Dizy - dizionario

login/registrati

contest - guida

Informazioni utili online sulla parola italiana «possedere», il significato, curiosità, coniugazione del verbo, sillabazione, anagrammi, frasi di esempio, definizioni storiche, rime, dizionario inverso. Cosa vuol dire.


Possedere

Verbo
Possedere è un verbo della 2ª coniugazione. È un verbo irregolare, transitivo. Ha come ausiliare avere. Il participio passato è posseduto. Il gerundio è possedendo. Il participio presente è possedente. Vedi: coniugazione del verbo possedere.
Parole Collegate
»» Sinonimi e contrari di possedere (disporre, essere in possesso, detenere, avere, ...)
Utili Link
Significato su Dizionari ed Enciclopedie online
Hoepli | Sabatini Coletti | Treccani
Giochi di Parole
La parola possedere è formata da nove lettere, quattro vocali e cinque consonanti. In particolare risulta avere una consonante doppia: ss. Lettera maggiormente presente: e (tre).
Divisione in sillabe: pos-se-dé-re. È un quadrisillabo piano (accento sulla penultima sillaba).
Anagrammi
possedere si può ottenere combinando le lettere di: esso + [perde, prede]; pero + desse; [presso, sperso, sporse] + dee; esse + [perdo, prode]; spese + [orde, rode]; [perse, prese, serpe] + [dose, sedo, sode]; [presse, sperse] + ode.
Componendo le lettere di possedere con quelle di un'altra parola si ottiene: +cra = deprecassero; +din = dipendessero; +san = espandessero; +sol = esplodessero; +sos = possedessero; +tot = possedettero; +sta = soprassedete; +etti = depositereste; +itti = depositeresti; +ebbi = possiederebbe; +mimo = possiederemmo; +[site, stie, tesi] = possiedereste; +[ersi, rise, seri, ...] = presiedessero; +misi = presiedessimo; +[arsi, rais, rasi, ...] = soprassederei; +sten = sospendereste; +test = spodestereste; +monco = decomponessero; +paura = depauperassero; +nummi = immunodepresse; +[mitra, ritma, trami] = premeditassero; +litri = riesploderesti; ...
Vedi anche: Anagrammi per possedere
Cambi
Cambiando una lettera sola si può ottenere: possedete.
Scarti
Scarti di lettere con resto non consecutivo: pose, podere, pere, ossee, sere.
Zeppe (e aggiunte)
Aggiungendo una sola lettera si può avere: possederle.
Parole con "possedere"
Iniziano con "possedere": possederemo, possederete.
Parole contenute in "possedere"
ere, pos, sede, edere, sedere, possedé. Contenute all'inverso: esso, erede.
Lucchetti
Scartando le parti in comune (in coda e poi in capo), "possedere" si può ottenere dalle seguenti coppie: possedei/ire.
Usando "possedere" (*) si possono ottenere i seguenti risultati: * sederete = poste; * rete = possedete; * rendo = possedendo; * resse = possedesse; * ressi = possedessi; * reste = possedeste; * resti = possedesti; * ressero = possedessero.
Lucchetti Riflessi
Usando "possedere" (*) si possono ottenere i seguenti risultati: * erte = possedete.
Lucchetti Alterni
Scartando le parti in comune (in coda oppure in capo), "possedere" si può ottenere dalle seguenti coppie: posi/sederei, poste/sederete.
Usando "possedere" (*) si possono ottenere i seguenti risultati: possederemo * = remore; * mie = possedermi; * remore = possederemo.
Sciarade e composizione
"possedere" è formata da: pos+sedere.
Sciarade incatenate
La parola "possedere" si può ottenere (usando una volta sola la parte uguale) da: possedé+ere, possedé+edere, possedé+sedere.
Frasi con "possedere"
»» Vedi anche la pagina frasi con possedere per una lista di esempi.
Esempi d'uso
  • Possedere un appartamento in cui vivere rende la vita più facile.
Definizioni da Cruciverba con soluzione
Definizioni da Dizionari Storici
Dizionario dei sinonimi - Zecchini del 1860
Avere, Possedere, Tenere - L'avere non implica possedimento: il ladro ha i denari rubati, ma non li possiede a buon diritto; la lunga possessione però in faccia alla legge equivale a proprietà assoluta: lo schiavo ha le forze, la vita, ma di queste e di lui tutto (umanamente parlando) è possessore il padrone. L'avere può essere casuale, involontario, sconosciuto; si ha un mal di capo, un credito, un nemico: a possedere deve concorrere la conoscenza e la volontà. Tenere in questo senso è più di avere e meno di possedere: chi tiene, non solo ha, ma sembra non voler lasciare andare. Da tenere vien tenimento. Da avere, averi; da possedere, possessioni: averi è più generico; robe, denari, case, campi sono averi; possessioni è una specie degli averi; tenimenti, una qualità delle possessioni. [immagine]
Dizionario Tommaseo-Bellini del 1865-1879
Possedere - V. a. Aff. al lat. aur. Possidere. Avere in sua podestà e podere. Bocc. Nov. 4. g. 1. (C) Avvisò di riprenderlo forte, e di farlo incarcerare, acciocchè esso solo possedesse la guadagnata preda. Pass. 58. Il Diavolo lascia di tentare coloro, i quali egli pacificamente possiede. Vit. SS. Pad. 1. 23. Se dunque chi tutto il mondo possedesse, per Dio il lasciasse, non dee reputare d'avere lasciato grande cosa,… [G.M.] Segner. Crist. Instr. 1. 26. 15. Quanto difficilmente potran salvarsi quei che posseggono molto, e molto anche sono posseduti dai loro beni!

2. Fig. Petr. Son. 90. part. II. (C) Tempo è da ricovrare ambe le chiavi Del tuo cor, ch'ella possedeva in vita. Dant. Purg. 7. Jacopo e Federigo hanno i reami; Del retaggio miglior (le doti dell'animo) nessun possiede.

3. E fig. detto delle Passioni che signoreggiano l'animo. Vit. SS. Pad. 2. 39. (C) Se il vizio della gola non possiede l'anima, lo cuore dell'uomo non è acceso del fuoco del diavolo. [Tor.] Mont. Iliad. 9. 675. Degli andati eroi Somma laude fu questa, allor che grave Li possedea corruccio, alle preghiere Placarsi.

4. Per Popolare, Occupare. Dant. Inf. 4. (M.) Di lungi v'eravamo ancor un poco, Ma non sì, ch'io non discernessi in parte, Ch'orrevol gente possedea quel loco. E 11. Assai chiaro procede La tua ragione, e assai ben distingue Questo baratro, e 'l popol che 'l possiede. [Laz.] Tass. Ger. 1. 22. Nè la vita esponemmo al mare infido Ed ai perigli di lontana guerra, Per acquistar di breve suono un grido Vulgare, e posseder barbara terra. T. Ov. Possessaque Manibus arva.

5. Dicesi anche di cosa, e vale Contenere, Esser fornito. Franc. Sacch. Sagg. Rim. 115. (M.) Questi uncini e raffi a loro spalle Portano, e corde, chi gli mira, vede: Una nave possiede Talora men di lor canapi, o sarte.

6. Fig. per Conoscere, Esser in possesso, e sim. [Cont.] Melzo, Gov. Cav. I. 6. Per posseder bene qualsivoglia mestiero, bisogna prima esercitarsi in esso, e necessariamente impararlo con l'uso. Garimb. Cap. gen. 177. Per combatter poi, e far giornata, è necessario che 'l capitano conosca e possieda molto bene la natura del luogo dove s'ha da venir alle mani, per esser riposto nel vantaggio di quello gran parte e ben spesso tutta la vittoria. [Laz.] Tass. Ger. 13. 39. Fra i segni ignoti alcune note ha scorte Del sermon di Soria ch'ei ben possiede. [F.T-s.] Bemb. Pros. volg. ling. I. 10. Così noi due favelle possediamo altresì. = Salvin. Disc. ac. 1. 35. (Gh.) I vezzi e le gentilezze della lingua gli uni e gli altri in sovrano grado possederono.

[T.] Possiedesi cosa che s'abbia in potere proprio, e s'usi; S'ha cosa e posseduta e non posseduta, se n'usi o no; S'ha a qualunque sia titolo, in qualunque sia modo. Crediti non riscossi, s'hanno non si posseggono. – Chi ruba, ha la cosa; Si ha cosa in deposito, in prestito. – Aver moglie, Casa a pigione, diciamo, non Possederla.

II. T. Possedere poderi, Mobili, tutta sorta di beni; ma il più com. è di stabili. Vang. Non possediate oro nè argento. Dav. Prol. Perd. Eloq. c. 32. Gran differenza è dal possedere quel che tu di', all'esserti imboccato. Prov. Tosc. 252. La ricchezza non s'acquista senza fatica, non si possiede senza timore, non si gode senza peccato, non si lascia senza dolore. S. Greg. Mor. lo jejuno due volte per settimana, e do le decime di tutto quello ch'io posseggo. Vang. Veramente vi dico che lo costituirà sopra tutte le cose ch'egli possiede.

III. Ass. T. Possiede, vale che ha cose di suo, di qualche valore. Da possum e sedeo. L'etimologia mostra dunque non essere necessario a quel verbo l'accusativo: onde i Latini: Qui trans flumen possiderint, sottint. Agros. E così l'uso tosc. Nel Lucchese: Dove anch'io possiedo.

IV. Senso più gen. T. Vang. Che possederemo noi? E: Possederanno la terra.

T. Possedere per diritto ereditario, anche titoli, dignità, potestà. – Possedere non solo un terreno o sim. in privato, ma Città, regno, e Possedere l'autorità, la potestà. Chi è che possiede Roma nel 1871? Nessuno; cioè l'Ulisse d'Omero.

Ass. T. Franc. Vannoz. Canz. 2. 3. L'immenso amore Ch'io (Petrarca) portai Sempre a quel che qui possiede (lo Stato di Milano).

V. Quasi fig. T. Vang. Maestro, con che fare possederò io vita eterna? E: Possedere il regno del cielo. Un del 300. Posseggati io, beatitudine mia sempiternale; posseggati nel cuor mio, vita mia.

T. Prov. Tosc. 76. Chi il tutto può sprezzare, possiede ogni cosa.

VI. Senso intell. e mor. T. Possedere la virtù. – La scienza. – Possiede l'arte. – Una dottrina. – Una lingua.

† Del Ben conoscere. [Cors.] Car. Rett. Arist. 1. 8. Il maggior capo… a poter persuadere e ben consigliare, è posseder tutte le sorti degli Stati, e saper distintamente le consuetudini, le leggi e le cose utili particolarmente a ciascuno d'essi.

Per estens. T. Possiede tante belle qualità.

VII. T. Di pers., Averla in pieno potere. Possedere una persona. In senso e di signoria e d'affetto, e di spontaneo dominio e amato, e di forzato e dispetto. Parola però quasi sempre indegna dell'uomo. – Donna che possiede il marito, l'amante, Lo domina in modo non degno e di lui e di sè.

T. Il diavolo possiede lo spirito ch'egli ha tentato e che ha vinto. Onde il fr. Possedé. V. POSSEDUTO. – Pensiero che possiede la mente; Dolore che possiede l'anima, abit. e prepotente.

VIII. T. Per estens. quasi fig. Le tenebre, Il silenzio, La desolazione che possiede la terra. Un mod. Le volte, gli ambulacri Arcana ombra possiede.
Navigazione
Parole in ordine alfabetico: possedé, possedei, possedemmo, possedendo, possedente, possedenti, possederanno « possedere » possederemo, possederete, possederla, possederle, possederli, possederlo, possedermi
Parole di nove lettere: posologie « possedere » possedete
Lista Verbi: posare, posizionare « possedere » postdatare, posteggiare
Vocabolario inverso (per trovare le rime): presiedere, risiedere, ledere, credere, ricredere, sedere, soprassedere « possedere (eredessop) » vedere, intravedere, stravedere, prevedere, rivedere, belvedere, controbelvedere
Indice parole che: iniziano con P, con PO, iniziano con POS, finiscono con E

Commenti sulla voce «possedere» | sottoscrizione

Scrivi un commento
I commenti devono essere in tema, costruttivi ed usare un linguaggio decoroso. Non sono ammessi commenti "fotocopia" o in maiuscolo.

Per inserire un commento effettua il login.


 
Dizy © 2013 - 2017 Prometheo Informativa Privacy - Avvertenze