Dizy - dizionario

login/registrati

contest - guida

Informazioni utili online sulla parola italiana «vece», il significato, curiosità, sillabazione, anagrammi, frasi di esempio, definizioni storiche, rime, dizionario inverso. Cosa vuol dire.


Vece

Utili Link
Significato su Dizionari ed Enciclopedie online
Hoepli | Sabatini Coletti | Treccani | Wikipedia
Liste a cui appartiene
Parole Monovocaliche [Vecce « * » Vede]
Giochi di Parole
La parola vece è formata da quattro lettere, due vocali (tutte uguali, è monovocalica) e due consonanti.
È una parola bifronte senza capo né coda, la lettura all’inverso produce una parola di senso compiuto (ce).
Divisione in sillabe: vé-ce. È un bisillabo piano (accento sulla penultima sillaba).
Anagrammi
Componendo le lettere di vece con quelle di un'altra parola si ottiene: +[tar, tra] = caterve; +[ari, ira, ria] = caverei; +rna = caverne; +dir = cervide; +osi = coesive; +[ori, rio] = coverei; +dir = credevi; +[aro, ora] = evocare; +tao = evocate; +mas = mesceva; +sim = mescevi; +rho = revoche; +rii = ricevei; +dir = vederci; +tir = vertice; +tir = vetrice; +din = vicende; +sir = viscere; +[ori, rio] = vocerei; +tot = vocette; +[cada, daca] = accedeva; +[cadi, caid, ciad, ...] = accedevi; +[cado, coda, daco] = accedevo; +[lare, real] = avercele; ...
Vedi anche: Anagrammi per vece
Cambi
Cambiando una lettera sola si possono ottenere le seguenti parole: cece, fece, pece, veci, vede, vele, vene, vere, vice, voce.
Cambiando entrambi gli estremi della parola si possono avere: ceca, ceci, ceco, feci, geco, meco, peci, reca, reco, recò, seco, teca.
Zeppe (e aggiunte)
Aggiungendo una sola lettera si può avere: vecce.
Parole con "vece"
Finiscono con "vece": invece.
Contengono "vece": novecento, novecentesca, novecentesco, novecentista, novecentiste, novecentisti, novecentodue, novecentosei, novecentotre, novecentouno, novecentesche, novecenteschi, novecentesima, novecentesime, novecentesimi, novecentesimo, novecentomila, novecentonove, novecentootto, millenovecento, novecentodieci, novecentosette, novecentoventi, novecentocinque, novecentododici, novecentosedici, novecentotrenta, novecentottanta, novecentoundici, novecentunesima, ...
»» Vedi parole che contengono vece per la lista completa
Incastri
Inserendo al suo interno chi si ha VECchiE.
Lucchetti
Scartando le parti in comune (in coda e poi in capo), "vece" si può ottenere dalle seguenti coppie: veda/dace, vedenti/dentice, vedevi/device, vedi/dice, velari/larice, velati/latice.
Usando "vece" (*) si possono ottenere i seguenti risultati: dive * = dice; nove * = noce; pavé * = pace; * ceda = veda; * cede = vede; * cedi = vedi; * cedo = vedo; * cela = vela; * celi = veli; * celo = velo; * cena = vena; * cene = vene; * cera = vera; * cere = vere; * ceri = veri; * cero = vero; * ceti = veti; * ceto = veto; vive * = vice; brave * = brace; ...
Lucchetti Riflessi
Scartando le parti in comune (in coda e il riflesso in capo), "vece" si può ottenere dalle seguenti coppie: vela/alce, vele/elce, vena/ance.
Cerniere
Scartando le parti in comune (prima in capo e poi in coda), "vece" si può ottenere dalle seguenti coppie: bove/cebo, cave/ceca, cove/ceco, deve/cede, dive/cedi, dove/cedo, drive/cedri, lave/cela, live/celi, lieve/celie, nave/cena, neve/cene, nove/ceno, rave/cera, rive/ceri, stive/cesti, trave/cetra.
Usando "vece" (*) si possono ottenere i seguenti risultati: cebo * = bove; ceca * = cave; * bove = cebo; * cave = ceca; * cove = ceco; * deve = cede; * dive = cedi; * dove = cedo; * lave = cela; * live = celi; * nave = cena; * neve = cene; * nove = ceno; * rave = cera; * rive = ceri; ceco * = cove; cede * = deve; cedi * = dive; cedo * = dove; cela * = lave; ...
Lucchetti Alterni
Usando "vece" (*) si possono ottenere i seguenti risultati: dice * = dive; noce * = nove; pace * = pavé; * dace = veda; * dice = vedi; vice * = vive; brace * = brave; calce * = calve; giace * = giave; nuoce * = nuove; piace * = piave; selce * = selve; torce * = torve; salice * = salive; * device = vedevi; * larice = velari; * latice = velati; * dentice = vedenti; * vecchini = cecchini; * vecchino = cecchino; ...
Intarsi e sciarade alterne
Intrecciando le lettere di "vece" (*) con un'altra parola si può ottenere: * sicari = vescicarie; schieri * = svecchierei; * sciatori = vescicatorie.
Frasi con "vece"
»» Vedi anche la pagina frasi con vece per una lista di esempi.
Esempi d'uso
  • Ho delegato in mia vece, al ritiro della raccomandata, un mio amico.
  • In vece di mio padre, parteciperò io alla riunione condominiale.
Definizioni da Dizionari Storici
Dizionario Tommaseo-Bellini del 1865-1879
Vece - Detto di pers. o cosa che sia invece d'un'altra. In questo senso non è dell'uso. Vicis, in più signif., aureo. Cron. Morell. 317. (C) Guidando il tutto non come signore, ma come vece. [Val.] Pucc. Centil. 71. 52. Era Vicar' di Dio al mondo e vece.

2. [G.M.] Per Vicenda, Mutazione, l'usò Aless. Manz. alla lat. Lui (Napoleone) sfolgorante in soglio Vide il mio genio e tacque, Quando con vece assidua Cadde, risorse e giacque: Di mille voci al sonito Mista la sua non ha. [P.Occell.] Ug. Fosc. Sepolc. 95. I miserandi avanzi che Natura Con veci eterne a sensi altri destina.

3. Nell'uso vale Ufficio, Incombenza che si sostiene per un altro a cui propriamente spetterebbe. [G.M.] L'ho pregato di fare alcune lezioni in vece mia.

Più spesso nel plur. Fare, Adempiere, Sostenere, e sim., le veci d'alcuno. Salvin. Pros. Sacr. 156. (Man.) Sottentra egli solo a sostenere le veci di padre, di figliuolo, di fratello, di congiunto. E 250. Fece egli in ciò la causa di tutti i principi, le cui persone, comecchè adempiono le veci e l'ufficio di Dio in questa terra, deono essere inviolabili.

4. Ciò che spetta di fare a ciascuno. Car. En 3. 997. (M.) Ed invocati in prima I santi numi, divisò le veci, Si che parte il tenemmo in terra saldo, Parte con un gran palo al foco aguzzo Sopra gli fummo.

5. † A vece di alcuno; Da parte, Di commissione, Per ordine di quello. M. V. 4. 76. (C) I sindachi predetti, a vece e a nome del Comune,… feciono a lui in pubblico la sommessione e la ubbidienza.

Meno inusit. In vece. M. V. 9. 105 (C) Feciono e giurarono pace in vece e nome del Re loro.

6. In vece, più spesso vale In cambio, In luogo. Dant. Inf. 13. (C) Sicchè 'n vece D'alcuna ammenda, tua fama rinfreschi. Petr. Son. 2. part. III.Qui non palazzi, non teatro o loggia Ma' n lor vece un abete, un faggio, un pino. Red. Ins. 139. (Man.) Finiti ch'e' sono di crescere (i bachi da seta), si fuggono studiosamente da quel fungo nel quale son nati e rilevati; ed in vece di trasmutarsi in uova, si fabbricano intorno un piccolissimo bozzoletto di seta. – V. anco INVECE.

[G.M.] In vece di badare alle cose di famiglia, va sempre a divertirsi co' compagni. – Scolari, che in vece di studiare, leggono i più sozzi romanzi; e poi si lagnano che non passano all'esame.

7. In quella vece; Invece della cosa di cui si parla. Vit. Pitt. 52. (M.) Questa a lui fu lasciata sotto condizione che, se egli si scandalezzasse dell'argumento, in quella vece ottenesse grossa somma di contanti.

8. † In vece, per In forma, In sembianza. Vit. S. Gio. Batt. 240. (M.) Vidi lo Spirito Santo in vece di colomba. Sig. Viagg. Sin. 69. Appresso si è il luogo dove Cristo apparve a Santa Maria Maddalena, il dì della sua resurrezione, in vece di ortolano.
Navigazione
Parole in ordine alfabetico: vecciole, veccione, veccioni, vecciosa, vecciose, vecciosi, veccioso « vece » veci, veda, vedano, vede, vedemmo, vedendo, vedendoci
Parole di quattro lettere: vate « vece » veci
Vocabolario inverso (per trovare le rime): sentenzucce, ragazzucce, cece, fece, rifece, pece, nartece « vece (ecev) » invece, cerambice, bombice, obice, forbice, dice, spadice
Indice parole che: iniziano con V, con VE, iniziano con VEC, finiscono con E

Commenti sulla voce «vece» | sottoscrizione

Scrivi un commento
I commenti devono essere in tema, costruttivi ed usare un linguaggio decoroso. Non sono ammessi commenti "fotocopia" o in maiuscolo.

Per inserire un commento effettua il login.


 
Dizy © 2013 - 2017 Prometheo Informativa Privacy - Avvertenze