne; +rom = prenderemo; +tre = prenderete; +tav = prendevate; +tre = pretendere; ...
Vedi anche: Anagrammi per pendere
Cambi
Cambiando una lettera sola si possono ottenere le seguenti parole: fendere, pendete, perdere, rendere, tendere, vendere.
Cambiando entrambi gli estremi della parola si possono avere: benderà, benderò, fenderà, fenderò, renderà, renderò, tenderà, tenderò, venderà, venderò.
Scarti
Scarti di lettere con resto non consecutivo: pene, pere, edere, nere.
Zeppe (e aggiunte)
Aggiungendo una sola lettera si possono ottenere le parole: prendere, spendere.
Parole con "pendere"
Finiscono con "pendere": spendere, appendere, dipendere, propendere, rispendere, sospendere, riappendere, vilipendere.
Contengono "pendere": spenderei, appenderei, dipenderei, spenderemo, spenderete, appenderemo, appenderete, dipenderemo, dipenderete, propenderei, sospenderei, spenderebbe, spenderemmo, spendereste, spenderesti, appenderebbe, appenderemmo, appendereste, appenderesti, dipenderebbe, dipenderemmo, dipendereste, dipenderesti, propenderemo, propenderete, riappenderei, sospenderemo, sospenderete, vilipenderei, propenderebbe, ...
»» Vedi parole che contengono pendere per la lista completa
Parole contenute in "pendere"
ere, pende.
Incastri
Inserito nella parola si dà SpendereI; in api dà APpendereI; in dite dà DIpendereTE; in disti dà DIpendereSTI; in promo dà PROpendereMO; in soste dà SOSpendereTE.
Lucchetti
Scartando le parti in comune (in coda e poi in capo), "pendere" si può ottenere dalle seguenti coppie: pere/rendere, perisce/riscendere, periste/ristendere, perite/ritendere, pesce/scendere, pesci/scindere, peste/stendere, pene/edere, penero/erodere, pendant/antere, pendoli/oliere.
Usando "pendere" (*) si possono ottenere i seguenti risultati: appende * = apre; dipende * = dire; propende * = prore; riappende * = riapre; * rete = pendete; * deretani = pentani; * deretano = pentano.
Lucchetti Riflessi
Scartando le parti in comune (in coda e il riflesso in capo), "pendere" si può ottenere dalle seguenti coppie: pennetta/attendere.
Usando "pendere" (*) si possono ottenere i seguenti risultati: * erte = pendete.
Lucchetti Alterni
Scartando le parti in comune (in coda oppure in capo), "pendere" si può ottenere dalle seguenti coppie: pentani/deretani, pentano/deretano.
Usando "pendere" (*) si possono ottenere i seguenti risultati: * scindere = pesci; * erodere = penero; * erodere = penerò; apre * = appende; dire * = dipende; * antere = pendant; * oliere = pendoli; prore * = propende; riapre * = riappende.
Sciarade incatenate
La parola "pendere" si può ottenere (usando una volta sola la parte uguale) da: pende+ere.
Intarsi e sciarade alterne
Intrecciando le lettere di "pendere" (*) con un'altra parola si può ottenere: apri * = apprenderei; * reti = pretenderei; * rette = pretenderete; * rotte = protenderete.
Definizioni da Cruciverba
Frasi con "pendere"
»» Vedi anche la pagina frasi con pendere per una lista di esempi.
Definizioni da Dizionari Storici
Vocabolario dei sinonimi della lingua italiana del 1884
Ciondolare, Dondolare, Pendere, Spenzolare - Ciondola un corpo leggiero che sia sospeso e che sia fuor del suo ordine naturale, come per esempio la parte di un cintolo che siasi sciolto; e si dice specialmente delle vesti; onde si suol chiamar Ciondolina una donna che vesta sciattamente, ma con presunzione. E Ciondolare si dice anche di chi cammina a stento, quasi non reggendosi sulle gambe, o per malattia o per debolezza. — Dondola un corpo appiccato in alto dall'un de‘ capi, e che si muove in qua e in là senza impeto, o per il proprio peso o mosso da qualsivoglia forza. — Pende il corpo più o meno inclinato, e più o meno librato a sè stesso verticalmente: può pendere e non si muovere. — «Gli pende dal collo un medaglione d'oro. — La strada pende molto.» — Un corpo peso, rispetto al suo volume, appiccato in alto con funicella, penzola; e si spenzola colui che, stando alla flnestra, sporge più che può la persona in fuori, o per vedere o per esser veduto. [immagine]
Dizionario dei sinonimi - Zecchini del 1860
Pendere, Penzolare, Spenzolare, Pencolare - Pendere è generico; pende tutto ciò che in alto attaccato volgesi in giù, e, tratto dal peso, accenna a scendere, a tendere in qualche modo al basso. Penzola ciò che, molle o floscio in sè, è attaccato per un leggero filo o altro sostegno; biancheria attaccata a un chiodo, stesa su d'una funicella; corda o altro pendente dall'alto senza un peso che la tenga distesa, penzola: spenzolare esprime maggiore cascaggine ancora: l'ozioso sta tuttogiorno colle braccia spenzoloni; i vecchi cadenti, l'uomo che dorme su d'una sedia, stanno colla testa spenzolante di qua e di là. Pencolare è come un barcollare; è l'andare di chi zoppica: sì al proprio che al traslato: chi pencola accenna cadere, quasi per burlarsi del prossimo; ma dopo tanto infingersi viene un giorno ch'e' cade daddovero. [immagine]
Dizionario Tommaseo-Bellini del 1865-1879
Pendere - V. n. ass. Aff. al lat. aur. Pendere. Star sospeso o appiccato a checchessia. Dant. Inf. 17. (C) Non ne conobbi alcun; ma i' m'accorsi Che dal collo a ciascun pendea una tasca. Bocc. Nov. 2. g. 9. Gli usolieri… che di qua e di là pendevano,… Albert. 44. (M.) Quando Dio pendea nella croce due ladroni posti lungo lui, da amendue li lati… pendendo similmente con lui in croce…

Pendere in checchessia, vale Star penzolone, Attaccato in checchessia. Pallad. Giugn. 7. (M.) Quando lo sciame esce, e pende in alcuna fronda, così in sè rappacificato, se egli pende a modo di una poppa, sappi che tra loro è solamente un re.

[Cont.] G. G. N. sci. XIII. 117. Un peso pendente dalla estremità C ha momento doppio di quello che avrebbe pendendo dal mezzo.

2. Pendere, ass., si dice del Non star dritto, torcendosi dalla situazione o perpendicolare o orizzontale. Dant. Par. 11. (C) Fertile costa d'alto monte pende. But. Purg. 23. Li monti hanno molte coste, e perchè pendono, si chiamano pendici. [Cont.] Pant. Arm. nav. 77. Lo stivarlo (il vascello) non è altro che assettarvi ed accomodarvi tutte le robe in modo, che il peso sia egualmente compartito e stia in equilibrio: cioè che non penda più dalla prora verso la superficie del mare che dalla poppa, nè più dalla poppa che dalla prora.

3. Per Esser declivo, Piegare all'ingiù. Pallad. Magg. 3. (M.) Tutti i capi di queste fosse capitino in una fossa più pendente, e elle tutte vi pendano dentro [Camp.] D. 1. 24. Ma perchè Malebolge inver la porta Del bassissimo pozzo tutta pende.

[Cont.] All'insù. Leo. da Vinci, Moto acque, II. 42. Se penderà in verso all'avvenimento dell'acqua, correrà l'acqua più in fondo che di sopra, e se detta bacchetta penderà inverso il fuggimento dell'acqua, correrà il fiume più di sopra che di sotto.

[Cont.] Ass. Sod. Arb. 220. E ciò s'usi in tutti i luoghi concavi, e che pendano, nè si rilevino, e che sono umidicci, non facendo mai in così fatti sorte alcuna di frutti o pochi.

4. Per simil. Poliz. St. 1. 18. (M.) Quanto giova a mirar pender da un'erta Le capre, pascer questo e quel virgulto. T. Virg. Ecl. 1. 77. Non ego vos (capellae)… Dumosa pendere procul de rupe videbo.

5. Per Dipendere. Petr. cap. 6. (C) La cui salute dal mio viver pende. Lib. Am. G. Torn. 7. (C) Tutte l'altre, che a ciò posson valere, par che pendano, o prendano nascimento da quelle, che dette sono. Vit. SS. Pad. 2. 155. E tutto pende dalla volontade del suo comandamento e dal suo parlato, e però merita e riceve maggior gloria che gli altri. Rucell. Dial. 96. L'essere signore assoluto… di grandi reami, onde tutti pendano da lui, ed egli da niuno dipenda, come beatitudine somma non si ha da chiamare? Cas. Lett. Sor. 296. (Man.) Se lo stato mio non pendesse tanto dalla fortuna, prometterei a V. S. un decennio.

E coll'In in vece di Da. Vit. S. Gio. Gualb. 231. (M.) Io voglio che in Don Ridolfo la vostra cura e consiglio penda,… Reg. S. Bern. 13. (Man.) Ma maggiormente penda (il monaco) nel giudizio dell'abate.

6. E fig. Buon. Fier. 4. 2. 7. (M.) E siavi avviso che quant'è più lieve Un cervel vie più pende Vêr la caduta, e al nostro danno tende.

7. Per Star sopra. S. Agost. C. D. 5. 23. (M.) Quando Radagasio re delli Goti, con grandissimo esercito già posto intorno alle mura di Roma, pendeva di sopra le teste delli Romani (il lat. ha: cum cervicibus immineret).

8. Parlandosi di parti o fazioni, o sim. vale Esser volto, Inchinare a quella parte e fazione, di cui è discorso. G. V. 6. 68. 1. (C) Parea loro che pendesse in parte Guelfa. E 8. 80. 3. Erano amici del Re di Francia, e pendeano in animo ghibellino.

9. Parlandosi di colore, vale Tenere del colore di cui si parla. Serap. (C) Lo cui colore pende a bianchezza. Red. Ins. 13. Non tutti dello stesso colore, il quale ne' maggiori per di fuora era bianco, e ne' minori pendeva al carnicino. [G.M.] Machiav. Vit. Castrucc. I capelli suoi (di Castruccio) pendevano in rosso, e portavali tonduti sopra le orecchie. [Cont.] Vas. Arch. I. I marmi cipollini sono un'altra spezie di grana e colore differente,… e questi il più pendono in verdiccio, e son pieni di vene; che servono per diverse cose, e non per figure. = Fir. Dial. bell. donn. 394. (M.) Il lionato è di due ragioni, delle quali una ne pende nel giallo, e questa non è per noi; l'altra all'oscuro, e chiamasi tanè.

10. Pendere, in signif. att. per Calare, Mettere penzoloni. Soder. Colt. 101. (M.) Infilare otto o dieci aranci forti, che sieno senza scorza, pendendogli dal cocchiume.

[G.M.] Chi non tiene scritta una cosa, si dice Ch'ei la pende. Tieni su diritta cotesta pertica; non la pendere; altrimenti, non posso prender bene la misura. – Quando cammina, pende un po' la spalla destra; pende la persona sulla destra.

[Camp.] Guid. G. XV. 110. Disse lo re Mennone ad Achille: Ahi traditore vituperato! come fosti tanto fellone, che tu pendesti a coda di tuo cavallo siffatto gentile uomo, come Troilo? Ciò non appartiene a franco cuore.

11. Altri modi in signif. diversi.

Pendere da alcuno. Essere inclinato a tenere da esso, a seguilar la sua fortuna. Morel. G. Ricord. in Deliz. Erud. tos. 105. v. 19. p. 3. (Gh.) De' Genovesi era Doge Antonietto Adorno, e detti pendevano dalla parte contraria.

12. Pendere dal viso o dalla bocca di alcuno, vale Stare attento a' movimenti o al parlare di alcuno. Sen. ben. Varch. 6. 1. (C) Io dunque penderò dal tuo viso, e secondo la cera che tu farai, sopra alcune cose dimorerò lungamente, e certe altre ne manderò via, e scaccerò incontanente. Bemb. Asol. 2. 85. Pendeano dalla bocca di Gismondo l'ascoltanti donne, credendo, che più oltre avesse ad andare la sua canzona. [Tor.] Caro En. IV. v. 110. E nuovamente Pende dal volto del facondo amante. (Pendetque iterum narrantis ab ore.)

13. Pender checchessia, vale Essere interrotto. Car. En. 4. 125. (M.) Dismesse ed interrotte Pendon l'opere tutte. (Pendent opera interrupta).

14. Pendere incerto, dicesi di cosa non certa, non manifesta. S. Agost. C. D. 1. 19. (M.) Conciossiacosachè esso peccato, quantunque d'altrui, pende ancora incerto.

15. Pendere nel lungo, nel corto, o sim., vale Essere piuttosto lungo, corto, o sim., Partecipare delle qualità di lungo, corto o sim. Fir. Dial. bell. donn. 417. (C) Piace la gola colla sua pelle delicatissima, svelta, e che penda più nel lungo, che nel corto. Lasc. Spir. prol. Ma sopra tutto ella non vi terrà troppo a disagio, pendendo più tosto nel breve e allegro, che nel lungo, e maninconico, per dir così.

[G.M.] Sarto che quando fa i vestiti, pende sempre nello stretto (gli fa piuttosto stretti).

Pendere nel troppo. Piuttosto soprabbondare che scarseggiare. Davanz. Coltiv. c. 39. (Gh.) Ogni piantagione di frutti vuole primieramente buon lavoieccio;… pendi sempre nel troppo; sii presente; del villano non ti fidare.

16. Pendere una lite, una quistione e sim., vale Non essere ancor decisa. Bocc. Nov. 3. g. 1. cit. in PENDENTE, § 5. (C) Bemb. Pros. 2. 47. (M.) Ancora la quistion pende, quale di loro preporre all'altra si debba, e sia migliore. [Cont.] Bandi Lucch. 38. Siano… liberi ed assoluti da ogni condannagione o bando che avesseno,… e se processi pendesseno, siano ed intendansi annullati.

Pende una causa in favore di alcuno, dicesi allorchè i Giudici opinano a suo favore. Non com. M. V. 2. 50. (M.) La questione fu grande in concistoro, e pendeva la causa in favore del re di Francia.

17. [Cont.] In forza di sost. Tens. Fort. I. 18. I parapetti per lo più hanno il pendere alla campagna.

[T.] Senso corp. T. D. 1. 17. Dal collo di ciascun pendea una tasca. Virg. De collo fistula pendet. Prov. Tosc. 223. Tutte le chiavi non pendono a una cintura (nessuno è onnipossente; e i potenti sono, più che i deboli, spesso impotenti e degli altri e di sè). – Pende il frutto dal ramo. Prov. Tosc. 196. Settembre, l'uva e il fico pende. – Vang. Un de' ladroni che pendevano (dalla croce). – Un epigramma dice: Ora pendono certe croci da certi ladroni.

II. Per similit., di superficie inclinata. T. Scoglio che pende sul piano sottoposto. Virg. Scopulis pendentibas antrum.

T. Targ. Rag. Agric. 64. Essi filoni, accostandosi all'asse del monte, pendono verso il centro dei gravi. – I due lati del campo che dalla cresta pendono verso le fosse, confondendosi con le prode.

III. Fig. Dipendere. T. Vang. Da questi due precetti tutta la legge pende e i Profeti (amare Dio e prossimi).

Trasl. sim. T. Tass. Ger. 1. 57. Va sempre affissa al caro fianco, e pende Da un fato solo l'una e l'altra vita.

IV. Per estens. T. Pendere dal volere, Dal cenno d'alcuno, Far dipendere da quello il proprio volere e operare. [Cors.] Bart. Grand. Crist. 18. t. 2. p. 41. Non pendono… dal suo cenno gli Angioli. E ivi: Non pendono dal suo volto doppiamente in estasi, degli occhi per maraviglia e del cuore per godimento, i Beati. T. Di stato celestiale, non pr.

T. Quindi Pendere dalle parole, Dal labbro d'alcuno, Stare sospeso, con attenzione affettuosa e ammirante a sentirlo Virg. Aen. 4. 78. Iliacosque… audire labores Exposcit, pendetque iterum narrantis ab ore. [Cors.] Tass. Dial. 1. 311. Così parlava lo Spirito; ed io pendea dalla sua bocca. La Ferrucci: Pendere attenta e maravigliata dalle mie labbra.

V. Altra fig. Senso intell. e mor. T. Assenso che pende più nell'una che nell'altra parte.

T. Prov. Tosc. 150. Da giudice che pende (parzialmente propenso più all'uno che all'altro de' litiganti), giustizia invan s'attende.

VI. Altra fig. sim. a quella di Sospeso, non ancora finito. T. Giudizii che pendono. – Pendeva in terza istanza (la lite). Ma dicesi per cel. anche a modo d'impers. Prov. Tosc. 150. Finchè la pende, la rende (la lite, ai procuratori).

Fig. Di colore. T. Grigio che pende in nero. Pendere nel giallo. Serap. Tratt. Med. volg. 108. Acoro idest sperella. Diascorides dice che le sue foglie… pendono a bianchezza. Coll'A, non com.

VII. T. † Nel seg. non è l'uso att. sopra not., ma pare che sia il lat. Pendere poenas; ass. per ell., come Pagare, Scontare. [Cors.] Esp. Pat. Nost. 86. Dio richiederà il sangue de' poveri di lor mani, ond'elli converràe che rendano, o che pendano, che, siccome dice la Scrittura, o rendere o pendere.
Navigazione
Parole in ordine alfabetico: pendaglioni, pendant, pende, pendente, pendenti, pendenza, pendenze « pendere » pendete, pendi, pendice, pendici, pendigone, pendigoni, pendii
Parole di sette lettere: pendant « pendere » pendete
Vocabolario inverso (per trovare le rime): riscendere, fendere, offendere, rioffendere, difendere, splendere, risplendere « pendere (erednep) » dipendere, vilipendere, propendere, appendere, riappendere, spendere, rispendere
Indice parole che: iniziano con P, con PE, iniziano con PEN, finiscono con E

Commenti sulla voce «pendere» | sottoscrizione

Scrivi un commento
I commenti devono essere in tema, costruttivi ed usare un linguaggio decoroso. Non sono ammessi commenti "fotocopia" o in maiuscolo.

Per inserire un commento effettua il login.


 
Dizy © 2013 - 2017 Prometheo Informativa Privacy - Avvertenze