Dizy - dizionario

login/registrati
contest - guida

Informazioni utili online sulla parola italiana «stazione», il significato, curiosità, associazioni, sillabazione, anagrammi, definizioni da cruciverba, frasi di esempio, definizioni storiche, rime, dizionario inverso. Cosa vuol dire.


Stazione

Parole Collegate
»» Aggettivi per descrivere stazione (ferroviaria, vecchia, marittima, piccola, ...)
Nomi Alterati e Derivati
Diminutivi: stazioncina, stazioncella.
Associate (la prima parola che viene a mente, su 100 persone)
treno (25%), ferroviaria (21%), servizio (7%), treni (7%), fermata (7%), partenza (4%), centrale (4%), ferrovia (4%), capolinea (2%), testa (2%)
Utili Link
Significato su Dizionari ed Enciclopedie online
Hoepli | Sabatini Coletti | Treccani | Wikipedia

Foto taggate stazione

Al museo

Treni allo specchio

Sta2
Tag correlati: binari, treno, ferrovia, rotaie, binario, vagoni, persone, fili, locomotiva, treni, pensilina, luci, marciapiede, panchina, due, alberi, geometrie, galleria, vapore, vagone, metropolitana, palazzi, archi, pali, passanti, scale, locomotore, numeri, linea, case
Giochi di Parole
La parola stazione è formata da otto lettere, quattro vocali e quattro consonanti.
Divisione in sillabe: sta-zió-ne. È un trisillabo piano (accento sulla penultima sillaba).
Anagrammi
stazione si può ottenere combinando le lettere di: ozi + [sante, senta, tensa]; ito + senza; zito + [anse, sane]; [osti, sito, tosi] + zane; sino + zeta; [est, set] + [anzio, azoni, zaino, ...]; [oste, teso] + [anzi, nazi]; zen + [astio, osati, ostia, ...]; sten + ozia; enzo + [asti, sita, stia]; note + sazi; seno + zita; [nesto, sento] + zia; zie + [santo, stano, stona]; [site, stie, tesi] + zona; zenit + osa.
Componendo le lettere di stazione con quelle di un'altra parola si ottiene: +ree = azionereste; +[eri, ire, rei] = azioneresti; +cra = castrazione; +dir = distanzierò; +mio = emozionasti; +alé = esaltazione; +[ali, ila, lai] = esaltazioni; +[ero, ore, reo] = esortazione; +[ori, rio] = esortazioni; +far = frazionaste; +[api, pia] = ispezionata; +pie = ispezionate; +pii = ispezionati; +[pio, poi] = ispezionato; +noi = ostinazione; +emo = oziosamente; +[pio, poi] = posizionate; +psi = potenziassi; +pet = potenziaste; +per = presenziato; +per = pretenziosa; ...
Vedi anche: Anagrammi per stazione
Cambi
Cambiando una lettera sola si possono ottenere le seguenti parole: stagione, staziona, stazioni, staziono.
Scarti
Scarti di lettere con resto non consecutivo: staio, stai, stie, sazio, sazie, sazi, saio, sane, tane, aione, zone.
Parole con "stazione"
Iniziano con "stazione": stazionerà, stazionerò, stazionerai, stazionerei, stazioneremo, stazionerete, stazioneranno, stazionerebbe, stazioneremmo, stazionereste, stazioneresti, stazionerebbero.
Finiscono con "stazione": gestazione, postazione, prestazione, aerostazione, attestazione, autostazione, capistazione, capostazione, degustazione, devastazione, forestazione, impostazione, infestazione, intestazione, contestazione, incrostazione, radiostazione, sottostazione, deforestazione, manifestazione, reimpostazione, disinfestazione, agroforestazione, disincrostazione, controprestazione.
»» Vedi parole che contengono stazione per la lista completa
Parole contenute in "stazione"
sta, zio, ione, zione, azione. Contenute all'inverso: noi.
Incastri
Inserendo al suo interno ari si ha STAZIONariE; con mobili si ha SmobiliTAZIONE; con linizza si ha STAlinizzaZIONE.
Lucchetti
Scartando le parti in comune (in coda e poi in capo), "stazione" si può ottenere dalle seguenti coppie: staffili/affiliazione, stavi/aviazione, sterni/erniazione, stadi/dizione, stana/nazione, stano/nozione, stara/razione.
Usando "stazione" (*) si possono ottenere i seguenti risultati: * azioneremo = stremo; dista * = dizione; lesta * = lezione; posta * = pozione; rasta * = razione; sesta * = sezione; infesta * = infezione; locusta * = locuzione; dentista * = dentizione; dissesta * = dissezione; protesta * = protezione; contrasta * = contrazione; disinfesta * = disinfezione.
Lucchetti Riflessi
Scartando le parti in comune (in coda e il riflesso in capo), "stazione" si può ottenere dalle seguenti coppie: stiva/aviazione, strutto/otturazione, stazza/azione.
Lucchetti Alterni
Scartando le parti in comune (in coda oppure in capo), "stazione" si può ottenere dalle seguenti coppie: stremo/azioneremo.
Usando "stazione" (*) si possono ottenere i seguenti risultati: dizione * = dista; * dizione = stadi; * nozione = stano; * aviazione = stavi; suzione * = susta; stazionavo * = navone; * erniazione = sterni; infezione * = infesta; locuzione * = locusta; dentizione * = dentista; dissezione * = dissesta; protezione * = protesta; * affiliazione = staffili; * aie = stazionai; disinfezione * = disinfesta; * alee = stazionale; * aree = stazionare; * arie = stazionari; * atee = stazionate; * eroe = stazionerò; ...
Sciarade e composizione
"stazione" è formata da: sta+zione.
Sciarade incatenate
La parola "stazione" si può ottenere (usando una volta sola la parte uguale) da: sta+azione.
Intarsi e sciarade alterne
"stazione" si può ottenere intrecciando le lettere delle seguenti coppie di parole: stai/zone, sazie/ton.
Intrecciando le lettere di "stazione" (*) con un'altra parola si può ottenere: ei * = esitazione; dir * = distrazione; musi * = mussitazione; conta * = constatazione; ernia * = estraniazione; catrame * = castrametazione.
Definizioni da Cruciverba
Frasi con "stazione"
»» Vedi anche la pagina frasi con stazione per una lista di esempi.
Esempi d'uso
  • La metropolitana quella mattina arrivò puntualmente in stazione.
  • La ISS è una stazione spaziale in orbita permanente attorno alla Terra.
  • La stazione di servizio consente una sosta per spezzare il viaggio.
Definizioni da Cruciverba con soluzione
»» Vedi tutte le definizioni
Definizioni da Dizionari Storici
Dizionario dei sinonimi - Zecchini del 1860
Dimora, Soggiorno, Stanza, Stazione - «La dimora è più lunga o più breve; il soggiorno debb'essere di un giorno almeno. Non si soggiorna nè più anni, nè un'ora sola. Stanza, per atto di stare, è poetico ormai: ed è generico; non riguarda propriamente nè il tempo, nè l'abitudine di dimorare. Stazione significa l'atto e il luogo di fermata lungo le strade; ovvero nelle chiese, dove innanzi agli emblemi della Passione si fermano i fedeli a pregare». Romani.

Stanza coi verbi fermare e porre può usarsi anche in prosa, ma nello stile elevato. Di stazioni abbiamo ora quelle lungo le ferrovie. [immagine]
Dizionario Tommaseo-Bellini del 1865-1879
Stazione - e † STAZZONE. S. f. e m. Fermata, Stanza, Abitazione. Statio, in più sensi, aureo. Guid. G. (C) Li Greci si rassegnarono, nel detto porto con sicura stazione. Liv. Dec. 3. Già li montanari, dato il segno delle castella, alla stazione usata si convenivano. E appresso: Intra le guardie e le stazioni de' cavalieri.Mor. S. Greg. Noi verremo a lui, e faremo il nostro stazione appresso di lui.

2. (Mar.) [Cont.] Rada. Luogo ove una nave si áncora con sicurezza. Barbaro, Arch. Vitr. 268. Se egli non ci sarà fiume che impedisca, ma da una parte sarà la stazione, cioè il luogo dove sicuramente stanno le navi, che noi dicemo buon sorgitore; allora dall'altra con gli argini e con le fabriche si venirà in fuori, ed a questo modo si deono formare le chiuse de i porti.

T. Stazioni navali. Virg. Statio male fida carinis. – Frangere nec tali puppim statione recuso.

3. [G.M.] Il luogo ove si fermano i convogli delle strade ferrate a caricare o scaricare i passeggieri e le merci. Suol essere un Edifizio coperto da una gran tettoja; ed avere stanze di uffizio per gl'impiegati. Stazione principale, centrale. Stazioni secondarie.

T. Stazioni postali.

4. Fig. Coll. SS. Pad. 5. 23. 66. (C) Ha catuno vizio nel cuor nostro la prima stazione. Morg. 16. 82. E ritornossi Orlando al suo stazzone, E la fanciulla al padre al padiglione.

5. (Eccl.) Visita che si fa a qualche chiesa, secondo l'ordinazione del Pontefice, per adorare o pregare Dio, e per guadagnare l'indulgenza. Fir. Trin. prol. (C) Orsù andate questa Quaresima alla predica, e non lasciate perdonanza nè stazione, che Dio vi benedica. Car. Lett. 2. 158. Jeri lo trovai alla stazione, e mi promise di nuovo di portarmele oggi. Bern. Rim. 1. 106. Non vadan più pellegrini o romei La quaresima a Roma agli stazioni. [G.M.] Stazione a S. Maria Maggiore, a S. Giovanni Laterano.

[G.M.] Stazioni; Le fermate della Via Crucis, a ciascuna delle quali si medita un punto della passione di Gesù Cristo.

6. (Astr.) [Luv.] Stazione, è la posizione di un pianeta nel momento in cui il suo movimento proprio si muta di retrogrado in diretto o viceversa. [Cont.] G. G. Sist. I. 375. Stazioni e regressi cagionati non dai moti di quelli (pianeti) che realmente sien tali, ma dal moto annuo di essa terra.

Altro term. degli Astronomi. Divisione segnata con una croce sulla balestriglia. Gal. Sagg. 310. (M.) Ecco non solo misurata in una sola stazione qualsivoglia lontananza in terra, ma senza errore alcuno stabilite le distanze de' corpi celesti.

7. [Cont.] Luogo dove si stabilisce uno strumento ottico, e si fa con esso la voluta osservazione. Cr. B. Proteo mil. II. 39. Segnaremo il loco nel quale siamo stati; e ci tiraremo alquanto indietro o avanti rettamente, ed ivi faremo la seconda stazione piantando di nuovo lo istrumento, e guardando per il suo traguardo la sommità A. G. G. Dif. XI. 455. L'osservazione fatta nella stazione più vicina saría stata superflua non entrando nel computo onde anco i piedi o passi della distanza tra le stazioni erano inutili. Danti, Comm. Radio Ors. 57. In tutte le misure, che si fanno con questo, e con qual si voglia altro istrumento del mondo, è necessario di avere in terra qualche misura cognita almeno tra l'una e l'altra stazione, o veramente nell'istrumento. E 110. Come avea mirato un luogo, segnava una linea sopra il prefato foglio, e senza mover punto la tavolozza, voltava la riga da ogni intorno a tutti gli altri luoghi che voleva vedere di mano in mano: ma fatto che aveva la prima stazione, se ne andava al secondo luogo dove voleva far la seconda veduta; ed operava nel resto come nella prima avea fatto, ed al medesimo tempo si trovava la pianta nel foglio bella e segnata.

T. Stazione meteorologica, astronomica.

8. † Stazione, dicevasi anche Quel segno, o divisione del tavoliere nel giuoco degli scacchi, che oggi dicesi comunemente Casa. Fr. Jac. Cess. 4. 5. 130. (M.) L'alfino… in sei stazioni e andamenti attorna tutto il tavoliere (il lat. ha: stationibus).

9. † Stazzone, vale anche Bottega. Guid. G. 35. (C) Per le dette piazze erano li luoghi dell'arti meccaniche con proprie stazzoni. Pecor. g. 1. nov. 1. Come fu notte si mise una barba e un capperone, e andò allo stazzone, ove si vendeva questa vitella. Franc. Sacch. Nov. 90. Mostrò d'andare a sollazzo per la terra, e andando dove questo calzolajo stava con la sua stazzone, e messer Ridolfo si ferma, e dice. Franc. Barb. 237. 19. Guarda, come deponi Pecunia a' garzoni, O a gente novella, Perch' abbia stazzon bella.
Navigazione
Parole in ordine alfabetico: stazionavate, stazionavi, stazionavo, stazioncella, stazioncelle, stazioncina, stazioncine « stazione » stazionerà, stazionerai, stazioneranno, stazionerebbe, stazionerebbero, stazionerei, stazioneremmo
Parole di otto lettere: staziona « stazione » stazioni
Vocabolario inverso (per trovare le rime): deportazione, importazione, sopportazione, asportazione, esportazione, esortazione, decurtazione « stazione (enoizats) » devastazione, manifestazione, infestazione, disinfestazione, gestazione, forestazione, deforestazione
Indice parole che: iniziano con S, con ST, iniziano con STA, finiscono con E

Commenti sulla voce «stazione» | sottoscrizione

Scrivi un commento
I commenti devono essere in tema, costruttivi ed usare un linguaggio decoroso. Non sono ammessi commenti "fotocopia" o in maiuscolo.

Per inserire un commento effettua il login.


foto vincitrice contest stazione


 
Dizy © 2013 - 2018 Prometheo Informativa Privacy - Avvertenze