Dizy - dizionario

login/registrati

contest - guida

Informazioni utili online sulla parola italiana «volare», il significato, curiosità, coniugazione del verbo, sillabazione, anagrammi, frasi di esempio, definizioni storiche, rime, dizionario inverso. Cosa vuol dire.


Volare

Verbo
Volare è un verbo della 1ª coniugazione. È un verbo regolare, intransitivo. Ha come ausiliare avere. Il participio passato è volato. Il gerundio è volando. Il participio presente è volante. Vedi: coniugazione del verbo volare.
Parole Collegate
»» Sinonimi e contrari di volare (volteggiare, svolazzare, librarsi, aliare, ...)
Utili Link
Significato su Dizionari ed Enciclopedie online
Hoepli | Sabatini Coletti | Wikipedia
Articoli interessanti e pagine web
Almanacco: "Nel blu dipinto di blu" trionfa a Sanremo
Liste a cui appartiene
Verbi relativi agli uccelli [Tubare « * » Volteggiare]
Verbi di movimento [Viaggiare « * ]

Foto taggate volare

Acrobazie

Il volo del gabbiano

Spiccando il volo, fenicotteri
Tag correlati: volo, ali, aereo, sport, parapendio, paracadute, montagne, uccello, elica, acqua, alberi, gabbiano, becco, montagna, uccelli, due, zampe, motori
Giochi di Parole
La parola volare è formata da sei lettere, tre vocali e tre consonanti.
Divisione in sillabe: vo-là-re. È un trisillabo piano (accento sulla penultima sillaba).
Anagrammi
Cambiando l'ordine delle lettere si possono avere queste parole: averlo, laverò, valore (scambio di vocali), volerà (scambio di vocali).
volare si può ottenere combinando le lettere di: lev + [aro, ora].
Componendo le lettere di volare con quelle di un'altra parola si ottiene: +ego = agevolerò; +alt = allertavo; +[ile, lei] = allevierò; +tan = alternavo; +[ali, ila, lai] = alveolari; +emo = amorevole; +mio = amorevoli; +bui = biovulare; +tic = coltivare; +tic = coltiverà; +cra = correlava; +doc = decloravo; +boa = elaboravo; +[neo, noè] = elevarono; +spa = esplorava; +psi = esploravi; +pos = esploravo; +vie = evolverai; +gli = girellavo; ...
Vedi anche: Anagrammi per volare
Cambi
Cambiando una lettera sola si possono ottenere le seguenti parole: colare, molare, polare, solare, velare, vogare, volate, volere, votare.
Cambiando entrambi gli estremi della parola si possono avere: molari, polari, solari.
Zeppe (e aggiunte)
Aggiungendo una sola lettera si possono ottenere le parole: violare, volgare, volpare, voltare.
Parole con "volare"
Finiscono con "volare": involare, agevolare, convolare, scivolare, sorvolare, valvolare, annuvolare, intavolare, trasvolare, rannuvolare.
»» Vedi parole che contengono volare per la lista completa
Parole contenute in "volare"
ola, lare, vola. Contenute all'inverso: era.
Lucchetti
Scartando le parti in comune (in coda e poi in capo), "volare" si può ottenere dalle seguenti coppie: voce/celare, voi/ilare, vota/talare, volgi/giare, volsci/sciare, volt/tare, volti/tiare, volvoci/vociare, volai/ire, volata/tare.
Usando "volare" (*) si possono ottenere i seguenti risultati: favola * = fare; nevola * = nere; tavola * = tare; provola * = prore; alzavola * = alzare; bevo * = belare; cavo * = calare; covo * = colare; * reni = volani; * areata = volata; * areate = volate; * areati = volati; * areato = volato; scavo * = scalare; scovo * = scolare; stivo * = stilare; suv * = suolare; svevo * = svelare; * rendo = volando; * resse = volasse; ...
Lucchetti Riflessi
Scartando le parti in comune (in coda e il riflesso in capo), "volare" si può ottenere dalle seguenti coppie: volava/avallare, volerà/areare, volli/ilare, voluttà/attuare, volva/avare, volata/atre, volatile/elitre, volato/otre.
Usando "volare" (*) si possono ottenere i seguenti risultati: * erta = volata; * erte = volate; * erti = volati; * erto = volato.
Cerniere
Scartando le parti in comune (prima in capo e poi in coda), "volare" si può ottenere dalle seguenti coppie: capitavola/recapita, nevola/rene.
Usando "volare" (*) si possono ottenere i seguenti risultati: * nevola = rene; rene * = nevola; * capitavola = recapita; recapita * = capitavola.
Lucchetti Alterni
Scartando le parti in comune (in coda oppure in capo), "volare" si può ottenere dalle seguenti coppie: vola/area, volata/areata, volate/areate, volati/areati, volato/areato, voltino/aretino, volai/rei, volando/rendo, volani/reni, volasse/resse, volassero/ressero, volassi/ressi, volaste/reste, volasti/resti, volate/rete, volati/reti.
Usando "volare" (*) si possono ottenere i seguenti risultati: belare * = bevo; calare * = cavo; * celare = voce; * talare = vota; scalare * = scavo; stilare * = stivo; svelare * = svevo; * giare = volgi; * tiare = volti; nere * = nevola; ricalare * = ricavo; scialare * = sciavo; * sciare = volsci; compilare * = compivo; correlare * = correvo; prore * = provola; segnalare * = segnavo; * vociare = volvoci.
Sciarade incatenate
La parola "volare" si può ottenere (usando una volta sola la parte uguale) da: vola+lare.
Intarsi e sciarade alterne
Intrecciando le lettere di "volare" (*) con un'altra parola si può ottenere: * vi = volvarie; alé * = alveolare; * ito = violatore; sorto * = sorvolatore; trasto * = trasvolatore.
Frasi con "volare"
»» Vedi anche la pagina frasi con volare per una lista di esempi.
Esempi d'uso
  • Mi sono impegnato al massimo per raggiungerlo ma invano, lui sembrava volare.
  • Mise un piede in fallo e rischiò di volare giù dal dirupo, ma per fortuna all'ultimo momento riuscì ad afferrarsi ad un cespuglio.
  • Io la prossima settimana ti raggiungo con il treno, anche se sono parecchi chilometri non amo volare!
Espressioni e Modi di Dire
  • Non si sentiva volare una mosca
Canzoni
  • Per non volare (Cantata da: Laura Freddi; Anno 1995)
  • Fammi volare (Cantata da: Drupi; Anno 1985)
  • Volare via (Cantata da: Sandro Giacobbe; Anno 1978)
  • Fammi volare (Cantata da: Patrizia Danzi; Anno 1983)
  • Volere volare (Cantata da: Anna Tatangelo e Federico Stragà; Anno 2003)
Definizioni da Cruciverba con soluzione
Definizioni da Dizionari Storici
Dizionario delle invenzioni, origini e scoperte del 1850
Volare (arte del volare) - o arte di sostenersi per aria. Dopo Dedalo, il quale si dice fuggisse dal famoso laberinto di Creta con l'ajuto di ale artificiali da lui stesso fabbricate, sino ai giorni nostri, si son veduti ia diverse epoche gli uomini a tentare con maggiore o minor successo di traversare le regioni dell'aria. Verso la fine del secolo XV un mattematico nativo di Perugia, per nome Giovan-Battista Dante, trovò il modo di fare ali artificiali così bene proporzionate al peso del suo corpo, che se ne serviva per volare. Dopo averne eseguito varj esperimenti sul lago dl Trasimene, volle dare uguale spettacolo alla sua patria. Di fatti s'inalzò moltissimo, e volò di sopra alla piazza di Perugia; ma rottosi il ferro con cui dirigeva una delle ali, cadde sulla Chiesa di Nostra Donna e si ruppe la coscia. Nel 1660 un certo Cook fece pubblicamente il saggio di varie macchine di sua propria invenzione, mediante le quali pretendeva alzarsi e sostenersi nell'aria. Nel 1772 Dosforges, canonico di Etampes, annunziò nei fogli pubblici una macchina atta ad inalzarsi per aria, e la chiamò calesse volante. Nel secolo scorso un tal Boqueville immaginò un apparecchio che gli permise di slanciarsi da una finestra di casa, sul canto della via de' Santi Padri di Parigi, fino in mezzo al fiume, dove cadde su di una barca e si ruppe la coscia. Non ostante il tristo resultato, la sua macchina doveva essere molto ingegnosa, poichè lo sostenne in un tal tragitto. Finalmente nel 1812, Degen, orologiajo di Vienna in Austria, inventò una macchina, che crede poter perfezionare abbastanza per meritare il soprannome di dedalo moderno. [immagine]
Dizionario Tommaseo-Bellini del 1865-1879
Volare - S. m. Volo. Coll. SS. Pad. 5. 20. 65. (C) È significato per similitudine dell'aguglia, la quale, poich'è alzata per altissimo volare sopra l'altezza de' nuvoli…

2. Per Moto o Corso velocissimo. Tes. Br. 2. 41. (C) La Luna, che gli è disotto, va per li dodici segni in 27 dì e 18 ore, e la terza parte d'un'ora: ma il suo volare fa ella tanto, ch'ella appare in ventotto dì, e sette ore e mezza, e quinta parte d'un' ora.
Volare - V. n. Trascorrer per l'aria che fanno gli uccelli e altri animali alati. Aureo. Bocc. Nov. 9. g. 5. (C) Avendo veduto molte volte il falcone di Federigo volare,… forte desiderava d'averlo. E nov 9. g. 10. Fatto venire i suoi falconi, ad un guazzo vicin gli menò, e mostrò loro come essi volassero. Cas. Lett. 67. Ti prego che tu impari a star saldo nelle buone operazioni e deliberazioni; e quando ti nascono quelle farfallette nel capo così all'improvviso, che tu le lasci volar via. (Qui figuratam.)

[Val.] Ant. Com. Dant. Etr. 1. 34. Corrono il mare, Come gli uccelli volono per l'aria. [G.M.] Morg. 14. 46. Poi gli uccei sotto si vedean volare. E st. 50. Quivi si vede i gru volare a schiera. E st. 53. Il picchio v'era, e va volando a scosse. E st. 55. Quivi (si mostra) la quaglia che pareva lassa, Volando d'una in altra regïone. (In questi es. si parla d'uccelli istoriati in un padiglione.) Segner. Incred. 1. 12. 7. Dà (agli uccelli) l'ale provvedute di molti muscoli, perchè sieno con esse più presti al moto; ma le dà piegate per maggior comodo loro, e incavate modestamente per quando volino e per quando riposino: per quando volino, a radunare più d'aria che li sostenti; e per quando riposino, a rico prirli più dall'ambiente che li molesta. E 1. 13. 4. Così fanno gli storni, volando sempre a schiere numerosissime. E Mann. Giugn. 6. Mirabile è veder l'aquila tanto bene librarsi, quand'ella vola sulle sue penne, che non c'è mai pericolo ch'ella caschi.

T. Cant. pop. tosc. Piacesse al ciel ch'i' fossi un rondinino, Avessi l'alie e potessi volare!

2. Detto per enf. Andare, Venire rapidissimamente.

Di pers. e di animali non alati. Bocc. Nov. 7. g. 2. (C) Non vogando, ma volando, quasi in sul dì del seguente giorno ad Egina pervennero. Guid. G. Un fante, quasi volando, con romorosi rapportamenti assalìo gli orecchi di Menelao. E altrove: Percosse Menelao, sicchè egli il fece volar da cavallo. Serd. Stor. 4. 152. Montò a cavallo, e senza pur salutar l'ospite, se n'andò subito volando al re di Cambaia. [G.M.] Morg. 5. 14. Il messaggier si dipartiva in fretta; Corbante disse che voli e non trotti. E 13. 19. Vedi che di sudor tutto mi bagno, Volato son. E 18. 44. Di nuovo un'altra spia ne va volando, Che la giustizia uscirà presto fuore (la giustizia co' suoi satelliti per uccidere alcuni guerrieri). E 21. 55. E poi che molti giorni sono andati, Anzi volati come fa il desío, Tre cavalier pagani hanno scontrati. E 22. 212. Venuto son da Parigi volando Con tanta gente. [Val.] Pucc. Guerr. Pisan. 3. 8. E li nimici fêr volar senz'ale. Fort. Ricciard. 24. 6. Invan l'opra si tratta, Se a Roncisvalle non voliamo omai. [Pol.] Dav. Scism. Volaronvi… molti altri eretici, chiamati per istirpare la fede cattolica. [G.M.] Car. En. 11. 718. Usciti a campo Erano i Teucri intanto, ed ecco un messo Venir volando. Adrian Stor. Con la virtù d'un cavallo che volava, si tolse dinanzi al nemico. Fag. Commed. 2. 109. Subito che hai qualche rilevante notizia, vola a darmela.

Di cose. D. Par. 2. (C) E forse in tanto, in quanto un quadrel posa, E vola, e dalla noce si dischiava, Giunto mi vidi… [G.M.] E 24. E come cerchi in tempra d'oriuoli Si giran sì che 'l primo, a chi pon mente, Quïeto pare, e l'ultimo, che voli; Così… T. Nannin. Epist. Ovid. volg. 199. A mia voglia vola veloce lo mio strale ove io saettando l'addrizzo. [G.M.] Segner. Mann. Giugn. 6. Veder la nave, corpo vastissimo,… volar sull'acque. E Quaresim. 38. 5. Nel medesimo punto che usciva il lampo, scoppiava col lampo il tuono; e nel medesimo ancora che scoppiava il tuono, volava col tuono il fulmine.

3. [Rig. e. Fanf.] Per simil. dicesi Volare per Inalzarsi in aria con un pallon volante. [G.M.] L'areonauta volò due volte a Firenze, e una a Bologna.

4. E di cose sollevate o scagliate in aria. T. Vola una paglia o altro corpo leggiero per l'aria. Virg. Stipulasque volantes. – I sassi volano.

[G.M.] Morg. 3. 16. Poi colle lance insieme si scontrorno;… Le lance al vento in più pezzi volorno. E 23. 9. E riscontrati, le lance volorno In pezzi in aria [Cont.] Lom. Pitt. Scul. Arch. 185. Il tremolare delle piume, dell'ali, e de' pennacchi; il torcere delle corde, de' legami; il volar delle paglie, della polve, e di simili cose, s'hanno da mostrare secondo la violenza che gli vien fatta.

[Rig. e Fanf.] Esplose la mina, e volarono in aria le case dintorno.

5. Delle parole, che Omero chiamò alate. [G.M.] D. 2. 33. Ma perchè tanto sovra mia veduta (al disopra del mio intelletto) Vostra parola disïata vola? T. Galil. Sist. Disc. Lett. 1. 12. Questo mio detto, volando per le bocche degli uomini, aveva trovato padri caritativi, che se l'adottavano per prole del proprio ingegno. [Tor.] Mont. Iliad. 12. 169. Fe' dal labbro volar queste parole.

6. Trasl. [G.M.] Vola l'età, il tempo; Volano gli anni, perchè passano rapidamente; Vola l'occasione propizia, e sim. = Petr. Sest. 2. 3. part. I. (C) Ma perchè vola il tempo e fuggon gli anni.. Guicc. Stor. 11. 527. (M.) Niuna cosa vola più che l'occasione. [G.M.] Segner. Mann. Marz. 1. Non vedi come quest'anni ti volano presto via? E Lugl. 23. Il pensiero de' dì passati farà che tanto maggiormente tu facci stima degli anni eterni, che, come udisti, non finiscono mai; e il pensiero degli anni eterni farà vicendevolmente che tanto meno tu facci stima de' dì passati, che son volati si presto.

7. [G.M.] Vola il pensiero, il desiderio, ecc., che si sollevano verso l'oggetto che hanno in mira.

[G.M.] D. 3. 33. Donna (la Vergine), se' tanto grande e tanto vali, Che qual vuol grazia ed a te non ricorre, Sua disianza vuol volar senz'ali. Morg 19. 117. Poi fermò gli occhi ove il desio pur vola, E gridò: Questa è Fiorinetta mia. Segner. Mann. Apr. 3. Queste son l'ale con cui dal profondo dell'iniquità volarono tosto al sommo della virtù più perfetta, una Pelagia, una Teodora, un Guglielmo detto Aquitano; l'ale della grazia, non l'ale della natura E Magg. 1. Che se diffi li di poter col pensiero volar tant'alto (sino al cielo), scorri a mirare quel gran paese che abiti, ch'è la terra.

8. Della fama, e di notizie che si propagano sollecitamente. [G.M.] Morg. 14. 40. E 'n pochi giorni volava la fama Al prenze, come vien la damigella. E 17. 29. La fama insino al ciel n'andrà volando. Ar. Fur. 37. 5. Non fûr queste e poch'altre (donne illustri) degne sole, Di cui per arme eterna fama vole. Tass. Ger. 2. 47 Qual sì disgiunta Terra è dall'Asia o dal cammin del Sole, Vergine glorïosa, ove non giunta Sia la tua fama, e l'onor tuo non vole?

[G.M.] La nuova della vittoria volò subito per tutta Italia.

9. T. Il cervello vola; di chi non sta col capo a partito.

E in buon senso, riferito ad altezza e vivacità d'ingegno. Menzin. Rim. 2. 130. (M.) Purchè all'oscurità mentre t'involi, Non dia nello smaccato, che dimostra Cervel che non si scalda e che non voli.

10. [Fanf.] Volar basso; Non voler maggioreggiare. Vespas. Bisticci, 365. Ognuno che leggerà queste cose, pigli esemplo di lui; e impari a essere contento al poco, e volare basso; e tema de' colpi della fortuna. – Anche: Volar terra terra.

11. Volar per bocca d'alcuno; Esserne lodato, nominato, celebrato. Sannaz. Arcad. egl. 5. (M.) In ogni stagione, Quasi nova colomba, Per bocche de' pastor volando andrai.

12. Proverbi.

T. Prov. Tosc. 87. Tanto vola il parpaglione (farfalla) intorno al fuoco, che vi s'abbrucia. E 178. Quel che vien di penna e stola, tosto viene e tosto vola (la roba tolta a' legittimi eredi e alla Chiesa, non fa pro). E 222. Non si può volare senz'ale. E 263. Le cattive nuove volano. E 238. Chi corre, corre; e chi fugge, vola (la paura mette l'ali alle gambe). E 313. Se volasse il castrone, sarebbe miglior del cappone.

T. Gli è difficil come volare. [G.M.] Fag. Pros. Per esprimere una cosa impossibile a farsi, si suol dire: È più possibil volare.

[G.M.] Creder che gli asini volino. Malm. C. V. Crederebbon che un asino volassi. Minucc. Not. ivi: Per esprimere uno che crederebbe eziandio le cose impossibili a credersi, ci serviamo di questo detto. Fag. Commed. Ho posto gli occhi su questo sempliciotto, al quale si darebbe ad intendere che un asino volasse.
Navigazione
Parole in ordine alfabetico: volant, volante, volanti, volantinaggio, volantinare, volantini, volantino « volare » volarono, volasse, volassero, volassi, volassimo, volaste, volasti
Parole di sei lettere: volant « volare » volata
Lista Verbi: vociferare, vogare « volare » volatilizzare, volere
Vocabolario inverso (per trovare le rime): acciottolare, appallottolare, trottolare, vacuolare, arruolare, suolare, risuolare « volare (eralov) » intavolare, agevolare, scivolare, valvolare, involare, convolare, sorvolare
Indice parole che: iniziano con V, con VO, iniziano con VOL, finiscono con E

Commenti sulla voce «volare» | sottoscrizione

Scrivi un commento
I commenti devono essere in tema, costruttivi ed usare un linguaggio decoroso. Non sono ammessi commenti "fotocopia" o in maiuscolo.

Per inserire un commento effettua il login.


 
Dizy © 2013 - 2017 Prometheo Informativa Privacy - Avvertenze