Dizy - dizionario

login/registrati

contest - guida

Informazioni utili online sulla parola italiana «primavera», il significato, curiosità, sillabazione, anagrammi, definizioni da cruciverba, frasi di esempio, definizioni storiche, rime, dizionario inverso. Cosa vuol dire.


Primavera

Utili Link
Significato su Dizionari ed Enciclopedie online
Hoepli | Sabatini Coletti | Treccani | Wikipedia
Articoli interessanti e pagine web
Almanacco: Inizia la Primavera di Praga
Liste a cui appartiene
Stagioni [ * » Estate]
Calcio [Pretattica « * » Procuratore]

Foto taggate primavera

Chiesetta nella campagna di Punetto.

Fioritura

Colori caldi
Tag correlati: fiori, albero, prato, alberi, rami, petali, foglie, ramo, erba, fiore, campagna, pistilli, pesco, natura, parco, boccioli, bosco, campo, ciliegio, paesaggio, campanile, piante, giardino, fioritura, chiesa
Giochi di Parole
La parola primavera è formata da nove lettere, quattro vocali e cinque consonanti.
Divisione in sillabe: pri-ma-vè-ra. È un quadrisillabo piano (accento sulla penultima sillaba).
Anagrammi
primavera si può ottenere combinando le lettere di (tra parentesi quadre le parole con anagrammi): vip + [amarre]; [rive] + [parma]; erri + vampa; pive + marra; [previ] + [amar]; vermi + [apra]; empi + varrà; premi + vara; [par] + [avermi]; ram + [parevi]; vamp + errai; pram + [averi]; [riva] + [prema]; rari + vampe; piva + marre; [parvi] + [arem]; [armi] + parve; mirra + pavé; ampi + verrà; vampi + [arre].
Componendo le lettere di primavera con quelle di un'altra parola si ottiene: +[est, set] = imperversata; +toc = ricompravate; +ton = ritempravano; +poso = espropriavamo; +nego = peregrinavamo; +temo = perimetravamo; +note = perimetravano; +veto = preavvertiamo; +[fugo, gufo] = prefiguravamo; +[dono, nodo] = preordinavamo; +[cavo, cova] = prevaricavamo; +cito = ricomparivate; +[oslo, solo] = riesploravamo; +toso = riesportavamo; +[atti, tait] = rimpatriavate; +[atra, rata, tara] = riparametrava; +[arti, atri, irta, ...] = riparametravi; +[arto, atro, rota, ...] = riparametravo; +[dono, nodo] = riperdonavamo; ...
Vedi anche: Anagrammi per primavera
Cambi
Cambiando una lettera sola si può ottenere: primavere.
Scarti
Scarti di lettere con resto non consecutivo: prime, priverà, prive, priva, piave, pive, piva, pira, pavé, para, pera, rimava, rimerà, rime, riavrà, rive, riva, rave, rara, mera, avrà, aera.
Parole contenute in "primavera"
ave, era, aver, rima, vera, prima. Contenute all'inverso: ami, eva.
Incastri
Si può ottenere da prima e aver (PRIMaverA).
Sciarade e composizione
"primavera" è formata da: prima+vera.
Intarsi e sciarade alterne
"primavera" si può ottenere intrecciando le lettere delle seguenti coppie di parole: prime/avrà, per/rimava.
Definizioni da Cruciverba
Frasi con "primavera"
»» Vedi anche la pagina frasi con primavera per una lista di esempi.
Esempi d'uso
  • La primavera è la stagione che preferisco, per la temperatura mite e le piante in fiore.
  • In primavera la natura si risveglia con i suoi colori e profumi.
  • In primavera, in natura, c'è un gran da fare per preparare lo sbocciare di nuove vite.
Proverbi
  • Una rondine non fa primavera.
Titoli di Film
  • Squilli di primavera (Regia di Henry Koster; Anno 1952)
Canzoni
  • Maledetta primavera (Cantata da: Loretta Goggi; Anno 1981)
  • Il primo giorno di primavera (Cantata da: Dik Dik; Anno 1969)
  • Primavera a Sarajevo (Cantata da: Enrico Ruggeri; Anno 2002)
  • Intorno a te è sempre primavera (Cantata da: Tina Allori e Tonina Torrielli; Anno 1957)
  • Primavera (Cantata da: Sandro Giacobbe; Anno 1983)
  • Primavera (Cantata da: Marina Rei; Anno 1997)
Definizioni da Cruciverba con soluzione
Definizioni da Dizionari Storici
Dizionario Tommaseo-Bellini del 1865-1879
Primavera - S. f. La prima delle quattro stagioni dell'anno, che comincia il 20 di marzo, nella quale la terra si riveste d'erbe e di fiori. (Fanf.) [Cont.] Mol. Geog. f. Quando il sole fa l'equinozio di marzo, allora fa la primavera; quando quello di settembre, fa l'autunno; quando il solstizio di giugno, l'estate; e quando quello di dicembre, l'inverno. = Bocc. Nov. 1. g. 6. (C) Come ne' lucidi sereni sono le stelle ornamento del cielo, e nella primavera i fiori de' verdi prati,… Petr. Canz. 16. 4. part. I. Così rose e vïole Ha primavera, e 'l verno ha neve, e ghiaccio. Boez. Varch. 1. Rim. 6. Chi vuol l'almo liquore, Per cui parte tristezza, e speme riede, Nol cerchi a primavera, Chè Bacco solo all'autunno il diede. Guar. Past. fid. (M.) O Primavera gioventù dell'anno.

Prov. Una rondine non fa primavera; e vale: Da un sol fatto, non si può trarre conseguenze generali nè in bene nè in male. Salvin. Pros. Tosc. 2. 204. (Man.) Per tre o quattro parole ebraiche che per testimonio de' Grammatici si trovino nella etrusca (lingua) una rondine non fa primavera. V. RONDINE.

2. [Camp.] Essere primavera ed ogni frutto. Del primo tempo del genere umano. D. 2. 28. Qui fu innocente l'umana radice, Qui primavera sempre ed ogni frutto. Virg. Ver illud erat. Ov. Ver erat aeternum.

3. Fig. La verdura, e i fiori che nascono di primavera. Dant. Purg. 28. (C) Tu mi fai rimembrar dove e qual era Proserpina nel tempo, che perdette La madre lei, ed ella primavera. But. ivi: Primavera…, cioè lo prato, e la verdura, nella quale ella era a cogliere fiori. (E i fiori che a lei, rapita, caddero di grembo). Dant. Par. 30. E vidi lume in forma di riviera Fluvido di fulgori intra duo rive Dipinte di mirabil primavera. T. Virg. Hic ver purpureum, varios hic humida circum Fundit humus flores. = Chiabr. Rim. 4. 68. Dove erbette e fiori Smaltano delle valli il chiuso grembo La più soave primavera miete. Bocc. Amor. Vis. 163. (Gh.) Essa sopra la verde primavera si riposava con altre (giovinette) d'intorno. Mont. Mist. Omag. 1. 1. Ad obbedirti Volo, o padre, e del colle La primavera più gentil qui tosto Ti recheremo.

4. [Cont.] Fiore notissimo. Spet. Nat. III. 8. I ranuncoli detti epatici, le primavere, le viole mammole, i giacinti, l'orecchie d'orso, i mughetti, i narcisi, e gli anemoni, formano per dir così la prima comparsa. Matt. Disc. Diosc. IV. 621. Due poco diverse piante, che escono nella primavera con frondi crespe molto e quasi simili al dissacco, e fiori nell'una gialli e nell'altra bianchicci, ritondi, e per intorno intagliati, chiamati da alcuni fiori di primavera..,.. era da esser celebrato il suo aureo fiore, per essere veramente il primo che ne annunzii la primavera.

5. Per Adolescenza. Ar. Fur. 29. 53. (M.) Era ancor sul fiorir di primavera Sua tenerella e quasi acerba etade.

[T.] Primo vere ha Plin.; Vere novo, Virg. Altri men bene da Prima veris signa. Nel suono di Vero sentesi e Viridis, Verde, e Sereno; e la sillaba er denota Vigore. Fr. Printemps, Primo tempo; ma ne fanno Printanier, più gentile di quel che taluni, imitando, dicono Primaverile, e, ancora men bello, Primaveresco; più bello di Printanier, il Vernus lat., onde poi Vernare che ha sensi trasl. eleganti. In questo senso D. 3. 29. Perpetualmente Osanna sverna. Prop. Indocilique loquax gutture vernat avi. Ma nel tosc. odierno Svernare è Passare l'inverno, per l'equivoco di Hybernus e Vernus; equivoco che non è senza senso nè senza destino.

II. T. Beda. Il Conflitto della primavera e del verno. – Equinozio di primavera e d'autunno. – Ritorno della primavera. – Ecco vien primavera; È venuta prima del tempo; Ritarda. – Fiori di primavera. – Doni della… (sovente personificata). – Credevo di non vedere la primavera. – A primavera sarò da voi. Prov. Tosc. 181. A primavera vengon fuori tutte le magagne.

T. Prov. Tosc. 339. Un fiore non fa primavera. E della rondine (Prov. Tosc. 339) è anche in S. Greg. Nazianz.

T. Le domeniche di primavera. – Le primavere da qualche anno son fredde, tempestose, piovose.

III. T. Siccome Estati e Verni contavan per anni, Virg. Te jam septima portat… Aestas… Septima… Jam ducitur aestas; così specialmente di giovanetti parlando, Dieci primavere, Dieci anni.

T. Siccome il Guarini cit. nel § 1; e siccome il Petr. Canz. 1. 1. part. I. Nel dolce tempo della prima etade, Che nascer vide ed ancor quasi in erba La fera voglia che per mio mal crebbe; così la gioventù, Primavera della vita. Ma, siccome nei climi men caldi e nei monti fa primavera quando altrove è già stale; così Nella vita a certe anime non è primavera la giovanezza, ma l'età più matura e l'autunno.

T. Prov. Tosc. 185. Guàrdati dalla primavera di gennaio (dai tepori fuor di stagione che preparano annata non buona).

IV. Fig. T. Petr. Son. 8. part. I. Così costei, ch'è tra le donne un sole, In me volgendo de' begli occhi i rai Crïa d'amor pensieri, atti e parole; Ma, come ch'ella li governi e volga, Primavera per me pur non è mai.

T. Poliz. Rim. 2. 1. Il superbo monte Non segnò il bianco piede di quella donna altera, Che in dolce primavera Converte ciò che tocca, aombra, o vede.

T. La donna stessa gentile, in D. Vit. N., nome di donna. Guid. Cavalcanti: Fresca rosa novella, Piacente primavera. – Roberti: Stile più bello della più bella primavera.
Navigazione
Parole in ordine alfabetico: primatologia, primatologie, primatologo, primattore, primattori, primattrice, primattrici « primavera » primavere, primaverile, primaverili, primazia, primaziale, primaziali, primazie
Parole di nove lettere: primanota « primavera » primavere
Vocabolario inverso (per trovare le rime): sbaverà, caverà, ricaverà, incaverà, scaverà, laverà, rilaverà « primavera (arevamirp) » graverà, aggraverà, riaggraverà, sgraverà, stravera, abbevera, riceverà
Indice parole che: iniziano con P, con PR, iniziano con PRI, finiscono con A

Commenti sulla voce «primavera» | sottoscrizione

Scrivi un commento
I commenti devono essere in tema, costruttivi ed usare un linguaggio decoroso. Non sono ammessi commenti "fotocopia" o in maiuscolo.

Per inserire un commento effettua il login.


foto vincitrice contest primavera


 
Dizy © 2013 - 2017 Prometheo Informativa Privacy - Avvertenze