Dizy - dizionario

login/registrati

contest - guida

Informazioni utili online sulla parola italiana «prodotto», il significato, curiosità, forma del verbo «produrre» aggettivo qualificativo, associazioni, sillabazione, anagrammi, frasi di esempio, definizioni storiche, rime, dizionario inverso. Cosa vuol dire.


Prodotto

Forma verbale
Prodotto è una forma del verbo produrre (participio passato). Vedi anche: Coniugazione di produrre.
Aggettivo
Prodotto è un aggettivo qualificativo. Forme per genere e per numero: prodotta (femminile singolare); prodotti (maschile plurale); prodotte (femminile plurale).
Parole Collegate
»» Aggettivi per descrivere prodotto (artigianale, nuovo, industriale, alimentare, ...)
»» Sinonimi e contrari di prodotto (frutto, merce, bene, articolo, ...)
Associate (la prima parola che viene a mente, su 100 persone)
lordo (7%), finito (6%), interno (6%), scaduto (5%), merce (5%), fabbricato (5%), costruito (4%), risultato (4%), moltiplicazione (3%), genuino (3%), alimentare (2%), caseario (2%), oggetto (2%), fabbrica (2%), articolo (2%), ittico (2%)
Utili Link
Significato su Dizionari ed Enciclopedie online
Hoepli | Sabatini Coletti | Wikipedia
Liste a cui appartiene
Parole Monovocaliche [Prodomo « * » Prodromo]
Giochi di Parole
La parola prodotto è formata da otto lettere, tre vocali (tutte uguali, è monovocalica) e cinque consonanti. In particolare risulta avere una consonante doppia: tt. Lettera maggiormente presente: o (tre).
Divisione in sillabe: pro-dót-to. È un trisillabo piano (accento sulla penultima sillaba).
Anagrammi
prodotto si può ottenere combinando le lettere di: top + tordo.
Componendo le lettere di prodotto con quelle di un'altra parola si ottiene: +mie = pomodoretti; +emo = pomodoretto; +[cure, ecru] = coproduttore; +curi = coproduttori; +[iman, mani, mina] = pattinodromo; +[ansa, sana] = postdatarono; +[acri, cari] = protocordati; +[acro, arco, caro, ...] = protocordato; +[angle, lagne, legna] = progettandolo; +lemne = promettendolo; +tosti = sottoprodotti; +[avervi, avveri] = provveditorato; +temervi = dermoprotettivo; +[arterie, artiere, eritrea, ...] = radioprotettore; +[artieri, tirerai] = radioprotettori; +censura = sopraconduttore; +suzione = sottoproduzione; +risanava = aviotrasportando; +fruitore = fotoriproduttore; +fruitori = fotoriproduttori; +animerei = mototorpediniera.
Vedi anche: Anagrammi per prodotto
Cambi
Cambiando una lettera sola si possono ottenere le seguenti parole: prodotta, prodotte, prodotti.
Scarti
Scarti di lettere con resto non consecutivo: proto, poto, rotto, doto.
Parole con "prodotto"
Finiscono con "prodotto": coprodotto, riprodotto, semiprodotto, sottoprodotto.
Parole contenute in "prodotto"
odo, pro, otto, rodo, dotto.
Lucchetti
Scartando le parti in comune (in coda e poi in capo), "prodotto" si può ottenere dalle seguenti coppie: prole/oleodotto, prode/dedotto, prose/sedotto, prodomo/motto.
Usando "prodotto" (*) si possono ottenere i seguenti risultati: * dottore = prore; riapro * = riadotto.
Lucchetti Riflessi
Scartando le parti in comune (in coda e il riflesso in capo), "prodotto" si può ottenere dalle seguenti coppie: proba/abdotto, proda/addotto, proni/indotto.
Lucchetti Alterni
Usando "prodotto" (*) si possono ottenere i seguenti risultati: * oleodotto = prole; * sedotto = prose; riadotto * = riapro; prode * = dedotto; prole * = oleodotto.
Sciarade e composizione
"prodotto" è formata da: pro+dotto.
Frasi con "prodotto"
»» Vedi anche la pagina frasi con prodotto per una lista di esempi.
Esempi d'uso
  • Il prodotto interno lordo di uno stato potrebbe essere interpretato come il valore della classe dirigente.
  • Il prodotto caseario delle località silane è molto richiesto.
  • Mi sa dire in che paese è stato prodotto questo frigorifero?
Citazioni
  • Nel 1861, nel Dizionario della economia politica e del commercio di Gerolamo Boccardo, è riportato: "Cosi, pria che il Sovrano ed i proprietari dei fondi possano nelle loro qualità esercitare alcun diritto sul prodotto delle terre, interessa assolutamente che il prodotto netto venga svincolato dal prodotto lordo".
  • Il 28 ottobre 2013, ChannelBiz, in un articolo sulla gestione della consegna dei prodotti hi tech, scrive: "Il valore medio del prodotto spedito è di euro 160 euro, e ci sono stati picchi di lavorazione giornaliera anche di 20mila pezzi verso oltre 400 destinazioni".
Definizioni da Cruciverba con soluzione
Definizioni da Dizionari Storici
Dizionario dei sinonimi - Zecchini del 1860
Rendita, Reddito, Entrata, Provento, Prodotto, Utile, Utili, Profitto, Profitti - Rendita e reddito si dicono le entrate nette che ha una casa, una persona; e così sono chiamati, la prima perchè significa ciò che la terra o il capitale rende; il secondo perchè ritorna, ricorre (reddit) ogni anno. L'entrata è tutto ciò che entra come danaro o roba; ma da questa s'hanno da dedurre le spese; all'entrata fa bilancio la uscita, e il profitto netto che resta in casa o in cassa. Profitti e perdite sono anch'essi due partite che figurano sui libri dei negozianti o de' grandi proprietarii che non puonno fare a menadito i conti del loro patrimonio, ma hanno bisogno di libri. L'utile o gli utili, cioè il guadagno assoluto che dà un'impresa o commercio qualunque, è ciò che viene diviso dai socii, dagl'interessati nella cosa: a parte degli utili, il negoziante e il banchiere mettono que' giovani di negozio che si mostrano più attivi e interessati degli affari del fondaco e del banco. Provento è tutto ciò che viene sotto forma di utile per qualunque mezzo o motivo; prodotto è il risultato di qualche fattore o di qualche causa; però non tutti i prodotti adeguano le speranze, non tutti sono di natura tale da essere considerati come utile. [immagine]
Produzione, Prodotto - Produzioni direi quelle della terra, e se vuolsi anco quelle dello spirito; prodotto, quello della moltiplicazione di due numeri: ma è più sovente usato come participio che come sostantivo. [immagine]
Dizionario Tommaseo-Bellini del 1865-1879
Prodotto - S. m. La cosa prodotta o creata. Productus s. m., Gl. Cyril. – Boez. 122. (M.) Che se la prima cagion, donde vene Ogni prodotto, con l'amor converso Non torna, dal durar si disconviene.

T. I prodotti dell'industria, dell'arte, traducendo alla lett. dal fr. Ma può talvolta parer necessario. Prodotti della terra, superfluo, avendosi Frutti in senso gen.

(Chim.) [Sel.] Prodotti immediati. In chimica significano quelle sostanze di composizione e caratteri ben definiti che si estraggono dai corpi organizzati, e sono considerati come opere di elaborazione della natura vivente.

2. (Aritm.) [Luv.] Prodotto. È il risultato della moltiplicazione di due o più numeri fra loro. = Galil. Sist. (C) Si multiplicherà il numero C per il quadrato del numero B, e il prodotto si dividerà per il numero A. E Op. Astr. 460. (M.) Il prodotto partito per lo medesimo partitore ci dà 44 minuti terzi.

3. Quasi fig. T. Alf. Le leggi non debbono essere che il semplice prodotto della volontà dei più (sa di fr.)
Prodotto - e † PRODUTTO. Part. pass. e Agg. Da PRODURRE. Lab. 217. (C) Spessissimamente co' raggi del sole i capelli neri dalla cotenna prodotti simiglianti a fila d'oro fanno le più divenire. Alam. Gir. 12. 7. E comincia a mentir dicendo; io fui Di parenti chiarissimi produtta. [Cont.] Tart. N. sci. ind. Natura, ed origine di diverse specie di gomme, olei, acque stillate, etiam di diversi simplici minerali e non minerali dalla natura prodotti, e da l'arte fabricati. = Bocc. Amat. 161. ediz. fior. (Gh.) La terra nominata Beozia, la quale, se vergini men belle avesse produtte, più lunga fortuna s'avría riservata, ch'ella non fece. Ar. Fur. 27. 119. Credo che t'abbia la Natura e Dio Produtto, o scellerato sesso, al mondo Per una soma, per un grave fio Dell'uom che senza te saría giocondo; Come ha produtto anco il serpente rio,… Fior. S. Franc. 106. (M.) E trova una bella fonte, per virtù della orazione di santo Francesco prodotta dal sasso durissimo… E bene apparve che quella fonte fosse da Dio prodotta miracolosamente.

[Cors.] A modo di sost. Segr. Fior. As. c. 8. La nostra specie altro cibar non cura, Che il prodotto dal ciel.

2. † Per Allungato. Sagg. nat. esp. 12. (C) Dalla parte più stretta va inserito in una come campana di cristallo, prodótta ancora essa a foggia di cono. E 26 (M.) Anzi con rader sempre l'orizzontal linea FG, prodotta dal punto F, primo stato del mercurio… [Camp.] D. Conv. IV. 12. Ma perch è questo Capitolo è alquanto produtto, in Capitolo nuovo alla quistione è da rispondere.

3. Per Addotto, Alleguto. Gal. Sagg. 39. (M.) Io vi domando se alcuna di queste cause da voi prodotte, come potente a farci veder quello che senza loro non si vedrebbe…, vi domando, dico, se alcuna di queste cause può produr l'effetto… Cr. Pref. 1. (Man.) Oltre che i compilatori dell'ultimo vocabolario non solo s'allargarono più dei loro maggiori nel numero delle opere da loro prodotte, ma anche…

4. [Camp.] † Per Posto in ordinanza, Passato in rassegna. Cas. Com. Produtta la legione (legione producta), s'avvide al decimo dì tutti non essere senza ferita.
Navigazione
Parole in ordine alfabetico: prodittatore, prodittatori, prodomi, prodomo, prodotta, prodotte, prodotti « prodotto » prodromi, prodromica, prodromiche, prodromici, prodromico, prodromo, produca
Parole di otto lettere: prodotti « prodotto » prodromi
Lista Aggettivi: prodigioso, prodigo « prodotto » produttivo, produttore
Vocabolario inverso (per trovare le rime): autoindotto, condotto, salvacondotto, ricondotto, oleodotto, metanodotto, idrogenodotto « prodotto (ottodorp) » semiprodotto, riprodotto, coprodotto, sottoprodotto, introdotto, elettrodotto, lattodotto
Indice parole che: iniziano con P, con PR, iniziano con PRO, finiscono con O

Commenti sulla voce «prodotto» | sottoscrizione

Scrivi un commento
I commenti devono essere in tema, costruttivi ed usare un linguaggio decoroso. Non sono ammessi commenti "fotocopia" o in maiuscolo.

Per inserire un commento effettua il login.


 
Dizy © 2013 - 2017 Prometheo Informativa Privacy - Avvertenze