Dizy - dizionario

login/registrati

contest - guida

Informazioni utili online sulla parola italiana «sapere», il significato, curiosità, coniugazione del verbo, associazioni, sillabazione, anagrammi, definizioni da cruciverba, frasi di esempio, definizioni storiche, rime, dizionario inverso. Cosa vuol dire.


Sapere

Verbo
Sapere è un verbo della 2ª coniugazione. È un verbo irregolare, sia transitivo che intransitivo. Ha come ausiliare avere. Il participio passato è saputo. Il gerundio è sapendo. Il participio presente è sapiente. Vedi: coniugazione del verbo sapere.
Parole Collegate
»» Sinonimi e contrari di sapere (conoscere, essere al corrente, essere in grado, avere imparato, ...)
Associate (la prima parola che viene a mente, su 100 persone)
conoscere (31%), conoscenza (10%), ignorare (6%), cultura (6%), tutto (3%), studiare (3%), scienza (3%), potere (3%), imparare (2%), parlare (2%), istruzione (2%)
Utili Link
Significato su Dizionari ed Enciclopedie online
Hoepli | Wikipedia
Giochi di Parole
La parola sapere è formata da sei lettere, tre vocali e tre consonanti.
Divisione in sillabe: sa-pé-re. È un trisillabo piano (accento sulla penultima sillaba).
Anagrammi
Cambiando l'ordine delle lettere si possono avere queste parole: pesare, peserà.
sapere si può ottenere combinando le lettere di: ree + spa.
Componendo le lettere di sapere con quelle di un'altra parola si ottiene: +sii = apiressie; +tap = appestare; +tap = appesterà; +top = appesterò; +pro = appresero; +tir = aprireste; +tot = aspetterò; +rii = aspirerei; +[sai, sia] = assiepare; +[sai, sia] = assieperà; +osi = assieperò; +tic = capireste; +sud = depurasse; +dir = disperare; +dir = dispererà; +ili = erisipela; +[sai, sia] = esasperai; +dna = espanderà; +don = espanderò; +ito = espiatore; +rii = espirerai; +tot = esportate; +gnu = espugnare; ...
Vedi anche: Anagrammi per sapere
Cambi
Cambiando una lettera sola si possono ottenere le seguenti parole: papere, sapete, sapore.
Cambiando entrambi gli estremi della parola si possono avere: papera, papero, raperà, raperò.
Scarti
Rimuovendo una sola lettera si può avere: saper.
Altri scarti con resto non consecutivo: sere, apre.
Zeppe (e aggiunte)
Aggiungendo una sola lettera si possono ottenere le parole: saperle, saperne.
Parole con "sapere"
Finiscono con "sapere": risapere.
Parole contenute in "sapere"
ape, ere, per, pere, saper.
Lucchetti
Scartando le parti in comune (in coda e poi in capo), "sapere" si può ottenere dalle seguenti coppie: savi/vipere.
Usando "sapere" (*) si possono ottenere i seguenti risultati: * perente = sante; * rete = sapete; * rendo = sapendo; * evi = sapervi; * resse = sapesse; * ressi = sapessi; * reste = sapeste; * resti = sapesti; * ressero = sapessero.
Lucchetti Riflessi
Usando "sapere" (*) si possono ottenere i seguenti risultati: * erte = sapete.
Lucchetti Alterni
Scartando le parti in comune (in coda oppure in capo), "sapere" si può ottenere dalle seguenti coppie: sante/perente.
Usando "sapere" (*) si possono ottenere i seguenti risultati: * vipere = savi; * mie = sapermi; * vie = sapervi.
Sciarade incatenate
La parola "sapere" si può ottenere (usando una volta sola la parte uguale) da: saper+ere, saper+pere.
Intarsi e sciarade alterne
"sapere" si può ottenere intrecciando le lettere delle seguenti coppie di parole: se/apre.
Intrecciando le lettere di "sapere" (*) con un'altra parola si può ottenere: * li = salperei; * coli = scapolerei; ritmi * = ristamperei; * colmo = scapoleremo; * colte = scapolerete; * crini = scarpinerei; * traghi = strapagherei; * trarli = straparlerei.
Definizioni da Cruciverba
Frasi con "sapere"
»» Vedi anche la pagina frasi con sapere per una lista di esempi.
Esempi d'uso
  • Mi sono sempre impegnata per migliorare il mio "sapere"; nella vita ogni nuova conoscenza può tornare utile!
  • Sapere di poter contare sull'aiuto dei miei cari, in ogni momento, mi fa essere più serena.
  • Il sapere non è mai abbastanza perché l'ignoranza non ha limiti.
Proverbi
  • Al contadino non far sapere quanto è buono il formaggio con le pere.
  • Ricchezze nell'India, sapere in Europa, e pompa fra gli ottomani.
  • Il sapere è di tutti.
  • La donna bisogna praticarla un giorno, un mese e un'estate per sapere che odore sa.
  • Studia, non per sapere di più, ma per sapere meglio degli altri.
Espressioni e Modi di Dire
  • Non sapere a che Santo votarsi
  • Non sapere che pesci pigliare
Canzoni
  • Mi servirebbe sapere (Cantata da: Antonio Maggio; Anno 2013)
  • Mi piacerebbe sapere (Cantata da: Gianluca Grignani; Anno 1998)
Definizioni da Cruciverba con soluzione
Definizioni da Dizionari Storici
Vocabolario dei sinonimi della lingua italiana del 1884
Scibile, Il sapere - Lo Scibile e tutto ciò che c'è da imparare, e comprende tutte quante le discipline. - Il Sapere è ciò che l'uomo sa e ha imparato, o che può, secondo le facoltà sue, imparare. - Lo Scibile non può apprendersi tutto. Il Sapere di un uomo può esser maggiore o minore. [immagine]
Sapere, Conoscere - Sapere è l'aver notizia di una cosa per averla appresa con le facoltà della mente e col senno. - Conoscere è l'averne tal notizia per virtù della vista e per la pratica. - «Io so che queste cose non possono riuscire a bene.» - «Conosco bene quei luoghi.» [immagine]
Dizionario dei sinonimi - Zecchini del 1860
Risapere, Sapere - Risapere è un venire a sapere fortuitamente, non è ripetitivo di quest'ultimo. Risapere è quasi un sapere in seconda mano, da altri: i veri misteri della politica si sanno da pochi, i finti misteri di essa, da essa appunto sparsi nel pubblico per isviarne l'attenzione, si risanno presso a poco da tutti. [immagine]
Comprendere, Intendere, Conoscere, Concepire, Percepire, Capire, Sapere - Chi non percepisce non può comprendere; chi non intende, male o nulla capisce; chi non conosce, mal sa concepire, e ciò così all'ingrosso. A percepire ci va una naturale svegliatezza dello spirito che al minimo tocco risponda; a comprendere, una certa capacità di mente onde abbracciare diversi principii e le loro relazioni e conseguenze; ad intendere basta l'attenzione; a capire un po' di buon senso; a conoscere, l'esperienza: qui noto soltanto le fonti e le cause comuni di questi processi intellettuali. Il concepire è un certo misterioso lavoro dell'immaginazione sulle idee e sulle cognizioni, di cui non si è giunti ancora a conoscere l'arcano meccanismo. Se il concepimento è grande, staccato da un noto filo d'idee, e, dirò così, istantaneo, lo dico un'inspirazione. Tutti questi vocaboli indicano mezzi opportuni, principii, avviamenti al sapere. Si dice però: so e conosco che faccio male; ma l'inclinazione è troppo forte: qui pare che conoscere sia un sapere più intero, più chiaramente compreso; pare che si voglia significare: so per un certo lume d'istinto, e conosco in forza di raziocinio. [immagine]
Erudito, Dotto, Sapiente, Perito, Scienziato, Letterato; Erudizione, Dottrina, Scienza, Sapere, Sapienza

Prudenza, Saviezza, Sapere, Senno - La prudenza è una certa oculata ritenutezza nell'operare, per cui non si fa passo e non si dice parola che possa recare pregiudizio a noi o ad altrui; è parte essenziale della saviezza, la quale è un quid medii fra la morigeratezza ed il sapere; savio parlare, savia decisione, savii costumi. Il sapere poi riguarda la dottrina specialmente e l'esperienza che fa tesoro di cognizioni anco pratiche; il senno riguarda il criterio, il raziocinio, in quanto sono basati sulla prudenza e sul sapere. [immagine]
Avvertire, Informare, Far sapere - L'avvertire è più conciso; può farsi anche con un'esclamazione, con un cenno. L'informare è più diffuso, e per ben informare è d'uopo venire a minuti particolari: all'informazione si va, l'avvertimento si riceve. S'informa chi si crede potere avere interesse nella cosa, o chi si vuole che la sappia per qualche nostro fine, o per semplice abitudine di pettegolezzo; e ciò si fa sempre con qualche calore, o con aria di mistero, secondo l'occorrenza. Per far sapere non ci vanno tante storie, in quattro parole si spiccia: e poi si fa sapere a chiunque, a troppi talvolta, ed anche a chi non si vorrebbe; poichè la curiosità è così desta e maligna che da un gesto o da una parola, se è già sulla via, capisce i nostri segreti. Dunque a far sapere ci va poco, ad informare più. Uno dice: Già so quel che volete dire; l'altro ripiglia: Sì, ma non siete bene informato; e segue ad accennare nuovi particolari. [immagine]
Ignorare, Non sapere - Il primo importa mancanza d'istruzione, il secondo mancanza di studio, d'applicazione. Molti rimangono ignoranti perchè privi dei mezzi d'istruirsi, altri dopo di aver molto studiato o finto di studiare ne sanno meno di prima. [immagine]
Navigazione
Parole in ordine alfabetico: sapendola, sapendole, sapendoli, sapendolo, sapendone, saper, saperci « sapere » saperla, saperle, saperli, saperlo, sapermi, saperne, sapersi
Parole di sei lettere: sanità « sapere » sapete
Lista Verbi: santificare, sanzionare « sapere » saponificare, sarchiare
Vocabolario inverso (per trovare le rime): concernere, discernere, boere, pere, bucapere, mangiapere, papere « sapere (erepas) » risapere, vipere, ampere, microampere, voltampere, chilovoltampere, kilovoltampere
Indice parole che: iniziano con S, con SA, iniziano con SAP, finiscono con E

Commenti sulla voce «sapere» | sottoscrizione

Scrivi un commento
I commenti devono essere in tema, costruttivi ed usare un linguaggio decoroso. Non sono ammessi commenti "fotocopia" o in maiuscolo.

Per inserire un commento effettua il login.


 
Dizy © 2013 - 2017 Prometheo Informativa Privacy - Avvertenze