Dizy - dizionario

login/registrati

contest - guida

Informazioni utili online sulla parola italiana «pieno», il significato, curiosità, aggettivo qualificativo, associazioni, sillabazione, anagrammi, definizioni da cruciverba, frasi di esempio, definizioni storiche, rime, dizionario inverso. Cosa vuol dire.


Pieno

Aggettivo
Pieno è un aggettivo qualificativo. Forme per genere e per numero: piena (femminile singolare); pieni (maschile plurale); piene (femminile plurale).
Parole Collegate
»» Sinonimi e contrari di pieno (colmo, carico, zeppo, gonfio, ...)
Associate (la prima parola che viene a mente, su 100 persone)
vuoto (30%), benzina (18%), colmo (16%), zeppo (4%), bicchiere (3%), mezzo (3%), serbatoio (3%), gasolio (2%), sacco (2%), carburante (2%)
Utili Link
Significato su Dizionari ed Enciclopedie online
Hoepli | Sabatini Coletti
Giochi di Parole
La parola pieno è formata da cinque lettere, tre vocali e due consonanti.
È una parola bifronte senza capo né coda, la lettura all’inverso produce una parola di senso compiuto (nei).
Divisione in sillabe: piè-no. È un bisillabo piano (accento sulla penultima sillaba).
Anagrammi
Cambiando l'ordine delle lettere si possono avere queste parole: peoni, pione (scambio di vocali).
Componendo le lettere di pieno con quelle di un'altra parola si ottiene: +tan = anteponi; +sta = anteposi; +alt = antilope; +hac = apnoiche; +cra = apocrine; +[tar, tra] = atropine; +tac = capitone; +cra = carpione; +cra = ciarpone; +tac = copiante; +dal = depilano; +[del, led] = enoplide; +[tar, tra] = entropia; +tre = entropie; +tac = epicanto; +[ami, mai] = eponimia; +[sai, sia] = esopiani; +osa = esopiano; +sta = espianto; +ras = espirano; +sir = espirino; ...
Vedi anche: Anagrammi per pieno
Cambi
Cambiando una lettera sola si possono ottenere le seguenti parole: fieno, piano, piego, piena, piene, pieni, piero.
Cambiando entrambi gli estremi della parola si possono avere: fieni, siena, tiene, tieni, viene, vieni.
Scarti
Rimuovendo una sola lettera si possono ottenere le seguenti parole: peno, pino.
Zeppe (e aggiunte)
Aggiungendo una sola lettera si può avere: piceno.
Parole con "pieno"
Iniziano con "pieno": pienona, pienone, pienoni, pienotta, pienotte, pienotti, pienotto.
Finiscono con "pieno": appieno, ripieno, semipieno, strapieno, terrapieno.
»» Vedi parole che contengono pieno per la lista completa
Parole contenute in "pieno"
pie. Contenute all'inverso: nei.
Incastri
Inserendo al suo interno ghetta si ha PIEghettaNO; con ghetti si ha PIEghettiNO.
Lucchetti
Scartando le parti in comune (in coda e poi in capo), "pieno" si può ottenere dalle seguenti coppie: piedi/dino, piedoni/donino, pietosa/tosano, pietosi/tosino, pietraccia/tracciano, pietrami/tramino, pietre/treno, pietro/trono, pievi/vino.
Usando "pieno" (*) si possono ottenere i seguenti risultati: arpie * = arno; copie * = cono; * enolo = pilo; ampi * = ameno; atopie * = atono; * nodi = piedi; * nota = pietà; * nove = pieve; emiopie * = emiono; rompi * = romeno; serpi * = sereno; storpie * = storno; isotopie * = isotono; * nodini = piedini; * nodino = piedino; scalpi * = scaleno; * notista = pietista; * notiste = pietiste; * notisti = pietisti.
Lucchetti Riflessi
Scartando le parti in comune (in coda e il riflesso in capo), "pieno" si può ottenere dalle seguenti coppie: pigola/alogeno, pira/areno, piero/orno.
Usando "pieno" (*) si possono ottenere i seguenti risultati: * oneri = piri; * onde = piede; * onta = pietà; * onesta = pista; * oneste = piste; * onerata = pirata; * onerosi = pirosi; * ondone = piedone.
Cerniere
Scartando le parti in comune (prima in capo e poi in coda), "pieno" si può ottenere dalle seguenti coppie: polipi/enopoli, terapie/noterà.
Usando "pieno" (*) si possono ottenere i seguenti risultati: * terapie = noterà; enopoli * = polipi; * polipi = enopoli; noterà * = terapie.
Lucchetti Alterni
Scartando le parti in comune (in coda oppure in capo), "pieno" si può ottenere dalle seguenti coppie: pilo/enolo, piedi/nodi, piedini/nodini, piedino/nodino, pietà/nota, pietista/notista, pietiste/notiste, pietisti/notisti, pieve/nove.
Usando "pieno" (*) si possono ottenere i seguenti risultati: ameno * = ampi; arno * = arpie; cono * = copie; * dino = piedi; * vino = pievi; romeno * = rompi; sereno * = serpi; atono * = atopie; * trono = pietro; scaleno * = scalpi; emiono * = emiopie; * donino = piedoni; * tosano = pietosa; * tosino = pietosi; storno * = storpie; isotono * = isotopie; * tramino = pietrami; * tracciano = pietraccia.
Intarsi e sciarade alterne
Intrecciando le lettere di "pieno" (*) con un'altra parola si può ottenere: * gran = pigeranno; riga * = ripiegano; * dissi = pidiessino; * rotta = piroettano; * rotti = piroettino; * rotta = proiettano; * rotti = proiettino; righi * = ripieghino; santi * = sapientino; rigava * = ripiegavano.
Definizioni da Cruciverba
Frasi con "pieno"
»» Vedi anche la pagina frasi con pieno per una lista di esempi.
Esempi d'uso
  • Certo che oggi per fare il pieno bisogna chiedere un prestito.
  • Questo paese è pieno di disoccupati che dovrebbero mantenere i pensionati.
  • Mi può gentilmente fare il pieno di benzina perché so che domani c'è sciopero.
Espressioni e Modi di Dire
  • Esser pieno come un uovo
  • Il mare è pieno di pesci
Canzoni
  • Mezzo pieno o mezzo vuoto (Cantata da: Max Pezzali; Anno 2008)
Definizioni da Cruciverba con soluzione
Definizioni da Dizionari Storici
Vocabolario dei sinonimi della lingua italiana del 1884
Empito, Pieno - Empito accenna l'atto; Pieno, lo stato del recipiente. Questo può naturalmente esser pieno senza che alcuno lo abbia empito; chi lo ha empito d'una cosa, può poi trovarlo pieno d'un'altra: come chi credesse d'avere empito di scienza la zucca d'uno studente e s'accorgesse poi che è piena di vento. Le zucche (famiglia delle cucurbitacee!) son piene, non empite, di semi; di semi di zucca può essere empita una tasca. Ciò che è empito è anche pieno; non sempre ciò che è pieno venne empito. Il pieno contiene quanto è capace di contenere; nell'empito fu messo quanto era possibile mettercene. - Nelle locuzioni seguenti chi non sente che Empito non può cadere? - «Chiesa piena di gente; Campo pieno di grano, di fiori; Braccia, seno, pieni; Pecore piene (gravide); Luna piena; Pieno come l'uva o come un'uva; Pieno d'anni, di salute, d'ingegno, di senno, di quattrini, di fede, di sogni, d'illusioni, di pietà, di sonno, di boria; A piena voce, a piena gola, a pieno coro; Di pieno giorno; A giorno pieno; Di pieno meriggio; A pieni voti; a pieno plauso; Pieno mandato, Pieni poteri; Fiducia, fede piena: e chi non ha ancora pieni gli stivali d'esempii, dica pure che io non glieli ho empiti. G.F. [immagine]
Satollo, Sazio, Saturo, Pieno fino agli occhi - Satollo è colui che ha mangiato quanto basta a saziare in tutto e per tutto la fame. - Chi è Sazio ha mangiato tanto, che il più mangiare gli darebbe noja e disgusto. - Saturo indicherebbe colui che ha pieno lo stomaco in modo da non entrarci nulla di più; ma questa è voce dei chimici, i quali dicono Satura quella sostanza che ne ha incorporata un'altra quanto è possibile; e il popolo significa tal'idea col modo Pieno fino agli occhi, per iperbole. [immagine]
Colmo, Raso, Pieno - Un recipiente è colmo quando la materia onde è stato riempito sopravanza al disopra di esso in forma rotondeggiante a mo' di cupola; e in certi luoghi lo dicono appunto cupolato: è raso, quando la materia è al pari degli orli in tutta la sua superficie. Per farlo raso talora si fa prima colmo e se ne rade poi via la parte che sopravanza agli orli. - Pieno è meno anche di Raso, potendosi considerar pieno un recipiente nel quale entrerebbe ancora qualcosa di più. - Si dice infatti pieno raso e pieno colmo. G. F. [immagine]
Dizionario dei sinonimi - Zecchini del 1860
Empire, Riempire; Empimento, Riempitura, Riempitivo; Empiuto, Pieno, Ripieno - Riempire è empire di nuovo: empire cosa vuota; riempire vaso o cosa capace che fu vuotata: riempire ha più forza dl semplice empire, perchè pare che voglia significare il voler far capire roba in cosa già piena: empirsi la bocca, aver la bocca piena, è avere il boccone in bocca, o mettervelo; riempirsela è mettervi nuovo cibo prima di aver ben masticato il precedente, o metterne più di quanto ne deve ragionelvolmente contenere volta per volta. Riempitivo, termine grammaticale detto con voce greca pleonasmo, è qualche parola o particella che si mette nel discorso, abbenchè non necessaria, ma per dargli maggior chiarezza o vaghezza; Petrarca: «Ed ella si sedea umile in tanta gloria». Boccaccio: «Vogliancene noi andare ancora?» Il si e il cene sono riempitivi. Riempitura invece è ciò che si mette per proprio comodo, per inutile ridondanza, e più nei versi per riempirli e giungere alla rima: poveri versi! Empimento, è l'atto del riempire. Pieno, ripieno indicano lo stato; empiuto, riempiuto richiamano all'idea l'azione dell'empimento o del riempimento succeduto. Pieno dice anco una pienezza naturale, non fatta da mano d'uomo; le noci, le noccìuole son piene, l'uovo fresco è pieno, ma ogni giorno che sta lì scema: ripieno è termine di cucina, i ripieni e le salse; e poi cipolle, funghi ripieni, cappone ripieno di tartufi: è termine della musica; i ripieni e gli a solo. Ripieno indica poi una pienezza che trascende e trabocca; ne ho ripiena la testa, vale ne ho il capo rotto, intronato, non so più quel che mi faccia. Pieno adunque, anche nel traslato, dicesi meglio di cosa nostra, che nasce in noi; testa piena d'idee, di progetti, di fastidii: ripieno, di cose postevi da altri: m'avete ripieno il cuore di tanta gioia, dolore, desiderii, speranze, timori, malinconie, che ecc. [immagine]
Pieno, Calcato, Pinzo, Colmo, Zeppo - Piena è la misura o altra cosa naturalmente o artificialmente; e dice una pienezza discreta, conveniente; calcato è il contenuto quando colla forza si fa in modo che, premendo gli oggetti nel recipiente, ve ne stiano di più che la capacità sua non dovrebbe o parrebbe poter contenere; si fa calca nel popolo eziandio quando in un teatro o chiesa o altro luogo ei si accalca e ognuno sta disagiato e stretto di troppo. Pinzo dicesi del ventre, e poi dell'uomo per estensione quando ha troppo mangiato ed è pieno di cibo: colmo, de' vasi ripieni di un liquido, o delle misure de' grani, colla colmata o no. Zeppo dice egli pure una pienezza eccessiva o eccedente: non è tanto quanto calcato, perchè v'hanno delle cose che a calcarle si romperebbero; così luogo pieno zeppo di gente; sacco pieno zeppo di noci; cesto pieno e colmo d'uova, non zeppo. [immagine]
Navigazione
Parole in ordine alfabetico: piemontesi, piena, pienamente, piene, pienezza, pienezze, pieni « pieno » pienona, pienone, pienoni, pienotta, pienotte, pienotti, pienotto
Parole di cinque lettere: pieni « pieno » piero
Lista Aggettivi: pieghevole, piemontese « pieno » pietoso, pietrificato
Vocabolario inverso (per trovare le rime): pressafieno, voltafieno, accattafieno, spandifieno, abbattifieno, alienò, alieno « pieno (oneip) » terrapieno, strapieno, semipieno, ripieno, appieno, irakeno, baleno
Indice parole che: iniziano con P, con PI, iniziano con PIE, finiscono con O

Commenti sulla voce «pieno» | sottoscrizione

Scrivi un commento
I commenti devono essere in tema, costruttivi ed usare un linguaggio decoroso. Non sono ammessi commenti "fotocopia" o in maiuscolo.

Per inserire un commento effettua il login.


 
Dizy © 2013 - 2017 Prometheo Informativa Privacy - Avvertenze