Dizy - dizionario

login/registrati

contest - guida

Informazioni utili online sulla parola italiana «sede», il significato, curiosità, associazioni, sillabazione, anagrammi, definizioni da cruciverba, frasi di esempio, definizioni storiche, rime, dizionario inverso. Cosa vuol dire.


Sede

Parole Collegate
Associate (la prima parola che viene a mente, su 100 persone)
legale (8%), ufficio (7%), azienda (6%), vacante (6%), fuori (5%), luogo (5%), principale (4%), centrale (4%), ubicazione (3%), casa (3%), partito (3%), prestigiosa (2%), locale (2%), base (2%)
Utili Link
Significato su Dizionari ed Enciclopedie online
Hoepli | Sabatini Coletti | Treccani
Liste a cui appartiene
Parole Monovocaliche [Secrete « * » Sedente]
Giochi di Parole
La parola sede è formata da quattro lettere, due vocali (tutte uguali, è monovocalica) e due consonanti.
Divisione in sillabe: sè-de. È un bisillabo piano (accento sulla penultima sillaba).
Parole con la stessa grafia, ma accentate: sedé.
Anagrammi
Componendo le lettere di sede con quelle di un'altra parola si ottiene: +[avi, iva, vai, ...] = adesive; +[ari, ira, ria] = ardesie; +ras = ardesse; +[tar, tra] = ardeste; +can = ascende; +abs = badesse; +tac = cadeste; +[csi, ics, sci] = cedessi; +tic = cedesti; +toc = cestode; +toc = codeste; +[tar, tra] = dareste; +rna = darsene; +[csi, ics, sci] = decessi; +sud = dedusse; +rom = demorse; +top = deposte; +[tar, tra] = deserta; +tre = deserte; +tir = deserti; +top = despote; +tra = destare; +[tar, tra] = desterà; +[tau, tua] = desueta; ...
Vedi anche: Anagrammi per sede
Cambi
Cambiando una lettera sola si possono ottenere le seguenti parole: cede, fede, lede, seda, sedi, sedo, seme, sere, sete, sode, tede, vede.
Cambiando entrambi gli estremi della parola si possono avere: aedi, aedo, ceda, cedi, cedo, fedi, leda, ledi, ledo, medi, teda, tedi, veda, vedi, vedo.
Zeppe (e aggiunte)
Aggiungendo una sola lettera si possono ottenere le parole: sedei, sedie, siede.
Antipodi (con o senza cambio)
Antipodi inversi: se si sposta l'ultima lettera all'inizio (con eventuale cambio) e si inverte il tutto si può avere: desk.
Testacoda
Togliendo la lettera iniziale e aggiungendone una alla fine si può ottenere: eden.
Parole con "sede"
Iniziano con "sede": sedei, sederà, sedere, sederi, sederò, sedete, sedeva, sedevi, sedevo, sedemmo, sedendo, sedente, sederai, sederei, sedermi, sedersi, sederti, sedervi, sedesse, sedessi, sedeste, sedesti, sedette, sedetti, sederemo, sederete, sederini, sederino, sederono, sedevamo, ...
Finiscono con "sede": possedé, fuorisede, soprassedé.
Contengono "sede": possedei, possedere, possedete, possedeva, possedevi, possedevo, possedemmo, possedendo, possedente, possedenti, possederla, possederle, possederli, possederlo, possedermi, possedesse, possedessi, possedeste, possedesti, possederemo, possederete, possedevamo, possedevano, possedevate, soprassedei, possederanno, possedessero, possedessimo, possedettero, soprassederà, ...
»» Vedi parole che contengono sede per la lista completa
Incastri
Inserito nella parola posi dà POSsedeI; in poste dà POSsedeTE.
Inserendo al suo interno con si ha SEconDE; con est si ha SEDestE.
Lucchetti
Scartando le parti in comune (in coda e poi in capo), "sede" si può ottenere dalle seguenti coppie: sebi/bidè, seco/code, sego/gode, segui/guide, sera/rade, seri/ride, serica/ricade, serio/riode, sesie/siede, sete/tede.
Usando "sede" (*) si possono ottenere i seguenti risultati: arse * = arde; case * = cade; cose * = code; lese * = lede; lise * = lide; orse * = orde; rase * = rade; rise * = ride; rose * = rode; tese * = tede; balse * = balde; borse * = borde; corse * = corde; elise * = elide; eluse * = elude; emise * = emide; erose * = erode; evase * = evade; false * = falde; morse * = morde; ...
Lucchetti Riflessi
Scartando le parti in comune (in coda e il riflesso in capo), "sede" si può ottenere dalle seguenti coppie: seno/onde, sera/arde.
Cerniere
Scartando le parti in comune (prima in capo e poi in coda), "sede" si può ottenere dalle seguenti coppie: cimose/decimo, cinese/decine, clorose/decloro, collinose/decollino, collose/decollo, corrose/decorro, cretose/decreto, filamentose/defilamento, filose/defilo, formose/deformo, generose/degenero, gustose/degusto, molise/demolì, odorose/deodoro, porrose/deporrò, stese/deste, terrose/deterrò, vinose/devino.
Usando "sede" (*) si possono ottenere i seguenti risultati: * stese = deste; * mas = edema; * ras = edera; deste * = stese; decima * = cimase; decimo * = cimose; decine * = cinese; * cimose = decimo; * cinese = decine; * filose = defilo; * molise = demolì; * vinose = devino; defilo * = filose; demolì * = molise; devino * = vinose; decloro * = clorose; decollo * = collose; decorro * = corrose; decreto * = cretose; * clorose = decloro; ...
Lucchetti Alterni
Usando "sede" (*) si possono ottenere i seguenti risultati: arde * = arse; cade * = case; code * = cose; lide * = lise; orde * = orse; rade * = rase; ride * = rise; rode * = rose; * bidè = sebi; * code = seco; * gode = sego; * rade = sera; * ride = seri; balde * = balse; borde * = borse; corde * = corse; sedia * = diade; sedie * = diede; elide * = elise; elude * = eluse; ...
Intarsi e sciarade alterne
Intrecciando le lettere di "sede" (*) con un'altra parola si può ottenere: rii * = risiede; * mia = semidea; * mie = semidee; * mio = semideo; * ira = siederà; posi * = possiede; * chat = schedate; * ieri = siederei; * piri = spedirei; * pitti = spiedetti; * pitto = spiedetto; * troia = steroidea; * troie = steroidee; * travet = stravedete; * criteri = screditerei.
Rotazioni
Slittando le lettere in egual modo si ha: dono.
Definizioni da Cruciverba
Frasi con "sede"
»» Vedi anche la pagina frasi con sede per una lista di esempi.
Esempi d'uso
  • Questa non è la sede giusta per presentare reclami.
  • Gli insegnanti precari sono stati chiamati in provveditorato per la scelta della sede.
Definizioni da Cruciverba con soluzione
Definizioni da Dizionari Storici
Dizionario dei sinonimi - Zecchini del 1860
Sedia, Seggiola, Seggiolone, Sedile, Scranna, Scanno, Ciscranna, Sede - La sedia mi pare più grossolana, o almeno più pesante; seggiola, più leggera, maneggevole; seggiolone è grande e comoda sedia a bracciuoli. La scranna doveva essere una maniera di cattedra o di tribuna da dove si arringasse o si dettassero lezioni dai dottori; da ciò il noto sedere a scranna, che vale, indettare altrui le opinioni proprie quasi prepotentemente. Scranna, sedia di legno; scanno è una specie di piccolo sedile di legno senza spalliera ove appoggiarsi. Il sedile è più lungo, e ha spalliera di legno, di pietra o d'altro; ne' luoghi pubblici, come passeggi o piazze, v'hanno lunghi sedili di legno o di pietra senza spalliera. Sede non dice posto proprio materiale, ma dignità; la sede vescovile: sede pontificia. Poi aver sede, aver sede stabile è dimorare in un luogo. Seggio, pressochè lo stesso che sede; ma non ha il secondo significato di quest'ultima.

« Ciscranna non solo di seggiola rovinata, ma di qualunque mobile trasandato, sciupato per vecchiezza o per altra cagione ». Meini. [immagine]
Dizionario Tommaseo-Bellini del 1865-1879
Sede - S. f. Aff. al lat. aur. Sedes. Sedia. Fir. As. 178. Sedendo Giove sopra un'eminente sede, imposto silenzio ad ognuno, fece questa orazione. Alam. Avarch. 10. 114. (Man.) Indi alla mensa di vivande piena Il suo caro Tristan, che non volea, Sopra la stessa sua dorata sede Con dolce forza e 'n belle lodi assiede.

2. Trasl. Sagg. nat. esp. 208. (C) Le innalza più su nella sede del fuoco.

3. Si dice anche fig. del Luogo, dove certe cose principalmente riseggono, o dove dominano. [Sel.] Sede del male. Parte od Organo in cui sembra che prenda origine o si faccia sentire più acuta la malattia. = Pap. Cons. 1. 177. (M.) Mi do a credere certamente di aver potuto anco da lontano… concepire con la mente la vera idea della prefata infermità, della sua essenza e natura, della sua sede, e delle sue circostanze.

Legg. Asc. Crist. 4. (Man.) L'anima dell'uomo giusto è sede di sapienza. Alam. Gir. 10. 82. L'alta virtù non vista, l'alta fede Che in questi nobil petti avean la sede.

4. Si dice anche d'un Vescovado e sua giurisdizione. Segn. Stor. 7. 172. (Man.) Quietò alcuni scandali… fatti per la parte de' Baglioni in sede vacante.

La Santa Sede o anche La Sede Apostolica, o sim., vale La Sede di Roma, Il Pontefice. Varch. Stor. 4. 83. (Man.) Oltre il perdonare a tutti tutto quello che contro lui, e la Sede Apostolica o detto o fatto avessono. Cas. Lett. 22. Io lio… inteso il buon animo di V. M. verso N. Sig., e verso questa S. Sede. Dat. Lett. Accad. Cr. 105. Voglia Dio che (il conclave) con sua gloria, e utile della Santa Sede, resti quanto prima terminato. Bemb. Lett. 3. 116. Queste rendite il Cardinale spera potere accrescere, rompendo le livellazioni antiche, con autorità della sede Apostolica.

5. Si dice anche della Città capitale. Tass. Ger. 8. 8. (Man.) E dritto invêr la Tracia il cammin volse A la città che sede è dell'impero.

6. (Leg.) Classe o Ordine dei chiamati, per disposizione testamentaria, ad una successione in cui si stabiliscono sostituzioni. (Mt.)

[Can.] Dicesi Sede di giudizio competente a giudicare di una causa.

7. Sede, coll'aggiunto di Celeste, Superno, e sim., vale Paradiso. Petr. Son. 75. part. II. (C) Donna che lieta col Principio nostro Ti stai, come tua vita alma richiede, Assisa in alta e glorïosa sede. Tass. Ger. 2. 36. (M.) Soffri in suo nome, e fian dolci i tormenti; E lieto aspira alla superna sede.

8. Sede degli argomenti, dicevano i Retori Quei fonti dai quali possono trarre gli argomenti pe' loro discorsi. Ora non com.; ma nelle scuole Luoghi. Salvin. Disc. 1. 356. (M.) Quella parte di essa Dialettica, che dalle sedi degli argomenti, e da' luoghi, donde si cavano le ragioni probabili, locale ovvero topica s'addimanda, molto alla bella rettorica contribuisce.

9. Il Luogo dove posa l'accento del verso. Salvin. Pros. Tosc. (Man.) I versi de' delicati moderni si cantano da per loro, le parole medesime avendo nelle sue sedi, come nella quarta e nella sesta il nostro gran verso, le fermate e le pose, senza che altri con artifizio musico ve le ponga di suo.

[T.] Il senso pr. del luogo ove materialm. Sedere, è il men com. oggidì; che dicesi, secondo gli usi e le forme, Sedia, Seggiola, co' suoi deriv., Sedere, nome, Seggetta.

II. T. Simbolo della potestà, Luogo dov'essa risiede; immag. sim. a quella di Trono: senonchè il Trono parla oggidì. Vang. Gli darà la sede di Davide padre suo, e egli regnerà nella casa di Giacobbe in eterno. (Qui ha senso spirit., ma comincia dall'accenno alla potestà esteriore.)

III. Senso rel. T. Segnatam. della Pontificia; e dice anco l'Autorità pontificale personificata. Sede di Pietro. – Facoltà riserbate alla Santa Sede.

T. Legato della Sede Apostolica. Ma qui comincia la Sede a confondersi con la Corte.

IV. T. Sede episcopale, vescovile. – Sede metropolitana tramutata da Salona a Spalato, e poi da Spalato a Zara, per ragioni più politiche che ecclesiastiche. – Sede episcopale vacante.

Ass. T. Antichissime sedi etrusche. – Vescovo traslato ad altra sede. – Nuove sedi da istituire.

T. Dotazione d'una sede.

V. D'altre potestà temporali. T. Città, sede del Governo. – Sede nomade, Sede mobile al tempo della ricchezza mobile. – Far viaggiare la sede, mettendola in portantina. – Sede senza sede, nel senso del sedere fermo. – Sede che non sa stare nè ritta nè seduta.

Di magistrato di gradi più alti. T. Sede di tribunale. – Sede del tribunale supremo.

VI. Modi com. a parecchi de' sensi not. T. La città è sede del governo, di tale o tale autorità, cioè il luogo della ferma dimora.

T. Sede, anco il palazzo ove ella abita.

T. Lontano dalla sede, Ritornare alla sede. – Espellere il vescovo dalla sua sede.

VII. Senso civ. priv. T. Tramutare la sede di società commerciale o altra. – Sedi minori, mal dette Succursali.

VIII. Fig. T. Sede di Dio, La Sede è immag. più ampia, e però a qualche modo più degna. Salm. Dominus in coelo paravit sedem suam. E: La tua sede, o Dio, ne' secoli de' secoli. Ass. La sede della grandezza (divina). E: G. C. siede alla destra della sede di Dio.

T. Le sedi superne, beate, modo non com. nell'uso.

IX. Trasl. T. La Chiesa alla Vergine: Sede di sapienza.

T. Tass. Ger. 6. 97. Nella bella Italia ov'è la sede Del valor vero e della vera fede.

T. Tribunale che ha sede nella coscienza.

T. La sede della musica, il paese ove sono e migliori e più autorevoli i cultori e gl'insegnatori di tei.

X. T. Trasl. più ampio, che viene dal senso gen. di Ἕζομαι, e dal lat. Sedere e Sedes. Car. En. 7. A Gaeta, nutrice d'Enea; Anco a te (i nostri lidi) diero sede onorata (di sepolcro). Virg. Servat honos sedem tuus.

T. Aless. Manz.. scrivendo d'Antonio Rosmini con pio dolore: Il fegato, sede della malattia. – De caussis et sedìbus morborum.
Navigazione
Parole in ordine alfabetico: sedatrici, sedava, sedavamo, sedavano, sedavate, sedavi, sedavo « sede » sedei, sedemmo, sedendo, sedendoci, sedendomi, sedendosi, sedendoti
Parole di quattro lettere: seda « sede » sedi
Vocabolario inverso (per trovare le rime): crede, ricredé, ricrede, erede, coerede, prede, lamprede « sede (edes) » fuorisede, soprassedé, possedé, tede, vede, intravede, stravede
Indice parole che: iniziano con S, con SE, iniziano con SED, finiscono con E

Commenti sulla voce «sede» | sottoscrizione

Scrivi un commento
I commenti devono essere in tema, costruttivi ed usare un linguaggio decoroso. Non sono ammessi commenti "fotocopia" o in maiuscolo.

Per inserire un commento effettua il login.


 
Dizy © 2013 - 2017 Prometheo Informativa Privacy - Avvertenze