Dizy - dizionario

login/registrati

contest - guida

Informazioni utili online sulla parola italiana «tempo», il significato, curiosità, associazioni, sillabazione, anagrammi, definizioni da cruciverba, frasi di esempio, definizioni storiche, rime, dizionario inverso. Cosa vuol dire.


Tempo

Parole Collegate
»» Aggettivi per descrivere tempo (brutto, breve, variabile, perso, ...)
Associate (la prima parola che viene a mente, su 100 persone)
brutto (6%), denaro (6%), ora (6%), pioggia (5%), bello (5%), orologio (4%), perso (4%), libero (3%), sole (3%), perduto (3%), passa (3%), piovoso (2%), poco (2%), tiranno (2%), vita (2%), età (2%), trascorrere (2%), fugge (2%), passato (2%), infinito (2%), spazio (2%)
Utili Link
Significato su Dizionari ed Enciclopedie online
Hoepli | Sabatini Coletti | Treccani | Wikipedia
Articoli interessanti e pagine web
Liste Parole: Misure del tempo

Foto taggate tempo

Villanova d' Asti

granelli di tempo

Riflessi .
Tag correlati: orologio, numeri, ore, lancette, meridiana, muro
Giochi di Parole
La parola tempo è formata da cinque lettere, due vocali e tre consonanti.
Divisione in sillabe: tèm-po. È un bisillabo piano (accento sulla penultima sillaba).
Anagrammi
Componendo le lettere di tempo con quelle di un'altra parola si ottiene: +[era, rea] = ametrope; +[ari, ira, ria] = ametropi; +[sai, sia] = apostemi; +tac = campetto; +tac = compatte; +[csi, ics, sci] = compiste; +cui = compiute; +col = completo; +cra = comprate; +cru = computer; +aia = emopatia; +aie = emopatie; +sei = epsomite; +sii = epsomiti; +[ere, ree] = erompete; +idi = impedito; +[api, pia] = impepato; +[ari, ira, ria] = imperato; +nei = imponete; +sir = impresto; +uri = imputerò; ...
Vedi anche: Anagrammi per tempo
Cambi
Cambiando una lettera sola si può ottenere: tempi.
Scarti
Rimuovendo una sola lettera si può avere: temo.
Zeppe (e aggiunte)
Aggiungendo una sola lettera si possono ottenere le parole: tempio, tempro.
Parole con "tempo"
Iniziano con "tempo": temporale, temporali, temporanea, temporanee, temporanei, temporaneo, temporeggi, temporizza, temporizzi, temporizzo, temporizzò, temporalini, temporalino, temporalità, temporalone, temporaloni, temporeggia, temporeggio, temporeggiò, temporizzai, temporalacci, temporalesca, temporalesco, temporalismi, temporalismo, temporalista, temporaliste, temporalisti, temporaneità, temporeggerà, ...
Finiscono con "tempo": contempo, maltempo, anzitempo, buontempo, frattempo, intertempo, marcatempo, nottetempo, passatempo, perditempo, segnatempo, controtempo, spaziotempo, contrattempo.
Contengono "tempo": atemporale, atemporali, bontempone, buontempona, buontempone, buontemponi, atemporalità, estemporanea, estemporanee, estemporanei, estemporaneo, contemporanea, contemporanee, contemporanei, contemporaneo, estemporaneità, extratemporale, extratemporali, intertemporale, intertemporali, sovratemporale, sovratemporali, contemporaneità, spaziotemporale, spaziotemporali, estemporaneamente, contemporaneamente.
»» Vedi parole che contengono tempo per la lista completa
Incastri
Inserito nella parola bonne dà BONtempoNE.
Inserendo al suo interno est si ha TEMPestO; con rand si ha TEMPrandO.
Lucchetti
Scartando le parti in comune (in coda e poi in capo), "tempo" si può ottenere dalle seguenti coppie: teca/campo, tela/lampo, telo/lompo, testa/stampo.
Usando "tempo" (*) si possono ottenere i seguenti risultati: totem * = topo; poté * = pompo; rote * = rompo; vate * = vampo; state * = stampo; * oli = templi; * ora = tempra; * ore = tempre; * ori = tempri; * oro = tempro; melate * = melampo; * orare = temprare; * orata = temprata; * orate = temprate; * orino = temprino; * orante = temprante; * oranti = tempranti; sovrastate * = sovrastampo.
Lucchetti Riflessi
Usando "tempo" (*) si possono ottenere i seguenti risultati: * opere = temere; * opera = temerà; * opero = temerò; * oppia = tempia; * oppio = tempio; * operai = temerai.
Cerniere
Scartando le parti in comune (prima in capo e poi in coda), "tempo" si può ottenere dalle seguenti coppie: item/poi, satem/posa, totem/poto.
Usando "tempo" (*) si possono ottenere i seguenti risultati: * satem = posa; * totem = poto; posa * = satem; poto * = totem.
Lucchetti Alterni
Scartando le parti in comune (in coda oppure in capo), "tempo" si può ottenere dalle seguenti coppie: tema/poa, teme/poe, temi/poi.
Usando "tempo" (*) si possono ottenere i seguenti risultati: pompo * = poté; rompo * = rote; * campo = teca; * lampo = tela; * lompo = telo; vampo * = vate; stampo * = state; * stampo = testa; topo * = totem; melampo * = melate; * reo = tempre; * rio = tempri; * rateo = temprate; * ratio = temprati; sovrastampo * = sovrastate.
Intarsi e sciarade alterne
Intrecciando le lettere di "tempo" (*) con un'altra parola si può ottenere: * rompa = termopompa; * rompe = termopompe.
Definizioni da Cruciverba
Frasi con "tempo"
»» Vedi anche la pagina frasi con tempo per una lista di esempi.
Esempi d'uso
  • Di solito d'estate abbiamo il tempo buono, ma l'anno scorso ha piovuto molto.
  • Non ti pare che tu mi abbia fatto aspettare troppo tempo?
  • E' tempo di scoprire le carte in tavola se vuoi continuare a essere mia amica.
Proverbi
  • Buon tempo e mal tempo non dura tutto il tempo.
  • Tre cose vuole il campo: buon lavoratore, buon seme, buon tempo.
  • A morire e a pagare c'è sempre tempo.
  • Rosso di sera bel tempo si spera; rosso di mattina, brutto tempo si avvicina.
  • A pagare e a morire c'è sempre tempo.
  • Chi getta un seme l'ha da coltivare se vuol vederlo a tempo vegetare.
  • Al tempo, ai matti e ai padroni non si comanda.
  • Il tempo è danaro.
  • L'arcobaleno la sera buon tempo mena.
  • Tempo, marito e figli, vengono come li pigli.
  • L'amore fa passare il tempo e il tempo fa passare l'amore.
  • Chi ha tempo non aspetti tempo.
  • Con il tempo e con la paglia si maturano le sorbe.
  • La fortuna con il tempo diventa classe.
  • Con il tempo l'acqua buca anche le rocce.
  • Disse il tarlo alla noce, dammi il tempo che ti foro.
Espressioni e Modi di Dire
  • Tempo libero
  • Ammazzare il tempo
  • Ingannare il tempo
Libri
  • Alla ricerca del tempo perduto (Scritto da: Marcel Proust; Anno 1913-1927)
  • La macchina del tempo (Scritto da: H. G. Wells; Anno 1895)
  • Testimone del tempo (Scritto da: Enzo Biagi; Anno 1971)
  • Tempo di uccidere (Scritto da: Ennio Flaiano; Anno 1947)
  • Essere e tempo (Scritto da: Martin Heidegger; Anno 1927)
  • Il non tempo del mare (Scritto da: Biagio Marin; Anno 1964)
  • Un eroe del nostro tempo (Scritto da: Michail Jur'evič Lermontov; Anno 1839)
Titoli di Film
  • Il tempo delle mele (Regia di Claude Pinoteau; Anno 1980)
Canzoni
  • Era il tempo delle more (Cantata da: Mino Reitano; Anno 1971)
  • Tempo d'inverno (Cantata da: Camaleonti; Anno 1972)
  • Tempo D'estate (Cantata da: Giovanna; Anno 1986)
  • Oggi non ho tempo (Cantata da: Mario Abbate e Quartetto Radar; Anno 1963)
  • Vorrei fermare il tempo (Cantata da: Mario Abbate e Flo Sandon's; Anno 1963)
  • Passa il tempo (Cantata da: Flo Sandon's e Mario D'Alba; Anno 1962)
  • Nella vasca da bagno del tempo (Cantata da: Erica Mou; Anno 2012)
  • Il mio secondo tempo (Cantata da: Max Pezzali; Anno 2011)
  • Il tempo non torna più (Cantata da: Fiorella Mannoia; Anno 1988)
  • Come passa il tempo (Cantata da: Maurizio Vandelli, Dik Dik e Camaleonti; Anno 1993)
  • Tieni il tempo (Cantata da: 883; Anno 1995)
  • Da troppo tempo (Cantata da: Milva; Anno 1973)
  • Verrà il tempo (Cantata da: Cristiano De André; Anno 1993)
  • È stato tanto tempo fa (Cantata da: Simone Tomassini; Anno 2004)
  • Quanto tempo e ancora (Cantata da: Biagio Antonacci; Anno 1998)
Definizioni da Cruciverba con soluzione
Definizioni da Dizionari Storici
Vocabolario dei sinonimi della lingua italiana del 1884
Di buon’ora, A buon’ora, Di buon mattino, Per tempo - Di buon'ora e a A buon'ora sono quasi sempre sinonimi; ma par che Di buon'ora si riferisca più propriamente a operazioni cominciate; A buon'ora, a quelle compiute. - «S'alza di buon'ora, e finisce tutto il suo lavoro a buon'ora.» - Di buon mattino dice un'ora più inoltrata della mattina che Di buon'ora, ma Di buon'ora è meno determinato, giacchè quell'ora che per alcuni è di buon'ora per altri può esser troppo tardi. - Di buon mattino è sempre la mattina presto. - Per tempo si dice di tutte le ore del giorno; ma, riferito a quelle del mattino, vale Così di buon'ora da essere in tempo a fare ciò che si intendeva di fare. G. F. [immagine]
Durata, Tempo - Durata accenna continuazione non interrotta. - Tempo ha senso meno determinato. Si dirà per es. : «La durata di un regno; il tempo della maggior grandezza di un popolo.» [immagine]
Presto, Per tempo, Per tempissimo - Presto accenna prontezza nell'operare. - « Fa presto, ho fretta. » - Indica anche Nelle prime ore della mattina. - « Mi alzo presto. » - In questo caso si dice anche Per tempo, che accenna a maggior prontezza e anticipazione; e quando si vuol significare che si fa una cosa nelle prime ore della mattina, si dice da alcuni Per tempissimo, che non è secondo grammatica, ma che può ad alcuno sembrare efficace. [immagine]
Epoca, Tempo, Era - Epoca è propriamente momento storico memorabile, che distingue i tempi; e si pone come punto fisso nella cronologia, per recare a quello i fatti e i casi seguiti; per esempio, la caduta dell'Impero romano e il Diluvio, sono epoche. - Era è avvenimento memorabile a punto fisso, dal quale presso a'varii popoli si cominciano a contare gli anni: L'èra cristiana, L'èra di Maometto. - La voce Tempo è generica. - « Al tempo della dominazione austriaca; » dove non si vede punto fisso; ma solo lo spazio che corre da età a età. [immagine]
Durante, Pendente, Nel tempo, Al tempo, A’tempi, Al tempo de' tempi - Durante accenna tempo continuo dal principio alla fine di un'azione, di una cerimonia. - «Durante la predica non si celebrano messe.» - Pendente indica il procedere di un'azione che è di esito incerto, e il cui esito dipende dal giudizio degli uomoni, come Pendente la lite, Pendente il processo. - Il modo Nel tempo, indica cosa momentanea, e anche ripetuta, nel periodo che dura altra azione - «Nel tempo della seduta si udirono varii scoppii.» - Il modo Al tempo si riferisce a periodi ed azioni già passati da lungo tempo. - «Queste cose usavano al tempo del re Pipino,» che si dice anche A' tempi. Spesso si dice Al tempo de' tempi, e questa è frase che si riferisce a tempo passato e a rammarico di non vedere che esistono certe tali condizioni, e al desiderio di vederle tornare. - «Eh! al tempo de' tempi ciò non accadeva.» [immagine]
Tempo, Stagione, Tempi - Tempo è in generale la durata del movimento continuo apparente del sole, e dell'avvicendarsi dei giorni e delle notti. Si prende anche per lo stato dell'atmosfera, onde si dice Bel tempo, Buon tempo, Cattivo tempo. - Quando si dice in plurale I tempi, A questi tempi, Ai miei tempi, si vuol significare il corso del tempo per rispetto al viver civile, alla prosperità generale e simili. - «Eh, a' miei tempi era un altro vivere. - Si vive in tempi difficili.» - La voce Stagione significa solo una delle quattro parti nelle quali è diviso l'anno, ma si intende anche per lo stato dell'atmosfera. - «A questa bella stagione si sta bene in campagna.» [immagine]
Di tanto in tanto, Di tempo in tempo - Di tanto in tanto significa azione ripetuta a intervalli di tempo non molto lunghi. Di tempo in tempo indica lo stesso, ma ad intervalli maggiori. [immagine]
Immediatamente, Tosto, Senza metter tempo in mezzo, Immantinente, Sui due piedi, Incontanente - Tutti questi modi indicano azione fatta senza indugio, e solo c'è divario tra la maggiore e minor prontezza. - Tosto non determina il quando. - Immediatamente dice che l'indugio sarà brevissimo e quasi punto. - Senza metter tempo in mezzo, toglie idea d'ogni indugio; e così gli altri accrescono, secondo l'ordine con cui son posti, la efficacia e la istantaneità. [immagine]
Dizionario dei sinonimi - Zecchini del 1860
Quando, Allorché, Allorquando, Nel tempo che, Nell'atto che, In quella, Nel o Al tempo, Nei o Ai tempi - Il quando, come già si disse più volte nei precedenti articoli, è indeterminato; indeterminato proprio come l'idea del tempo che già è travolto nel turbine degli scorsi secoli, e di quello che ancora è avviluppato nel caos de' secoli avvenire: l'allora lo determina, fissandolo a un punto, a un momento, a un'epoca; allorquando, cioè nel tempo in cui farete la tal cosa, vedrete, succederà, ecc. Allorchè è affinissimo, direi identico di allorquando; ma quel che mi par pronome relativo e non congiunzione, e mi suona quasi, scomponendo la parola, all'ora nella quale (che, cioè nella quale). Nel tempo che e nell'atto che, non differiscono se non in quanto che tempo è spazio, e atto è azione; ma come ad ogni atto, per istantaneo che sia, si vuol un tempo adeguato, e che non si puonno concepire le due cose isolatamente, la differenza è più nelle parole che nella essenza. In quella è bel modo, forse non senza taccia d'idiotismo, ma pure gentile, schietto, franco e spedito. Nel tempo, non tanto suona unità di tempo appunto, quanto unità di avvenimento in quello spazio di tempo o epoca; così nei tempi, non tanto riflette pluralità di epoche quanto pluralità di azioni o avvenimenti principali che fanno epoca ciascuno da sè, o che, riuniti assieme, concorrono a farla: nel o al tempo di Augusto, per es., può dirsi di cosa accaduta nel frattempo che egli regnò, ma come molte cose importantissime accaddero in quell'epoca, relativamente, assai lunga, meglio è dire, ed è infatti usato assai più di frequente, nei o ai tempi di Augusto. Nel tempo è opposto all'altra idea, nell'eternità. [immagine]
Quando che sia, In qualunque tempo - In qualunque tempo indica una certa indifferenza circa alla qualità del tempo, o della circostanza; e che non importi più che tanto se sien buoni o cattivi, propizii o avversi; quando che sia, esprime questa medesima indifferenza riguardo al momento proprio dell'operare: l'uomo onesto addimostra in qualunque tempo la rettitudine de' suoi principii, ed è pronto a professarli quando che sia. [immagine]
Da gran tempo, Da gran tempo in qua, Da qualche tempo in qua - Il primo dice un tempo proprio remoto, o almeno che l'origine della cosa data da tempo remoto assai: il secondo dice un tempo assai lungo e una menzione più frequente; si usa questo modo quando il da qualche tempo in qua pare che più non basti. Da qualche tempo in qua parlasi delle strade di ferro atmosferiche: da gran tempo in qua si mise a profitto la forza del vapore: da gran tempo i diritti feudali sono aboliti. [immagine]
Durata, Tempo - La durata di un cosa comprende tutto il tempo che corre tra il suo cominciare e il suo finire. Tempo pare veramente voler significare quel periodo nel quale una cosa è in fiore. In tempo di autunno la campagna offre mille piaceri; qui ognun vede che non s'intende fino ai venti di decembre, a cui porterebbe l'intiera durata dell'autunno. Nel tempo delle ciliegie, vale non quando comincia a rosseggiarne qualcuna, ma quando sono nella generale loro maturazione e che si raccolgono a cestoni. [immagine]
Di buon mattino, Di buon'ora, A buon'ora, Per tempo - Di buon mattino dice chiaro da sè che cosa significa. Di buon'ora è più relativo alle abitudini delle persone: per molti sfaccendati, alle dieci, alle undici del mattino è ancor di buon'ora; pel buon campagnuolo alzarsi col sole è tardi. A buon'ora è più relativo all'opportunità di pensare, o di fare qualche cosa: ci ho pensato a buon'ora: dicesi, quest'anno mi son coperto di buon'ora per non risentirmi dei primi freddi. Per tempo ha senso molto affine al precedente, e dice proprio una sollecitudine sufficiente: ci ho pensato per tempo; ho preso le debite precauzioni per tempo. [immagine]
Quando (il), Il tempo - Il quando, lo dissi nei quattro o cinque precedenti articoli, è un tempo vago, indeterminato, e, aggiungerò, indefinito. Nel discorso si suol dire il come e il quando, il tempo e l'ora: vi sono delle parole che sembra vogliano essere ognora associate ad altre; e così vi sono delle idee che non puonno assolutamente concepirsi le une da altre disgiunte. Nelle frasi: questo è il tempo di fare, di agire e simili, non può dirsi il quando; e si vede che il tempo accenna a circostanza più determinata e precisa. [immagine]
Insieme, A un tempo - Il primo dice la compagnia, l'unione; il secondo la coincidenza dell'azione fatta da più persone nell'istesso momento. Si pranza insieme, alla stessa tavola; si bene a un tempo, facendo un brindisi. [immagine]
Epoca, Era, Periodo, Età, Tempo, Tempi - L'epoca è un punto fisso nella storia, stabilito da un fatto così importante, da dare ad essa il suo nome; da un'epoca ad un'altra ci corre un periodo più o men lungo di tempo: quel periodo di tempo che sta fra l'epoca della caduta dell'impero d'occidente, e l'altra della presa di Costantinopoli fatta da Maometto II è detto medio evo. L'era è quello spazio di tempo in cui un fatto principale o le sue conseguenze predominano, ed hanno la maggiore o almeno una grande influenza nello sviluppo de' fatti storici, religiosi, politici, filosofici, economici ecc. che siano. L'era del paganesimo, l'era cristiana. Ciò che si dice età è un periodo di tempo molto meno ben determinato del periodo. I poeti, che pure erano gli storici dei tempi più remoti, ne contavano diverse; età dell'oro, dell'argento, del rame, del ferro e via; ma quando queste età diverse furono, quali epoche le separino precisamente, niun di loro sa dirci, onde fra le favole furono esse pure riposte: alludendo forse alla loro pluralità, più sovente dicesi le prische, le prime età, le antiche età, che non la prisca, la prima, l'antica età al singolare. Tutti questi vocaboli, oltre il loro rispettivo senso storico o mitologico, ne hanno pure un altro meno importante o, se vuolsi, meno esteso, riferendosi alla vita dell'uomo individuo: essa dividesi naturalmente in età; ogni avvenimento importante ne segna le epoche, le quali sono i termini estremi de' varii periodi; e le ere diverse pure non mancano, poichè l'infanzia è quella de' trastulli, la giovinezza quella dello studio o delle follie, la virilità quella degli affari o delle occupazioni buone o ree, e la vecchiaia quella de' dolci ricordi, de' tranquilli riposi, o dei malori e de' rimorsi; e ciò a seconda di quanto nella vita anteriore ci saremo preparati. Tempo è meno solenne di epoca, men lungo di era, meno determinato, nei limiti estremi, di periodo: quando vien detto: in quel tempo, cioè nel tempo di quell'avvenimento, s'intende che quel periodo ha da essere noto almeno a chi parla; in tempo del tal re, della tal guerra; e relativamente ad uomo: in tempo della prima gioventù; nel tempo in cui uno era soldato, in tempo di quell'impresa, che un viaggiava, negoziava, cantava ecc., nell'epoca del mio matrimonio, della morte di mio padre e simili, sono più determinate: ora siccome tempo accenna a casi frequenti dell'istesso genere, ma non tanto importanti, ognuno da sè, dicesi meglio e più sovente: in quei tempi, al plurale, quasi per dire: in tempo, o nei diversi tempi che succedevano quelle avventure, casi, circostanze. [immagine]
A lungo, Alla lunga, Lungamente, A lungo andare, A dilungo, Lungo tempo - «A lungo è affine a lungamente, come: parlare a lungo e simili. Alla lunga è affine di a lungo andare, come: alla lunga si scopre il torto là dov'egli è. A lungo indica nell'azione o nello stato, del quale si tratta, una certa continuità; lungamente può indicare semplicemente lo spazio dall'azione occupato, ma con molti intervalli di mezzo. A di lungo vale senza interruzione, alla distesa. Suonare a dilungo, il contrario di suonare a rintocchi o a martello». Tommaseo.

Alla lunga par voglia indicare una certa stanchezza o impazienza di finire: a lungo andare indica invece perseveranza: alla lunga un s'annoia; a lungo andare si riesce nel proprio intento. Lungo tempo non esprime che la lunghezza della durata, senza relazione all'importanza o al merito dell'azione: dire che una commedia, un discorso durò lungamente, vale, più del convenevole, e che parve lunga perchè annoiava; dire che durò lungo tempo, significa che non fu breve, e non altro. [immagine]
Quando (di) in quando, Di tempo in tempo, D’ora in ora, Di momento in momento, Da un’ora all’altra, da un momento all’altro, Di tanto in tanto - Di quando in quando è sempre più vago; di tempo in tempo lo è un po' meno, ed indica una certa tal quale regolarità negl'intervalli; il di tanto in tanto si scambia ordinariamente nell' ogni poco; questo è il linguaggio dell'uomo che tende a mascherare l'impeto delle proprie passioni. Di momento in momento indica maggior frequenza che d'ora in ora; questo può significare maggiore regolarità; il momento è misurato dall'uomo all'incirca, e questa misura si sa da tutti quanto è variabile; l'ora è misurata dall'orologio, impassibile come ogni macchina. Da un'ora all'altra, da un momento all'altro, differiscono dai precedenti due modi in quanto quelli dicono atto, questi, probabilità di atto: da un'ora all'altra si può morire; d'ora in ora muoiono in tutto il mondo, secondo un certo calcolo, tremila seicento persone, cioè una ogni secondo. [immagine]
Navigazione
Parole in ordine alfabetico: tempistica, tempistiche, tempistici, tempistico, templare, templari, templi « tempo » temporalacci, temporalaccio, temporale, temporalemente, temporalesca, temporalesche, temporaleschi
Parole di cinque lettere: tempi « tempo » tenar
Vocabolario inverso (per trovare le rime): ristampò, ristampo, vampo, divampò, divampo, avvampò, avvampo « tempo (opmet) » marcatempo, segnatempo, passatempo, nottetempo, perditempo, anzitempo, maltempo
Indice parole che: iniziano con T, con TE, iniziano con TEM, finiscono con O

Commenti sulla voce «tempo» | sottoscrizione

Scrivi un commento
I commenti devono essere in tema, costruttivi ed usare un linguaggio decoroso. Non sono ammessi commenti "fotocopia" o in maiuscolo.

Per inserire un commento effettua il login.


 
Dizy © 2013 - 2017 Prometheo Informativa Privacy - Avvertenze