Dizy - dizionario

login/registrati

contest - guida

Informazioni utili online sulla parola italiana «perle», il significato, curiosità, anagrammi, definizioni storiche, rime, dizionario inverso. Cosa vuol dire.


Perle

Utili Link
Significato su Dizionari ed Enciclopedie online
Hoepli | Treccani | Wikipedia
Liste a cui appartiene
Parole Monovocaliche [Perfette « * » Perlette]

Foto taggate perle

Mani ... per pettinarsi

atteggiamento sensuale

Drops
Giochi di Parole
La parola perle è formata da cinque lettere, due vocali (tutte uguali, è monovocalica) e tre consonanti.
Anagrammi
Cambiando l'ordine delle lettere si può avere questa parola: lepre.
Componendo le lettere di perle con quelle di un'altra parola si ottiene: +sta = alpestre; +tai = apritele; +[adì, dai, dia] = depilare; +[adì, dai, dia] = depilerà; +[dio, odi] = depilerò; +bio = iperbole; +noi = leporine; +tot = leprotte; +[lao, ola] = operella; +olé = operelle; +osa = paleserò; +sta = palestre; +[api, pia] = palperei; +[ari, ira, ria] = parlerei; +ada = pedalare; +ada = pedalerà; +oda = pedalerò; +tao = pelatore; +[tau, tua] = pelature; +fai = pelifera; +gal = pellagre; +san = pensarle; ...
Vedi anche: Anagrammi per perle
Cambi
Cambiando una lettera sola si possono ottenere le seguenti parole: berle, gerle, merle, pelle, perde, perla, perse, porle.
Cambiando entrambi gli estremi della parola si possono avere: berla, berli, berlo, gerla, gerli, gerlo, merla, merli, merlo.
Scarti
Rimuovendo una sola lettera si può avere: pere.
Parole con "perle"
Iniziano con "perle": perletta, perlette.
Finiscono con "perle": saperle, romperle, corromperle, interromperle.
Contengono "perle": imperlerà, imperlerò, superlega, imperlerai, imperlerei, superleghe, imperleremo, imperlerete, imperleranno, imperlerebbe, imperleremmo, imperlereste, imperleresti, superleggera, superleggere, superleggeri, superleggero, imperlerebbero, iperleucocitosi.
»» Vedi parole che contengono perle per la lista completa
Parole contenute in "perle"
per.
Incastri
Inserito nella parola suggerì dà SUperleGGERI.
Inserendo al suo interno ace si ha PERLaceE; con lingua si ha PERlinguaLE; con metter si ha PERmetterLE; con mettendo si ha PERmettendoLE.
Lucchetti
Scartando le parti in comune (in coda e poi in capo), "perle" si può ottenere dalle seguenti coppie: pecia/ciarle, pelava/lavarle, pepo/porle, pescava/scavarle, pera/alé, perché/chele, perdiamo/diamole, perdita/ditale, perdite/ditele, peri/ile, permana/manale, permani/manile, permessa/messale, permettendo/mettendole, permettete/mettetele, permetti/mettile, permettiamo/mettiamole, permiche/michele, pernotto/nottole, pero/olé, perora/orale...
Usando "perle" (*) si possono ottenere i seguenti risultati: saper * = sale; * leda = perda; * lede = perde; * ledi = perdi; * ledo = perdo; * lenì = perni; * lesa = persa; * lese = perse; * lesi = persi; * leso = perso; pope * = porle; * leone = perone; * leoni = peroni; * ledano = perdano; * ledere = perdere; * lederà = perderà; * lederò = perderò; * ledete = perdete; * ledeva = perdeva; * ledevi = perdevi; ...
Lucchetti Riflessi
Scartando le parti in comune (in coda e il riflesso in capo), "perle" si può ottenere dalle seguenti coppie: perirà/arile, perite/etile, perittere/erettile, perivo/ovile.
Usando "perle" (*) si possono ottenere i seguenti risultati: * elsa = persa; * else = perse; * elite = perite; * eletta = peretta; * elette = perette; * elmetti = permetti; * elmetto = permetto.
Cerniere
Scartando le parti in comune (prima in capo e poi in coda), "perle" si può ottenere dalle seguenti coppie: iper/lei, neper/lene, saper/lesa.
Usando "perle" (*) si possono ottenere i seguenti risultati: * neper = lene; * saper = lesa; lene * = neper; lesa * = saper.
Lucchetti Alterni
Scartando le parti in comune (in coda oppure in capo), "perle" si può ottenere dalle seguenti coppie: perda/leda, perdano/ledano, perde/lede, perdemmo/ledemmo, perdendo/ledendo, perdente/ledente, perdenti/ledenti, perderà/lederà, perderai/lederai, perderanno/lederanno, perderci/lederci, perdere/ledere, perderebbe/lederebbe, perderebbero/lederebbero, perderei/lederei, perderemmo/lederemmo, perderemo/lederemo, perdereste/ledereste, perderesti/lederesti, perderete/lederete, perderò/lederò...
Usando "perle" (*) si possono ottenere i seguenti risultati: * porle = pepo; porle * = pope; * ciarle = pecia; * sale = persa; * sole = perso; sale * = saper; * lavarle = pelava; * chele = perché; * aie = perlai; * orale = perora; * ditale = perdita; * ditele = perdite; * atee = perlate; * manale = permana; * manile = permani; * vasale = pervasa; * scavarle = pescava; perlustra * = lustrale; * diamole = perdiamo; * messale = permessa; ...
Intarsi e sciarade alterne
Intrecciando le lettere di "perle" (*) con un'altra parola si può ottenere: ora * = operarle; * oda = poderale; * toc = pterocle; * onda = ponderale; * resa = preserale; adora * = adoperarle; * rimavi = primaverile; unisona * = unipersonale.
Frasi con "perle"
»» Vedi anche la pagina frasi con perle per una lista di esempi.
Proverbi
  • Regalare perle o fazzoletti porteranno lacrime.
Espressioni e Modi di Dire
  • Perle ai porci
Libri
  • Il gioco delle perle di vetro (Scritto da: Hermann Hesse; Anno 1943)
Definizioni da Cruciverba con soluzione
Definizioni da Dizionari Storici
Dizionario delle invenzioni, origini e scoperte del 1850
Perle false - Nel 1680 un Francese per nome Jaquin, che faceva corone, osservò, che quando si lavava un piccolo pesce chiamato ablette (cyprinus alburnus) l'acqua veniva a caricarsi di particole brillanti ed argentee. Il sedimento di quell'acqua aveva il lucido delle più belle perle, dal che gli venne l'idea d'imitarle. Questo sedimento vien detto essenza di perle: e struggendolo nel vetro che si soffia a piccole pallottole si riesci ad imitare le perle. Abbisognano circa venti mila ablettes per fare una libbra di essenza. Jaquin però perfezionò quell'arte, ma non ha la gloria dell'invenzione. Tzezès ci dice che si è saputo far perle artificiali con altre piccole perle ridotte in polvere; e Massarini narra che a tempo suo un cittadino da Venezia imitava le perle fini per mezzo di uno smalto trasparente, a cui dava la forma necessaria, e ch'empieva di una materia coloratrice.

Beckmann (Memorie sulla storia delle invenzioni) si esprime così:

«Le prime furono fabbricate a Murano, città nella laguna di Venezia; consistevano in globetti di vetro unti all'interno con una vernice del color della perla; ma cotesta vernice, nella quale entrava un amalgamo di mercurio, fu probabilmente quella che sul principio del secolo XIII indusse il governo di Venezia a proibire la fabbricazione e la vendita di tali perle. [immagine]
Perle - La perla è una sostanza dura, bianca e chiara, che si forma nell'interno di un pesce testaceo, detto in passato madre perla. Diversa dalle altre gemme, che tutte sono greggie allorchè si traggono dalla loro rupe, questa nasce con quell'acqua brillante che le dà si gran pregio, e la natura vi ha data l'ultima mano innanzi che uno la tolga dal guscio. Secondo Plinio, la perfezione delle perle stà nell'essere di tutta bianchezza, rotonde, liscie, e di gran peso.

Gli Ebrei, prossimi al Golfo Persice ove si pescano le più belle, dovettero conoscerne l'uso molto per tempo. Giobbe, nei libri sacri, è il primo autore che ne parli: dice che la pesca della saggezza è d'assai preferibile a quella delle perle. E questa preziosa sostanza è citata spessissimo nel libro dei Proverbj.

Non sembra che le usassero gli antichi Egizj: presso di loro non v'è alcun monumento che le accenni.

Pare che i Greci, i quali le chiamavano margherite, non ne abbiano conosciuto l'uso in epoca molto remota. Omero non ne fa menzione, ed Erodoto neppure. È da credersi il gusto delle perle si propagasse in Grecia dopo la guerra contro i Persi e dopo le conquiste di Alessandro.

Tra tutti gli oggetti di lusso, sembra che i Romani preferissero le perle: le traevano in gran parte dall'Oriente, ugualmente che le pietre preziose. Giulio Cesare fece dono a Servilia, madre di Bruto e sorella di Catone, di una perla che aveva costato circa al valore di undici mila lire. Le famose perle con che si adornava le orecchie Cleopatra costavano tra milioni ottocento mila lire.

È una interessante scoperta quella fatta sulle perle da Linneo medico del re di Svezia nel 1760. Quel grande naturalista immaginò di farle produrre, non dall'ostrica, ma dai semplici datteri di fiume, mediante un nutrimento opportuno che fece dare, e che si suppone sia stato acqua carica di mollecole pietrose. [immagine]
Navigazione
Parole in ordine alfabetico: perlaia, perlaie, perlaio, perlata, perlate, perlati, perlato « perle » perletta, perlette, perlifera, perlifere, perliferi, perlifero, perlina
Parole di cinque lettere: perla « perle » perni
Vocabolario inverso (per trovare le rime): esprimerle, assumerle, tenerle, mantenerle, contenerle, sostenerle, ottenerle « perle (elrep) » saperle, romperle, interromperle, corromperle, rincorrerle, percorrerle, esserle
Indice parole che: iniziano con P, con PE, iniziano con PER, finiscono con E

Commenti sulla voce «perle» | sottoscrizione

Scrivi un commento
I commenti devono essere in tema, costruttivi ed usare un linguaggio decoroso. Non sono ammessi commenti "fotocopia" o in maiuscolo.

Per inserire un commento effettua il login.


 
Dizy © 2013 - 2017 Prometheo Informativa Privacy - Avvertenze