Dizy - dizionario

login/registrati

contest - guida

Informazioni utili online sulla parola italiana «quercia», il significato, curiosità, sillabazione, anagrammi, definizioni da cruciverba, frasi di esempio, definizioni storiche, rime, dizionario inverso. Cosa vuol dire.


Quercia

Utili Link
Significato su Dizionari ed Enciclopedie online
Hoepli | Sabatini Coletti | Treccani | Wikipedia
Liste a cui appartiene
Parole con un dittongo [Quello « * » Qui]
Colori [Prugna « * » Rame]

Foto taggate quercia

controluce
  
Giochi di Parole
La parola quercia è formata da sette lettere, quattro vocali e tre consonanti.
Divisione in sillabe: quèr-cia. È un bisillabo piano (accento sulla penultima sillaba).
Anagrammi
quercia si può ottenere combinando le lettere di: qui + [acre, care, cera, ...]; [equi, quei] + cra; [ceri, crei] + qua.
Componendo le lettere di quercia con quelle di un'altra parola si ottiene: +tea = acquietare; +[eta, tea] = acquieterà; +sii = acquisirei; +sta = acquisterà; +sto = acquisterò; +[evo, ove] = equivocare; +pos = spiacquero; +ras = squarcerai; +ras = squarciare; +sta = squarciate; +tre = terracquei; +[mate, meta, team, ...] = acquametrie; +[atra, rata, tara] = acquartiera; +[atri, irta, rita, ...] = acquartieri; +[arto, atro, rota, ...] = acquartiero; +atei = acquieterai; +somi = acquisiremo; +[site, stie, tesi] = acquisirete; +[osti, tosi] = acquisitore; +slat = acquistarle; +[asti, sita, stai, ...] = acquisterai; ...
Vedi anche: Anagrammi per quercia
Cambi
Cambiando una lettera sola si può ottenere: guercia.
Cambiando entrambi gli estremi della parola si può avere: guercio.
Scarti
Togliendo tutte le lettere in posizione dispari si ha: uri.
Altri scarti con resto non consecutivo: quei, urca, uria.
Zeppe (e aggiunte)
Aggiungendo una sola lettera si può avere: quercina.
Lucchetti
Usando "quercia" (*) si possono ottenere i seguenti risultati: * ani = quercini; * ano = quercino.
Definizioni da Cruciverba
Frasi con "quercia"
»» Vedi anche la pagina frasi con quercia per una lista di esempi.
Esempi d'uso
  • Al giorno d'oggi bisogna avere una forza d'animo resistente come una quercia.
  • Sotto la quercia stava una guercia, sotto il tasso stava un basso (non un baritono né un tenore).
  • Tra le essenze autoctone, la quercia è quella che offre uno dei legnami più resistenti.
Proverbi
  • Al primo colpo non cade la quercia.
Definizioni da Cruciverba con soluzione
Definizioni da Dizionari Storici
Dizionario delle invenzioni, origini e scoperte del 1850
Quercia - Quest'albero era consacrato a Giove; e quindi, allorchè una quercia era colpita dal fulmine, tale avvenimento si teneva per tristo augurio. Era consacrato puranco a Rhea o a Cibele. Le quercie della selva di Dodona diedero degli oracoli; nelle Gallie, i Druidi cantavano sotto la sacra loro ombra degl'inni all'Eterno. Presso i Greci ed i Romani un ramo di quercia intrecciato a corona fu sempre riguardato come il più bel premio che dar si potesse alla virtù. [immagine]
Quercia reale, o quercia di carlo - Questa costellazione dell'emisfero meridionale, che non si vede sul nostro orizzonte, è una di quelle osservate nel 1667 all'isola di Sant'Elena da Halley. Esso le diede un tal nome in memoria della quercia ove Carlo II re d'Inghilterra si tenne nascosto quando fu inseguito da Cromvello dopo la sconfitta di Worcester. [immagine]
Dizionario Tommaseo-Bellini del 1865-1879
Quercia - e QUERCE. S. f. (Bot.) Quercus robur, Linn. Albero ghiandifero e molto grande, il cui legname è pesante, duro, atto a molti lavori, aur. lat. T. Quercus, aureo lat. Querce s. f. sing. per Quercia, vive in Tosc. Questa è da scrivere senza la I; ma con la I il plur. di Quercia. = Dant. Par. 22. (C) La carne de' mortali è tanto blanda, Che giù non basta buon cominciamento Dal nascer della quercia al far la ghianda. [Cont.] Cr. P. Agr. II. 182. La quercia, il rovero, il cerro, sono arbori grandi: i quali son quasi d'una medesima natura, e hanno molta similitudine nella sodezza e durezza de' loro legni, e nella forma delle lor foglie e frutti, imperciocchè tutti producon ghiande, e tutti fanno profonde e molte grandi radici: ma son differenti nella forma degli arbori, imperocchè la quercia fa corto pedale, e i rami grandi da tutte le parti sparti. Il rovero fa il pedale diritto e alto con meno rami: ma il cerro fa il pedale lunghissimo e molto diritto, e pochi rami [Laz.] Bart. Geogr. c. 23. Mirate i gran corpi che sono gli abeti, i pini, le querce. = Bocc. Nov. 10. g. 8. (C) E veggiamo ancora non esser men belli, ma molto più i giardini di varie piante fronzuti. che i boschi, ne' quali solamente querce veggiamo. Petr Son. 83. part. II. Spenti son i miei lauri, or querce, ed olmi. [Pol.] Tass. Rinald. 7. 56. Quivi non querci e pini, abeti o faggi Difendono il terren.

Prov. Al primo colpo non cade la quercia; e vale Non bisogna sbigottirsi e abbandonarsi alla prima, ma tornare a ritentare più d'una volta il modo di ottenere una cosa. Bocc. Nov. 9. g. 7. (C) Lusca, tu sai, che per lo primo colpo non cade la quercia. Buonar. Tanc. a. 5. f. 5. p. 364. col. 1. (Gh.) Dagli pur, ch'e' non sente; oh che tagliata si fa quando una quercia è ruinata (Agli sfortunati, a' disgraziati tutti corrono addosso).

Prov. Aspettare il porco alla quercia; e vale Attender l'opportunità o il tempo da operare. Pros. Fior. Borgh. Lett. 4. 4. 165. (M.) De' registri ed altri simili libri aspetteremo il porco alla quercia, e quando n'arò o la voglia maggiore, o la comodità, ne farò cercare in Roma.

T. Prov. Tosc. 207. La quercia non fa i limoni. – Per dire cose strane fatte credibili da altre cose strane e stranamente acerbe. Virg. Aurea durae Mala ferant quercus, narcisso floreat alnus.

2. Far quercia, fig., lo Star ritto col capo in terra, e co' piedi all'aria. [L.B.] Ora, Fare querciola. = Varch. Ercol. 70. (C) Chiunque, distese e allargate ambo le braccia, s'appoggia colle mani aperte in terra, e tiene i piè alti e diritti verso ii cielo, si chiama far quercia. Cant. Carn. 8. 35. Buon. Fier. 3. 5. 5. (Man.) E fatto quercia, tutti addosso Col taglio della scure Gli fur quei, che più ladri eran di lui.

Fig. Prov. La botte ha fatto quercia; dicevasi per significare che è stata alzata per essere finito il vino. Serd. Prov. vol. 3. (M.) La botte ha fatto quercia; s'è ritta in piedi; il che si fa quando il vino è finito.

3. T. Car. En. 8. 332. D'ira e di furore in un subito acceso, Ch'era di quercia nodorosa e grave Diè di piglio. [Cont.] Il legname. Pall. R. Agr. XII. 17. La quercia dura molto in opere sotterra, e umide. Mart. Arch. I. 10. Ora discendendo alle particolari nature e diverse dei legni, prima è da dire di quelli che si mantengono in acqua, i quali sono questi: il salce, il larice, l'ontano, la quercia, l'olivo sopra a tutti.

[G.M.] Carbone di quercia.

4. Querce, fig. per Nave. Ang. Metam. 2. 219. (Man.) L'antenna da rispetto al tronco strinse, E con vela maggior la querce spinse.
Navigazione
Parole in ordine alfabetico: quelli, quello, querce, querceta, quercete, querceti, querceto « quercia » quercina, quercine, quercini, quercino, querela, querelabile, querelabili
Parole di sette lettere: quattro « quercia » querela
Vocabolario inverso (per trovare le rime): contromarcia, squarcia, rabbercia, lercia, commercia, smercia, guercia « quercia (aicreuq) » sbircia, accorcia, riaccorcia, scorcia, spilorcia, torcia, scia
Indice parole che: iniziano con Q, con QU, iniziano con QUE, finiscono con A

Commenti sulla voce «quercia» | sottoscrizione

Scrivi un commento
I commenti devono essere in tema, costruttivi ed usare un linguaggio decoroso. Non sono ammessi commenti "fotocopia" o in maiuscolo.

Per inserire un commento effettua il login.


 
Dizy © 2013 - 2017 Prometheo Informativa Privacy - Avvertenze