Dizy - dizionario

login/registrati

contest - guida

Informazioni utili online sulla parola italiana «raso», il significato, curiosità, forma del verbo «rasare» forma del verbo «radere» aggettivo qualificativo, anagrammi, definizioni da cruciverba, frasi di esempio, definizioni storiche, rime, dizionario inverso. Cosa vuol dire.


Raso

Forma verbale
Raso è una forma verbale di: rasare (prima persona singolare dell'indicativo presente), radere (participio passato). Vedi anche: Coniugazione di rasare, Coniugazione di radere.
Aggettivo
Raso è un aggettivo qualificativo. Forme per genere e per numero: rasa (femminile singolare); rasi (maschile plurale); rase (femminile plurale).
Utili Link
Significato su Dizionari ed Enciclopedie online
Hoepli | Sabatini Coletti | Wikipedia
Liste a cui appartiene
Forme verbali di più verbi [Rasi « * » Ricoloriamo]

Foto taggate raso

Nastri variopinti
  
Giochi di Parole
La parola raso è formata da quattro lettere, due vocali e due consonanti.
È una parola bifronte senza capo, la lettura all’inverso produce una parola di senso compiuto (osa), un bifronte senza capo né coda (sa).
Parole con la stessa grafia, ma accentate: rasò.
Anagrammi
Cambiando l'ordine delle lettere si possono avere queste parole: arso (spostamento di una lettera), orsa, rosa (scambio di vocali), sarò (scambio di consonanti).
Componendo le lettere di raso con quelle di un'altra parola si ottiene: +bue = abuserò; +eco = aceroso; +bue = aerobus; +olé = aerosol; +moa = amorosa; +emo = amorose; +mio = amorosi; +nei = arenosi; +[neo, noè] = arenoso; +tre = arresto; +ras = arrossa; +sir = arrossi; +tir = arrosti; +tir = artrosi; +bug = asburgo; +tap = asporta; +top = asporto; +pin = asprino; +abs = assorba; +bis = assorbi; +sob = assorbo; +sta = assorta; +[est, set] = assorte; ...
Vedi anche: Anagrammi per raso
Cambi
Cambiando una lettera sola si possono ottenere le seguenti parole: baso, caso, gaso, maso, naso, rado, ramo, rapo, raro, rasa, rase, rasi, reso, riso, roso, vaso.
Cambiando entrambi gli estremi della parola si possono avere: basa, base, basi, casa, case, cash, casi, cast, fase, fasi, gasa, gasi, nasi, oasi, pass, vasi.
Scarti
Rimuovendo una sola lettera si può avere: ras.
Zeppe (e aggiunte)
Aggiungendo una sola lettera si possono ottenere le parole: rasoi, raspo.
Antipodi (con o senza cambio)
Spostando la prima lettera in fondo (eventualmente cambiandola) e invertendo il tutto si possono ottenere: cosa, dosa, iosa, posa, rosa, tosa, uosa.
Antipodi inversi: se si sposta l'ultima lettera all'inizio (con eventuale cambio) e si inverte il tutto si possono ottenere: sara, sari, sarò.
Parole con "raso"
Iniziano con "raso": rasoi, rasoio, rasoiata, rasoiate, rasoterra.
Finiscono con "raso": parafraso, parafrasò, roccaraso, cameceraso, crisopraso, lauroceraso.
Contengono "raso": girasole, girasoli, mirasole, mirasoli, parasole, trasognata, trasognate, trasognati, trasognato, extrasolare, extrasolari, ultrasonica, ultrasonici, ultrasonico, ultrasonora, ultrasonore, ultrasonori, ultrasonoro, extrasottile, extrasottili, soprasottana, soprasottane, ultrasoniche, ultrasottile, ultrasottili, trasognatezza, trasognatezze, ultrasonografia, ultrasonografie.
»» Vedi parole che contengono raso per la lista completa
Parole contenute in "raso"
ras. Contenute all'inverso: osa.
Incastri
Inserito nella parola gilè dà GIrasoLE; in mili dà MIrasoLI; in pale dà PArasoLE.
Inserendo al suo interno dio si ha RAdioSO; con chi si ha RASchiO; con per si ha RASperO (rasperò); con pin si ha RASpinO; con pino si ha RApinoSO; con setter si ha RASsetterO (rassetterò); con somigli si ha RASsomigliO.
Lucchetti
Scartando le parti in comune (in coda e poi in capo), "raso" si può ottenere dalle seguenti coppie: rado/doso, raduno/dunoso, rais/isso, rana/naso, ranocchio/nocchioso, rapallo/palloso, rape/peso, rapo/poso, rare/reso, rari/riso, raro/roso, rate/teso.
Usando "raso" (*) si possono ottenere i seguenti risultati: arra * = arso; bara * = baso; cara * = caso; cora * = coso; dora * = doso; gara * = gaso; lira * = liso; mura * = muso; pera * = peso; * soda = rada; * sode = rade; * sodi = radi; * sodo = rado; * soia = raia; * soie = raie; * somi = rami; * sopì = rapi; * sopì = rapì; torà * = toso; vara * = vaso; ...
Lucchetti Riflessi
Scartando le parti in comune (in coda e il riflesso in capo), "raso" si può ottenere dalle seguenti coppie: rana/anso, rara/arso, raro/orso.
Usando "raso" (*) si possono ottenere i seguenti risultati: * osta = rata; * oste = rate; tirar * = tirso; * osmosi = ramosi; * ospita = rapita; * ospite = rapite; * ospiti = rapiti; * ospito = rapito; * ostina = ratina; * ossatura = rasatura; * ossature = rasature.
Cerniere
Scartando le parti in comune (prima in capo e poi in coda), "raso" si può ottenere dalle seguenti coppie: darà/soda, dirà/sodi, dora/sodo, farà/sofà, lamenterà/solamente, lettera/solette, lira/soli, listerà/soliste, malora/somalo, mascara/somasca, maschera/somasche, metterà/somette, mira/somi, migliora/somiglio, narra/sonar, pira/sopì, piscerà/sopisce, ritira/soriti, spenderà/sospende, spetterà/sospette, spingerà/sospinge...
Usando "raso" (*) si possono ottenere i seguenti risultati: soda * = darà; sodi * = dirà; sodo * = dora; sofà * = farà; soli * = lira; soma * = mara; somi * = mira; sopì * = pira; * darà = soda; * dirà = sodi; * dora = sodo; * farà = sofà; * lira = soli; * mera = some; * mira = somi; * pira = sopì; sonar * = narra; * narra = sonar; * stara = sosta; * stira = sosti; ...
Lucchetti Alterni
Scartando le parti in comune (in coda oppure in capo), "raso" si può ottenere dalle seguenti coppie: racchiuda/socchiuda, racchiudano/socchiudano, racchiude/socchiude, racchiudemmo/socchiudemmo, racchiudendo/socchiudendo, racchiudente/socchiudente, racchiuderà/socchiuderà, racchiuderai/socchiuderai, racchiuderanno/socchiuderanno, racchiudere/socchiudere, racchiuderebbe/socchiuderebbe, racchiuderebbero/socchiuderebbero, racchiuderei/socchiuderei, racchiuderemmo/socchiuderemmo, racchiuderemo/socchiuderemo, racchiudereste/socchiudereste, racchiuderesti/socchiuderesti, racchiuderete/socchiuderete, racchiuderò/socchiuderò, racchiudesse/socchiudesse, racchiudessero/socchiudessero...
Usando "raso" (*) si possono ottenere i seguenti risultati: arso * = arra; doso * = dora; liso * = lira; muso * = mura; * doso = rado; * isso = rais; * peso = rape; * poso = rapo; * reso = rare; * roso = raro; * teso = rate; toso * = torà; viso * = vira; corso * = corra; dorso * = dorrà; morso * = morra; obeso * = obera; parso * = parrà; * speso = raspe; * pio = raspi; ...
Intarsi e sciarade alterne
Intrecciando le lettere di "raso" (*) con un'altra parola si può ottenere: pi * = prasio; ogm * = orgasmo; tav * = travaso; fari * = frasario; * arno = rasarono; * atre = rasatore; * atri = rasatori; tabù * = tarabuso; finte * = frainteso; taser * = tarassero; * incarno = rincasarono.
Definizioni da Cruciverba
Frasi con "raso"
»» Vedi anche la pagina frasi con raso per una lista di esempi.
Esempi d'uso
  • In quella ricetta devi aggiungere che occorre un cucchiaio raso di farina.
  • Ho finalmente raso l'erba del mio giardino, ora spero che il manto erboso cresca più forte di prima!
  • Nel mio quartiere un vecchio palazzo è stato raso a terra con le mine, e al suo posto cresceranno nuovi edifici.
Definizioni da Cruciverba con soluzione
Definizioni da Dizionari Storici
Vocabolario dei sinonimi della lingua italiana del 1884
Colmo, Raso, Pieno - Un recipiente è colmo quando la materia onde è stato riempito sopravanza al disopra di esso in forma rotondeggiante a mo' di cupola; e in certi luoghi lo dicono appunto cupolato: è raso, quando la materia è al pari degli orli in tutta la sua superficie. Per farlo raso talora si fa prima colmo e se ne rade poi via la parte che sopravanza agli orli. - Pieno è meno anche di Raso, potendosi considerar pieno un recipiente nel quale entrerebbe ancora qualcosa di più. - Si dice infatti pieno raso e pieno colmo. G. F. [immagine]
Dizionario dei sinonimi - Zecchini del 1860
Sciamito, Drappo, Raso - « Sciamito, drappo di varie sorta e colori. Il drappo può essere ordinario e rozzo; lo sciamito, no. Il raso, di seta o di lana fine. Il secondo è simile allo scottino, e dicesi raso turco. Il raso di seta ha peli fini e morbidi; è lucidissimo ». Neri.

Drappo è generico; ogni tessuto di lana, di seta, e anche di tela; sciamito è tessuto di più colori e di più fili e probabilmente a spiga: il raso è così detto dal pelo rasato e stiacciato in un senso per cui resta lucido. [immagine]
Dizionario delle invenzioni, origini e scoperte del 1850
Raso - Fra le stoffe i di cui modelli vennero dalla China, si trova il raso, che si fabbrica sopra un telajo da tessitore a più pedane. [immagine]
Dizionario Tommaseo-Bellini del 1865-1879
Raso - S. m. Una spezie di drappo di seta, sì liscio ch'e' lustra. T. Gioven. Galbana rasa, senza pelo. = Fir. As. 50. (C) Le cui cortine parte erano di broccato e di velluto, alcune altre di teletta d'oro, e di finissimi rasi dommaschi. E 306. E sopra v'eran guanciali, chi di velluto, chi di raso, altri di zendado preparati di mobilissima piuma. E Luc. 3. 2. Ho beccato su questa vesta, che è nuova per mia fe', e non credo ch'ella sia portata due volte, e un buon raso è egli. Varch. Stor. 11. 349. Avevano indosso ciascuno una casacca di raso rosso…, avevano le calze di raso rosso. Ambr. Furt. 4. 11. Che cosa vi è stato rubato? R. Tre pezze di raso, o altro. L. Che raso? R. Raso nero. T. Ross. B. Descr. Appar. Med. 72. Sotto (aveva Esculapio) una robetta di raso bianco, a guisa d'una camicia, e sopra un'altra di raso rosso con abbottonatura d'oro.

[L.B.] Cappellino, Sottovesta, Vestito di raso. – Foderare di…

[Cont.] Stat. Por. S. Maria, II. 26. Rasi allucciolati a vergole d'oro e d'argento filato, o tirato, o di seta d'ogni sorte. E 27. Rasi vergati. Bandi Fior. XXXIII. 31. 16. Rasi rigati per il traverso. Cit. Tipocosm. 440. Raso, o schietto, o spinato, o mezzo raso.
Raso - Part. pass. e Agg. Da RADERE. Aur. lat. [Cont.] Cr. P. Agr. I. 219. Ma i vecchi fossati in questo modo si riparano e racconciano, cioè: che principalmente tutte le cose che impediscono i cavatori, si sterpino co' ronconi, e poi si rada il fondo con le marre, e la terra rasa con l'erbe si gitti fnor del campo, e poi con le marre s'agguaglino le ripe.

2. La barba, i capelli. G. V. 2. 7 1. (C) L'abito di detti Longobardi, che prima vennero in Italia, si era, che avevano raso il capo con lunga barba. Dittam. 2. 3. Portavan fama di miglior campioni, Col capo raso, scoperto e palese. Menz. Rim. 2. 322. Misera! andasti colle rase chiome Dinanzi al vincitore.

Andar raso, vale Andare colla barba, o coi capelli rasi. Fir. nov. 8. 294. (M.) Perch'egli è grassotto a quel modo, e va raso, e porta le basette all'antica…, la brigata crede che sia di pel tondo. [Laz.] Dav. Scis. l. 1. c. 32. Bandì che i cortigiani suoi non andassero in zazzera e rasi, come a imitazione e riverenza de' sacerdoti soleano i gravi uomini andare.

3. † [Val.] Cherica rasa per Ecclesiastico. Pucc. Centil. 3. 82. Poi si levaron tre cheriche rase, E ciascun si fe' Papa indegnamente.

4. † A modo di Sost. e fig. Raso vale Uomo adulto, vecchio; ed in questo senso è sempre opposto a Toso in senso di Fanciullo. Pataff. (Man.) Tu non riguardi nè raso nè toso. Lib. Amor. G. Torn. 15. Questo sanno i tosi e i rasi, che nè gentilezza di sangue, nè molta bellezza è quella che mette nell'anima saetta d'amore.

[Cont.] Per sim. G. G. Sag. IV. 353. L'una che colla sua gran piazza occupa sopra la nostra pupilla spazio maggiore del cerchio raggiante, perlochè ella si vede rasa e non crinita.

5. Per simil Spianato, Pareggiato. T. Stat. di Padov. Starium bladi culmum, contr. di Raso. G. V. 7. 87. 1. (C) Valse lo stajo del grano alla misura rasa, soldi 14. di soldi 32. il fiorino dell'oro. E 12. 12. 2. Ancora si recò la misura dello stajo, ove si faceva al colmo, perchè vi s'usava frode, si recò a raso, crescendo il colmo nel raso. (Qui a modo di Sost.) [G.M.] Minucc. Not. Malm. c. IV. Tal bastone si dice rasiera; e lo stajo così pieno si dice raso.

[Cont.] Bandi Fior. XV. 4. 2. Essere il sacco o bigoncia alla misura rasa dello staione di tre staia segnato dal comune. Sardi, Capo Bomb. 15. In caricando la polvere, la cucchiara si deve fare colma e non rasa.

E fig. Ciriff. Calv. 4. 111. (C) Che non faceva le misure rase al menar delle mani. [G.M.] Fag. Commed. Aver, di più, non con misura rasa, ma colma, le ricchezze.

6. [Cont.] Dicesi di Lido senza collina, Campagna senza boschi. Cr. B. Naut. med. III. 392. In Livorno e spiaggia Romana, essendo quei lidi rasi e senza montagne, poche volte i venti di terra hanno vigore; ma sono assai sottoposti a libeccio, e vi durano più giorni.

[Cont.] Campagna rasa, Campo raso. Brancac. L. Car. mil. 54. Quando sia tutta campagna rasa, gli conviene prima cacciare un capitano con cinquanta soldati perchè si vada con essi ad imboscare il più avanti che può, mettendosi in alcun fossetto, o dietro a qualche picciola siepe, e facendoli star bassi in terra con una sentinella avanti. Lupic. Arch. mil. 13. Sito… che s'è risoluto di fortificare, il quale per ora presupporremo un sito piano in campagna rasa, e sottoposto alla zappa: Roseo, Agr. Her. 15. v. Per cagione di così mali uccelli è bene di seminar l'orzo lunge da luoghi abitati, ed in campi rasi dove non sieno alberi piantati o macchie dove essi si riducono.

[Val.] Far campagna rasa. Uccider tutti, iperbole. Fag. Rim. 6. 233. Andare armato a far campagna rasa.

7. † Trasl. Per Consumato, Logoro. Dittam. 1. 11. (C) Vidi la vesta sua rotta e disfatta, E raso, e guasto il suo vedovo manto.

8. [G.M.] Di liquido. Lipp Malm. racq. c. IV. Ad empier mettesi quel vaso, A cui poco mancava ad esser raso. Minucc. Not. ivi: Ad esser raso; Ad esser pieno affatto. – E è dell'uso vivo anche questo. Gli ha empito il bicchiere raso. – Ha bevuto tre bicchieri rasi di vino (pieni in giro. T. Cratera coronant).

9. Per Piano, Senz'ordine. Dittam, 4. 4. (C) E vidi un fiumicel che raso raso Passava per lo monte tanto chiaro, Che mi sovvenni di quel di Parnaso. (Qui raddoppiato ha forza di superl.)

10. Per Strisciato. Ovid. Simint. 1. 109. (Man.) La terra rasa dalle squame (del serpente) suona.

11. Per Cancellato. M. V. 3. 61. (C) Erano rimase certe lettere illese, e l'altre rase (così hanno i testi a penna). Guitt. Lett. 33. Che rasa scrittura di carta, peggio poi loco si scrive. Buon. Fier. 4. 4. 12. Di conti mal tenuti, di scritture Ritocche, rase, posposte, alterate. [Laz.] Dav. Scis l. 1. c. 32. Scrivesse ogn'uno (ordino Arrigo) dinanzi a' suoi libri, eziandio di dottori santi, che teneva ogni parola, sentenza o ragione, inferente che il vescovo di Roma sia da più che gli altri, per dannata e rasa.

12. (Marin.) Nave rasa. Nave cui si è levata la batteria superiore, ed è rimasta con la batteria bassa di cannoni di grosso calibro, e con pochi di minor calibro nel secondo ponte, ridotto ai castelli. (Mt) [Cont.] Fal. Vas. quadri, I. 9. Lungo (il vascello), raso d'opere morte, peschi assai bene, si governi bene con il timone.

13. T. Tavola rasa. Trasl. Aristotelico che dipinge la relazione della mente agli oggetti, ma franteso dai sensisti moderni. In Arist. Non sono le cose materiali che scrivono nel cervello l'idea, ma svegliano la potenza di lei, che si serve di quelle come di materia per formare il carattere intellettuale.

T. Fam. Di testa vuota, d'uomo ignorante, dicesi: Come tavola rasa; e anco in suoni lat. Tanquam tabula rasa.

T. Altro tr. Far tavola rasa, Annullare i fatti passati e le loro sequele, o piuttosto provarsi e credersi di annullarli, e rifarsi da capo. [Val.] Fag. Rim. 5. 322. Quando il Padron non paga al servitore Il salario dovuto; e che per casa Si fa tavola rasa; E quando l'ora vien di desinare, Gli tocca a sbavigliare… Credo… Ch'egli si possa soddisfar da sè.

14. [Val.] Per Privo. Pucc. Centil. 24. 92. E che non fosse di letizia raso. Fag. Rim. 2. 69. Nudo e raso D'abilità [Camp.] D. 1. 8. Gli occhi alla terra, e le ciglia avea rase D'ogni baldanza. T. Perchè la baldanza, e ogni simile sentimento, si manifesta coll'aggrottare le ciglia, e increspare la fronte. Onde il senso fig. di Tumor.
Raso - Avv. [Cont.] Rasente. Fal. Vas. quadri, I. 16. Vuole avere ferramenti per chiodare in qualche occasione l'artiglierie a' nemici: e detti vogliono esser vetriuoli perchè, dopo averli messi nel focone e battutovi sopra due bone botte, quello superassi fora dandoli dalla banda si rompa a raso del pezzo.

[Cont.] E ass. Rasente, a livello dell'acqua. Fal. Vas. quadri, I. 8. Calefatare bene le taccate delle opere morte e delle coperte, e le murate a torno fino raso d'acqua, con levare stoppe vecchie e con diligenza mettere le nuove.

2. [Cont.] A raso d'acqua, Per raso acqua. Fal. Vas. quadri, I. 8. Gl'inglesi spalmano i loro vasselli per sino a raso d'acqua con pece greca, solfo e sevo bollito bene. E Fal. Voc. Raso d'acqua, Al pari dell'acqua. Port. Lev. 10. Dentro dal detto scoglio e isola è una secca per raso acqua, puossi andar netto accostandoti alla detta isola over al scoglio.
† Raso - S. m. Rasura. Rasus, s. m., aureo Din. Comp. 1. 18. (C) Die' modo d'avere gli atti del notajo per vederli, e rasane quella parte, venia contra messer Niccolao; e dubitando il notajo degli atti avea prestati, guardò se erano tocchi; trovò il raso fatto, e accusolli.
Navigazione
Parole in ordine alfabetico: rasicce, rasiccia, rasiera, rasierare, rasiere, rasieri, rasino « raso » rasoi, rasoiata, rasoiate, rasoio, rasoterra, raspa, raspai
Parole di quattro lettere: rasi « raso » rata
Lista Aggettivi: raro, rasato « raso » rasoterra, rassegnato
Vocabolario inverso (per trovare le rime): abomaso, sadomaso, permaso, naso, ficcanaso, torcinaso, stringinaso « raso (osar) » roccaraso, cameceraso, lauroceraso, parafraso, parafrasò, crisopraso, petaso
Indice parole che: iniziano con R, con RA, iniziano con RAS, finiscono con O

Commenti sulla voce «raso» | sottoscrizione

Scrivi un commento
I commenti devono essere in tema, costruttivi ed usare un linguaggio decoroso. Non sono ammessi commenti "fotocopia" o in maiuscolo.

Per inserire un commento effettua il login.


 
Dizy © 2013 - 2017 Prometheo Informativa Privacy - Avvertenze