Dizy - dizionario

login/registrati
contest - guida

Informazioni utili online sulla parola italiana «tuba», il significato, curiosità, forma del verbo «tubare» sillabazione, anagrammi, definizioni da cruciverba, frasi di esempio, definizioni storiche, rime, dizionario inverso. Cosa vuol dire.


Tuba

Forma verbale
Tuba è una forma del verbo tubare (terza persona singolare dell'indicativo presente; seconda persona singolare dell'imperativo presente). Vedi anche: Coniugazione di tubare.
Utili Link
Significato su Dizionari ed Enciclopedie online
Hoepli | Sabatini Coletti | Wikipedia
Giochi di Parole
La parola tuba è formata da quattro lettere, due vocali e due consonanti.
Divisione in sillabe: tù-ba. È un bisillabo piano (accento sulla penultima sillaba).
Anagrammi
Cambiando l'ordine delle lettere si può avere questa parola: tabù (scambio di vocali).
Componendo le lettere di tuba con quelle di un'altra parola si ottiene: +[ori, rio] = abituro; +[sai, sia] = abusati; +osa = abusato; +sir = arbusti; +[suo, uso] = autobus; +[tar, tra] = battura; +tre = batture; +tot = battuto; +ala = baulata; +alé = baulate; +[ali, ila, lai] = baulati; +[lao, ola] = baulato; +ode = boutade; +[csi, ics, sci] = bucasti; +gin = bugnati; +lue = buleuta; +[tar, tra] = buratta; +tir = buratti; +tre = buretta; +[csi, ics, sci] = buscati; +sos = bussato; ...
Vedi anche: Anagrammi per tuba
Cambi
Cambiando una lettera sola si possono ottenere le seguenti parole: cuba, ruba, tube, tubi, tubo, tuga, tuia, tura, tuta.
Cambiando entrambi gli estremi della parola si possono avere: cubi, cubo, nube, nubi, pube, pubi, rubi, rubo, rubò, subì.
Scarti
Rimuovendo una sola lettera si può avere: tua.
Zeppe (e aggiunte)
Aggiungendo una sola lettera si possono ottenere le parole: tubai, turba.
Antipodi (con o senza cambio)
Spostando la prima lettera in fondo (eventualmente cambiandola) e invertendo il tutto si può avere: tabù.
Parole con "tuba"
Iniziano con "tuba": tubai, tubano, tubare, tubata, tubate, tubati, tubato, tubava, tubavi, tubavo, tubaggi, tubammo, tubando, tubante, tubanti, tubasse, tubassi, tubaste, tubasti, tubaggio, tubarica, tubarici, tubarico, tubarono, tubatura, tubature, tubavamo, tubavano, tubavate, tubariche, ...
Finiscono con "tuba": intuba, tituba, bassotuba.
Contengono "tuba": intubai, titubai, intubano, intubare, intubate, intubato, intubava, intubavi, intubavo, titubano, titubare, titubate, titubato, titubava, titubavi, titubavo, intubammo, intubando, intubante, intubasse, intubassi, intubaste, intubasti, titubammo, titubando, titubante, titubanti, titubanza, titubanze, titubasse, ...
»» Vedi parole che contengono tuba per la lista completa
Incastri
Inserito nella parola inno dà INtubaNO; in tino dà TItubaNO; in tinte dà TItubaNTE; in tinti dà TItubaNTI; in invano dà INtubaVANO.
Inserendo al suo interno eros si ha TUBerosA.
Lucchetti
Scartando le parti in comune (in coda e poi in capo), "tuba" si può ottenere dalle seguenti coppie: turo/roba, tutor/torba.
Usando "tuba" (*) si possono ottenere i seguenti risultati: * baia = tuia; * baie = tuie; * bara = tura; * bare = ture; * bari = turi; * baro = turo; * baffi = tuffi; * baffo = tuffo; * balle = tulle; * barai = turai; * barba = turba; * barbe = turbe; * barbi = turbi; * barbo = turbo; * barca = turca; * batta = tutta; * batte = tutte; * batti = tutti; * batto = tutto; * aeri = tuberi; ...
Lucchetti Riflessi
Scartando le parti in comune (in coda e il riflesso in capo), "tuba" si può ottenere dalle seguenti coppie: turo/orba.
Usando "tuba" (*) si possono ottenere i seguenti risultati: * abbate = tubate; * abbini = tubini; * abbino = tubino; * abbassi = tubassi; * abbiamo = tubiamo; * abbiate = tubiate; * abbasserò = tubassero.
Lucchetti Alterni
Scartando le parti in comune (in coda oppure in capo), "tuba" si può ottenere dalle seguenti coppie: tuffetti/baffetti, tuffettini/baffettini, tuffettino/baffettino, tuffetto/baffetto, tuffi/baffi, tuffo/baffo, tuia/baia, tuie/baie, tulle/balle, tura/bara, turai/barai, turammo/barammo, turando/barando, turano/barano, turante/barante, turare/barare, turarono/bararono, turasse/barasse, turassero/barassero, turassi/barassi, turassimo/barassimo...
Usando "tuba" (*) si possono ottenere i seguenti risultati: * roba = turo; * torba = tutor; * area = tubare; * atea = tubate.
Intarsi e sciarade alterne
Intrecciando le lettere di "tuba" (*) con un'altra parola si può ottenere: * eri = tuberai; * iter = tituberà; * rimo = turbiamo; * rinite = turbiniate.
Definizioni da Cruciverba
Frasi con "tuba"
»» Vedi anche la pagina frasi con tuba per una lista di esempi.
Esempi d'uso
  • C'è stato un tempo in cui la tuba era un segno di distinzione e tutti i nobili la portavano.
  • Ho studiato musica per tanti anni e, in particolare, la tuba.
Definizioni da Cruciverba con soluzione
Definizioni da Dizionari Storici
Dizionario Tommaseo-Bellini del 1865-1879
Tuba - S. f. Strumento simile alla tromba, ma più lungo e senza rivolte. Aureo. Dant. Purg. 17. (C) Uom non s'accorge, Perchè d'intorno suonin mille tube. E Par. 6. Dove sentía la pompejana tuba. Ar. Fur. 34. 59. Finchè dien segno l'angeliche tube, Che torni Cristo in sulla bianca nube. Morg. 27. 195. Sarebbe mai quel dì che il mondo aspetta, Quando e' verrà quella terribil tuba? [Val.] Pucc. Centil. Prol. CIX. Lameche… ebbe Tubal, il quale fu il primo inventore d'organo, di cetere e di tromba; e per lui ancora il nome riserva la tromba, che in grammatica è appellata Tuba.

2. Trasl. [Camp.] Serm. 30. Sendo adunque quelli eletti tube sonanti della nascente Chiesa, si sentìo subito uno gran suono come d'uno veemente spirito… – Parla degli Apostoli.

3. Di voci celesti. [Cors.] D. 3. 12. Canto che tanto vince nostre muse, Nostre sirene, in quelle dolci tube (voci), Quanto primo splendor quel che rifuse (quello che si riflettè).

[G.M.] E di chi ha la voce molto forte. Che tuba! Ha una tuba che si sente da lontano un miglio.

4. Anche della voce più forte dello strumento. [Cont.] Vas. V. Pitt. Scul. Arch. III. 11. Fu condotto a Milano con gran riputazione Lionardo al Duca, il quale molto si dilettava del suono della lira, perchè sonasse; e Lionardo portò quello stromento ch'egli aveva di sua mano fabbricato, d'argento gran parte, in forma d'un teschio di cavallo, cosa bizzarra e nuova, acciocchè l'armonia fosse con maggior tuba, e più sonora di voce, laonde superò tutti i musici che quivi erano concorsi a sonare.

5. Per Canto epico o sim. È in Marzial. in questo senso. T. D. 3. 30. Ma or convien che 'l mio seguir desista Più dietro a sua bellezza (di Beatrice), poetando… Cotal, qual io la lascio a maggior bando (canto) Che quel della mia tuba, che deduce (deduce a fine) L'ardua sua materia terminando. = Ar. Fur 25. 26. (M.) Non fu sì santo nè benigno Augusto, Come la tuba di Virgilio suona: L'avere avuto in poesia buon gusto La proscrizion iniqua gli perdona.

6. Per Poeta epico. Ar. Sat. 6. (M.) Tenea d'ambe le lingue i bei secreti, E potea giudicar se miglior tuba Ebbe il figliuol di Venere o di Teti.

7. I Notomisti dànno il nome di Tube, con l'aggiunto di Falloppiane o Faloppiane, a due prolungamenti dell'utero, o due canali membranosi, che dal fondo dell'utero vanno alle ovaje; e sono così detti, perchè infatti sono a guisa di trombe sottili al principio dell'utero, e quindi sempre più larghe fino all'estremità della bocca. V. anco TROMBA, § 18. Red. Lett. 1. 110. (M.) Se a me toccasse da far la parte del giudice, sentenzierei a favor delle tube falloppiane. E appresso: Gonfiato l'utero con uno schizzatojo a vento, si gonfiano ancora le tube falloppiane. E Cons. 1. 148. Entrando poscia (l'uovo) per quel forame che è nell'estremità più larga delle tube falloppiane, spinto dal moto peristaltico di esse tube, se ne cala giù,… E 149. Può anch'essere… che le tube falloppiane non abbiano apertura. E 264. Dall'utero di qualsisia femmina nascono due corpi in foggia di trombe, che però tube falloppiane dal nome del primo osservatore sono state chiamate

[Val.] E anco Tuba, assol. Cocch. Op. 3. 494. Scirri… nelle tube e nelle ovaje. E 3. 495. Accade particolarmente nelle tube, d'onde è chiusa… per l'utero l'escita. T. Targ. Osserv. medic. 61. La coalescenza della estremità delle tube agli ovarii.

8. [Val.] Tuba acustica. Strumento di metallo, a guisa di trombetta, che dalla parte sottile s'introduce nell'orecchio dell'infermo, tenendo al lato largo la bocca per parlare ad esso e farsi intendere Cocch Op. 3. 295. Strumento metallico in forma di tuba acustica. – V. anche TROMBA, § 7.

9. [G.M.] Tuba, scherzev. e fam. Il cappello a cilindro. Ho veduto il sor Pietro in gran tuba e in giubba a coda di rondine. Gli diedero un lattone sulla tuba, e gliel'ammaccarono tutta.
Navigazione
Parole in ordine alfabetico: tsantse, tsh, tsunami, tu, tua, tuareg, tuaregh « tuba » tubaggi, tubaggio, tubai, tubammo, tubando, tubano, tubante
Parole di quattro lettere: tris « tuba » tube
Vocabolario inverso (per trovare le rime): succuba, aucuba, baluba, binuba, ruba, deruba, carruba « tuba (abut) » tituba, intuba, bassotuba, izba, abacà, daca, sindaca
Indice parole che: iniziano con T, con TU, iniziano con TUB, finiscono con A

Commenti sulla voce «tuba» | sottoscrizione

Scrivi un commento
I commenti devono essere in tema, costruttivi ed usare un linguaggio decoroso. Non sono ammessi commenti "fotocopia" o in maiuscolo.

Per inserire un commento effettua il login.


 
Dizy © 2013 - 2018 Prometheo Informativa Privacy - Avvertenze