Dizy - dizionario

login/registrati

contest - guida

Informazioni utili online sulla parola italiana «zecca», il significato, curiosità, sillabazione, anagrammi, definizioni da cruciverba, frasi di esempio, definizioni storiche, rime, dizionario inverso. Cosa vuol dire.


Zecca

Utili Link
Significato su Dizionari ed Enciclopedie online
Hoepli | Sabatini Coletti | Wikipedia
Liste a cui appartiene
Decrescenti Alfabeticamente [Yuppie « * » Zia]
Giochi di Parole
La parola zecca è formata da cinque lettere, due vocali e tre consonanti. In particolare risulta avere una consonante doppia: cc.
Divisione in sillabe: zéc-ca. È un bisillabo piano (accento sulla penultima sillaba).
Anagrammi
Componendo le lettere di zecca con quelle di un'altra parola si ottiene: +zar = razzacce; +zara = accarezza; +[eoni, noie] = accezione; +orzo = accozzerò; +[anse, sane] = acescenza; +alta = alzatacce; +[aoni, noia] = azionacce; +sino = coscienza; +unti = inzuccate; +olio = zoccolaie; +loto = zoccolate; +cito = zoticacce; +terzo = accortezze; +azoti = accozziate; +lauti = alzatuccie; +sonno = conoscenza; +nelle = eccellenza; +[meati, mieta] = eczematica; +[etimi, mieti] = eczematici; +[etimo, mieto] = eczematico; +[argon, grano, ragno, ...] = garzonacce; +palme = leccazampe; ...
Vedi anche: Anagrammi per zecca
Cambi
Cambiando una lettera sola si possono ottenere le seguenti parole: becca, lecca, mecca, pecca, secca, zucca.
Cambiando entrambi gli estremi della parola si possono avere: becco, beccò, fecce, lecce, lecci, lecco, leccò, pecco, peccò, secco, seccò, vecce.
Con il cambio di doppia si ha: zeppa.
Antipodi (con o senza cambio)
Spostando la prima lettera in fondo (eventualmente cambiandola) e invertendo il tutto si possono ottenere: cacce, facce.
Parole con "zecca"
Finiscono con "zecca": azzecca.
Contengono "zecca": azzeccai, azzeccano, azzeccare, azzeccata, azzeccate, azzeccati, azzeccato, azzeccava, azzeccavi, azzeccavo, azzeccammo, azzeccando, azzeccante, azzeccanti, azzeccasse, azzeccassi, azzeccaste, azzeccasti, azzeccarono, azzeccavamo, azzeccavano, azzeccavate, azzeccassero, azzeccassimo, azzeccagarbugli.
»» Vedi parole che contengono zecca per la lista completa
Lucchetti
Scartando le parti in comune (in coda e poi in capo), "zecca" si può ottenere dalle seguenti coppie: zebra/bracca, zeri/ricca, zeribe/ribecca, zero/rocca, zeta/tacca.
Usando "zecca" (*) si possono ottenere i seguenti risultati: * cache = zecche.
Lucchetti Riflessi
Usando "zecca" (*) si possono ottenere i seguenti risultati: * accoliti = zeoliti.
Lucchetti Alterni
Usando "zecca" (*) si possono ottenere i seguenti risultati: * ricca = zeri; * rocca = zero; * tacca = zeta; * bracca = zebra.
Definizioni da Cruciverba
Frasi con "zecca"
»» Vedi anche la pagina frasi con zecca per una lista di esempi.
Esempi d'uso
  • La Zecca dello Stato, in Italia, ha stampato delle nuove banconote da cinque euro.
  • Il cane guaiva, e alla fine scoprimmo che aveva una zecca conficcata nella schiena.
  • Ho una zecca rossastra impiantata sulla parte sinistra della faccia.
Espressioni e Modi di Dire
  • Nuovo di zecca
Definizioni da Cruciverba con soluzione
Definizioni da Dizionari Storici
Dizionario dei sinonimi - Zecchini del 1860
Punteruolo, Tonchio, Taradore, Zecca - « Punteruolo, l'insetto che rode il grano; tonchio, quello che vuota i legumi; taradore, quello che infesta le viti; zecca, quello che si ficca nella carne degli animali, e succia loro il sangue ». Gherardini. [immagine]
Dizionario Tommaseo-Bellini del 1865-1879
Zecca - S. f. Luogo dove si coniano monete, e anche medaglie. Salvin. Annot. Fier. B. 2. 1. 6. (Mt.) Zecca credo che sia detta per antonomasia da ̓Αποθήκη, che i Greci nella loro volgare pronunzia dicono apozicchi. Non è nuovo che il nome generale s'applichi al particolare, come il nome d'Apoticario in franzese s'applica allo speziale. – Ovvero dall'ar. Sekk, Stampa per far l'impronta alle monete.

G. V. 12. 52. 2. (C) I soldi undici e danari dieci de' detti grossi pesavano una libbra; e soldi undici e danari otto ne rendea la zecca. M. V. 7. 41. Feciono puntellare e tagliare da piè il nobile palagio e la torre della moneta, ov'era la zecca del Comune. Cant. Carn. 52. Noi tagliamo ogni moneta, Tosa o falsa, che si trova, Che la zecca ve la vieta, E tagliando a noi ne giova.

[A.] Cellin. Oref. 115. Le zecche adoperano assai di questi ferri, cioè pile e torselli. [G.M.] Vas. Op. Vit. 2. 504. Tenne… la zecca di Bologna, e fece le stampe di tutti i conii. [Tor.] Red. Lett. 1. 37. In questa zecca di Firenze, infin l'anno 1593 furono stampate le piastre fiorentine, con le parole nel taglio intorno intorno, essendo allora zecchieri di questa zecca Pasquino Passerini e Lorenzo Chiavacci. T. Targ. Viagg. 8. 312. La zecca vecchia.

2. Moneta nuova di zecca, Uscita dalla zecca, vale Nuova, Che non ha corso per le mani di alcuno. Alleg. 201. (C) Ma a te dare' un grosson nuovo di zecca. Burch. 1. 24. E tre tornesi, Usciti allotta allotta della zecca.

3. E per estens., d'altro che di monete. [G.M.] Fag. Commed. Hai la livrea nuova di zecca. – Vestito nuovo di zecca. Guadagn. Poes. A questi Scherzi, già stampati e vecchi, Tre ne unirò nuovi di zecca, e inediti.

4. Fig. Nuovo di zecca, e anche Di zecca, senz'altro; detto di cosa della quale non s'aveva idea, Singolare, Strana. Salvin. Pros. tosc. 1. 350. (C) Questo, affè che mi giunge nuovo, e nuovo, come si dice, di zecca.

[Sav.] Corsin. Torr. 10. 62. Vuoi tu che… Una nuova di zecca ei te ne stampi? [Val.] Fag. Commed. 3. 73. O queste son di zecca davvero!

T. Prov. Tosc. 1. 350. Nuovo di zecca. – Questa è di zecca davvero: vuol esser pagato prima di lavorare, e quanto vuol lui!

5. E di pers. [G.M.] Fag. Commed. Questo è un conte nuovo di zecca (un conte di nuovo genere). – Letterati nuovi di zecca.
Zecca - S. f. Insetto, che di figura somiglia una cimice, e s'attacca a' cani, alle pecore, ed altri animali, e succhia loro il sangue. Ted. Zecke. Ar. OEzg, Attaccarsi; e i Napoletani, Azzeccare, per Attaccare una cosa ad un'altra.

[Cors.] Plut. Adr. Op. mor. 1. 332. L'assillo al toro, e le zecche al cane entrano tra gli orecchi. = Red. Ins. 204. (M.) Nello stesso modo è disegnata la zecca del capriuolo e della tigre. La zecca del leone ha per appunto la stessa figura di quella della tigre: solamente differisce nel colore… [Cont.] Cit. Tipocosm. 242. Le tignuole,… i tarli,… le centogambe, le zecche, col loro appiccarsi tanto tenace.

2. E fig. Pataff. 7. (C) Zecca putida, che vai pur nicchiando. Burch. 2. 75. Ben se' addosso a Marzocco una zecca.
Navigazione
Parole in ordine alfabetico: zebrate, zebrati, zebrato, zebratura, zebrature, zebre, zebù « zecca » zecche, zecchinetta, zecchinette, zecchini, zecchino, zefiro, zeiforme
Parole di cinque lettere: zebre « zecca » zenit
Vocabolario inverso (per trovare le rime): secca, puntasecca, semisecca, dissecca, stecca, bistecca, controstecca « zecca (accez) » azzecca, cicca, ficca, conficca, riconficca, chicca, clicca
Indice parole che: iniziano con Z, con ZE, iniziano con ZEC, finiscono con A

Commenti sulla voce «zecca» | sottoscrizione

Scrivi un commento
I commenti devono essere in tema, costruttivi ed usare un linguaggio decoroso. Non sono ammessi commenti "fotocopia" o in maiuscolo.

Per inserire un commento effettua il login.


 
Dizy © 2013 - 2017 Prometheo Informativa Privacy - Avvertenze