Dizy - dizionario

login/registrati

contest - guida

Informazioni utili online sulla parola italiana «termine», il significato, curiosità, associazioni, sillabazione, anagrammi, definizioni da cruciverba, frasi di esempio, definizioni storiche, rime, dizionario inverso. Cosa vuol dire.


Termine

Parole Collegate
Associate (la prima parola che viene a mente, su 100 persone)
fine (31%), ultimo (24%), scadenza (7%), corsa (4%), paragone (3%), inizio (2%), finale (2%), finito (2%), contratto (2%), conclusione (2%), limite (2%), parola (2%)
Utili Link
Significato su Dizionari ed Enciclopedie online
Hoepli | Sabatini Coletti | Treccani | Wikipedia
Giochi di Parole
La parola termine è formata da sette lettere, tre vocali e quattro consonanti.
Divisione in sillabe: tèr-mi-ne. È un trisillabo sdrucciolo (accento sulla terzultima sillaba).
Anagrammi
Cambiando l'ordine delle lettere si possono avere queste parole: mentire, tenermi.
termine si può ottenere combinando le lettere di: tre + meni.
Componendo le lettere di termine con quelle di un'altra parola si ottiene: +[adì, dai, dia] = aderimenti; +oda = aderimento; +ala = alimentare; +ala = alimenterà; +[lao, ola] = alimenterò; +boa = ambienterò; +ama = ammanterei; +[amo, moa] = ammonirete; +[amo, moa] = ammonterei; +[sai, sia] = animeresti; +ada = aridamente; +bea = benemerita; +bei = benemeriti; +[beo, boe] = benemerito; +ace = cementarie; +oca = cementario; +tac = cementarti; +ace = cementerai; +ace = cementeria; ...
Vedi anche: Anagrammi per termine
Cambi
Cambiando una lettera sola si possono ottenere le seguenti parole: termina, termini, termino, termite, terpine, terrine, terzine.
Cambiando entrambi gli estremi della parola si possono avere: fermino, germina, germini, germino, germinò.
Scarti
Scarti di lettere con resto non consecutivo: terme, teri, terne, temi, teme, teine, trine, erme, emine.
Parole con "termine"
Iniziano con "termine": terminerà, terminerò, terminerai, terminerei, termineremo, terminerete, termineranno, terminerebbe, termineremmo, terminereste, termineresti, terminerebbero.
Contengono "termine": sterminerà, sterminerò, determinerà, determinerò, sterminerai, sterminerei, determinerai, determinerei, stermineremo, sterminerete, determineremo, determinerete, rideterminerà, rideterminerò, stermineranno, sterminerebbe, stermineremmo, sterminereste, stermineresti, determineranno, determinerebbe, determineremmo, determinereste, determineresti, predeterminerà, predeterminerò, rideterminerai, rideterminerei, predeterminerai, predeterminerei, ...
»» Vedi parole che contengono termine per la lista completa
Parole contenute in "termine"
mine.
Incastri
Inserito nella parola riderà dà RIDEtermineRA (rideterminerà); in riderò dà RIDEtermineRO (rideterminerò); in riderai dà RIDEtermineRAI; in riderei dà RIDEtermineREI; in rideremo dà RIDEtermineREMO; in riderete dà RIDEtermineRETE; in rideranno dà RIDEtermineRANNO; in riderebbe dà RIDEtermineREBBE; in rideremmo dà RIDEtermineREMMO; in ridereste dà RIDEtermineRESTE; in rideresti dà RIDEtermineRESTI; in riderebbero dà RIDEtermineREBBERO.
Lucchetti
Scartando le parti in comune (in coda e poi in capo), "termine" si può ottenere dalle seguenti coppie: teca/carmine, terno/nomine, terra/ramine, terse/semine, termica/cane, termici/cine.
Usando "termine" (*) si possono ottenere i seguenti risultati: potermi * = pone; * minerà = terra; * minerò = terrò; mesotermi * = mesone; * minerai = terrai; * minerei = terrei; carter * = carmine; * mineremo = terremo; * minerete = terrete; * mineranno = terranno; * minerebbe = terrebbe; * mineremmo = terremmo; * minereste = terreste; * mineresti = terresti; * nestore = termistore; * nestori = termistori; * minerebbero = terrebbero.
Lucchetti Riflessi
Scartando le parti in comune (in coda e il riflesso in capo), "termine" si può ottenere dalle seguenti coppie: termica/acne.
Usando "termine" (*) si possono ottenere i seguenti risultati: * ente = termite; * enti = termiti.
Lucchetti Alterni
Scartando le parti in comune (in coda oppure in capo), "termine" si può ottenere dalle seguenti coppie: terra/minerà, terrai/minerai, terranno/mineranno, terrebbe/minerebbe, terrebbero/minerebbero, terrei/minerei, terremmo/mineremmo, terremo/mineremo, terreste/minereste, terresti/mineresti, terrete/minerete, terrò/minerò, termistore/nestore, termistori/nestori.
Usando "termine" (*) si possono ottenere i seguenti risultati: * nomine = terno; * ramine = terra; * semine = terse; terminavo * = navone; terminerò * = nerone; pone * = potermi; * cane = termica; * aie = terminai; * alé = terminal; mesone * = mesotermi; * alee = terminale; * aree = terminare; * atee = terminate; * navone = terminavo; * nerone = terminerò.
Definizioni da Cruciverba
Frasi con "termine"
»» Vedi anche la pagina frasi con termine per una lista di esempi.
Esempi d'uso
  • Fa tanto intellettuale sostituire un vocabolo comune con un termine astruso.
  • Quando l'uomo giunge al termine della sua vita, facendo un bilancio di quanto ha dato e ricevuto, potrebbe scoprire che i due dati sono in equilibrio.
  • Numerosi contratti di lavoro sono a termine e molte persone sono condannate alla precarietà.
Libri
  • Viaggio al termine della notte (Scritto da: Louis-Ferdinand Céline; Anno 1932)
Definizioni da Cruciverba con soluzione
Definizioni da Dizionari Storici
Vocabolario dei sinonimi della lingua italiana del 1884
Fine, Termine, Por fine, Dar fine, Finirla, Farla finita - Fine è opposto di Principio, e dicesi di tempo e di luogo. - Termine è il punto fisso al quale si va o si vuol andare, o non si può passare. - Porre o Dar fine è il cessar di fare una cosa; e dovendo porre una differenza tra queste due frasi, la prima si dirà essere il puro atto del cessare dall'opera; e la seconda accenna a certo compimento e ripulitura di essa. - Finirla è restar di fare una cosa che altrui riesce spiacevole. - Farla finita è lo stesso, ma è più imperativo, e indica noja maggiore. [immagine]
Confine, Limite, Termine - Nel senso materiale, il Confine abbraccia il Limite e il Termine, estendendosi a uno spazio maggiore. Limite è quasi la linea che segna o si immagina segnare il confine, al di qua o al di là della quale comincia il mio e il tuo. Termine sarebbe il segno materiale del confine e più specialmente del limite. Termine poi può essere semplicemente il punto ove il terreno o la cosa finisce; Limite ove è divisa materialmente da altre; Confine ove si congiunge con altre. - I confini di una nazione sono al di qua e al di là del limite che ne divide il territorio da quello della nazione confinante. - Di Nazioni però cade quasi sempre Confine, non ostante che si trovi talora negli scrittori, specialmente antichi, Limite e Termine in questo senso. Nel traslato è più frequente Limite e ha senso di determinazione più recisa e più distinta che Confine e termine. G. F. [immagine]
Espressione, Termine, Parola, Voce, Vocabolo - Espressione è qualunque significazione del pensiero espressa per via di parola. - Il Termine riguarda il soggetto, ed è parola che ben lo determina. - La Parola riguarda il concetto; una voce che non ha senso, non è parola: e però si dice Voce propria, impropria, ecc. - La Voce è la parola considerata grammaticalmente e materialmente. - Vocabolo è la voce in quanto l'uso le dà tale o tal altro significato; onde la parola Vocabolario. [immagine]
Dizionario dei sinonimi - Zecchini del 1860
Nome, Vocabolo, Termine, Parola, Espressione, Voce, Accenti, Accento - Parola, generico, si dice di ognuna di esse in quanto pronunziata, articolata, o che si può pronunziare, articolare; sia nome, sia verbo, aggettivo, o qualunque altra parte del discorso: le interiezioni per altro direi meglio voci. Nome è ogni parola a cui corrisponde cosa o persona. Le parole poi sono vocaboli in quanto con esse si chiamano gli oggetti corrispondenti; sono espressioni in quanto esprimono i sensi dell'animo, e vocaboli allora meglio forse potrebbe dirsi ai nomi; espressioni ad ogni altra classe di parole; sono termini finalmente in quanto non dicono né più né meno del loro preciso significato. Nell'uso però si scambiano sovente. Accenti, al plurale, per voci, espressioni o parole, è poetico; ma dirà sempre espressioni concitate, discorso animato da qualche vivo affetto. Accento, al singolare, è il segno che si mette sulla parola detta per ciò accentata; e il suono vibrato che per questo segno alla parola medesima si dà: non tutti gli accenti sono segnati: che anzi ogni parola ha un accento detto fonico sulla sillaba di essa che più forte si pronunzia; è accento prosodiaco, dirò così. [immagine]
Limite, Termine, Confine - Termine è il punto dove la cosa finisce assolutamente; il limite segna ov'essa deve ragionevolmente arrestarsi; il confine, dov'è attigua e coerente ad altra: è espressione geografica per lo più. Confine dello Stato; limite del potere, del diritto; termine dell'impresa. Termini sono poi quelle pietre riquadrate e messe in terra a segnare i confini precisi de' beni rurali fra i varii coerenti. [immagine]
Estremità, Fine, termine, Capo - Estremità si riferisce a lunghezza, e così anche capo; fine, a tempo; termine ad opera: fra estremità e capo, parlando di cosa materiale, ravviso questa differenza, che questo significa meglio il principio; quella, la fine; capo, quindi, è anche la prima spanna, il primo raso, o almeno quanto può prendersene in mano per cominciare a misurare o a svolgere il filo, la stoffa; l'estremità è proprio il punto dove finisce o anche dove comincia, se vuolsi. Dopo il fine o la fine non c'è, ragionevolmente parlando, più nulla: le cose invece possono condursi fino a un certo termine, e quivi lasciarle o ripigliarle per progredirle sino al loro compimento: mezzo termine, è un compromesso, un modo di finire a un modo o all'altro, alla meglio, cosa intricata e pendente. Venirne a capo, esprime quella soddisfazione che si prova nel vedere felicemente vinte le difficoltà; essere alla fine, vale in sul finire; venire alle estremità, vale a passi, a risoluzioni estreme, avventate, arrischiate, che in altre circostanze neppure ci verrebbero in mente. Ogni punto della superficie d'un corpo è un'estremità, se vuolsi; pure estremità, nell'uso, non dicesi che del punto ove finisce parte di forma allungata; le estremità delle mani, de' piedi. [immagine]
Buon termine, Buon fine - Una cosa è portata a buon termine quando si sono superate le difficoltà maggiori, e ch'è presso ad esser finita; è portata a buon fine quando venne finita o pacificamente e direi naturalmente, senza intoppi o traversie nel suo corso; oppure, che gloriosamente, vittoriosamente si superarono, ed ebbe buona riuscita malgrado ogni ostacolo. [immagine]
Navigazione
Parole in ordine alfabetico: terminavamo, terminavano, terminavate, terminavi, terminavo, terminazione, terminazioni « termine » terminerà, terminerai, termineranno, terminerebbe, terminerebbero, terminerei, termineremmo
Parole di sette lettere: termina « termine » termini
Vocabolario inverso (per trovare le rime): gemmine, gommine, sagomine, nomine, teobromine, carmine, adermine « termine (enimret) » formine, albumine, lattoalbumine, curcumine, fumine, legumine, balumine
Indice parole che: iniziano con T, con TE, iniziano con TER, finiscono con E

Commenti sulla voce «termine» | sottoscrizione

Scrivi un commento
I commenti devono essere in tema, costruttivi ed usare un linguaggio decoroso. Non sono ammessi commenti "fotocopia" o in maiuscolo.

Per inserire un commento effettua il login.


 
Dizy © 2013 - 2017 Prometheo Informativa Privacy - Avvertenze