Dizy - dizionario

login/registrati

contest - guida

Informazioni utili online sulla parola italiana «puntare», il significato, curiosità, coniugazione del verbo, sillabazione, anagrammi, frasi di esempio, definizioni storiche, rime, dizionario inverso. Cosa vuol dire.


Puntare

Verbo
Puntare è un verbo della 1ª coniugazione. È un verbo regolare, sia transitivo che intransitivo. Ha come ausiliare avere. Il participio passato è puntato. Il gerundio è puntando. Il participio presente è puntante. Vedi: coniugazione del verbo puntare.
Parole Collegate
»» Sinonimi e contrari di puntare (volgere, rivolgere, indirizzare, mirare, ...)
Utili Link
Significato su Dizionari ed Enciclopedie online
Hoepli | Sabatini Coletti
Liste a cui appartiene
Verbi relativi ai cani [Mugolare « * » Raspare]
Giochi di Parole
La parola puntare è formata da sette lettere, tre vocali e quattro consonanti.
Divisione in sillabe: pun-tà-re. È un trisillabo piano (accento sulla penultima sillaba).
Anagrammi
Cambiando l'ordine delle lettere si può avere questa parola: punterà (scambio di vocali).
puntare si può ottenere combinando le lettere di: pur + [ante, etna, nate, ...]; nut + [apre, arpe, pare, ...]; pet + [runa, urna]; [perù, prue, pure, ...] + tan; [rune, urne] + tap.
Componendo le lettere di puntare con quelle di un'altra parola si ottiene: +ugo = agopunture; +[api, pia] = appunterai; +pie = appunterei; +pii = appuntirei; +col = corpulenta; +odo = deputarono; +[ami, mai, mia] = impanature; +mie = impaurente; +[api, pia] = inappurate; +[sai, sia] = insuperata; +sei = insuperate; +sii = insuperati; +osi = insuperato; +tao = naturopate; +osi = neopurista; +oro = neurotropa; +[gai, già] = paginature; +tai = patinature; +ace = percutanea; +eco = percutaneo; ...
Vedi anche: Anagrammi per puntare
Cambi
Cambiando una lettera sola si possono ottenere le seguenti parole: puntale, puntate, punture.
Scarti
Scarti di lettere con resto non consecutivo: punte, pure, pare, unte.
Zeppe (e aggiunte)
Aggiungendo una sola lettera si possono ottenere le parole: puntarle, spuntare.
Parole con "puntare"
Finiscono con "puntare": spuntare, appuntare, impuntare, ripuntare, rispuntare, trapuntare, riappuntare.
Parole contenute in "puntare"
tar, tare, unta, punta. Contenute all'inverso: era.
Lucchetti
Scartando le parti in comune (in coda e poi in capo), "puntare" si può ottenere dalle seguenti coppie: puste/stentare, puntai/ire, puntaletto/lettore, puntali/lire, puntamenti/mentire, puntamento/mentore, puntami/mire, puntasecca/seccare, puntata/tare, puntatore/torere.
Usando "puntare" (*) si possono ottenere i seguenti risultati: appunta * = apre; portapunta * = portare; * areale = puntale; * areali = puntali; * remi = puntami; * areata = puntata; * areate = puntate; * areati = puntati; * areato = puntato; gip * = giuntare; * rendo = puntando; * resse = puntasse; * ressi = puntassi; * reste = puntaste; * resti = puntasti; * retina = puntatina; * retine = puntatine; * retore = puntatore; * retori = puntatori; * ressero = puntassero; ...
Lucchetti Riflessi
Scartando le parti in comune (in coda e il riflesso in capo), "puntare" si può ottenere dalle seguenti coppie: puntavo/ovattare, puntella/allettare, punture/eruttare, puntella/alleare, punterà/areare, puntata/atre, puntato/otre.
Usando "puntare" (*) si possono ottenere i seguenti risultati: * erta = puntata; * erte = puntate; * erti = puntati; * erto = puntato.
Lucchetti Alterni
Scartando le parti in comune (in coda oppure in capo), "puntare" si può ottenere dalle seguenti coppie: punta/area, puntale/areale, puntali/areali, puntata/areata, puntate/areate, puntati/areati, puntato/areato, punte/aree, puntai/rei, puntale/relè, puntami/remi, puntando/rendo, puntasse/resse, puntassero/ressero, puntassi/ressi, puntaste/reste, puntasti/resti, puntate/rete, puntati/reti, puntatina/retina, puntatine/retine...
Usando "puntare" (*) si possono ottenere i seguenti risultati: * stentare = puste; apre * = appunta; * lire = puntali; * mire = puntami; * mie = puntarmi; * torere = puntatore; * lettore = puntaletto; * mentire = puntamenti; * mentore = puntamento.
Sciarade incatenate
La parola "puntare" si può ottenere (usando una volta sola la parte uguale) da: punta+tare.
Intarsi e sciarade alterne
"puntare" si può ottenere intrecciando le lettere delle seguenti coppie di parole: par/unte.
Intrecciando le lettere di "puntare" (*) con un'altra parola si può ottenere: * tic = puntatrice; sto * = spuntatore.
Frasi con "puntare"
»» Vedi anche la pagina frasi con puntare per una lista di esempi.
Esempi d'uso
  • Vidi il toro puntare diritto sul torero e per un momento sperai avesse la meglio!
  • Non bisogna mai puntare il dito verso una persona.
  • Alcuni giocatori, alla roulette, si ostinano a puntare sempre sullo stesso numero.
Citazioni
  • Il 13 novembre 2013, il quotidiano Il Sole 24 ore, in un articolo di economia interna, riportando le dichiarazioni del presidente di Confindustria, Giorgio Squinzi, scrive: "È fondamentale puntare sulla spending review in modo più serio e puntuale".
Definizioni da Cruciverba con soluzione
Definizioni da Dizionari Storici
Dizionario Tommaseo-Bellini del 1865-1879
Puntare - V. a. e N. ass. Mettere i punti nelle scritture, ma dicesi anche del mettervi gli altri segni ortografici, affine di distinguere le proposizioni, e i varii membri. V. anche PONTARE. Ora Punteggiare. Borgh. Col. Rom. 378. (C) Non puntava, o distingueva molto l'antica scrittura le parole. Salvin. Pros. Tosc. 1. 68. Nè il Petrarca puntò, e virgolò il suo Canzoniere. E appresso: Terenzio fu puntato da Donato: e il Petrarca, s'io non fallo, dal Bembo.

2. Per Far forza, Stimolare. Tac. Dav. Stor. 4. 8. (C) Avendo anche i neutrali puntato, che si mantenesse il costume.

3. [Val.] Procurare d'avvantaggiarsi, Cercar con ogni opra suo pro'. Fag. Rim. 3. 143. In questo mondo chi vuol far progresso, Se non punta, abbia almen memoria poca, E speri a' suoi disegni un buon successo.

4. Per Appuntare. [Cont.] Vas. V. Pitt. Scul. Arch. III. 106. Gli arcali sono lunghi a proporzione, e così i puntoni di ciascun monaco; ne tacerò, che i puntoni de' monaci minori pontano del lato verso il mezzo nel puntone del monaco maggiore. Lupic. Disc. mil. esp. 5. Fermato che aranno la schiena della capra con buone branche di ferro, accomoderemo in detta schiena un piano di tavoloni, o di piane, raccomandate con buoni barbacani di legno che puntino detti piedi nelle traverse che servano per legatura di tutta la capra. = Tass. Ger. 19. 25. (M.) Punta ei la manca in terra, e si converte Ritto sopra un ginocchio alle difese. Malm. 6. 46. (Man.) Crudo è il carnaggio e sì tirante e duro, Che non viene a puntar i piedi al muro. [Cors.] Bart. Vit. Kost. 2. 4. Di sott'essa non poteva, per quanto puntasse della vita in terra, riaversi.

[Cam.] Giusti prov. p. 411. Il bottegaio puntando le mani sul banco fa un inchino lesto e poco profondo; e dice: Cosa comanda?

5. Per Spingere, Aggravare o Tener saldo checchessia in modo, che tutto lo sforzo e aggravamento si riduca ad un punto, o in poco luogo. (Fanf.) Bocc. Teseid. l. 12. st. 65. (Gh.) Il petto poi un pochetto era eminente,…, Sempre puntando in fuor col vestimento. Soder. Agríc. 165 sul fine. Si suole per maggior fortezza, acciocchè i sopracigli o i sopralimitari delle porte e finestre non siano aggravati del peso, fare alcuni archi che di qua e di là puntano a sollevare il peso che si murasse lor sopra. [Laz.] Bart. Geogr. Intr. Quivi petto a petto, e spada a spada puntare (Greci e Persiani), urtare, e in più riprese rompersi e rannodarsi.

6. Per Ficcare la punta. Pataff. 1. (C) Punta nel legno, e va dimergolando.

7. [Fanf.] Notar mancanza in ufficio. Stat. Cecin. cap. 39. Qualunque dì fi' puntato alla detta guardia per ogni punto paghi denari 12. [G.M.] Ora Appuntare e Appuntatura.

8. Puntare, term. de' Giocatori. Mettere sopra una carta, o sopra un numero una data somma. (Man.) T. Puntare il due, il sette. – Puntar poco, molto. E assol. Come punta!

Puntare, dicesi anche del Fermarsi che fanno i cani da penna dinanzi agli uccelli, aspettando che il cacciatore accenni loro di slanciarsi; quasi appuntarvi la preda; porvi la mira. Sav. Ornit. 2. 190. (Gh.) I cani ne sentono ben presto l'odore (delle starne), e dopo poco veggonsi puntare, o dare addosso, e far volar via il salvaggiume (selvaggiume). E 2. 198. Ognuno conosce que' cani da caccia che per istinto, o per esser loro stato insegnato, quando son presso al salvaggiume (selvaggiume), lo puntano come suol dirsi, cioè l'arrestano immobili, quasi paralizzati e tremanti, ed aspettano o il comando del padrone, o di scorgere un qualche movimento nella preda che insidiano, per slanciarsele addosso. E 2. 318. Il frullino o beccaccino minore è molto più infingardo a fuggire del beccaccino reale, di modo che si lascia lungamente puntare da' cani.

9. [G.M.] Puntare uno; Guardarlo fisso. Benchè vecchio, bisogna vedere come punta le donne. È un brutto vizio quello di puntar la gente.

10. [G.M.] Fig. Puntare uno; Metterlo al punto, Irritarlo, Piccarlo. Gli rispose duramente per puntarlo. – Non lo puntate; se no, gli scapperà la pazienza.

[G.M.] E rifl. Ostinarsi, Piccarsí. Se si punta, gli è allora che non fa più nulla.

11. (Astr.) Puntare il cannocchiale. Disporlo in modo da poter con esso osservare checchessia. Metterlo al punto. (Mt.)

12. (Mil.) Puntare, dicesi anche delle artiglierie, e vale Aggiustarle, Addirizzarle ad un punto in cui si voglia colpire. [Cont.] Bomb. Ven. 4. Dopo aver caricato il pezzo conviene puntarlo, cioè drizzarlo a quel punto al quale si deve arrivare. = Cors. Stor. Mess. (M.) Col puntare il cannone verso le selciate.

13. Modi fig. Puntare addosso ad alcuno, per Opprimerlo. Varch. Senec. Benif. (Gh.) Ma poi nasceranno da ogni lato, e t'affronteranno le genti, e si punteranno addosso co' le tue forze medesime.

14. † Puntare addosso ad alcuno, vale anche Parlarne male, Calunniarlo, e sim. Vasar. Vit. 1. (Gh.) Occultamente venne (il Duca) dove io lavorava e vide il tutto, e conobbe in parte l'invidia e la malignità di coloro che senza averne cagione mi puntavano addosso.

15. Puntare sopra ad una cosa. Criticarla. Cervon. Pomp. e Fest. 150. (Gh.) Dirò bene che alcuni per avventura punteranno sopra quelle parole ultime del cartello, dove dice che la squadra de' combattenti del verno vien discacciata insieme con esso dalla Primavera. Per chiarezza di questo si può dire che questi combattenti sono gli effetti del verno,…

16. [G.M.] Della musica da canto. Puntare un pezzo; Fare alcune mutazioni ai passi più difficili o più alti, acciocchè possa essere eseguito da chi abbia una voce non tanto flessibile o sfogata. Quell'aria per voi è alta e troppo piena d'agilità; bisognerà puntarla.
Navigazione
Parole in ordine alfabetico: puntami, puntammo, puntando, puntano, puntante, puntanti, puntapiedi « puntare » puntarle, puntarmi, puntarono, puntarti, puntasecca, puntaspilli, puntasse
Parole di sette lettere: puntano « puntare » puntata
Lista Verbi: pungolare, punire « puntare » punteggiare, puntellare
Vocabolario inverso (per trovare le rime): riconfrontare, improntare, approntare, orizzontare, shuntare, giuntare, raggiuntare « puntare (eratnup) » trapuntare, ripuntare, impuntare, appuntare, riappuntare, spuntare, rispuntare
Indice parole che: iniziano con P, con PU, iniziano con PUN, finiscono con E

Commenti sulla voce «puntare» | sottoscrizione

Scrivi un commento
I commenti devono essere in tema, costruttivi ed usare un linguaggio decoroso. Non sono ammessi commenti "fotocopia" o in maiuscolo.

Per inserire un commento effettua il login.


 
Dizy © 2013 - 2017 Prometheo Informativa Privacy - Avvertenze