Dizy - dizionario

login/registrati

contest - guida

Informazioni utili online sulla parola italiana «quartiere», il significato, curiosità, associazioni, sillabazione, anagrammi, frasi di esempio, definizioni storiche, rime, dizionario inverso. Cosa vuol dire.


Quartiere

Parole Collegate
»» Aggettivi per descrivere quartiere (periferico, centrale, popolare, residenziale, ...)
Nomi Alterati e Derivati
Diminutivi: quartierino. Accrescitivi: quartierone. Dispregiativi: quartieraccio.
Associate (la prima parola che viene a mente, su 100 persone)
rione (21%), città (16%), zona (6%), periferico (5%), malfamato (5%), degradato (4%), popolare (3%), latino (3%), periferia (3%), isolato (2%), ebraico (2%), urbano (2%), senza (2%), comitato (2%)
Utili Link
Significato su Dizionari ed Enciclopedie online
Hoepli | Sabatini Coletti | Treccani | Wikipedia

Foto taggate quartiere

vimercate ingresso delle torri bianche
  
Giochi di Parole
La parola quartiere è formata da nove lettere, cinque vocali e quattro consonanti.
Divisione in sillabe: quar-tiè-re. È un trisillabo piano (accento sulla penultima sillaba).
Anagrammi
Cambiando l'ordine delle lettere si possono avere queste parole: quarterie (spostamento di una lettera), terraquei.
quartiere si può ottenere combinando le lettere di: qui + [errate, terrea]; [equi, quei] + terra; eque + tirar; requie + [tar, tra].
Componendo le lettere di quartiere con quelle di un'altra parola si ottiene: +fen = frequenterai; +dal = quadrilatere; +fin = rifrequentai; +[arca, cara] = acquartierare; +[boli, lobi] = equilibratore; +[pesi, spie] = equipareresti; +font = frequentatori; +sten = inquartereste; +scii = riacquisterei; +bili = riequilibrate; +font = rifrequentato; +canta = acquartierante; +cassa = acquartierasse; +[casta, tasca] = acquartieraste; +[clono, colon] = controquerelai; +tardo = quadrireattore; +[cosmi, mosci] = riacquisteremo; +[cesti, ciste] = riacquisterete; +freni = rifrequenterai; +finte = rifrequentiate; +[stasa, tassa] = sequestrataria; +[sesta, stesa, tasse, ...] = sequestratarie; ...
Vedi anche: Anagrammi per quartiere
Cambi
Cambiando una lettera sola si può ottenere: quartieri.
Scarti
Scarti di lettere con resto non consecutivo: quarte, urti, urie, uree, arte, arie, aree, arre, atee, atre.
Parole con "quartiere"
Contengono "quartiere": acquartiererà, acquartiererò, acquartiererai, acquartiererei, acquartiereremo, acquartiererete, acquartiereranno, acquartiererebbe, acquartiereremmo, acquartierereste, acquartiereresti, acquartiererebbero.
»» Vedi parole che contengono quartiere per la lista completa
Parole contenute in "quartiere"
ere, qua, arti, quarti, artiere. Contenute all'inverso: rei, tra.
Incastri
Inserito nella parola acro dà ACquartiereRO (acquartiererò).
Inserendo al suo interno gli si ha QUARTIgliERE.
Lucchetti
Usando "quartiere" (*) si possono ottenere i seguenti risultati: * eone = quartierone; * eoni = quartieroni.
Lucchetti Riflessi
Scartando le parti in comune (in coda e il riflesso in capo), "quartiere" si può ottenere dalle seguenti coppie: quartino/onere.
Usando "quartiere" (*) si possono ottenere i seguenti risultati: * errata = quartierata; * errate = quartierate; * errati = quartierati; * errato = quartierato; * errino = quartierino.
Lucchetti Alterni
Usando "quartiere" (*) si possono ottenere i seguenti risultati: * atee = quartierate.
Sciarade e composizione
"quartiere" è formata da: quarti+ere.
Sciarade incatenate
La parola "quartiere" si può ottenere (usando una volta sola la parte uguale) da: qua+artiere, quarti+artiere.
Intarsi e sciarade alterne
"quartiere" si può ottenere intrecciando le lettere delle seguenti coppie di parole: quarte/ire.
Frasi con "quartiere"
»» Vedi anche la pagina frasi con quartiere per una lista di esempi.
Esempi d'uso
  • Il quartiere dove vivevo da piccolo era molto povero.
  • Fu una lotta senza quartiere ma non volevamo rimanere sopraffatti!
  • Siete tutti invitati alla cerimonia di nozze che sarà tenuta nell'antica chiesetta del quartiere.
Libri
  • Il quartiere (Scritto da: Vasco Pratolini; Anno 1944)
Definizioni da Cruciverba con soluzione
Definizioni da Dizionari Storici
Vocabolario dei sinonimi della lingua italiana del 1884
Quartiere, Appartamento - Quartiere, nell'uso corrente, si dice un certo numero di stanze in una casa che suole appigionarsi, e dove un'intera famiglia può abitare: alle volte il Quartiere è tutto il piano di una casa: alle volte il piano di una casa grande è diviso in due o più Quartieri. - Appartamento si usa, ma non familiarmente, per un numero di stanze più nobili e bene ammobiliate, specialmente di case signorili. [immagine]
Dizionario Tommaseo-Bellini del 1865-1879
† Quartiere - † QUARTIERI e † QUARTIERO. S. m. La quarta parte di checchessia. In qualche senso Quartarius, aur. lat. Cr. 3. 13. 1. (C) E 'l quartiere d'una corba a seminare una bubulca basta. Ott. Com. Purg. 23. 436. Maria avendo un suo figliuolo… colui uccise, e per membra partíe, e cocendone uno quartiere,…

2. Quartiere, per Parte di città. Liv. Dec. 3. (C) Quando quelli d'un quartiere erano lassi, elli si traevano all'altro quartiere. Franc. Sacch. Rim. 67. Si mosson a quartieri, e andâr via. G. V. 3. 2. 5. Era la detta città partita a quartieri. Cron. Vell. 74. Si mossono gran parte di que' del quartiere di Santo Spirito. E 75. Divisonla per quartieri, com'al presente. [G.M.] Minucc. Not. Malm. racq. Noi Fiorentini per quartiere intendiamo una delle quattro parti, nelle quali è divisa la nostra città.

T. Targ. Alimurg. 87. Per ogni quartiere erano due abbondanzieri, senza la polizza d'alcuno de' quali non potevano le canove dare, ancorchè in vendita il pane.

3. T. Appartamento da poter abitare. Red. Lett. 1. 138. (M.) La seconda cagione è che io non sapeva, se il sig. Redi avesse avuto gusto che io commettessi mancamento verso quell'amorevole confidenza, che egli ha avuta meco nello ammettermi nel suo quartiere od alla vista de' suoi laveri. E Lett. fam. 2. 318. (Man.) Non è per questo che giornalmente lo non faccia qualche notomïa di qualche animale qui nel mio quartiere.

T. Gli ha offerto un quartiere in sua casa. [G.M.] Un quartiere di sette, di dieci, di dodici stanze. Un quartiere ammobiliato, smobiliato. Un quartiere a terreno, al mezzanino, al primo, al secondo piano. Appigionasi un bel quartiere. Quartieri affittati a forestieri.

[Val.] Fortig. Capit. 1. 11. E, se gli lasci in lor canil quartiero, Stansi a dormire. Fag. Rim. 3. 24. E se io non battea la ritirata Presto nel mio quartiere, io te l'ho detto, Rimanevo trofeo della granata. Fortig. Ricciard. 7. 108. Poi vanne al quartier suo, nè fuoco accende, Chè non vuol cena [Tor.] Targ. Tozz. G. Not. Aggrandim. 1. 173. Egli (il Torricelli) venne in Firenze nel 1641, e dal granduca fu dichiarato suo filosofo e matematico, in luogo di esso Galileo, e gli fu date un quartiere da abitare nell'antico palazzo dei Medici. Salvin. Annot. Fier. Buonar. p. 490 in principio. (Gh.) Il quartier delle donne più riposto e rimoto; gr. γυνεκεῖον. Cocch. Bagn. Pis. 474. Una casa amplissima e magnifica, distribuita in molti agiati ed ameni quartieri.

4. T. Più in gen. per Alloggio. In quella casa e' ci aveva tavola e quartiere.

5. Aver quartiere in un luogo, vale Abitarvi. Dat. Lepid. 79. (Man.) Mons. Suares… aveva quartiere al palazzo delle quattro Fontane.

6. Fig. per Luogo in gen. Bellin. Disc. 1. 202. (M.) Vedo d'avervi quasi spiegato… il modo come tanta moltitudine di strumenti… possa accordarsi a muoversi…, con forze differenti ciascuna, e determinato ciascuno di essi ed unirsi ad esercitarle nel tempo medesimo, quantunque lontanissimi di quartiere, quant'è dal capo all'ultimo del piede.

† E fig. [Val.] Tomba, Sepolcro, Avello. Fortig. Ricciard. 15. 14. Infino a tanto che… il fabbro non comprenda, Che formar deve il misero quartieri Della donzella. = Tes. Br. 2. 43. (C) E l'altro dì dopo entra egli (il sole) nell'altro quartieri, cioè in Libra. E appresso. Malm. 2. 55. Tal freddo fu, che tutti quei quartieri Se n'andavano in diaccio e in gelatina. [Val.] Pucc. Centil. 3. 17. Eran di quel quartieri i Figiovanni.

7. Quartieri, si dicono non che le Stanze destinate nelle guarnigioni per i soldati, ma eziandio le città, e i paesi dove si tengono a svernare le milizie. [Cont.] Cr. B. Proteo mil. II. 25. Quartieri della cavalleria, e della fanteria con le sue piazze, strade, ed altre parti necessarie per servizio d'essi alloggiamenti. Tard. Macch. Ord. Quart. 143. La distribuzione è propriamente significata da noi col nome di quartiero, quasi che fatta con quarti. = Segner. Mann. Sett. 2. 2. (C) Quando anche non si combatta, a cagion de' nemici che non dan pena, dee star ciascuno preparato a combattere…, dee ripulir l'armadure…, nè può andar vagando… ma dee stare a quartiere, al posto, alli passi. [G.M.] E Quares. 11. 5. Vi dev'esser noto che quando arriva l'ultima giornata campale, si cavano fuori tutte le forze dell'esercito, non si lascia veruno più ne' quartieri. [Val.] Fortig. Ricciard. 24. 23. Disse: Presto verremo al tuo quartieri.

Andare a quartiere. T. milit. dinotante Trattenersi i soldati ne' quartieri. (Fanf.)

T. Quartier generale. – Il comandante d'un esercito pone, trasporta d'un luogo in altro, il suo quartier generale.

T. Fam. di cel. Chi in un luogo risiede, e spaccia le proprie faccende, ha in quello il suo quartier generale.

Quartieri da inverno. Quei luoghi dove nel tempo di verno si riducono i soldati che sono in guerra. (Fanf.)

8. Chiedere o Dar quartiere, dicono i soldati Il chiedersi da' vinti, e Il concedersi da' vincitori la vita. Fortig. Ricciard. 6. 10. (Man.) Ad alta voce dimandar quartieri; Ottengon facilmente ciò che vogliono, E presto il prigioniero sciogliono. [G.M.] Minucc. Not. Malm. 9. Dar quartiere al remico signifi a salvargli la vita, e farlo prigione.

[G.M.] Fig. Non dar quartiere; Non perdonarla, Non risparmiarla. Combattere colla parola o colla ponna. Quando sente attaccare l'onore degli amici. non dà quartiere a nessuno. Magal. Lett. fam. Senza dar quartiere nè a qualità di persone nè di tempi.

[G.M.] Non imitabile il seg. del Segner. Crist. Instr. 2. 17. 20. Ora il Signore dà quartiere a tutti i suoi ribelli, perchè depongano le armi, perch'essi rendano ciò che han rapito ad altrui, purchè dismettano le oscenità.

9. Chiedere o Dar quartiere, vale anche Chiedere o Dare alloggio. Malm. 9. 46. (C) Acciocchè ognun secondo il suo potere A' forestieri in casa dia quartiere.

10. Trovare quartiere. Detto di pregiudizio o sentimento non buono. Fig. non bella. [Fanf.] Bertin. Medic. difes. 13. Questo grave peccato non credo che a' tempi d'oggi trovi quartiere appresso i medici timorati e dabbene, se per disgrazia non alloggiasse in qualcheduno d'imbrattata coscienza.

11. Quartiere. T. arald. [Cib.] La quarte parte dello scudo gentilizio quando è diviso in quattro parti. S'usa anche per esprimere indeterminatamente uno dei campi in cui è diviso lo scudo. (In franc. quartier, in isp. quartel.) Borgh. Arm. fam. 60. (M.) I Ciuffagni, una di quelle vecchie famiglie Ghibelline, oggi spenti, vollero i primi quartieri a onde bianche, e vermiglie, i secondi ad oro.

Onde Arme a quartieri, vale Arme divisa in quattro parti. G. V. 8. 3. 2. (C) Lo re Carlo andò in Francia,… e in sua compagnia 200 Cavalieri a spron d'oro…, con l'arme a quartieri, a gigli ad oro, e cerchiata rossa e d'argento, cioè l'arme d'Ungheria. Borgh. Arm. Fam. 81. L'arme de' quali è a quartieri verde e gialla.

Quartiere, dicesi anche L'ovato d'uno scudo dove si dipingono l'armi d'una famiglia, d'un Comune ecc. Cron. Morell. 294. (C) Ancora s'ordinò, che seimila uomini cittadini e Guelfi si vestissono di sopravvesta bianca con l'arme del popolo dinanzi e di dietro, e nel quartiere solo l'arme della parte.

E lo scudo stesso in cui è dipinta l'arme di una famiglia, di un comune ecc. Ar. Fur. 18. 147. (M.) Vide Rinaldo il segno del quartiere, Di che superbo era il figliuol d'Almonte. E 149. Vengo a te per provar, se tu m'attendi, Come ben guardi il quartier rosso e bianco… E guadagnar più onor che briga posso Dal paterno quartier candido e rosso. E 150. Perchè fanciullo io sia, non creder farme Però fuggire, o che 'l quartier ti dia. Bern. Orl. Inn. 48. 18. (Man.) Il quartiere ha costui vermiglio e bianco, Come portar solea suo padre Almonte.

12. (Mar.) [Fin.] Chiamasi così l'insieme dell'alberatura e delle sue vele quadre e distinguesi il Quartier da poppa, cioè le vele dell'albero di maestra e di mezzana, ed il Quartier da prora cioè quelle dell'albero di trinchetto. [Cont.] Fal. Voc. Quartiere di prua. Parte davanti della nave. Pant. Arm. nav. Voc. Quartiero di poppa è la parte della galea, che è dalla dispensa alla poppa. E 69. Il vascello che sarà, come lo chiamano, pianello, e con poco quartiero alla prora, ed alquanto lungo, caminarà velocissimamente con bonaccia, e con venti soavi, e col vento dell'oste sarà agile, ed orzeggiarà bene.

[Camp.] Vogare a quartiero, modo marinaresco che l'esempio chiarirà. Diz. maritt. mil. Vogare a quartiero è quando si voga alla poppa, o alla mezzanía, o alla prora solamente.

[Cont.] Voga a quartiero. Pant. Arm. nav. 221. Sarà anco giovevole alcuna volta ne i viaggi lunghi la voga a quartiero; acciocchè, mentre una parte della ciurma s'affatica, l'altra pigli riposo e cibo.

Altro senso in marin. [Camp.] Diz. maritt. mil. Quartieri sono le tavole che cuoprono la corsía, e si levano e mettono secondo i bisogni. [Cont.] Cr. B. Naut. ed. I. 35. I quartieri di corsia vanno dentati ed incastrati sopra la sopracorsia, e posano sopra le due bande.

13. (Ar. Mes.) Quartieri, chiamano i calzolai La parte laterale e posteriore del tomajo. (Man.)

14. [Camp.] T. di Mascalcia. Parte dell'unghia de' giumenti. Din. Din. Mascal. II. 57. Per ciò subitamente levagli il suolo…; e se 'l quartiere fusse di soverchio corrotto levalo. Ed abbi questo a memoria, che quando levi il quartiere, o altr'unghia presso la corona, guardati di mai non levare l'unghia ch'è in su la corona; per ciò, quando levi il quartiere, taglia l'unghia a' piè della corona per lo traverso fino al vivo. E ivi, II. 58. E mai non sia sottigliata la cassa de' quartieri, perchè in questo sta la fortezza del calcagno.
Navigazione
Parole in ordine alfabetico: quarticino, quartieracci, quartieraccio, quartierata, quartierate, quartierati, quartierato « quartiere » quartieri, quartierini, quartierino, quartiermastri, quartiermastro, quartierone, quartieroni
Parole di nove lettere: quartiche « quartiere » quartieri
Vocabolario inverso (per trovare le rime): carpentiere, ventiere, pontiere, frontiere, carotiere, artiere, cartiere « quartiere (ereitrauq) » fortiere, portiere, tortiere, yogurtiere, antipastiere, tastiere, monotastiere
Indice parole che: iniziano con Q, con QU, iniziano con QUA, finiscono con E

Commenti sulla voce «quartiere» | sottoscrizione

Scrivi un commento
I commenti devono essere in tema, costruttivi ed usare un linguaggio decoroso. Non sono ammessi commenti "fotocopia" o in maiuscolo.

Per inserire un commento effettua il login.


 
Dizy © 2013 - 2017 Prometheo Informativa Privacy - Avvertenze