Dizy - dizionario

login/registrati

contest - guida

Informazioni utili online sulla parola italiana «tradire», il significato, curiosità, coniugazione del verbo, sillabazione, anagrammi, frasi di esempio, definizioni storiche, rime, dizionario inverso. Cosa vuol dire.


Tradire

Verbo
Tradire è un verbo della 3ª coniugazione. È un verbo regolare, transitivo. Ha come ausiliare avere. Il participio passato è tradito. Il gerundio è tradendo. Il participio presente è tradente. Vedi: coniugazione del verbo tradire.
Parole Collegate
»» Sinonimi e contrari di tradire (ingannare, essere infedele, raggirare, disattendere, ...)
Utili Link
Significato su Dizionari ed Enciclopedie online
Hoepli | Sabatini Coletti | Treccani
Giochi di Parole
La parola tradire è formata da sette lettere, tre vocali e quattro consonanti.
Divisione in sillabe: tra-dì-re. È un trisillabo piano (accento sulla penultima sillaba).
Anagrammi
Cambiando l'ordine delle lettere si può avere questa parola: raderti.
tradire si può ottenere combinando le lettere di: tre + [ardi, dirà, idra, ...]; [idre, ride] + tar.
Componendo le lettere di tradire con quelle di un'altra parola si ottiene: +sud = addurresti; +sei = aderiresti; +poa = adoperarti; +oca = adoratrice; +osé = adoreresti; +[aro, ora] = arredatori; +ree = arriderete; +ave = arridevate; +ben = brandirete; +con = corredanti; +eco = corrediate; +[ciò, coi] = creditoria; +dea = deidratare; +dea = deidraterà; +ode = deidraterò; +poe = deporterai; +può = depuratori; +[evo, ove] = derivatore; ...
Vedi anche: Anagrammi per tradire
Cambi
Cambiando una lettera sola si possono ottenere le seguenti parole: gradire, tradirà, tradirò, tradite.
Cambiando entrambi gli estremi della parola si possono avere: gradirà, gradirò.
Scarti
Scarti di lettere con resto non consecutivo: trae, tare, rade, rare.
Zeppe (e aggiunte)
Aggiungendo una sola lettera si possono ottenere le parole: tradirei, tradirle.
Parole con "tradire"
Iniziano con "tradire": tradirei, tradiremo, tradirete, tradirebbe, tradiremmo, tradireste, tradiresti, tradirebbero.
Parole contenute in "tradire"
adì, dir, ire, tra, dire, radi, adire, tradì. Contenute all'inverso: eri, rida.
Incastri
Si può ottenere da trae e dir (TRAdirE); da tre e radi (TradiRE).
Inserendo al suo interno est si ha TRADIRestE.
Lucchetti
Scartando le parti in comune (in coda e poi in capo), "tradire" si può ottenere dalle seguenti coppie: tradiamo/amore, tradii/ire, tradimenti/mentire, tradimento/mentore, tradita/tare, traditore/torere.
Usando "tradire" (*) si possono ottenere i seguenti risultati: * diremo = tramo; * diresse = trasse; * diresti = trasti; * diretta = tratta; * dirette = tratte; * diretti = tratti; * diretto = tratto; cantra * = candire; * rete = tradite; * reti = traditi; * evi = tradirvi; * resse = tradisse; * ressi = tradissi; * reste = tradiste; * resti = tradisti; * direttore = trattore; * direttori = trattori; * direzione = trazione; * direzioni = trazioni; * retore = traditore; ...
Lucchetti Riflessi
Scartando le parti in comune (in coda e il riflesso in capo), "tradire" si può ottenere dalle seguenti coppie: trani/indire, traduca/acuire, tradita/atre, tradito/otre.
Usando "tradire" (*) si possono ottenere i seguenti risultati: * erta = tradita; * erte = tradite; * erti = traditi; * erto = tradito; * errai = tradirai.
Cerniere
Scartando le parti in comune (prima in capo e poi in coda), "tradire" si può ottenere dalle seguenti coppie: tetra/direte, tetradi/rete.
Usando "tradire" (*) si possono ottenere i seguenti risultati: * tetradi = rete; direte * = tetra; * tetra = direte; rete * = tetradi.
Lucchetti Alterni
Scartando le parti in comune (in coda oppure in capo), "tradire" si può ottenere dalle seguenti coppie: tramo/diremo, trasse/diresse, trasti/diresti, tratta/diretta, tratte/dirette, tratti/diretti, tratto/diretto, trattore/direttore, trattori/direttori, trazione/direzione, trazioni/direzioni, tradii/rei, tradisse/resse, tradissero/ressero, tradissi/ressi, tradiste/reste, tradisti/resti, tradite/rete, traditi/reti, traditore/retore, traditori/retori.
Usando "tradire" (*) si possono ottenere i seguenti risultati: candire * = cantra; * tare = tradita; * amore = tradiamo; * aie = tradirai; * mie = tradirmi; * vie = tradirvi; * remore = tradiremo; * torere = traditore; * mentore = tradimento.
Sciarade e composizione
"tradire" è formata da: tra+dire.
Sciarade incatenate
La parola "tradire" si può ottenere (usando una volta sola la parte uguale) da: tra+adire, tradì+ire, tradì+dire, tradì+adire.
Intarsi e sciarade alterne
"tradire" si può ottenere intrecciando le lettere delle seguenti coppie di parole: tir/rade.
Intrecciando le lettere di "tradire" (*) con un'altra parola si può ottenere: * tic = traditrice; condi * = contraddirei; * tolla = traditorella.
Frasi con "tradire"
»» Vedi anche la pagina frasi con tradire per una lista di esempi.
Esempi d'uso
  • Non è nel mio essere tradire le persone in cui credo.
  • Tradire un amico è una delle azioni più spregevoli che si possa commettere.
  • Ma che gusto ci trovi a tradire i tuoi migliori amici.
Canzoni
  • Non mi tradire (Cantata da: Paolo Vallesi; Anno 1994)
Definizioni da Cruciverba con soluzione
Definizioni da Dizionari Storici
Dizionario Tommaseo-Bellini del 1865-1879
Tradire - e † TRADERE. V. a. e N. ass. Usar frode contra colui che si fida; Procacciar con modi vili e frodolenti la rovina di chi crede alla nostra amicizia, al nostro affetto. Tradere, in Claudian. Nell'altro senso di Consegnare, aureo. But. (C) Ciascuno che usa fraude contra colui che si fida, si chiama tradire. Dant. Inf. 33. Aveva voce D'aver tradita te delle castella. G. V. 9. 197. 1. Tradì i Pisani, e si rubellò da loro per trattati. [Cont.] Muzio, Duello, III. 11. Come egli la fede sua viene a maculare, così incontanente è libero il popolo dalla obligazione della fedeltà; chè colui, di signore che egli era, col violar la fede è divenuto tiranno, ed ha esso traditi i suoi soggetti. = Vit. SS. Pad. 2. 336. (M.) Giuda essendo in gloria e in onore di apostolato per Cristo, sì 'l traditte. Fr. Jac. Cess. 25. Per concupiscenza di peccato carnale tradette la terra sua.

[Pol.] Din. Comp. 1. Conobbe Giano chi lo tradiva, perocchè i congiurati non si poteano più coprire. Cronichett. d'Amar. 92. Tu desideravi imperio, e volestimi tradire. [G.M.] Segner. Quares. 11. 4. Come un Caino, al quale dispiacque di aver tradito ìl fratello, ma perchè gli conveniva errar fuggiasco pe' boschi.

T. Vang. Avendo il diavolo messo in cuore a Giuda di tradire Gesù. – Protestò, e disse: In verità dico a voi, che uno di voi mi tradirà. – Cercava opportunità per tradirlo. – Con un bacio tradisci il Figlio dell'uomo. – Guai a quell'uomo per cui il Figlio dell'uomo sarà tradito. – Ecco, chi mi tradirà è presso. – Sarete traditi da' parenti e fratelli e cognati.

T. Prov. Tosc. 201. …Avere un amico che ti vuol tradire,… son doglie da morire. [G.M.] Magal. Lett. fam. Chi fa meglio ch'e' non suole (dice il proverbio), o e' m'ha tradito, o che tradir mi vuole.

T. A vicenda si tradirono.

Tradire, ass. T. D. 1. 11. Nel cerchio minore. ov'è 'l punto Dell'universo (il centro della terra) in su che Dite siede (Lucifero), Qualunque trade, in eterno è consunto. E 33. Sappi che tosto che l'anima trade, Come fec'io, il corpo suo l'è tolto Da un dimonio. But. ivi: L'anima trade, cioè si determina di fare lo tradimento. T. Prov. Tosc. 313. Tavola e bicchiere tradisce in più maniere.

2. [G.M.] Nel linguaggio degli amanti, Tradire una donna, una fanciulla; Lasciarla per amarne un'altra. Aveva promesso di sposarla, e poi l'ha tradita.

3. T. Tradire se stesso; Lasciarsi vincere da qualche affetto prepotente, in modo da mancare a se medesimo. Bott. Stor. It. dal 1789 al 1814, VI.165. Che potesse tradire la sua coscienza? – Si tradì da se stesso con quella lettera imprudente.

Anco le cose tradiscono. [G.M.] Tradiscono le apparenze. – Quella finta modestia mi tradì. T. Se l'amore di padre non mi tradisce. Voleva sostenere la bugia, ma il rossore del viso lo tradiva. – Uno scoppio di pianto la tradì.

4. Tradire la verità; Occultarla. [Cerq.] Segner. Pan. S. Filip. Sarebbe questo un tradire la verità… Ma non crediate che già voglia tradirla io.T. Ros. Sat. V. Io non voglio tradir la verità.

5. T. Tradire il proprio ufficio, il proprio dovere, una causa; Mancare al debito di bene e lealmente esercitarli, sostenerli. Tradire gl'interessi.

T. Per estens. Tradire un autore, mal traducendolo. – Tradire declamando, compendiando, giudicando.

6. T. Tradirti la memoria; Venirti meno, Fallirti Se la memoria non mi tradisce, mi pare che il passo di Dante da voi citato sia nel canto settimo del Paradiso. [G.M.] Segner. Quares. 12. 1. Erode ateniese, il più superbo declamatore de' suoi tempi, mentre perorava al cospetto dell'imperatore Marco Aurelio, fu repentinamente tradito dalla memoria, vacillò, ammutolì.

7. † Per Cedere, Consegnare in mano. Segn. Stor. 2. 60. (Man.) Ferono levare un rumore che 'l gonfaloniere voleva tradire al Papa la libertà (di Firenze). [Camp.] S. G. Gris. Om. 65. Il figliuolo dell'uomo sarà tradito alli principi de' sacerdoti… e tradirannolo alle genti a beffarlo… Alleg. Metam. VII. Vera cosa fu ch'essa tradì la città a Minos, perocchè Minos le promise molt'oro. Com. Boez. 1. Incusato… come esso adorava e faceva cultura diabolica, sì lo tradero in mano di re Teodorico. Bib. Luc. 22. E andò questi, e parlò coi principi dei sacerdoti ed a' maggiori in che modo egli tradesse a loro Jesù (illum traderet eis). E Matt. 26. E disse loro: che mi volete voi dare, ed io il vi traderò? (tradam eum vobis). [Pol.] Cap. Comp. discipl. 10 Etiandio (possano) vendere e alienare, e… tradere i beni e de' beni di detta compagnia, in tutto e in parte.

8. † Tradire una città, ecc., un castello ad alcuno, vale Consegnarglielo per tradimento. G. V. 9. 277. (M.) Cercò trattato con certi della città di Lodi, che gli dovessero tradire la terra, e doverne avere otto mila fiorini d'oro. Sall. Giug. 117. Che dunque giudichi tu? Che siano puniti coloro i quali al nemico tradirono loro patria? E 118. Ora è al nimico crudelissimo tradita l'autorità del Senato, e tradito il vostro imperio.

9. † Tradire una persona ad uno, vale Consegnargliela, Dargliela in mano per tradimento. Sallust. Giug. 211. (M.) Egli era usato di molto volgere nel suo animo, se Giugurta a' Romani, ovvero Silla a lui dovesse tradire.

10. † Tradire uno a morte, vale Consegnarlo perchè sia morto Med. Arb. Cr. 40. (M.) Avvegnachè… non si commovesse contra l'amoroso Gesù ragionevolmente, nè per zelo di giustizia a tradirlo a morte.
Navigazione
Parole in ordine alfabetico: tradimenti, tradimento, tradimmo, tradirà, tradirai, tradiranno, tradirci « tradire » tradirebbe, tradirebbero, tradirei, tradiremmo, tradiremo, tradireste, tradiresti
Parole di sette lettere: tradirà « tradire » tradirò
Lista Verbi: tracimare, tracollare « tradire » trafelare, trafficare
Vocabolario inverso (per trovare le rime): scucire, sdrucire, dire, adire, ribadire, sbiadire, gradire « tradire (eridart) » contraddire, obbedire, disobbedire, maledire, stramaledire, benedire, strabenedire
Indice parole che: iniziano con T, con TR, iniziano con TRA, finiscono con E

Commenti sulla voce «tradire» | sottoscrizione

Scrivi un commento
I commenti devono essere in tema, costruttivi ed usare un linguaggio decoroso. Non sono ammessi commenti "fotocopia" o in maiuscolo.

Per inserire un commento effettua il login.


 
Dizy © 2013 - 2017 Prometheo Informativa Privacy - Avvertenze