Dizy - dizionario

login/registrati

contest - guida

Informazioni utili online sulla parola italiana «saldare», il significato, curiosità, coniugazione del verbo, sillabazione, anagrammi, definizioni da cruciverba, frasi di esempio, definizioni storiche, rime, dizionario inverso. Cosa vuol dire.


Saldare

Verbo
Saldare è un verbo della 1ª coniugazione. È un verbo regolare, transitivo. Ha come ausiliare avere. Il participio passato è saldato. Il gerundio è saldando. Il participio presente è saldante. Vedi: coniugazione del verbo saldare.
Utili Link
Significato su Dizionari ed Enciclopedie online
Hoepli | Sabatini Coletti | Treccani
Giochi di Parole
La parola saldare è formata da sette lettere, tre vocali e quattro consonanti.
Divisione in sillabe: sal-dà-re. È un trisillabo piano (accento sulla penultima sillaba).
Anagrammi
Cambiando l'ordine delle lettere si può avere questa parola: salderà (scambio di vocali).
saldare si può ottenere combinando le lettere di: lsd + [aera, area]; [del, led] + [arsa, rasa, sara]; ras + leda; [era, rea] + adsl; [arse, rase, resa, ...] + dal.
Componendo le lettere di saldare con quelle di un'altra parola si ottiene: +[suo, uso] = adulassero; +osi = assolderai; +gin = disegnarla; +sii = dissalerai; +eco = esacordale; +[ciò, coi] = esacordali; +con = ladronesca; +rii = risalderai; +tic = riscaldate; +sos = saldassero; +non = salderanno; +mio = salmodiare; +mio = salmodierà; +tot = stralodate; +ton = trasalendo; +[doso, sodo] = addolorasse; +doto = addoloraste; +tute = adulteraste; ...
Vedi anche: Anagrammi per saldare
Cambi
Cambiando una lettera sola si possono ottenere le seguenti parole: saldate, salpare, saltare, salvare.
Scarti
Rimuovendo una sola lettera si può avere: salare.
Altri scarti con resto non consecutivo: salde, sala, sale, alare, lare.
Zeppe (e aggiunte)
Aggiungendo una sola lettera si possono ottenere le parole: scaldare, sfaldare.
Parole con "saldare"
Finiscono con "saldare": risaldare, dissaldare, rinsaldare, termosaldare.
Parole contenute in "saldare"
dare, salda. Contenute all'inverso: era.
Lucchetti
Scartando le parti in comune (in coda e poi in capo), "saldare" si può ottenere dalle seguenti coppie: salasso/assodare, salse/sedare, saldai/ire, saldata/tare, saldatore/torere, saldatura/turare.
Usando "saldare" (*) si possono ottenere i seguenti risultati: * daremo = salmo; * areata = saldata; * areate = saldate; * areati = saldati; * areato = saldato; * rendo = saldando; * evi = saldarvi; * resse = saldasse; * ressi = saldassi; * reste = saldaste; * resti = saldasti; * retore = saldatore; * retori = saldatori; * ressero = saldassero.
Lucchetti Riflessi
Scartando le parti in comune (in coda e il riflesso in capo), "saldare" si può ottenere dalle seguenti coppie: salderà/areare, saldata/atre, saldato/otre.
Usando "saldare" (*) si possono ottenere i seguenti risultati: * erta = saldata; * erte = saldate; * erti = saldati; * erto = saldato.
Lucchetti Alterni
Scartando le parti in comune (in coda oppure in capo), "saldare" si può ottenere dalle seguenti coppie: sali/darei, salmo/daremo, salda/area, saldata/areata, saldate/areate, saldati/areati, saldato/areato, salde/aree, saldai/rei, saldando/rendo, saldasse/resse, saldassero/ressero, saldassi/ressi, saldaste/reste, saldasti/resti, saldate/rete, saldati/reti, saldatore/retore, saldatori/retori.
Usando "saldare" (*) si possono ottenere i seguenti risultati: * sedare = salse; * assodare = salasso; * mie = saldarmi; * vie = saldarvi; * torere = saldatore.
Sciarade incatenate
La parola "saldare" si può ottenere (usando una volta sola la parte uguale) da: salda+dare.
Intarsi e sciarade alterne
Intrecciando le lettere di "saldare" (*) con un'altra parola si può ottenere: * tic = saldatrice.
Definizioni da Cruciverba
Frasi con "saldare"
»» Vedi anche la pagina frasi con saldare per una lista di esempi.
Esempi d'uso
  • L'esperienza trascorsa in quell'occasione ha contribuito a saldare il loro rapporto d'amicizia.
  • Non sempre certi clienti si ricordano di saldare la parcella!
  • Ieri, per poter effettuare la riparazione della ringhiera della terrazza, ho dovuto saldare ad arco elettrico alcuni rinforzi.
Definizioni da Cruciverba con soluzione
Definizioni da Dizionari Storici
Vocabolario dei sinonimi della lingua italiana del 1884
Saldare, Pagare il conto - Saldare, parlandosi di conto formato di diverse partite, è non solo il pagarlo o finirlo di pagare, ma si dice anche rispetto al creditore che lo salda scrivendo sotto ad esso la dichiarazione del ricevuto pagamento. Pagare è generico, e si dice del soddisfare a qualunque debito, sborsando la moneta pattuita, o si faccia nell'atto stesso che si compera, o con intervallo di tempo. [immagine]
Saldare, Impiombare, Insaldare, Salda, Saldatura - Saldare è l'unire fra loro due o più pezzi metallici in modo che stieno uniti e resistano come se fossero un pezzo solo; il che si fa per mezzo della Saldatura, che è un amalgama di piombo e zinco che si strugge con ferro rovente sopra i ferri da saldarsi. - Impiombare è Fermare con piombo, come i ferri nelle muraglie; è pure Empiere o mettere del piombo strutto in qualche cosa vuota, per qualsivoglia cagione. - Dente impiombato (ora si fa con oro), Noce impiombata. - La voce Insaldare significa Rendere tosti e lisci i pannilini ai quali sia stata data la salda, passandovi sopra con lastre di ferro calde. - La Salda poi è acqua in cui sia sciolto dell'amido, e nella quale si tuffano alcune biancherie prima di stirarle. - [Si dice Salda anche se nell'acqua sia stata sciolta gomma o altre sostanze atte a rendere più salde, quasi incartate e lucide, varie specie di stoffe che vi si tuffino prima di stirarle. - Vedi anche il num. 1712. G. F.] [immagine]
Dizionario Tommaseo-Bellini del 1865-1879
Saldare - V. a. e N. ass. Riunire, Rappiccare, e Ricongiungere le aperture, e fessure; e si dice di ferite, di piaghe; e talora vale semplicem. Unire, Appiccare le cose che erano per lo innanzi disgiunte. Solidare, aureo; Vitr. e Plin. Solidescere. [Cont.] Cr. P. Agr. II. 126. Si dêe l'arbore tenero infino a due piedi ricidere, e quello poi fendere… e ciò fatto senza intervallo, costrignerai l'una e l'altra parte con vinco, e impiastra la parte di sopra di bovina ovvero di creta, e le fessure de' lati simigliantemente, e dopo l'anno la detta fessura salderà. Tratt. Arte mus. I. 63. Mastice da pietre o da vasi… metti ogni cosa in luogo ove si possano scaldare e struggere al fuoco, e calda l'adopera, e salderà pietre e vasi. = Cr. 1. 9. 1. (C) Se si menerà (l'acqua) per condotto murato, sì si dêe saldare il canale, acciocchè l'acqua non possa scorrer per le fessure. E num. 3. Innanzichè vi si volga il corso dell'acqua, vi si dêe metter favilla mista, che con alcun liquor vi discorra, acciocchè saldi e incolli i doccioni, se avessero alcun vizio. E 5. 20. 12. Avicenna dice che le pere salvatiche secche hanno proprietà di saldar le ferite. Petr. Sest. VI. part. I. Prima che medicine antiche o nove Saldin le piaghe ch'i' presi in quel bosco. Sen. ben. Varch. 6. 27. Noi ci allegriamo bene che ella sia saldata (la ferita); ma vorremmo nondimeno non averla avuta. [Val.] Bart. Simb. 194. Piaghe, per cui saldare, darsi in cura al cerusico. = Red. Esp. nat. 99. (M.) Le ferite… grandi non ho mai trovato, che saldino in ventiquattro ore, e che perfettamente rammarginino.

[Cont.] Congiungere assieme due pezzi di metallo colla saldatura, facendovela fondere col saldatore caldo se è lega di stagno e piombo, col fuoco del cannello o di carboni se è lega meno fusibile come quella d'ottone o d'argento. Biring. Pirot. V. 4. Non merita la spesa saldare fondi e gran pezzi alli vasi che si fanno con argento basso. Garz. T. Piazza univ. 198. v. Bisogna ancora sapere saldare una rottura d'una sega, d'una falce, d'una spada, pigliando un poco d'argento basso, borace, o vetro pesto, abbracciando il luogo della rottura con un paio di tanaglie boglienti, tenendola tanto stretta che la saldatura scorra. E 199. E questi fabri ramarii quando saldare gli occorre, saldano con argento basso, o con rame arso e borace, e bene spesso, anzi il più delle volte, con stagno e piombo mescolati, e con un poco di pece greca, e con uno saldatoio di rame caldo, fregandolo sopra la cosa che vogliono saldare. Fiorav. Spec. sci. I. 24. Si giunge i lavori che si vogliono saldare insieme, e sopra vi si mette un poco di detta saldatura, se il lavoro è d'oro la saldatura d'oro, se d'argento la saldatura d'argento, con un poco di borace, e si mette al fuoco fino a tanto che la cosa sia saldata.

[Cont.] Saldare un pezzo con un altro per fusione del metallo stesso sui due margini affrontati, i due pezzi essendo del medesimo metallo; ossia riunire i labbri d'una fessura collo stesso metallo fuso. Cell. Oref. 12. L'opera… si debbe cominciare a saldare… domandano saldare a calore… Di poi che l'è salda a calore, questo non si domanda saldatura, ma si domanda lo aver ridotto tutta la tua opera di un pezzo puro, perchè gli è tanta virtù in quel verderame con il sal armoniaco e con la borace, che e' muovono solamente la pelle dell'oro e con quello stesso lo ammarginano. Biring. Pirot. VI. 15. Vo' dire il modo del saldar le campane sfesse per le percosse del troppo gran battaglio.

[Cont.] Saldare il ferro è Bollirlo, e così unirlo senza saldatura alcuna. Fiorav. Spec. sci. I. 6. Quando si lavora il ferro e l'acciaio insieme, bisogna avere una certa intelligenza di saper fare che bogliano tutti due ad un tempo, acciò possano ben saldare. = Vit. S. Gio. Bat. 227. (M.) Il ferro quanto più si batte, meglio salda, ed è più forte.)

T. Pros. Tosc. 258. Chi vuol saldar piaga, non la maneggi. (Rispettate il male per meglio guarirne.)

2. T. Coll'A. Saldare a oro, a stagno, a argento.

3. N. pass. T. Di piaghe o ferite che si riempiano della parte muscolare. Cocch. Bagn. Pis. 98. Il che queste acque possono agevolmente fare… col rilassare ed aprire e distendere i canali, e facilitare lo scambievole loro abboccamento, e quindi il riseccarsi ed il chiudersi e il riunirsi delle loro estremità, nel che consiste il saldarsi delle piaghe e delle ferite.

4. E fig. Pass. 85. (C) Quanto il cuore è più rotto, e trito da questo dolore, tanto Iddio più l'accetta, e più il salda, a mettervi il tesoro e il dono della grazia. Petr. Canz. II. part. II. E tutto quel ch'una ruina involve, Per te spera saldare ogui suo vizio (politico, in Roma). [Val.] Fag. Comm. 4. 161. Signore sì, la lontananza ogni piaga salda.

5. T. Saldare i conti, Conguagliare le partite, riconoscendo quel che l'uno e l'altro ha a avere e dare, e determinare i modi del soddisfacimento. [Cont.] Ric. Fam. Sen. Arch. St. It. App. 20. 60. – xlv s. vi d. alla balia da Pernina: ed è pagata per la citola del tempo che la tene, e saldòsine ragione domenica. =Petr. Son. 35. part. II. (C) E per saldar le ragion nostre antiche Meco e col fiume ragionando andavi. Tac. Dav. Vit. agr. 398. Saldate il conto delle imprese suggellate con questo giorno il cinquantesimo anno (il testo ha: transigite cum expeditionibus). Car. Lett. ined. 2. 345. (Man.) Vi prego a fargliene intendere perchè possa saldar coll'amico qui, per mezzo del quale gli ho fatto rimettere (i danari).

[Cont.] Sass. F. Lett. 113. Il povero mercante, che alla partenza aggiustò i prezzi con i quali si poteva alcuno guadagno fare, si trova bene spesso tanto caro costarli la sua merce, che egli ne salda il conto a disavanzi.

6. E per simil. Gal. Sist. 221. (C) Mi queterebbe quando mi fosse saldata quella partita del muoversi il mobile per doppio spazio del passato.

7. E fig. D. Gio. Cell. Lett. 16. 26. (M.) Io lo priego, gli piaccia, che al saldare de' vostri conti vi troviate avanzato. Boez, Varch. 2. 3. Vuoi tu dunque venire a' conti colla fortuna, e saldar seco la tua ragione? Cecch. Esalt. cr. 5. 1. (Man.) Saldami un po' quel ch'ha detto Gostanzo, Ch'io non me ne vogl'ir presso alle grida.

Trasl. T. Mettere in chiaro le proprie e altrui ragioni, diritti, pretese. Prov. Tosc. 202. Al serrar degli occhi si saldano i conti. (La coscienza nostra e l'altrui sente il torto e la ragione).

8. Saldare, per Ultimare, Terminare. Malm. 8. 50 (C) Così non la saldò già Martinazza.

9. [Cont.] Unire i fili dell'ordito e della trama d'un panno per via di colpi nelle gualchiere. Qualche moderno disse Sodare. Fiorav. Spec. sci. I. 20. La lana grossa si salda presto, e la sottile tarda assai più nel saldarsi… facendo un panno di tutte queste sorti insieme, saria per impossibile che potesse mai venir bene; e, quando si volesse saldare alle gualchiere, non potria venire uguale. Garz. T. Piazza univ. 319. Compíto questo, si purgano (i panni) da' purgadori,… e purgati che sono, se gli dà il pelo di roverscio, e poi si saldano al follo.
Navigazione
Parole in ordine alfabetico: saldamente, saldammo, saldando, saldano, saldante, saldanti, saldarci « saldare » saldarmi, saldarono, saldarsi, saldarti, saldarvi, saldasse, saldassero
Parole di sette lettere: saldano « saldare » saldata
Lista Verbi: salariare, salassare « saldare » salificare, salinare
Vocabolario inverso (per trovare le rime): ingravidare, scaldare, riscaldare, teleriscaldare, preriscaldare, surriscaldare, sfaldare « saldare (eradlas) » risaldare, rinsaldare, termosaldare, dissaldare, assoldare, riassoldare, andare
Indice parole che: iniziano con S, con SA, iniziano con SAL, finiscono con E

Commenti sulla voce «saldare» | sottoscrizione

Scrivi un commento
I commenti devono essere in tema, costruttivi ed usare un linguaggio decoroso. Non sono ammessi commenti "fotocopia" o in maiuscolo.

Per inserire un commento effettua il login.


 
Dizy © 2013 - 2017 Prometheo Informativa Privacy - Avvertenze