Dizy - dizionario

login/registrati

contest - guida

Informazioni utili online sulla parola italiana «sette», il significato, curiosità, le proprietà del numero 7, la scomposizione in fattori primi e i suoi divisori, traduzioni, sillabazione, anagrammi, definizioni da cruciverba, frasi di esempio, definizioni storiche, rime, dizionario inverso. Cosa vuol dire.


Sette

Numero Cardinale
È un aggettivo numerale cardinale, invariabile (per cui si usa sia al maschile che al femminile). In cifre arabe si scrive 7, in numeri romani diventa VII. Segue il sei e precede l'otto.
Il corrispondente numerale ordinale è settimo.
Per indicare una persona che ha sette anni, anche in maniera approssimativa, si usa la parola composta settenne. A volte si usa anche la grafia mista di cifre e lettere 7enne.
Nell'alfabeto morse il sette si codifica con: "— — • • •".

Come aggettivo di solito si pone prima del nome. Ad esempio: Rosaria custodisce gelosamente le sue sette cartoline d'epoca.
Quando non indica una quantità, ma una posizione o una denominazione, allora segue il nome. Ad esempio: Il terzo capitolo comincia a pagina sette.

Come sostantivo al maschile indica il numero e il segno che lo rappresenta. Ad esempio: Fausto ha preso sette all'esame di astronomia.
Può essere usato in espressioni relative al tempo. Ad esempio: Il sette ottobre vado a Cascina per lavoro.
Viene usato, sostantivato al femminile plurale, per indicare l’ora. Ad esempio: Partirò con il rapido delle sette. Se si riferisce ad un orario postmeridiano corrisponde alle 19.

Negli assegni il valore (intero) in euro va scritto in lettere.
Rappresentazione
Il numero 7 nella numerazione in base 16 (sistema esadecimale) viene rappresentato con 07. Invece nella numerazione binaria (in base 2) viene rappresentato con 00000111 (se si utilizzano otto cifre). Nella notazione scientifica si esprime in questo modo:
7 x 10 0 oppure 7E+0
Proprietà matematiche
È un numero primo. Ha due divisori, la lista completa è: 1, 7. La somma dei suoi divisori (funzione sigma) è otto, l'aliquot (somma dei divisori propri) è uno.

Il doppio di sette è quattordici e il triplo è ventuno. Il quadrato è 49, mentre il cubo è 343.
Traduzioni
In inglese 7 si scrive: seven. In francese si traduce con: sept. In spagnolo si dice: siete. Infine in tedesco la traduzione è: sieben.
Pagine Utili
Conversione numeri in lettere; Numeri in inglese
Utili Link
Significato su Dizionari ed Enciclopedie online
Hoepli | Sabatini Coletti | Treccani | Wikipedia
Liste a cui appartiene
Parole Monovocaliche [Sete « * » Settecentesche]
Calcio [Serie « * » Sforbiciata]

Foto taggate sette

Le 7 casette di Poggiorsini

La fossa dei fotografi

al museo del sale di Cervia
Giochi di Parole
La parola sette è formata da cinque lettere, due vocali (tutte uguali, è monovocalica) e tre consonanti. In particolare risulta avere una consonante doppia: tt.
Divisione in sillabe: sèt-te. È un bisillabo piano (accento sulla penultima sillaba).
Anagrammi
Cambiando l'ordine delle lettere si può avere questa parola: teste (scambio di consonanti).
Componendo le lettere di sette con quelle di un'altra parola si ottiene: +[ami, mai, mia] = ametiste; +ani = asinette; +una = astenute; +ara = astraete; +[aro, ora] = attesero; +abs = battesse; +cip = cespetti; +[csi, ics, sci] = cestiste; +hac = chetaste; +cra = crestate; +din = dentiste; +[dan, dna] = destante; +[adì, dai, dia] = destiate; +[adì, dai, dia] = detestai; +idi = dietiste; +[adì, dai, dia] = editaste; +ili = elitiste; +rna = entraste; +ala = esaltate; +[ami, mai, mia] = esametti; +[amo, moa] = esametto; ...
Vedi anche: Anagrammi per sette
Cambi
Cambiando una lettera sola si possono ottenere le seguenti parole: dette, fette, lette, mette, nette, rette, sente, seste, setta, setto, tette, vette.
Cambiando entrambi gli estremi della parola si possono avere: betta, detta, detti, detto, dettò, fetta, getta, getti, getto, gettò, letta, letti, letto, metta, metti, metto, netta, netti, netto, nettò, petti, petto, retta, retti, retto, tetta, tetti, tetto, vetta.
Con il cambio di doppia si ha: selle, seppe, serre.
Scarti
Rimuovendo una sola lettera si può avere: sete.
Zeppe (e aggiunte)
Aggiungendo una sola lettera si possono ottenere le parole: saette, setter, smette, stette.
Parole con "sette"
Iniziano con "sette": setter, settenne, settenni, settembre, settemila, settenari, settennio, setterosa, settebelli, settebello, settecento, settemviri, settemviro, settenaria, settenarie, settenario, settennale, settennali, settennati, settennato, settembrina, settembrine, settembrini, settembrino, settemvirale, settemvirali, settemvirati, settemvirato, settentrione, settentrioni, ...
Finiscono con "sette": basette, casette, cosette, musette, rosette, anisette, bassette, borsette, cassette, corsette, farsette, fossette, frasette, grisette, mossette, presette, rossette, spesette, sposette, tessette, tossette, chiesette, chiosette, cimasette, focosette, gelosette, golosette, grossette, noiosette, odiosette, ...
Contengono "sette": assetterà, assetterò, assetterai, assetterei, rassetterà, rassetterò, tessettero, assetteremo, assetterete, borsetteria, borsetterie, corsetteria, corsetterie, rassetterai, rassetterei, riassetterà, riassetterò, assetteranno, assetterebbe, assetteremmo, assettereste, assetteresti, rassetteremo, rassetterete, riassetterai, riassetterei, rassetteranno, rassetterebbe, rassetteremmo, rassettereste, ...
»» Vedi parole che contengono sette per la lista completa
Parole contenute in "sette"
set.
Incastri
Inserito nella parola centomila dà CENTOsetteMILA; in ventimila dà VENTIsetteMILA; in millecento dà MILLEsetteCENTO; in trentamila dà TRENTAsetteMILA; in novantamila dà NOVANTAsetteMILA; in ottantamila dà OTTANTAsetteMILA; in duecentomila dà DUECENTOsetteMILA; in quarantamila dà QUARANTAsetteMILA; in seicentomila dà SEICENTOsetteMILA; in sessantamila dà SESSANTAsetteMILA; in settantamila dà SETTANTAsetteMILA; in trecentomila dà TRECENTOsetteMILA; in cinquantamila dà CINQUANTAsetteMILA; in millecentodue dà MILLEsetteCENTODUE; in millecentosei dà MILLEsetteCENTOSEI; in millecentotre dà MILLEsetteCENTOTRE; in millecentouno dà MILLEsetteCENTOUNO; in novecentomila dà NOVECENTOsetteMILA; in ottocentomila dà OTTOCENTOsetteMILA; in centoventimila dà CENTOVENTIsetteMILA; ...
Inserendo al suo interno chi si ha SchiETTE; con ari si ha SETTariE; con pin si ha SpinETTE; con pos si ha SposETTE; con uff si ha SuffETTE; con alvi si ha SalviETTE; con mire si ha SEmireTTE; con iman si ha SETTimanE; con tori si ha StoriETTE; con cagli si ha ScagliETTE; con morfi si ha SmorfiETTE; con vegli si ha SvegliETTE.
Lucchetti
Scartando le parti in comune (in coda e poi in capo), "sette" si può ottenere dalle seguenti coppie: sebi/bitte, sebo/botte, seco/cotte, secondo/condotte, sede/dette, sedi/ditte, sedile/dilette, sedo/dotte, sega/gatte, segare/garette, segavo/gavotte, seghe/ghette, sego/gotte, sema/matte, seme/mette, seno/notte, sera/ratte, sere/rette, serene/renette, seri/ritte, serico/ricotte...
Usando "sette" (*) si possono ottenere i seguenti risultati: base * = batte; cose * = cotte; dose * = dotte; fase * = fatte; lese * = lette; mese * = mette; rase * = ratte; rese * = rette; rise * = ritte; rose * = rotte; tese * = tette; bis * = biette; frase * = fratte; prese * = prette; sms * = smette; stese * = stette; accese * = accette; ascese * = ascette; invise * = invitte; palese * = palette; ...
Lucchetti Riflessi
Usando "sette" (*) si possono ottenere i seguenti risultati: * eteria = seteria; * eterie = seterie.
Lucchetti Alterni
Scartando le parti in comune (in coda oppure in capo), "sette" si può ottenere dalle seguenti coppie: seta/tea, setacea/teacea, setacee/teacee.
Usando "sette" (*) si possono ottenere i seguenti risultati: fatte * = fase; ratte * = rase; * bitte = sebi; * botte = sebo; * ditte = sedi; * dotte = sedo; * gatte = sega; * gotte = sego; * matte = sema; * notte = seno; * ratte = sera; fratte * = frase; sete * = tette; invitte * = invise; * gavotte = segavo; * ricotte = serico; * osate = setosa; barbotte * = barbose; corrotte * = corrose; leprotte * = leprose; ...
Intarsi e sciarade alterne
Intrecciando le lettere di "sette" (*) con un'altra parola si può ottenere: * ai = saettie; * ni = sentite; * ara = saetterà; * aro = saetterò; * dna = sdentate; * san = sestante; * par = spettare; * pro = spetterò; * pia = spietate; * tai = steatite; apra * = aspetterà; apro * = aspetterò; asia * = assetiate; asta * = assettate; dirà * = disertate; mach * = maschette; rana * = rasentate; * arai = saetterai; * aeri = saetterei; * crea = secretate; ...
Definizioni da Cruciverba
Frasi con "sette"
»» Vedi anche la pagina frasi con sette per una lista di esempi.
Esempi d'uso
  • Nella favola di Biancaneve è fondamentale il ruolo dei sette nani.
  • Le Sette Pleiadi sono una bella costellazione visibile a occhio nudo.
  • I cinque e il sette sono i miei numeri portafortuna.
Proverbi
  • Le donne hanno sette anime... e mezza.
  • Quando sono fidanzate hanno sette mani e una lingua, quando sono sposate hanno sette lingue e una mano.
Espressioni e Modi di Dire
  • Sudare sette camicie
Libri
  • La casa dei sette abbaini (Scritto da: Nathaniel Hawthorne; Anno 1851)
Titoli di Film
  • Biancaneve e i sette nani (Regia di David Hand; Anno 1937)
  • Sette spose per sette fratelli (Regia di Stanley Donen; Anno 1954)
Canzoni
  • Sette fili di canapa (Cantata da: Mario Castelnuovo; Anno 1982)
Definizioni da Cruciverba con soluzione
Definizioni da Dizionari Storici
Vocabolario dei sinonimi della lingua italiana del 1884
Sberleffe, Sette, Corno - Sberleffe è ferita lacerata e irregolare sulla faccia. - Il Sette è ferita fatta con corpo contundente sopra la pelle che cuopre il cranio. - «Gli diede una bastonata e gli fece un sette sulla fronte.» - [Per un giuoco di parole stenterellesco suol dirsi Si fece o Gli fece un sette che pareva un quattordici, quando il sette sia molto esteso. Lo scherzo è fondato sulla rassomiglianza che tali ferite hanno spesso col segno del numero sette, onde il nome. - Il Corno è l'effetto di una contusione sulla fronte, sia che la pelle e i tessuti sottostanti appariscano tumefatti o vi rimanga una semplice lividura. G.F.] [immagine]
Dizionario Tommaseo-Bellini del 1865-1879
Sette - S. m. e Agg. Nome numerale che segue al sei. Aureo, Septem. Petr. Son. 69. part. I. (C) La voglia e la ragion combattut' hanno Sette, e sett'anni. Bocc. g. 6. f. 12. Tutte e sette si spogliarono, ed entrarono in esso. [G.M.] Mach. Art. guerr. l. 3. Facendone cinquantatrè file, a sette per fila. Segner. Mann. Marz. 12. Sette sono quelle esimie prerogative, le quali fanno che uno piaccia altrui virtuosamente. Sono tutte e sette annoverate nelle divine Scritture: e tutte e sette si possono procacciar da ciascuno con somma lode, e tutte e sette da ciascuno ottenere. E Apr. 12. I sette doni dello Spirito Santo.

[Cont.] La prova del sette. Cit. Tipocosm. 314. La prova, e sue maniere, cioè la prova de 'l sette, de 'l nove, de l'undici, e de 'l moltiplicar il partitore contra il prodotto.

[G.M.] Al giuoco delle carte: Il sette di cuori, il sette di fiori.

2. [G.M.] Fam. Fare un sette a levare; uno di quei discorsi, di quei motti, che si gettano là per iscoprire o tentare l'animo altrui. Quell'uscita sul prender moglie è stato un sette a levare, perchè vorrebbe darvi la sua figliuola. – Ha fatto quel sette a levare, per vedere se poteva scoprire la cosa. (Da quei giuochi di carte, in cui se ne viene via via levando, e se ne spera di buono.)

3. [Sav.] E sette, per L'ultima volta. Salv. Spi. II. 8. Dico di no, e sette…

4. [Val.] Cosa in forma di Sette. Fortig. Ricciard. Pref. 1. XXI. Pensai infino di mettergli le mani addosso, e col temperino, che avea lì pronto… fargli un brutto sette sul viso. Fag. Comm. 2. 253. A un altro vien dato un taglio nel grugno, e gli è fatto un sette, che pare un quattordici. [Sav.] Corsin. Torr. 12. 10. Ha un sette sul mostaccio. E 12. 86. Farotti Sul viso un sette, o un foro nella pancia.

[Val.] Fag. Rim. 2. 144. Chi gli fa sulla testa un pazzo sette?

5. Sette suo, Sette vostro, iron., da un numero vantaggioso che s'abbia nel giuoco. Vantaggio per danno; come in D. 2. 23. Colpe… Seguite già da miseri guadagni. E 20. Non terra ma peccato e onta Guadagnerà. Salvin. Pros. Tosc. 1. 522. (C) Se ho colto i fichi in vetta, con pericolo di rompere il collo, sette vostro. [Val.] Fag. Comm. 6. 255. Se alla libertà, ch'è introdotta, non c'è rimedio, chi farà male, sette suo. [G.M.] E altrove: Potrebbe entrare e uscire senz'avere occasione di sentire nè veder donne, almeno le mie. Ma se poi ne sente e ne vede fuora, e si sviene, sette suo. Vada a chius'occhi, e si chinda gli orecchi. – Ora però questo modo, Sette suo, si usa più comunemente per significare che il tempo, la occasione, sono propizi a quella tal persona, come a chi ha fortuna al giuoco. Per ora è sette suo; può fare lo sprezzante e il prepotente: ma verrà il dì che sarà sette mio. – Per ora è sette vostro; ma badate che così non può durare.

6. [G.M.] Il sette del cinturino; La parte inferiore del cinturino delle scarpe, là dove il quartiere si cuce al tomajo. Così detto dalla forma. V. anco CINTURINO.

7. [Val.] Corpo di sette! Esclamazione usata nell'impazienza, o per cel.; e così usata per non pronunziare la parola Saette. Fag. Rim. 2. 130. Le son pur buone eh? Corpo di sette!

[T.] Pr. del numero. T. D. 2. 33. Le sette donne. E: Le si mise innanzi tutte e sette. Siccome Virg. Bis septem Nymphae, Quattordici: così D. 3. 18. Cinque volte sette (trentacinque lettere dell'alfab.). Prov. Tosc. 303. Cinque il viandante, sette lo studiante, otto il mercante (le ore del dormire). Il prov. stampato finisce Undici ogni furfante. I Ven. dicono Otto ogni corpo, e nove ogni porco.

II. Raffronto di numeri, per significare il meno e il più. T. Prov. Tosc. 114. Sette cose pensa l'asino, e otto l'asinaio (la sa più lunga). E 234. Chi ha quattro e spende sette, non ha bisogno di borsette. D. 3. 6. Quattro figlie ebbe, e ciascuna regina, Ramondo Bellinghieri; e ciò gli fece Romeo, persona umile e peregrina. E poi il mosser le parole biece (triste, de' cortigiani) A domandar ragione a questo giusto, Che gli assegnò sette e cinque per diece (accrebbe lo stato di lui come cresce sul dieci il dodici). Indi partissi povero…

III. Giuochi di carte. T. Del sette e mezzo. Tre setti. Fare a tre setti. Tre setti scoperti.

IV. Memorie mitol. e stor. T. Tebe dalle sette porte. – I sette a Tebe, tragedia greca. D. 1. 14. Quei fa l'un de' sette regi Che assiser Te be (assediarono. Capaneo).

La città de' sette colli (Roma). E anche in altre locuz. I sette colli.

T. I sette savii della Grecia. Anco fam. per iron. Gli par d'essere uno de' sette savii.

T. Leggenda de'Sette dormienti; simbolo del passato che, a suo tempo, risorge; e simbolo degli uomini che non riconoscono il tempo in cui vivono. Fam. quasi prov. Avrebbe destati i sette dormienti, di chi fa gran rumore.

V. Accenni naturali. De' pianeti, secondo l'ant. numerazione. T. D. 3. 22. Col viso (sguardo dall'alto) ritornai per tutte quante Le sette sfere, e vidi il nostro globo Tal, ch'io sorrisi del suo vil sembiante… E tutti e sette (i pianeti) mi si dimostraro Quanto son grandi e quanto son veloci.

T. Quindi la locuz. anche fig. Levato a' sette cieli, in altezza di lodi o d'onore; sovente iron. – Dai Sette Trioni, secondo la forma lat., fecesi Settentrione.

T. Le sette maraviglie del mondo. Numerazione simile. Le sette bellezze della donna; e tra queste C. pop. Tosc. La bella bocca e il bel nobil parlare.

VI. Usi rel. T. I sette sacramenti.

[L.B.] Madonna de' sette dolori e le sette allegrezze di M. V.

[L.L.] Visitare le sette chiese. Visita delle sette chiese, che si fa nel giovedì santo, o nel giubbileo, o in altra opportunità d'indulgenza.

T. I sette peccati mortali. Iperb. fam. Ha tutti i sette peccati mortali.

VII. Simbolico. T. I sette candelabri che ha l'Apoc. figurano a D. 2. 29. Le tre virtù teologali e le quattro cardinali: Sette alberi d'oro Falsava, nel parere, il lungo tratto Del mezzo ch'era ancor tra noi e loro (poi vede ch'egli erano candelabri).

T. Apoc. Dragone avente sette teste e dieci corna, e sulle teste diademi sette. D. 1. 19. interpreta a modo suo: Quella che con le sette teste nacque E dalle dieci corna ebbe argomento Fin che virtute al suo marito piacque. Poi vi ritorna altrimenti, D. 2. 32.

T. Dalle Sette piaghe d'Egitto (usato anche questo come prov. iperb.), l'Apoc., in senso più gen. Sette piaghe ultime del mondo; e figura del mondo è l'Egitto.

T. Altri simb. dell'Apoc. Aveva nella mano sua sette stelle. – I sette spiriti che sono nel cospetto del trono di lui. – L'agnello aveva sette occhi, che sono i sette spiriti di Dio, mandati per tutta la terra. – Le sette stelle son gli angeli delle sette chiese. – Le sette chiese che sono in Asia.

VIII. T. Simbolico nell'Apoc. Libro segnato di sette sigilli. Ma in gen. diciamo: Chiuso a sette sigilli. o accennando al citato, o ponendo un determinato numero per l'indeterm., come si suole spesso.

IX. Più chiaro nel secondo senso. T. Di molte cose e molte volte, o di molto frequenti. D. 1. 8. Oh caro duca mio, che più di sette Volte m'hai sicurtà renduta, e tratto D'alto periglio. Prov. Salom. Il pigro pare più savio a sè, di sette persone che ragionano. E: Quando il nemico fa la voce sommessa, sette nequizie egli ha in cuore. E: Sette volte cadrâ il giusto, e si rialzerà; gli empi si precipiteranno nel male. Vang. Se sette volte in un dì il tuo fratello peccherà contro te, e sette volte si volgerà a te dicendo: me ne pento, perdonagli. E G. C. aggiunge: Anche settanta volte sette.

X. Modi sim. fam. T. Prov. Tosc. 232. Lingua bordella, per sette favella. E 214. Uomo di sette faccie, e otto se bisognano. – Di sette bandiere, gente mutabile e da fidarsene poco. – Le sette peste, come dice il pop., al modo che Gente per Genti, accenna alle sette piaghe, ma dice tutta sorte malanni. [L.B.] Per estens. Ce n'è le sette peste, grande abbondanza d'una cosa anche buona. T. Forse perchè nel soverchio è principio o tentazione di male; e perchè il male abbonda, o pare che abbondi, di più. Prov. Tosc. 168. Il pane degli altri ha sette croste (Dante dice che Sa di sale; peggio che duro).
Navigazione
Parole in ordine alfabetico: settario, settarismi, settarismo, settata, settate, settati, settato « sette » settebelli, settebello, settecentesca, settecentesche, settecenteschi, settecentesco, settecentesima
Parole di cinque lettere: setta « sette » setto
Vocabolario inverso (per trovare le rime): maturette, armaturette, alturette, avventurette, cinturette, punturette, vetturette « sette (ettes) » basette, casette, duemilasette, cimasette, frasette, quarantasette, duemilaquarantasette
Indice parole che: iniziano con S, con SE, iniziano con SET, finiscono con E

Commenti sulla voce «sette» | sottoscrizione

Scrivi un commento
I commenti devono essere in tema, costruttivi ed usare un linguaggio decoroso. Non sono ammessi commenti "fotocopia" o in maiuscolo.

Per inserire un commento effettua il login.


 
Dizy © 2013 - 2017 Prometheo Informativa Privacy - Avvertenze