Dizy - dizionario

login/registrati

contest - guida

Informazioni utili online sulla parola italiana «violenza», il significato, curiosità, associazioni, sillabazione, anagrammi, frasi di esempio, definizioni storiche, rime, dizionario inverso. Cosa vuol dire.


Violenza

Parole Collegate
Associate (la prima parola che viene a mente, su 100 persone)
donne (7%), gratuita (7%), pace (5%), inaudita (5%), carnale (5%), sessuale (4%), cattiveria (3%), fisica (2%), crudeltà (2%), tortura (2%), dolore (2%), atto (2%), privata (2%), aggressività (2%), morale (2%)
Utili Link
Significato su Dizionari ed Enciclopedie online
Hoepli | Sabatini Coletti | Treccani | Wikipedia
Giochi di Parole
La parola violenza è formata da otto lettere, quattro vocali e quattro consonanti.
Divisione in sillabe: vio-lèn-za. È un trisillabo piano (accento sulla penultima sillaba).
Anagrammi
violenza si può ottenere combinando le lettere di: voli + zane; [evo, ove] + lanzi; zen + [oliva, ovali, viola, ...]; [enzo, zone] + [alvi, lavi, vali]; [nevo, nove] + alzi; lev + [anzio, azoni, zaino, ...]; zelo + [ivan, navi, vani]; [levo, velo] + [anzi, nazi]; lonze + [avi, iva, vai, ...]; [evi, vie] + [lanzo, lonza]; nevi + [alzo, lazo]; zeli + [nova, vano]; [levi, live, veli, ...] + zona.
Componendo le lettere di violenza con quelle di un'altra parola si ottiene: +[adì, dai, dia] = deliziavano; +ode = devozionale; +[dio, odi] = devozionali; +[eri, ire, rei] = elzeviriano; +aro = lavorazione; +ara = relazionava; +[ari, ira, ria] = relazionavi; +[aro, ora] = relazionavo; +[eri, ire, rei] = rilevazione; +rii = rilevazioni; +[eri, ire, rei] = rivelazione; +rii = rivelazioni; +[sai, sia] = salivazione; +sei = selezionavi; +osé = selezionavo; +[adì, dai, dia] = validazione; +[tau, tua] = valutazione; +[agio, gaio, ioga] = agevolazioni; +[calo, cola, loca] = collezionava; +coli = collezionavi; +[colo, cool, loco] = collezionavo; ...
Vedi anche: Anagrammi per violenza
Cambi
Cambiando una lettera sola si possono ottenere le seguenti parole: violenta, violenze.
Scarti
Scarti di lettere con resto non consecutivo: viola, vile, vola, vena, iena, lena.
Parole con "violenza"
Finiscono con "violenza": nonviolenza.
Parole contenute in "violenza"
olé, lenza, viole. Contenute all'inverso: nel.
Lucchetti
Scartando le parti in comune (in coda e poi in capo), "violenza" si può ottenere dalle seguenti coppie: violerò/ronza.
Lucchetti Alterni
Usando "violenza" (*) si possono ottenere i seguenti risultati: * ronza = violerò.
Sciarade incatenate
La parola "violenza" si può ottenere (usando una volta sola la parte uguale) da: viole+lenza.
Frasi con "violenza"
»» Vedi anche la pagina frasi con violenza per una lista di esempi.
Esempi d'uso
  • La violenza che facciamo oggi alla natura ricadrà sui nostri figli.
  • Con la violenza non si risolvono di certo i problemi.
  • La violenza dell'uragano Katrina ha provocato gravi danni negli Stati Uniti nel 2005.
Proverbi
  • Ha un coraggio da leone, quello che non fa violenza ai deboli.
Definizioni da Cruciverba con soluzione
Definizioni da Dizionari Storici
Vocabolario dei sinonimi della lingua italiana del 1884
Eccesso, Violenza - Eccesso è quell'impeto per il quale l'uomo, lasciatosi vincere dalla passione, trapassa ogni termine di temperanza, del giusto, del convenevole. La Violenza è forza usata in danno altrui per impeto di passione: è il modo stesso col quale si pone in atto l'eccesso. [immagine]
Dizionario dei sinonimi - Zecchini del 1860
Empito, Impeto, Furia, Foga, Veemenza, Violenza

Forza, Forze, Violenza, Necessità - La violenza è una forza eccessiva o eccedente i limiti della ragione e della giustizia. La violenza del male costringe anche l'uomo forte a lamentarsi: ecco forza eccessiva. Se, abusando della forza, uso violenza verso il più debole, e lo costringo a fare ciò che non vorrebbe assolutamente: ecco forza eccedente i limiti della ragione, della giustizia; forza abusata. Far violenza a se stesso per non cedere alle attrattive del male, per non commettere atto improprio a cui la natura o la circostanza danno impulso, è sforzo lodevole. La necessità, nell'ordine logico, è una forza di deduzione a cui non si può sfuggire: dati due veri, se ne ha di necessità un terzo, quindi un quarto e via via, se non si declina dalla retta conseguenza. La necessità nell'ordine civile (la miseria) è una forza cieca a cui non puossi resistere, e perciò l'antico proverbio: «necessità non ha legge». Le forze parziali fanno la forza. Le forze, meglio dicesi di quelle del corpo, quasi considerando la speciale d'ogni membro od organo da sè: quella dell'animo è una, come uno, indivisibile è l'ente da cui parte. [immagine]
Navigazione
Parole in ordine alfabetico: violenti, violentiamo, violentiate, violentino, violentissimo, violentò, violento « violenza » violenze, violerà, violerai, violeranno, violerebbe, violerebbero, violerei
Parole di otto lettere: violento « violenza » violenze
Vocabolario inverso (per trovare le rime): eccellenza, idrorepellenza, impellenza, equipollenza, turbolenza, indolenza, fraudolenza « violenza (azneloiv) » nonviolenza, sonnolenza, insolenza, malevolenza, benevolenza, supplenza, succulenza
Indice parole che: iniziano con V, con VI, iniziano con VIO, finiscono con A

Commenti sulla voce «violenza» | sottoscrizione

Scrivi un commento
I commenti devono essere in tema, costruttivi ed usare un linguaggio decoroso. Non sono ammessi commenti "fotocopia" o in maiuscolo.

Per inserire un commento effettua il login.


 
Dizy © 2013 - 2017 Prometheo Informativa Privacy - Avvertenze