Dizy - dizionario

login/registrati

contest - guida

Informazioni utili online sulla parola italiana «perché», il significato, curiosità, sillabazione, anagrammi, frasi di esempio, definizioni storiche, rime, dizionario inverso. Cosa vuol dire.


Perché

Note
Da notare che l'accento da usare sulla "e" finale deve essere acuto (la vocale è chiusa). E' sbagliato scrivere perchè con l'accento grave.
Utili Link
Significato su Dizionari ed Enciclopedie online
Hoepli | Treccani | Wikipedia
Liste a cui appartiene
Terminanti con "e" con l'accento acuto [Pavé « * » Persisté]
Parole Monovocaliche [Percepente « * » Perde]
Giochi di Parole
La parola perché è formata da sei lettere, due vocali (tutte uguali, è monovocalica) e quattro consonanti.
Divisione in sillabe: per-ché. È un bisillabo tronco (accento sull'ultima sillaba).
Anagrammi
Componendo le lettere di perché con quelle di un'altra parola si ottiene: +tai = archetipe; +tai = paretiche; +[sai, sia] = pescherai; +sei = pescherei; +[sai, sia] = pescheria; +sei = pescherie; +[sai, sia] = peschiera; +sei = peschiere; +[ali, ila, lai] = placherei; +[ori, rio] = porcherie; +tot = porchette; +sos = pressoché; +ito = proteiche; +sim = spermiche; +ras = sprecherà; +tai = terapiche; +[iato, iota] = acheropite; +iati = apiretiche; +[arde, dare, rade] = deprecherà; +[orde, rode] = deprecherò; +[dino, doni, nido, ...] = deprechino; +[noti, tino, toni] = entropiche; +maie = epicherema; +miei = epicheremi; ...
Vedi anche: Anagrammi per perché
Cambi
Cambiando una lettera sola si possono ottenere le seguenti parole: parche, pecche, pesche, porche, purché.
Cambiando entrambi gli estremi della parola si può avere: cerchi.
Scarti
Scarti di lettere con resto non consecutivo: pere, pece.
Parole con "perché"
Finiscono con "perche": guttaperche.
Contengono "perche": ipercheratosi.
Parole contenute in "perche"
che, per.
Incastri
Inserendo al suo interno ossidi si ha PERossidiCHE.
Lucchetti
Scartando le parti in comune (in coda e poi in capo), "perché" si può ottenere dalle seguenti coppie: pepa/parche, pepo/porche, peraltro/altroché, perda/dache, perdermi/dermiche, perfidia/fidiache, perfosfati/fosfatiche, periodi/iodiche, peritali/italiche, peritteri/itteriche, perlai/laiche, permani/maniche, pero/oche, pertossi/tossiche.
Usando "perché" (*) si possono ottenere i seguenti risultati: * chela = perla; * chele = perle; pope * = porche; pupe * = purché; * chelata = perlata; * chelate = perlate; * chelati = perlati; * chelato = perlato; * chelone = perlone.
Lucchetti Riflessi
Scartando le parti in comune (in coda e il riflesso in capo), "perché" si può ottenere dalle seguenti coppie: perire/eriche, periremo/omeriche, perirete/eteriche, perite/etiche, perito/otiche, perla/alche, perse/esche.
Lucchetti Alterni
Scartando le parti in comune (in coda oppure in capo), "perché" si può ottenere dalle seguenti coppie: perla/chela, perlata/chelata, perlate/chelate, perlati/chelati, perlato/chelato, perle/chele, perlone/chelone.
Usando "perché" (*) si possono ottenere i seguenti risultati: * parche = pepa; * porche = pepo; porche * = pope; purché * = pupe; * dache = perda; * laiche = perlai; * iodiche = periodi; * maniche = permani; * altroché = peraltro; * dermiche = perdermi; * fidiache = perfidia; * italiche = peritali; * tossiche = pertossi; * itteriche = peritteri; * fosfatiche = perfosfati.
Sciarade e composizione
"perché" è formata da: per+che.
Intarsi e sciarade alterne
"perché" si può ottenere intrecciando le lettere delle seguenti coppie di parole: pece/rh.
Intrecciando le lettere di "perché" (*) con un'altra parola si può ottenere: * lui = pleuriche; * alati = paleartiche; * lagoni = pelargoniche; * ricadi = pericardiche; * docenti = pedocentriche; * rigasti = perigastriche.
Frasi con "perché"
»» Vedi anche la pagina frasi con perché per una lista di esempi.
Esempi d'uso
  • Non smetterò mai di chiedermi perché a volte la natura umana sia così malvagia.
  • A volte non è ben chiaro nemmeno a noi stessi perché ci comportiamo in un certo modo.
  • Perché mi chiedi sempre le stesse cose ogni volta?
Scioglilingua
  • Pensa a chi ti pensa, non pensare a chi non ti pensa, perché se pensi a chi non ti pensa, chi ti pensa smetterà presto di pensarti.
Proverbi
  • Il bue mangia il fieno perché si ricorda che è stato erba.
  • Vacche e buoi di strigliare spesso bada, perché la striglia è una seconda biada.
  • Prima Pensa, Poi Parla, Perché Parole Poco Pensate Portano Pena.|Proverbio delle dieci "P"
Canzoni
  • Ma perché (Cantata da: Matia Bazar; Anno 1977)
  • Perché (Cantata da: Fausto Leali; Anno 1992)
  • Perché lo fai (Cantata da: Marco Masini; Anno 1991)
  • Perché le donne belle (Cantata da: Oscar Carboni; Anno 1952)
  • Perché perché (Cantata da: Tony Renis e Cocky Mazzetti; Anno 1963)
  • Vieni a vedere perché (Cantata da: Cesare Cremonini; Anno 2002)
  • Ti sposerò perché (Cantata da: Eros Ramazzotti; Anno 1988)
  • Sarà perché ti amo (Cantata da: Ricchi e Poveri; Anno 1981)
  • Perché lui (Cantata da: Andrea Mora; Anno 1992)
Definizioni da Cruciverba con soluzione
Definizioni da Dizionari Storici
Vocabolario dei sinonimi della lingua italiana del 1884
Onde, Laonde, Il perché, Per la qual cosa, Per il che, Per lo che - Sono tutti modi congiuntivi di conseguenza, ne' quali la differenza è lievissima, e sta, più che altro, nella maggiore o minore efficacia ed eleganza. Onde spesso si confonde con la particella pronominale, e spesso si usa stortamente per la congiunzione causale Affinchè o Acciocchè, e però si presceglie il Laonde. - Più determinato e più elegante è Il perchè; da alcuni usato alla buona in forma di Per il che, e pedantescamente in forma di Per lo che. [immagine]
Dizionario dei sinonimi - Zecchini del 1860
Perché, Per che ragione - Molte volte il perchè non è una ragione, ma è un capriccio, una fantasia, una matteria; egli è per ciò che si dice sovente: il libro del perchè non è ancora stampato. Il primo è modo di domandare più assoluto, più spiccio; il secondo, più modesto, più urbano. [immagine]
Perché, Perloché - Perchè risponde o si riferisce a una cosa generica; perlochè, alla cosa allora immediatamente esposta: perchè l'uomo è uomo, deve ragionevolmente operare; perlochè mi fa specie che molti operino più bestialmente che altro. [immagine]
Avere motivo, aver ben d’onde, Avere un perchè - Il primo dice meno, perchè il motivo può essere anche frivolo; il secondo dice più, mentre il perchè non si desume da cause di niun valore: aver ben d'onde dice una causa più recondita, più appassionata e perciò più forte; dicesi anche: un perchè, e i miei perchè, i motivi, e i miei motivi. [immagine]
Navigazione
Parole in ordine alfabetico: percettori, percettrice, percettrici, percezione, percezioni, percezionismi, percezionismo « perché » perciforme, perciformi, perciò, perclorati, perclorato, perclorica, percloriche
Parole di sei lettere: pepite « perché » perciò
Vocabolario inverso (per trovare le rime): contromarche, sottomarche, parche, bisarche, ricerche, omocerche, eterocerche « perché (ehcrep) » guttaperche, orche, ancorché, forche, allorché, porche, sporche
Indice parole che: iniziano con P, con PE, iniziano con PER, finiscono con E

Commenti sulla voce «perché» | sottoscrizione

Scrivi un commento
I commenti devono essere in tema, costruttivi ed usare un linguaggio decoroso. Non sono ammessi commenti "fotocopia" o in maiuscolo.

Per inserire un commento effettua il login.


 
Dizy © 2013 - 2017 Prometheo Informativa Privacy - Avvertenze