Dizy - dizionario

login/registrati

contest - guida

Informazioni utili online sulla parola italiana «polla», il significato, curiosità, anagrammi, definizioni storiche, rime, dizionario inverso. Cosa vuol dire.


Polla

Utili Link
Significato su Dizionari ed Enciclopedie online
Hoepli | Sabatini Coletti | Treccani | Wikipedia
Liste a cui appartiene
Decrescenti Alfabeticamente [Polka « * » Polle]
Giochi di Parole
La parola polla è formata da cinque lettere, due vocali e tre consonanti. In particolare risulta avere una consonante doppia: ll.
È una parola bifronte senza capo, la lettura all’inverso produce una parola di senso compiuto (allo).
Anagrammi
Componendo le lettere di polla con quelle di un'altra parola si ottiene: +[tau, tua] = allupato; +nei = eliplano; +nei = neopalli; +tre = oltralpe; +ree = operella; +[adì, dai, dia] = palladio; +ani = pallonai; +pin = papillon; +[est, set] = pastello; +ani = piallano; +tai = piallato; +[avi, iva, vai, ...] = piallavo; +[eri, ire, rei] = piallerò; +nei = piallone; +cra = placarlo; +[agi, gai, già] = poligala; +[ire, rei] = polleria; +tre = portella; ...
Vedi anche: Anagrammi per polla
Cambi
Cambiando una lettera sola si possono ottenere le seguenti parole: bolla, colla, folla, iolla, molla, palla, polca, polka, polle, polli, pollo, polpa, polta, porla, rolla, tolla, zolla.
Cambiando entrambi gli estremi della parola si possono avere: bolle, bolli, bollo, bollì, bollò, colle, colli, collo, collò, folle, folli, jolly, molle, molli, mollo, mollò, rolli, rollo, rollè, rollò, volle, volli, zolle.
Con il cambio di doppia si ha: poppa, porrà, possa, pozza.
Scarti
Rimuovendo una sola lettera si può avere: olla.
Zeppe (e aggiunte)
Aggiungendo una sola lettera si può avere: pollai.
Antipodi (con o senza cambio)
Spostando la prima lettera in fondo (eventualmente cambiandola) e invertendo il tutto si possono ottenere: ballo, callo, dallo, fallo, gallo, hallo, mallo, tallo, vallo.
Parole con "polla"
Iniziano con "polla": pollai, pollaio, pollame, pollami, pollaiola, pollaiole, pollaioli, pollaiolo, pollastra, pollastre, pollastri, pollastro, pollastrina, pollastrine, pollastrini, pollastrino, pollastrona, pollastrone, pollastroni, pollachiuria, pollachiurie, pollastrella, pollastrelle, pollastrelli, pollastrello.
Finiscono con "polla": ampolla, cipolla.
Contengono "polla": cipollai, cipollaia, cipollaie, cipollaio, cipollata, cipollate, cipollacci, raspollare, raspollata, raspollate, raspollati, raspollato, appollaiata, appollaiate, appollaiati, appollaiato, cipollaccio, cipollatura, cipollature, raspollante, raspollanti, appollaiarsi, raspollatura, raspollature.
»» Vedi parole che contengono polla per la lista completa
Parole contenute in "polla"
olla. Contenute all'inverso: allo.
Incastri
Inserito nella parola cita dà CIpollaTA; in cicci dà CIpollaCCI; in rasta dà RASpollaTA; in apiata dà APpollaIATA; in apiate dà APpollaIATE; in apiati dà APpollaIATI; in apiato dà APpollaIATO; in ciccio dà CIpollaCCIO.
Inserendo al suo interno eri si ha POLLeriA; con vere si ha POvereLLA.
Lucchetti
Scartando le parti in comune (in coda e poi in capo), "polla" si può ottenere dalle seguenti coppie: poa/alla, poca/calla, poco/colla, podi/dilla, podisti/distilla, poe/ella, poli/lilla, pomice/micella, pomo/molla, pone/nella, poro/rolla, posasse/sassella, posato/satolla, pose/sella, posta/stalla, poste/stella, posti/stilla, potasse/tassella, poti/tilla, poto/tolla, polca/cala...
Usando "polla" (*) si possono ottenere i seguenti risultati: capo * = calla; cupo * = culla; rapo * = ralla; tipo * = tilla; topo * = tolla; * latri = poltrì; scopo * = scolla; stipo * = stilla; * aoni = polloni; * laverai = polverai; * latriamo = poltriamo; * latriate = poltriate.
Lucchetti Riflessi
Usando "polla" (*) si possono ottenere i seguenti risultati: coop * = colla; * alca = polca; * alpe = polpe; * alpi = polpi; * alta = polta; * alte = polte; * alare = polare; * alari = polari; * alche = polche; * alita = polita; * aliti = politi; * alito = polito; * aloni = poloni; * altri = poltrì; scoop * = scolla.
Lucchetti Alterni
Scartando le parti in comune (in coda oppure in capo), "polla" si può ottenere dalle seguenti coppie: poli/lai, polo/lao, poltrì/latri, poltriamo/latriamo, poltriate/latriate, polverai/laverai.
Usando "polla" (*) si possono ottenere i seguenti risultati: calla * = capo; culla * = cupo; * calla = poca; * dilla = podi; * nella = pone; * sella = pose; * tilla = poti; ralla * = rapo; tilla * = tipo; poli * = lilla; * cala = polca; * pala = polpa; * pela = polpe; * pila = polpi; * sola = polso; * tela = polte; * stalla = posta; * stella = poste; * stilla = posti; stilla * = stipo; ...
Intarsi e sciarade alterne
Intrecciando le lettere di "polla" (*) con un'altra parola si può ottenere: * meta = pomellata; * mete = pomellate.
Definizioni da Dizionari Storici
Vocabolario dei sinonimi della lingua italiana del 1884
Polla, Sorgente - La Polla è vena d'acqua che scaturisce dalle viscere della terra, e della quale ci gioviamo per far pozzi, vasche e simili. - La Sorgente è generalmente sulle cime dei monti, ed è quel punto onde sgorga l'acqua, che poi forma il fiume. [immagine]
Dizionario dei sinonimi - Zecchini del 1860
Fonte, Fontana, Sorgente, Polla, Zampillo, Il fonte, La fonte - Fonte, naturale; fontana, artificiale, cioè dove l'acqua si fa venire per via di condotti: fontana, anche la naturale, ma quando l'arte ne abbia regolarizzato lo sbocco e reso più facile, mediante qualche ingegno, l'attingerne le acque. Il fonte battesimale, e non la fonte. Andare alla fonte, e anche al fonte, è andare all'origine, al primo principio; andare alla fontana, ognun vede che in questo senso bene non si potrebbe dire, e che altro non ha che il senso proprio. Fonte d'acque minerali, e non fontana, perchè meno naturali e genuine parrebbero se ricoperta, ornata, abbellita dall'arte si vedesse la fonte da cui sboccano. Sorgente è acqua viva che naturalmente scaturisce dal suolo: la sorgente proprio scaturisce. L'acqua che zampilla esce da terra con forza, sollevandosi a certa altezza, sia naturalmente o per artifizio a ciò disposto, ma d'ordinario è più artificiale che altro. La polla è piccola sorgente, che naturalmente esce da terra, senza zampillare o gorgogliare, ma modestamente, senza menar vanto, senza uno strepito al mondo; simile all'umile viola, sparge i suoi tesori inosservata, paga che altri ne approfitti e ne goda. [immagine]
Dizionario Tommaseo-Bellini del 1865-1879
Polla - S. f. Vena d'acqua che scaturisce. Rammenta Ebullio. Tac. Dav. Stor. 5. 3. (C) Moisè, vedendovi erboso il terreno, li seguitò, e trovò grosse polle d'acqua, che li ricriò. Buon. Fier. 4. 3. 2. E come polla D'acqua, che pria rinchiusa, e poi scoperta, All'aria balza, ei si rizzò veloce. Car. Lett. 2. 209. Le fontane, il lago, le polle, le cadute… sono cose ordinarie. [Cont.] Lupic. Disc. mil. esp. 9. Avendo informazione che l'acque sono avvelenate si risolverà di fare nuovi pozzi nelle polle, e letti dell'acque vive, lontani da quelli che sono scoperti per qualche poco di spazio, e rintasare con terra o altro per venti giorni i luoghi scoperti.
Navigazione
Parole in ordine alfabetico: polizza, polizzari, polizzario, polizze, polizzini, polizzino, polka « polla » pollachiuria, pollachiurie, pollai, pollaio, pollaiola, pollaiole, pollaioli
Parole di cinque lettere: polka « polla » polle
Vocabolario inverso (per trovare le rime): gargolla, iolla, cucciolla, molla, ammolla, tiremmolla, contromolla « polla (allop) » cipolla, ampolla, rolla, crolla, scrolla, frolla, pastafrolla
Indice parole che: iniziano con P, con PO, iniziano con POL, finiscono con A

Commenti sulla voce «polla» | sottoscrizione

Scrivi un commento
I commenti devono essere in tema, costruttivi ed usare un linguaggio decoroso. Non sono ammessi commenti "fotocopia" o in maiuscolo.

Per inserire un commento effettua il login.


 
Dizy © 2013 - 2018 Prometheo Informativa Privacy - Avvertenze