Dizy - dizionario

login/registrati

contest - guida

Informazioni utili online sulla parola italiana «rana», il significato, curiosità, sillabazione, anagrammi, definizioni da cruciverba, frasi di esempio, definizioni storiche, rime, dizionario inverso. Cosa vuol dire.


Rana

Utili Link
Significato su Dizionari ed Enciclopedie online
Hoepli | Sabatini Coletti | Treccani | Wikipedia
Liste a cui appartiene
Animali anfibi [Raganella « * » Rinofrino]
Parole Monovocaliche [Rampa « * » Ranch]
Stili per il nuoto [Libero « * ]

Foto taggate rana

ila

Raganella

Uccelli e rospi
Giochi di Parole
La parola rana è formata da quattro lettere, due vocali (tutte uguali, è monovocalica) e due consonanti.
Divisione in sillabe: rà-na. È un bisillabo piano (accento sulla penultima sillaba).
Anagrammi
Componendo le lettere di rana con quelle di un'altra parola si ottiene: +odo = adorano; +[dio, odi] = adornai; +[dio, odi] = adriano; +due = adunare; +due = adunerà; +ode = aerando; +mie = amareni; +emo = amareno; +[ami, mai, mia] = amarina; +mie = amarine; +mio = amarino; +emo = amarone; +mio = amaroni; +[ciò, coi] = ancorai; +dal = andarla; +[del, led] = andarle; +[agi, gai, già] = angaria; +giù = anguria; +mie = animare; +mie = animerà; +uni = annuari; +uni = annuirà; ...
Vedi anche: Anagrammi per rana
Cambi
Cambiando una lettera sola si possono ottenere le seguenti parole: lana, nana, rada, rand, rane, rapa, rara, rasa, rata, rena, runa, sana, tana, vana, zana.
Cambiando entrambi gli estremi della parola si possono avere: band, bang, cane, cani, fani, fano, gang, lane, mani, mano, nane, nani, nano, pane, pani, sane, sani, sano, sanò, tane, tank, vane, vani, vano, yang, zane.
Scarti
Rimuovendo una sola lettera si può avere: rna.
Zeppe (e aggiunte)
Aggiungendo una sola lettera si possono ottenere le parole: frana, grana, ragna, randa, roana.
Parole con "rana"
Finiscono con "rana": frana, grana, sbrana, sgrana, strana, tirana, guarana, ingrana, soprana, sovrana, luterana, materana, membrana, nostrana, veterana, andorrana, filigrana, melagrana, zafferana, aquisgrana, maggiorana, palandrana, neomembrana, pseudomembrana.
Contengono "rana": franai, granai, franano, franare, franata, franate, franati, franato, franava, franavi, franavo, granaio, granari, granata, granate, granato, sbranai, sgranai, uranati, uranato, franammo, franando, franante, frananti, franasse, franassi, franaste, franasti, granagli, granaria, ...
»» Vedi parole che contengono rana per la lista completa
Incastri
Inserito nella parola gi dà GranaI.
Inserendo al suo interno zio si ha RAzioNA; con odi si ha RodiANA; con bica si ha RAbicaNA; con agus si ha RagusANA; con manzi si ha RAmanziNA; con occhi si ha RANocchiA; con nicchi si ha RANnicchiA.
Lucchetti
Scartando le parti in comune (in coda e poi in capo), "rana" si può ottenere dalle seguenti coppie: radesti/destina, radi/dina, radia/diana, rado/dona, radon/donna, ragazzetti/gazzettina, ragazzetto/gazzettona, ramare/marena, rame/mena, rami/mina, rapallo/pallona, rapasti/pastina, rapate/patena, rapati/patina, rapava/pavana, rape/pena, rapi/pina, rapisci/piscina, rare/rena, rasa/sana, rasarti/sartina...
Usando "rana" (*) si possono ottenere i seguenti risultati: aura * = auna; bora * = bona; cera * = cena; dirà * = dina; dora * = dona; dura * = duna; gira * = gina; lira * = lina; mera * = mena; mira * = mina; pera * = pena; pira * = pina; * nasi = rasi; * naso = raso; * nata = rata; * nate = rate; * nave = rave; sara * = sana; tara * = tana; tira * = tina; ...
Lucchetti Riflessi
Scartando le parti in comune (in coda e il riflesso in capo), "rana" si può ottenere dalle seguenti coppie: raid/dina, raro/orna, rate/etna.
Usando "rana" (*) si possono ottenere i seguenti risultati: * andò = rado; * ansa = rasa; * anse = rase; * ansi = rasi; * anso = raso; * anta = rata; * ante = rate; * andar = radar; * angli = ragli; * ansai = rasai; * andino = radino; * ansano = rasano; * ansare = rasare; * ansate = rasate; * ansato = rasato; * ansava = rasava; * ansavi = rasavi; * ansavo = rasavo; * anserò = rasero; * anserà = raserà; ...
Cerniere
Scartando le parti in comune (prima in capo e poi in coda), "rana" si può ottenere dalle seguenti coppie: diara/nadia, nera/nane, netterà/nanette, salerà/nasale, salirà/nasali, scosterà/nascoste, sinora/nasino, tara/nata, tira/nati, tiara/natia, torà/nato, vera/nave, vira/navi.
Usando "rana" (*) si possono ottenere i seguenti risultati: * nera = nane; * tara = nata; * tira = nati; * torà = nato; * vera = nave; * vira = navi; nane * = nera; nata * = tara; nati * = tira; nato * = torà; nave * = vera; navi * = vira; nadia * = diara; * diara = nadia; * tiara = natia; natia * = tiara; * salerà = nasale; * salirà = nasali; * sinora = nasino; nasale * = salerà; ...
Lucchetti Alterni
Usando "rana" (*) si possono ottenere i seguenti risultati: auna * = aura; bona * = bora; cena * = cera; dina * = dirà; dona * = dora; duna * = dura; gina * = gira; lina * = lira; mina * = mira; pena * = pera; pina * = pira; * dina = radi; * dona = rado; * mina = rami; * pena = rape; * pina = rapi; * rena = rare; * vena = rave; tina * = tira; urna * = urrà; ...
Intarsi e sciarade alterne
Intrecciando le lettere di "rana" (*) con un'altra parola si può ottenere: ai * = ariana; ti * = traina; adì * = adriana; bui * = buriana; lai * = lariana; mai * = mariana; * già = ragnaia; * gol = ragnola; * pii = rapinai; * set = rasenta; * idi = riandai; sii * = siriana; tap * = trapana; bite * = briantea; cile * = craniale; cita * = craniata; ceti * = creatina; ferì * = franerai; fimo * = franiamo; gemi * = germania; ...
Rotazioni
Slittando le lettere in egual modo si ha: vere.
Definizioni da Cruciverba
Frasi con "rana"
»» Vedi anche la pagina frasi con rana per una lista di esempi.
Esempi d'uso
  • La rana pescatrice ha un'appendice con la quale attira i pesci.
  • La rana può anche essere cucinata sia fritta sia con il sugo.
  • La rana è un animale anfibio molto diffuso nel nostro paese.
Proverbi
  • Rana di palude sempre si salva.
Espressioni e Modi di Dire
Definizioni da Cruciverba con soluzione
Definizioni da Dizionari Storici
Dizionario Tommaseo-Bellini del 1865-1879
Rana - S. f. Lat. Rana. (Zool.) [Bell.] Genere della classe degli Anfibii, ordine degli Anuri. Le Rane hanno le mascelle guernite di denti giovani, respirano con branchie e vivono nell'acqua; hanno forma di pesciolini e si dicono girini: raggiungono l'ultima loro forma, quella volgarmente conosciuta, passando per una serie complicata di metamorfosi; adulte respirano con polmoni. La più comune è la Rana esculenta, L. Sugli alberi, sui cespugli vive la Rana viridis, L. Aur. lat. Dant. Inf. 32. (C) E come a gracidar si sta la rana Col muso fuor dell'acqua quando sogna Di spigolar sovente la villana. Pass. 43. Io lascio alle rane il gracidare, e ai corbi il crocidare. Cr. 9. 81. 3. Ma i lucci non sono in piccola piscina da porre, imperocchè molti pesci divorano, avvegnachè le rane volentier mangino, che son nimiche de' pesci. Mirac. Mad. M. Questa tranghiottì una rana velenosa…; col vomito del peccato mandò fuori la rana e 'l veleno. Tes. Pov. P. S. cap. 2. Anco l'uomo, che si bagna in bagno, ponendovi la polvere della rana verde arsa, tutti i peli caggiono. [G.M.] Segner. Quaresim. 11. 2. Per tuo scorno maggiore (dice Mosè a Faraone) farò sentire dalle paludi loro squadre di rane. E appresso: Imbelli rane.

[Giust.] Arr. da Settim. Tratt. cont. all'avvers. Lib. III. La garritrice rana non può esser divelta dal padule.

† Prov. Ministrar l'acqua alle rane, maniera proverbiale detta del Benificar persone che adoperano il benefizio per far soprusi, o dar noja. (Man.)

Prov. Rana di palude sempre salva. Nelle paludi abbonda il fango nel quale la rana si nasconde, e così gli uomini bassi, assuefatti a gran disagi e fatiche, posti a qualche grave noja, la sopportano e si salvano. Serdonati. (Fanf.)

[Camp.] Modo proverbiale che significa Il vizioso dilettarsi delle brutture, e simili. Bin. Bon. II. Ama rana pantano. E, sia cui voglia, sorcio prender esca.

2. Pigliar alcuno al boccone come la rana, vale Tirarlo nell'altrui volere per via di promesse, o di regali, Ingannarlo con allettamento di premii. Ciriff. Calv. 3. 75. (C) Pur nondimeno avea dubitazione, Che Bisantona nol tradisca e inganni, E come rana lo pigli al boccone.

3. [Val.] Fig. Cantore ignobile. Adim. Sat. 1. Sdegno e vergogna a gran ragion mi prende, Allor che ai pregi di fangose rane Nobil cantor sul Ren la lira apprende.

4. Rana pescatrice. [Bell.] Nome italiano del Lophius piscatorius, L., pesce dell'ordine dei Teleostei, sott'ordine degli Acantetteri: vive comunem. nel Mediterraneo. Vien detto anche Pesce Rospo. = Red. Oss. an. 3. 175. (C) Tra que' pesci, che ho trovati non aver tal vescica o notatojo, sono… la ferraccia, la rana pescatrice,…

5. (Vet.) [Valla.] Dicesi che hanno la rana i cavalli, i quali trottando fanno sentire un rumore che ha qualche analogia col gracidar delle rane. Molti credono che questo rumore sia l'effetto del gorgogliamento prodotto dai gaz esistenti nelle intestina; ma il Lessona Giuseppe opina, che dipende dall'introduzione e cacciata dell'aria dal prepuzio.

[T.] Oraz Le rane palustri. Ov. Verdi. Giov. Nere. – Le interiora delle rane servivano ai venefizii o agl'incantesimi.

T. Virg. Rane loquaci. Menz. Son. Sento in quel fondo gracidar la rana, Indizio certo di futura piova. – Pronostico di pioggia, anco in Cic. – Gracidare è il proprio della sua voce; in Marz. Garrire.

T. D. 1. 22. I' vidi… Uno (dannato) aspettar, così com'egli incontra (accade) Che una rana rimane e l'altra spiccia. E 9. Come le rane innanzi alla nimica Biscia per l'acqua si dileguan tutte Fin ch'alla terra ciascuna s'abbica (fuggendo e' aggomitolano).

II. T. Nella notissima favola ripetuta da Atene a Roma, e per tutta l'Europa e fuori, e da ripetere per Dio sa quanti secoli, Le rane chieggono un re a Giove, come Israele a Jeova; e hanno dapprima un travicello, e poi una serpe. Onde Virg. del loro gracidare innanzi la pioggia: Le rane nel fango cantarono la vecchia querela. In Petron. il prov. Chi fu rana, è ora re.

T. Altro prov. in Petron.: Gonfia come una rana, chi è tronfio di sè. Accenna anche questo alla favola gr., rinarrata da Orazio, e applicata a se stesso: De' piccini d'una rana schiacciati in sua assenza dal piè d'un vitello, ne scampa uno; e racconta alla madre come una grossa bestia gli pestò i fratellini. Essa a domandare: se grande così? e si gonfiava. – Più del doppio. – Tanto fatta?, e gonfiava più. L'altro: non l'agguaglierai se tu scoppi.

T. E un'altra favola gr. accenna D. 1. 23., de' diavoli che volevano burlare lui, e rimasero burlati: Volto era in sulla favola d'Isopo (Esopo) Lo mio pensier, per la presente rissa Dov'ei parlò della rana e del topo. Quindi La guerra delle rane e de' topi, cantata nella Batracomiomachia. Aristof. ha la commedia delle Rane; e le rane cantano ancora, assai meglio che non facciano certi poeti.

III. T. Colum. parla d'un male che viene a' bovi sulla lingua, detto da lui Rana, e Ranula da Veg.; e Plin. descrive maestrevolmente la conformazione della lingua e della gola delle rane, per dimostrare con senno presago l'impossibilità che la rana si faccia uomo. – Nel Ven. dicono familiarm. Rane i timori di malattie immaginarie, quasi animali importuni che gracidano nel cervello e rompono i sonni.

IV. T. In Plin. Sorta di pesce che ha cartilagini invece di resta, sul far della razza e altri tali.
Navigazione
Parole in ordine alfabetico: rampogne, rampolli, rampollo, rampone, ramponi, ramucci, ramuccio « rana » ranch, rancide, rancidetta, rancidette, rancidetti, rancidetto, rancidezza
Parole di quattro lettere: ramo « rana » rand
Vocabolario inverso (per trovare le rime): genoana, roana, trapana, dipana, campana, impana, spana « rana (anar) » guarana, membrana, pseudomembrana, neomembrana, sbrana, palandrana, zafferana
Indice parole che: iniziano con R, con RA, iniziano con RAN, finiscono con A

Commenti sulla voce «rana» | sottoscrizione

Scrivi un commento
I commenti devono essere in tema, costruttivi ed usare un linguaggio decoroso. Non sono ammessi commenti "fotocopia" o in maiuscolo.

Per inserire un commento effettua il login.


 
Dizy © 2013 - 2017 Prometheo Informativa Privacy - Avvertenze