Dizy - dizionario

login/registrati

contest - guida

Informazioni utili online sulla parola italiana «qualità», il significato, curiosità, sillabazione, anagrammi, definizioni da cruciverba, frasi di esempio, definizioni storiche, rime, dizionario inverso. Cosa vuol dire.


Qualità

Utili Link
Significato su Dizionari ed Enciclopedie online
Hoepli | Sabatini Coletti | Treccani | Wikipedia
Liste a cui appartiene
Terminanti con l'accento sulla a [Qualificherà « * » Quantificherà]
Giochi di Parole
La parola qualità è formata da sette lettere, quattro vocali e tre consonanti.
Divisione in sillabe: qua-li-tà. È un trisillabo tronco (accento sull'ultima sillaba).
Anagrammi
Componendo le lettere di qualità con quelle di un'altra parola si ottiene: +sir = aquilastri; +bei = equabilità; +[ere, ree] = equilatera; +gin = quaglianti; +ton = quintalato; +eroe = equatoriale; +eroi = equatoriali; +[devi, dive, vedi, ...] = liquidavate; +rand = quadrantali; +ciaf = qualificata; +[cefi, feci] = qualificate; +[fico, foci] = qualificato; +vita = qualitativa; +[veti, vite] = qualitative; +viti = qualitativi; +[vito, voti] = qualitativo; +rocco = acquacoltori; +ceibe = acquietabile; +bisce = acquistabile; +[bardo, borda, brado] = quadrilobata; +borde = quadrilobate; ...
Vedi anche: Anagrammi per qualità
Cambi
Cambiando una lettera sola si può ottenere: dualità.
Scarti
Scarti di lettere con resto non consecutivo: alta.
Parole con "qualità"
Iniziano con "qualita": qualitativa, qualitative, qualitativi, qualitativo, qualitativamente.
Parole contenute in "qualita"
ali, qua, qual, alita, quali. Contenute all'inverso: ila.
Lucchetti
Usando "qualità" (*) si possono ottenere i seguenti risultati: pasquali * = pasta; paracqua * = paraclita.
Cerniere
Scartando le parti in comune (prima in capo e poi in coda), "qualità" si può ottenere dalle seguenti coppie: pasquali/tapas.
Usando "qualità" (*) si possono ottenere i seguenti risultati: * pasquali = tapas; tapas * = pasquali.
Lucchetti Alterni
Scartando le parti in comune (in coda oppure in capo), "qualità" si può ottenere dalle seguenti coppie: qui/alitai.
Usando "qualità" (*) si possono ottenere i seguenti risultati: paraclita * = paracqua; pasta * = pasquali.
Sciarade incatenate
La parola "qualità" si può ottenere (usando una volta sola la parte uguale) da: qua+alita, qual+alita, quali+alita.
Intarsi e sciarade alterne
"qualità" si può ottenere intrecciando le lettere delle seguenti coppie di parole: qui/alta.
Definizioni da Cruciverba
Frasi con "qualità"
»» Vedi anche la pagina frasi con qualità per una lista di esempi.
Esempi d'uso
  • Quando si tratta di alimenti per bambini il controllo di qualità deve essere rigoroso.
Libri
  • L'uomo senza qualità (Scritto da: Robert Musil; Anno 1930-1942)
Definizioni da Cruciverba con soluzione
Definizioni da Dizionari Storici
Vocabolario dei sinonimi della lingua italiana del 1884
Condizione, Stato, Qualità, Grado - La Condizione si riferisce alla nascita, alle ricchezze, a' titoli; e si differenzia con gli adiettivi di quantità: «Uomo di alta condizione o di bassa condizione.» - Stato si riferisce alla professione, e anche all'agiatezza: «In qualunque stato l'uomo si trovi, può essere utile alla patria». - La voce Qualità è indeterminata, e significa più l'accidente che la sostanza; dico, significa ciò che di più o meno pregevole trovasi in una persona, o in particolare o in generale. - «È uomo di ottime qualità. - Bisogna trattar ciascuno secondo la sua qualità.» Alcuni lo usano per Condizione o simili; quando dicono: Il tale è uomo di qualità; ma è più francese che altro; e chi ben lo consideri, è parlare mozzo; lo schietto italiano è: Persona qualificata. - La voce Grado si riferisce solo all'ufficio, o alla dignità. - «Uomo di alto grado.» [immagine]
Qualità, Proprietà, Attributo, Natura, La qualità, Le qualità - La Qualità è tutto ciò che è singolarmente proprio di persona o di cosa; le Qualità possono anco essere accidentali. - Gli Attributi sono invece qualità molte volte supposte gratuitamente nell'individuo; dalle proprietà in ispecie, e anco da certe qualità acquisite, per l'attitudine che ne avevano, si giudica della natura delle cose o delle persone, e queste le spingono a produrre dei fenomeni costanti detti appunto naturali. «La proprietà della china si è di essere un potente febbrifugo.» Dunque Febbrifuga sarà l'attributo suo. La proprietà è relativa alla virtù, la qualità alla bellezza o ad altra esterna apparenza. «La natura del cane lo porta all'affezione verso il padrone, all'obbedienza: quella del lupo, alla ferocia.» Affettuoso, Ubbidiente, saranno gli attributi del cane; Crudele, Sanguinario, quelli del lupo. La qualità, nel singolare, può essere buona, cattiva, mediocre; le qualità, nel plurale, per lo più si prendono in buona parte. Alle qualità sono opposti i Difetti. «Gli attributi di Dio, la natura delle cose, le proprietà delle piante e dei metalli.» (Zecchini). [immagine]
Dizionario dei sinonimi - Zecchini del 1860
Qualità, Proprietà, Attributo, Natura; La qualità, Le qualità - Le proprietà sono le qualità proprie di persona o di cosa; le qualità possono anco essere accidentali; gli attributi sono invece qualità molte volte supposte gratuitamente nell'individuo; dalle proprietà in ispecie e anco da certe qualità acquisite, per l'attitudine che ne avevano, si giudica della natura delle cose o delle persone, e queste le spingono a produrre dei fenomeni costanti detti appunto naturali. La proprietà della china si è di essere un potente febbrifugo; dunque febbrifuga sarà l'attributo suo: la proprietà è relativa alla virtù, la qualità alla bellezza, o ad altra esterna apparenza. La natura del cane lo porta all'affezione verso il padrone, all'obbedienza; quella del lupo, alla ferocia: affettuoso, ubbidiente saranno gli attributi del cane; crudele, sanguinario, quelli del lupo. La qualità, al singolare, può essere buona, cattiva, mediocre; le qualità, al plurale, per lo più si prendono in buona parte: alle qualità sono opposti i difetti. Gli attributi di Dio, la natura delle cose, le proprietà delle piante e dei metalli. [immagine]
Ceto, Ordine, Classe, Condizione, Stato, Grado, Qualità - Stato è il complesso delle condizioni dell'essere civile dell'uomo; lo stato, in parte si ha dai genitori, dalla famiglia; in parte, ed è la maggiore, si forma da noi; stato buono, florido, mediocre, basso, cattivo stato: la qualità devesi alla nascita il più delle volte; qualche volta l'individuo se la fa da sè o per vero merito o per fortuna: uomo di qualità è persona locata in alto nella gerarchia sociale. Il grado si guadagna, ed è conferito da chi spetta. Dà una certa qualità il grado, e più se elevato: è un elemento dello stato della persona che lo ha.

«Ceto, sebbene la Crusca nol noti, è dell'uso, ed è latinismo accettabile. Ceto de' nobili, ceto medio. Condizione esprime il grado sociale, misurato secondo l'avere e il potere. Ordine esprime la suddivisione delle classi sociali, secondo i gradi d'onore o d'uffizio: l'ordine degli avvocati. Classe esprime una suddivisione sociale, ma non faciente corpo: la classe de' poveri, la classe de' ricchi. Nessuno direbbe il ceto de' ricchi; perchè ceto indica un corpo morale, una specie di gente considerata da sè, come: il ceto mercantile». Romani. [immagine]
Dizionario Tommaseo-Bellini del 1865-1879
Qualità - S. f. Ciò che fa una cosa e quale è detta, cioè buona o cattiva, grande o piccola, calda o fredda, bianca o nera ecc. (Fanf.) Aur. lat. Bocc. Introd. (C) S'incominciò la qualità della predetta infermità a permutare in macchie nere, o livide. E nov. 7. g. 8. Facendo le volte del leone, maladiceva Ia qualità del tempo, la malvagità delle donne. E appresso: Senza che il freddo fu d'altra qualità E nov. 10. g. 8. Da questo libro della dogana, assai volte s'informano i sensali e della qualità e della quantità delle mercatanzie che vi sono. Lab. 26. Mi parve il cammino cambiar qualità. Petr. Son. 11. part. I. Non ti rimembra Che questo è privilegio degli amanti Sciolti da tutte qualitati umane? E 111. ivi: O puro fiume, Che bagni 'l suo bel viso e gli occhi chiari, E prendi qualità dal vivo lume. ESest. 5. 3. Che non cangiasser qualitate a tempo. Dant. Conv. 163. Siccome nel trebbiare il formento, che l'arte fa suo strumento del caldo, che è naturale qualitade. Sagg. nat. esp. 178. Il pensiero fu, che l'apparenza di que' subiti movimenti nell'acqua e negli altri fondi non derivi da alcuna intrinseca alterazione di raro o di denso, operata in quel punto nella loro natural temperie dall'oppugnamento delle qualità contrarie dell'ambiente esterno.E 235. Ciò ha avuto il motivo dall'occasione di maneggiare qualche liquore atto ad esaminare le qualità dell'acque naturali. [Cont.] Garimb. Prob. nat. 3. Le qualità passive, che sono il secco e l'umido, mancherebbono di quella proporzione che necessariamente hanno con le attive, che sono il freddo e 'l caldo. Roseo, Agr. Her. 148. L'olio piglia presto ogni qualità di quello che vi si meschia; che se vi si mescolano cose fredde, come son rose, subito piglia del freddo; e se con calde, come ruta e assenzio, piglia la sua proprietà calda, e così l'altre. = Segr. Fior. Pr. 25. (M.) Credo ancora che sia felice quello, il modo del cui procedere si riscontra con la qualità de' tempi. [Camp.] Bon. Bin. XVII. 2. Ha, secondo natura, Dalla nativitate, Che li dan qualitate Ciascun pianeto od ascendente segno. [Tor.] Dat. P. e P.54. È infelicissima qualità di miseria l'esser stato una volta felice. [Laz.] Bart. Grand. Crist. c. 12. Ripigliamo l'intralasciato delle preziose qualità della dottrina di Cristo. E ivi. Questa mortale disposizione dell'affetto, che col suo peso ci trae tanto più dannosamente al peggio, quanto quel che si lascia è il meglio, cioè il sommo e 'l solo in ogni più amabile qualità, in ogni più desiderabile misura di bene. Cresc. Agr. 11. 4. Le acque della fonte della terra libera, nelle quali niuna delle estrinseche disposizioni o qualità soprasta, sono di tutte altre migliori. E 11. 5. La disposizione della terra, la quale sia fangosa, o umida o metallina, nerosa o petrosa, del sito dimostra la qualità.

2. Pregi segnatam. della pers. Car. Lett. 2. 58. (M.) Sono però stato da un tempo in qua molto devoto del suo nome, ed informato delle belle e delle rare sue qualità. Vinc. Mart. Lett. 15. Ora perchè è persona onorata e piena di mille rare qualità, vi prego che… lo riceviate nel numero di quelli che vi sono affezionati.

Più ass. Car. Lett. 2. 191. (M.) Oltrechè da M. Gio. Antonio sia informato delle qualità di V. S., voi con gli officii fatti per me,., m'avete dato tal saggio di voi.. che vi arò da qui innanzi per caro amico. [Laz.] Bart. Geogr. c. 9. S'ei non ha dentro virtù e qualità che il rendano meritevole di rispetti, guardisi dal non avere l'abito indosso.

3. Per Condizione, Stato di fortuna, Grado, o Professione nella società civile. Bocc. Nov. 2. g. 10. (C)Ed ogni altro uomo, secondo la sua qualità, per lo castello fu assai bene adagiato. Dav. Acc. c. 7. (M.) Erano per far questo giuoco dall'una banda selvaggi uomini, e dall'altra, gente impazzata, d'ogni qualità e paese. Guicc. Stor. 11. 631. Acciocchè sempre v'intervenissero i cittadinini di maggior qualità.[Laz.] Bart. Simb. 1. 4. In qualità e personaggio di publico ambasciatore (Lione Bizantino).

Ass. Condizione distinta. Pros. Fior. Borgh. Lett. 4. 4. 251. (Man.) Può parere cosa non solo accattata, ma come toccai di sopra mendicata, e principalmente in persona di qualche qualità. Tac. Dav. Ann. 13. 25. (Man.) Crescevano gli oltraggi ad uomini e donne di gran qualità. Salvin. Pros. Tosc. 1. 376. Talchè ebbe a dire un personaggio di qualità e di sapere, non aver trovato niuno, di cui tutti s'unissero a dir bene. [G.M.] Segner. Crist. Instr. 1. 10. Ardireste, dico, di chiedere tanto ad un uomo di qualità, se non aveste perduto affatto il cervello?

4. Per Guisa, Maniera, Bocc. Nov. 1. g. 10. (C) Considerata la qualità del vivere, e de' costumi di Toscana.

5. Di qualità, posto a modo d'avv. vale In guisa che, Di modo che. Segr. Fior Disc. 1. 2. (M.) Subito si venne alla licenza, dove non si temevano nè gli uomini privati, nè i pubblici; di qualità che, vivendo ciascuno a modo suo, si facevano ogni dì mille ingiurie.

Di qualità, posto in forza d'agg., vale Tale. Bemb. Pros. 1. 31. (C) Quella lingua, che esso alle altre tutte prepone, non solamente non è di qualità da preporre ad alcuna. ma io non so ancora se dir si può che ella sia veramente lingua. Guicc. Stor. 16. 803. (M.) Gli venisse soccorso… di qualità di ridurre tutta la guerra alla fortuna di una giornata.

[T.] Senso filos. (Rosm.) Qualità è una delle categorie d'Aristotile. E: Qualità, una delle dodici categorie del Kant. Suo errore. Abbraccia la classe dei giudizii infiniti. Dipende dalla modalità. Non può essere forma originaria ed essenziale dell'intelletto. T. Nel ling. scolast., Quiddità concerne l'essenza e le qualità essenziali; ma ci son poi le qualità più o meno accessorie e accidentali. Proprietà,sono le qualità che maggiormente distinguono l'uno dall'altro oggetto; ma ci può essere delle proprietà accessorie in quanto aiutano il discernimento. Qualità potenziali.

T. Segner. Pred. Tra un granello di sabbia ed i cieli vi è qualche proporzione, mentre sono sotto un medesimo genere di esseri creati, ed hanno insieme alcune qualità comuni tra loro; ma tra quello che è e quello che non è, non v'è punto di proporzione. – Qualità sensibili dei corpi.

[Pol.] Tass. Disc. 3. art. poet. La qualità delle parole può ben accrescere e diminuire l'apparenza del cencetto.

II. Sensi più adattati alle cose usuali. T. Roba di qualità più fine. – Ottima qualità. – Qualità inferiore. – Quanto al costo del vestito, bisogna conoscere la qualità della roba. – Pessima qualità. – Tabacco di cui vi sono varie qualità.

III. Di cose e d'atti, usi meno frequenti. [Pol.] D. 1. 6. Della piova Eterna… fredda e greve. – Regola e qualità mai non le è nova. Bocc. Nov. 9. g. 10. La qualità del cammino. T. Vas. Vit. 7. 3. Perchè più chiaro ancor si conosca la qualità del miglioramento che ci hanno fatto i predetti artefici.

IV. Di persone. T. Ha tante buone qualità. – Le sue belle qualità.

V. Modo avverb. Dimodochè Ora non com. [F.T-s.] Machiav. Andr. Ter. 3. 3. Glicerio e Panfilo sono adirati insieme… E di qualità, che io credo che non se ne abbia a far pace.
Navigazione
Parole in ordine alfabetico: qualificherò, qualifichi, qualifichiamo, qualifichiate, qualifichino, qualificò, qualifico « qualità » qualitativa, qualitativamente, qualitative, qualitativi, qualitativo, qualmente, qualora
Parole di sette lettere: qualcun « qualità » qualora
Vocabolario inverso (per trovare le rime): brutalità, dualità, gradualità, residualità, individualità, manualità, annualità « qualità (atilauq) » casualità, visualità, sensualità, consensualità, sessualità, asessualità, bisessualità
Indice parole che: iniziano con Q, con QU, iniziano con QUA, finiscono con A

Commenti sulla voce «qualità» | sottoscrizione

Scrivi un commento
I commenti devono essere in tema, costruttivi ed usare un linguaggio decoroso. Non sono ammessi commenti "fotocopia" o in maiuscolo.

Per inserire un commento effettua il login.


 
Dizy © 2013 - 2017 Prometheo Informativa Privacy - Avvertenze