Dizy - dizionario

login/registrati

contest - guida

Informazioni utili online sulla parola italiana «tastare», il significato, curiosità, coniugazione del verbo, sillabazione, anagrammi, definizioni da cruciverba, frasi di esempio, definizioni storiche, rime, dizionario inverso. Cosa vuol dire.


Tastare

Verbo
Tastare è un verbo della 1ª coniugazione. È un verbo regolare, transitivo. Ha come ausiliare avere. Il participio passato è tastato. Il gerundio è tastando. Il participio presente è tastante. Vedi: coniugazione del verbo tastare.
Utili Link
Significato su Dizionari ed Enciclopedie online
Hoepli | Sabatini Coletti | Treccani
Liste a cui appartiene
Verbi tattili [Stringere « * » Toccare]
Giochi di Parole
La parola tastare è formata da sette lettere, tre vocali e quattro consonanti.
Divisione in sillabe: ta-stà-re. È un trisillabo piano (accento sulla penultima sillaba).
Anagrammi
Cambiando l'ordine delle lettere si possono avere queste parole: restata, starate, taraste, tasterà (scambio di vocali).
tastare si può ottenere combinando le lettere di: [est, set] + [atra, rata, tara]; test + ara; tra + [aste, seta, tesa]; ras + [atte, tate, teta].
Componendo le lettere di tastare con quelle di un'altra parola si ottiene: +nel = alternaste; +poa = apostatare; +pop = apportaste; +pop = apprestato; +sir = arrestasti; +[eri, ire, rei] = arrestiate; +[ori, rio] = arrostiate; +ani = asinarteta; +nei = asinartete; +noi = asinarteto; +cip = aspettarci; +pil = aspettarli; +psi = aspettarsi; +vip = aspettarvi; +pie = aspetterai; +pos = asportaste; +[pio, poi] = asportiate; +sei = assetterai; +osi = assortiate; +ani = astanteria; ...
Vedi anche: Anagrammi per tastare
Cambi
Cambiando una lettera sola si possono ottenere le seguenti parole: bastare, tartare, tassare, tastate, testare, tostare.
Scarti
Scarti di lettere con resto non consecutivo: tata, tate, aste, atre.
Parole con "tastare"
Finiscono con "tastare": catastare, ritastare, accatastare.
Parole contenute in "tastare"
sta, tar, asta, star, tare, stare, tasta. Contenute all'inverso: era.
Incastri
Si può ottenere da tare e sta (TAstaRE); da tre e asta (TastaRE).
Lucchetti
Scartando le parti in comune (in coda e poi in capo), "tastare" si può ottenere dalle seguenti coppie: tali/listare, tao/ostare, tare/restare, tari/ristare, taride/ridestare, tate/testare, tasca/catare, tasche/chetare, tastai/ire, tastata/tare.
Usando "tastare" (*) si possono ottenere i seguenti risultati: catasta * = care; * starerà = tara; * starerò = taro; * starete = tate; * starerai = tarai; dita * = distare; pota * = postare; rita * = ristare; * areata = tastata; * areate = tastate; * areati = tastati; * areato = tastato; teta * = testare; vita * = vistare; conta * = constare; * rendo = tastando; * resse = tastasse; * ressi = tastassi; * reste = tastaste; * resti = tastasti; ...
Lucchetti Riflessi
Scartando le parti in comune (in coda e il riflesso in capo), "tastare" si può ottenere dalle seguenti coppie: tasso/ostare, tastavo/ovattare, tasterà/areare, tastata/atre, tastato/otre.
Usando "tastare" (*) si possono ottenere i seguenti risultati: * erta = tastata; * erte = tastate; * erti = tastati; * erto = tastato.
Cerniere
Scartando le parti in comune (prima in capo e poi in coda), "tastare" si può ottenere dalle seguenti coppie: mota/staremo, rata/starerà, reità/starerei, remota/stareremo, rota/starerò, teta/starete, catasta/reca.
Usando "tastare" (*) si possono ottenere i seguenti risultati: staremo * = mota; starerà * = rata; * catasta = reca; starerò * = rota; starete * = teta; starerei * = reità; stareremo * = remota; reca * = catasta; * mota = staremo; * rata = starerà; * rota = starerò; * teta = starete; * reità = starerei; * remota = stareremo.
Lucchetti Alterni
Scartando le parti in comune (in coda oppure in capo), "tastare" si può ottenere dalle seguenti coppie: tai/starei, tara/starerà, tarai/starerai, taro/starerò, tasti/staresti, tate/starete, tasta/area, tastata/areata, tastate/areate, tastati/areati, tastato/areato, tastai/rei, tastando/rendo, tastasse/resse, tastassero/ressero, tastassi/ressi, tastaste/reste, tastasti/resti, tastate/rete, tastati/reti, tastatina/retina...
Usando "tastare" (*) si possono ottenere i seguenti risultati: distare * = dita; postare * = pota; ristare * = rita; * listare = tali; * restare = tare; * ristare = tari; * testare = tate; testare * = teta; vistare * = vita; constare * = conta; * catare = tasca; assestare * = asseta; avvistare * = avvita; * ridestare = taride; * chetare = tasche; dissestare * = disseta; contristare * = contrita; * tasti = staresti.
Sciarade incatenate
La parola "tastare" si può ottenere (usando una volta sola la parte uguale) da: tasta+tare, tasta+stare.
Definizioni da Cruciverba
Frasi con "tastare"
»» Vedi anche la pagina frasi con tastare per una lista di esempi.
Esempi d'uso
  • Prima di investire denaro in quel progetto è meglio tastare il terreno.
  • Occorre tastare prima di giungere a conclusioni affrettate.
  • Il doganiere si mise a tastare il sacchetto per capire cosa potesse contenere.
Definizioni da Dizionari Storici
Vocabolario dei sinonimi della lingua italiana del 1884
Toccare, Tastare, Palpare - Toccare è semplice esercitare il senso del tatto, accostando le dita a un corpo qualunque. - Tastare è Toccare con tutta la mano diverse parti di un corpo per accertarsi qual esso è, o se egli è desso. - Palpare è Passare col palmo della mano sopra un corpo, e premerlo soavemente, o per diletto, o per carezzare. [immagine]
Dizionario dei sinonimi - Zecchini del 1860
Palpare, Palpeggiare, Brancicare, Tastare, Toccare, Maneggiare, Tasto, Tatto, Contatto, Tocco, Toccamento, Toccata, Tastata, Rintocco, Ritocco - Palpare è un toccare colla mano, ma studiato, riflessivo, egli è un aiuto efficace al vedere, perchè da quello si rilevano circostanze o proprietà nella cosa che all'occhio non appaiono; il medico palpa l'ammalato e se ne aiuta nella diagnosi; il cozzone palpa i cavalli e se ne vale nel dire il prezzo e il pregio. Palpeggiare ne è il frequentativo, ma dice un palpare più alla cieca, a caso, a tentoni: ha poi senso meno bello, e in certi casi meno onesto: brancicare è un palpeggiare anche più sfrontato e lascivo: è un toccare la cosa senza modo nè riguardo; e come assomiglia le mani alle branche di certi animali, è dispregiativo per l'uomo. Il toccare può essere fatto apposta o accidentalmente: le cose vicinissime tra loro è facile si tocchino; il toccare è aiuto al criterio e tante volte l'unico filo che lo conduce quando tutti gli altri gli fanno difetto; si tocca l'oro colla pietra di paragone per conoscerne la bontà, il titolo. Tastare in questo senso è più, perchè altri lo fa proprio equivalente, o quasi, all'assaggiare, al tentare, all'esplorare: il cieco va al tasto; al tasto l'esperimentatore che tenta rapire qualche nuovo segreto alla natura; al tasto il medico, troppo sovente, nelle malattie complicate. Maneggiare è aver cosa nelle mani o fra le mani, per cui è d'uopo necessariamente voltarla, toccarla in ogni senso; e ciò anco al traslato: il procuratore maneggia gli affari del cliente, il segretario quei del padrone; esprime anco una certa destrezza propria, per cui si dice maneggio delle armi, dal cavallo, perchè chi l'ha ne è padrone e se ne vale meglio assai che non altri. Tatto è il senso che ci avverte del contatto degli oggetti che ci toccano; è in tutto il corpo, ma più specialmente nella mano; il tasto è il tatto esercitato colla mano, ma col fine di tentare, di conoscere; i tasti de' cembali e degli altri istrumenti sono probabilmente così detti dal tentare con essi quella nota o quel tuono, e dal toccarsi che si fanno colle dita, e molti di essi (come nella chitarra) a tentoni, cioè non guardandovi sopra. Tocco è caso accidentale forse, ma sempre leggiero e brevissimo del toccare; così toccata che costituisce anzi meglio un'azione perchè più espressa e voluta: toccamento è tocco o toccata più lunga: onde si dirà toccata o toccamento del polso, ma tocco non mai: che anzi tocco ha più volontieri significato di participio che di nome: per altro si dice dare un tocco di una cosa, o semplicemente darne un tocco per dirne alcun che, per tentare l'opinione su di quella. Tastata e a tasto ciò che toccata a tocco; se non che la toccata può non avere altro scopo che il semplice di toccare, e tastata quello assoluto di saggiare, esplorare, conoscere per poter giudicare: tutti puonno toccare il polso, ma tastarlo con intendimento, al medico solo è dato. Ritocco, ripetitivo del participio tocco e nulla più: rintocco non si dice che del suono delle campane: ai lunghi rintocchi delle campane s'avviano i fedeli alla chiesa, e perchè? forse perchè un leggiero suono di queste non basta a riscuoterne la fede sonnolenta. [immagine]
Dizionario Tommaseo-Bellini del 1865-1879
Tastare - V. a. e ass. Toccare ripetutamente, e piuttosto leggermente. Ted. Tasten. Fr. Tâter. Ma la orig. è in Tango. Stor. Ajolf. 1. 24. var. (C) Il fe' disarmare, e tutto il tastò, se egli era ferito, o percosso. Amet. 63. Colle tremanti mani tasta li vaghi pomi.

[G.M.] Gli tastava il braccio per vedere se fosse rotto. – Lo andava tastando nelle gambe per vedere sin dove arrivasse l'enfiagione.

2. Tastare il polso a uno; per seutire se abbia la febbre. Dat. Lepid. 65. (Man.) Il Dottore tastò il polso al M., e girava il capo. [Val.] Fortig. Ricciard.18. 24. Gli tasta il polso, e … Vede ancor che in lui lo spirto è accolto.

T. Anco in senso metaforico di celia, si tasta il polso a uno per vedere se ha quattrini, come se i quattrini fossero il segno della sanità, fossero il sangue dell'uomo.

3. [G.M.] Sí tasta non solo colle mani, ma con una pertica, con un bastone, o sim., per conoscere certe qualità delle cose che si vanno tastando.Tastava il muro col martello per sentire dove fosse vuoto. Si mise a tastare con una pertica nel fiume. per assicurarsi se potesse passarlo a guado.[Cont.] Garz. M. Cav. III. 58. Prima che si disferri, si tasteranno col martello tutte le poste de' chiodi, per sapere se è inchiodato, perchè se fosse subattuto, cioè a dire avesse lesa la suola dell'unghia sotto a' piedi…

[Cont.] Scandagliare il fondo di una spiaggia, e sim. Cart. Art. ined. G. II. 173. Ho fatto tastar nel lago, e trovato lo fondo esser di longo da la rivia circa 400 in 500 brazza.

E per estens., detto di cosa. [Val.] Fortig. Ricciard. 1. 90. Far vorrebbe un salto, quando sente la fiamma che la tasta.

4. (Mil.) [Cont.] Tastare la spada del'avversario. Agrippa, Sci. arme, LV. v. L'effetto di questa presa verrà eseguito in questo modo: se C tastarà per di fore la spada di B… e così andarà a la presa, che si vede in queste figure signate per S e per Q…

5. [Cont.] Usare la tasta nelle operazioni chirurgiche. Garz. T. Piazza univ. 50. v. Attendano (i chirurgi) a tondere, radere, scotenare, trapanare, raspare, sollevare, tastare, cauterizzare, dare il fuoco, metter fili, e taste, cucire, empiastrare, ongere, e salassare.

6. Sensi trasl. Dant. Purg. 22. (C) Per quel che Clio lì con teco tasta. But. ivi: Tasta, cioè cerca: tastare è cercare.

Per Tentare, Riconoscere, Intendere per bella guisa. Cron. Morell. 309. (C) Diliberossi mandarvi a vedere, e sentire, e tastare l'animo e la possa.Dittam. 3. 23. La guida mia mi tenta ancor ch'io 'l tasti, Per udirlo parlare. Franc. Barb. 246. 24. Per certo, ch'appostando Vanno, e ciò, c'hai, tastando. [G.M.] Machiav. Lett. Non si mancherà di tastarlo per ogni verso. – Tastare uno scolare, per sentire come ha studiato. [Val.] Pucc. Centil.18. 56. Non bisognò di più tastare il guado… Mort'era. E 46. 86. Per tastare il guado Lo 'mperador venne in quel di Savoja. =Fir. Trin. 1. 2. (C)Alessandro Amadori ha fatto tastare più volte così dalla lunga se voi volete la sirocchia.

[Val.] Conoscer per prova, o come più com. si dice, Toccar con mano. Fortig. Capit. 1. 3. Trista cosa È l'umana grandezza… Lo veggio, e con le man lo tasto.

T. Tastare il terreno; Studiarsi di conoscere le intenzioni, l'animo di qualcuno, la volontà. Ho tastato un po' il terreno, ma non mi pare che sarebbe disposto a prender moglie.

[Val.] Proporre con arte. Pucc. Centil. 44. 78. Fecer con lui tastar l'accordo in brieve, Ma egli…

7. [Camp.] † Inusit. il seg. Somm. Altresì come l'uomo tasta ed assavora e sente come Iddio è dolce e soave.

8. (Mus.) [Ross.] Tastare. Negli strumenti muniti di tastatura, come l'Organo, il Pianoforte, ecc. è Toccare, ossia Percuotere col dito il tasto corrispondente ad una o più canne o corde per farle sonare.
Navigazione
Parole in ordine alfabetico: tasta, tastai, tastammo, tastando, tastano, tastante, tastanti « tastare » tastarlo, tastarono, tastasse, tastassero, tastassi, tastassimo, tastaste
Parole di sette lettere: tastano « tastare » tastata
Lista Verbi: tassare, tassellare « tastare » tatuare, teatralizzare
Vocabolario inverso (per trovare le rime): stare, bastare, subastare, impastare, rimpastare, contrastare, sovrastare « tastare (eratsat) » catastare, accatastare, ritastare, guastare, riguastare, devastare, destare
Indice parole che: iniziano con T, con TA, iniziano con TAS, finiscono con E

Commenti sulla voce «tastare» | sottoscrizione

Scrivi un commento
I commenti devono essere in tema, costruttivi ed usare un linguaggio decoroso. Non sono ammessi commenti "fotocopia" o in maiuscolo.

Per inserire un commento effettua il login.


 
Dizy © 2013 - 2017 Prometheo Informativa Privacy - Avvertenze