Dizy - dizionario

login/registrati
contest - guida

Informazioni utili online sulla parola italiana «cartoccio», il significato, curiosità, sillabazione, anagrammi, definizioni da cruciverba, frasi di esempio, definizioni storiche, rime, dizionario inverso. Cosa vuol dire.


Cartoccio

Utili Link
Significato su Dizionari ed Enciclopedie online
Hoepli | Sabatini Coletti | Treccani

Foto taggate cartoccio

Cibo di strada
  
Giochi di Parole
La parola cartoccio è formata da nove lettere, quattro vocali e cinque consonanti. In particolare risulta avere una consonante doppia: cc. Lettera maggiormente presente: ci (tre).
Divisione in sillabe: car-tòc-cio. È un trisillabo piano (accento sulla penultima sillaba).
Anagrammi
cartoccio si può ottenere combinando le lettere di: [orto, toro] + [cacci, cicca]; [irto, orti, otri, ...] + cocca; [coro, orco, roco] + [cacti, tacci]; [corto, torco, troco] + [caci, ciac, cica]; [ciò, coi] + tracco; [cito, coti] + rocca; [ciro, cori, irco, ...] + [tacco, tocca]; [corti, torci] + [caco, coca]; [coito, otico] + crac; rocco + [cita, taci]; [circo, croci, ricco] + taco; corico + tac; [cicco, cocci] + [atro, rota, taro, ...]; [ciocco, coccio] + [tar, tra].
Componendo le lettere di cartoccio con quelle di un'altra parola si ottiene: +can = accartoccino; +ani = acconciatori; +[ali, ila, lai] = articolaccio; +lui = articoluccio; +ani = cacciatorino; +giù = giocatorucci; +pii = ipocritaccio; +[ari, ira] = riaccorciato; +fin = riconficcato; +ras = scarrocciato; +mas = scartocciamo; +sta = scartocciato; +[est, set] = scortecciato; +non = troncoconica; +anca = accartocciano; +cava = accartocciavo; +[dame, edam] = accomodatrice; +[dami, dima, mida] = accomodatrici; +mena = accorciamento; ...
Vedi anche: Anagrammi per cartoccio
Cambi
Cambiando una lettera sola si può ottenere: carroccio.
Scarti
Rimuovendo una sola lettera si può avere: cartocci.
Altri scarti con resto non consecutivo: caro, cari, caccio, cacci, cacio, caci, caco, caio, croci, coccio, cocci, cocco, arti, arco, rocco, roco, tocco.
Zeppe (e aggiunte)
Aggiungendo una sola lettera si possono ottenere le parole: cartoccino, scartoccio.
Parole con "cartoccio"
Iniziano con "cartoccio": cartoccione, cartoccioni.
Finiscono con "cartoccio": accartoccio, accartocciò, scartoccio, scartocciò.
Parole contenute in "cartoccio"
ciò, toc, arto, cartocci. Contenute all'inverso: tra, trac.
Incastri
Inserendo al suo interno ciac si ha CARTOCciacCIO.
Lucchetti
Scartando le parti in comune (in coda e poi in capo), "cartoccio" si può ottenere dalle seguenti coppie: casca/scartoccio.
Lucchetti Riflessi
Scartando le parti in comune (in coda e il riflesso in capo), "cartoccio" si può ottenere dalle seguenti coppie: cartoon/noccio.
Lucchetti Alterni
Usando "cartoccio" (*) si possono ottenere i seguenti risultati: * ateo = cartocciate.
Sciarade incatenate
La parola "cartoccio" si può ottenere (usando una volta sola la parte uguale) da: cartocci+ciò.
Intarsi e sciarade alterne
"cartoccio" si può ottenere intrecciando le lettere delle seguenti coppie di parole: cari/tocco, cocco/arti.
Intrecciando le lettere di "cartoccio" (*) con un'altra parola si può ottenere: san * = scartocciano; sarno * = scartocciarono.
Definizioni da Cruciverba
Frasi con "cartoccio"
»» Vedi anche la pagina frasi con cartoccio per una lista di esempi.
Esempi d'uso
  • Alle fiere di una volta si poteva acquistare un cartoccio di lupini con il sale.
Definizioni da Cruciverba con soluzione
Definizioni da Dizionari Storici
Vocabolario dei sinonimi della lingua italiana del 1884
Cartoccio, Involto - Il Cartoccio è tanta roba, specialmente da mangiare, che si avvolta dentro una carta. - l'Involto è qualunque cosa si voglia, avvoltata in cenci, panno e anche carta, e tenuta ferma con filo o spago. [immagine]
Batuffolo, Fagotto, Involto, Cartoccio, Cartata - Batuffolo è Piccola massa di roba, come cenci o filo, mal raggomitolata e confusa, ma senza esser legata: Un batuffolo di refe, di capelli, di cenci. - Invece il Fagotto, che è pur massa di cenci, o di carta, e anch'esso senz'ordine, è legato con spago o simili. - L'Involto è di roba mangereccia, di libri, o di altre cose usabili; è fatto con qualche ordine, ed ha un invoglio generalmente di carta, o ripiegato sopra sè stesso, o legato con filo, nastro o spago. - Cartoccio è un Foglio di carta avvolto in forma di cono, ripiegata sopra sè stessa dalla parte di sotto, dentro al quale si mette più che altro roba minuta o mangereccia: Un cartoccio di confetti, di mandorle, e simili. - La Cartata è roba minuta messa in un foglio di carta, rivoltata giro giro sopra sè stessa, in modo che la roba vi resti chiusa e non si sparga. [immagine]
Dizionario Tommaseo-Bellini del 1865-1879
Cartoccio - S. m. Da CARTA. Recipiente fatto di carta ravvolta in forma di cono. Fir. Rim. 81. (C) E appresso: Felici carte da far cartocci. Red. Lett. 1. 128. Credo… che i droghieri se ne sieno serviti per farne i cartocci.

T. Prov. Tosc. 229. Per non saper fare un cartoccio fu impiccato un uomo a Firenze. (Da cose piccole e facili dipende talvolta l'esito grave di grandi.)

[M.F.] Così nell'uso: Un cartoccio di zucchero, di caffè, di pepe,…

T. Fare un cartoccio di monete.

2. (Artigl.) [Cont.] Quel Sacchetto di carta che contiene la carica di polvere. Chin. Scol. bomb. 23. Per caricare con prestezza è solito farsi li sacchetti, over cartocci; in particolare per li pezzi camerati; questi sono di gran prestezza, e facilità ad operargli nelle fazioni.

3. † Portare il cartoccio vale Andare in sull'asino, in gogna, o sim., dal portare coloro, che sono condannati a tali cose, in capo un foglio ignominioso a guisa di cartoccio. Fir. Nov. 7. 264. (C) lo mi vi metterò molto volentieri, che mi fa a me, purch'io non porti un cartoccio.

4. (Archi.) Cartocci si chiamano dagli Architetti alcune Membra degli ornamenti avvolte, proprii di cartelle, armi, e sim. Buonar. Descr. Nozz. 10. (Gh.) La quale (cartella) su due de' suoi cartocci reggeva due gran pezzi di lapislazzeri (lapislazuli) a modo di vasi, che gentile e ricco ornamento facevano.

5. (Archi.) [Cont.] Volute dei capitelli Jonici, Corintii, e Compositi. Gal. B. Arch. Vitr. IV. 1. Gambi, da' quali escono i cartocci, i quali sostengono l'abaco: di questi quei, che s'estendono fin sotto gli angoli, sono i maggiori detti volute. Barbaro, Arch. Vitr. 149. Leone chiama l'occhio della voluta ciclo. La voluta è uno invoglio ad imitazione delli cincinni de i capelli muliebri, i volgari la chiamano cartoccio. Bart. C. Arch. Alb. 165. 15. Partendosi ciascuno (viticcio) talmente dal suo nodo che gli due ultimi fanno con la cima loro cartoccio, appunto sotto le cantonate della cimasa. = Buonar. Descr. Nozz. 11. (Gh.) Facevano finimento a queste aperture e cornice e tetto due cartocci, o vero volute grosse, ma per banda, che sino al nudo del giglio venivano giù a traverso sotto le foglie di esso. Salvin. Annot. Fier. Buonar. p. 387. col. 2. Ordine compósito; ordine d'architettura composto delle volute o cartocci dello jonico, che pajono assettature di capo di vezzose fanciulle, e de' fogliami del corintio, leggiadrissimi e vaghi, derivati da un vaso ingegnoso da Vetruvio descritto. Vasar. Vit. 1. 249 La sua colonna è alta otto teste,…, ed il suo capitello sia ben girato con le sue volute o cartocci o viticci che ognuno se li chiami.

6. Cartocci si chiamano le Foglie secche del formentone spicciolate, con le quali si empiono i sacconi dei letti. (Fanf.)
Gran Dizionario Teorico-Militare del 1847
Cartoccio - Ripegatura in giro fatta in alcuna parte di un lavoro di ferro. [immagine]
Cartoccio - s. m. Cartouche. Sacchetto di carta di tela di saia, di filaticcio o di pergamena empiuto della polvere necessaria per una carica di una artiglieria.

Se vi è unita la palla chiamasi cartoccio a palla (Cartouche à boulet), ed in questo caso il sacchetto è di tela di saia o di filaticcio; che se vi è solamente la polvere vien detto Cartoccio a polvere. I cartocci distinguonsi col nome della bocca da fuoco a cui sono appropriati, onde diconsi cartocci a polvere o a palla da 4. da 8. da 16. ec.

Il cartoccio a palla ebbe già altro nome e chiamavasi Burattone, forse dalla specie di saia di cui facevasi uso detta buratto. [immagine]
Cartoccio in canna - Cartouche dans le canon. Comando nella carica d'istruzione del fucile; a tale comando si porta lo sguardo alla bocca della canna si gira il di sopra della man dritta verso il corpo per versare la polvere nella canna alzando il gomito all'altezza della mano, si scuote il cartoccio e s'introduce nella canna lasciando la mano rovesciata colle dita unite senza chiuderle. [immagine]
Navigazione
Parole in ordine alfabetico: cartocci, cartocciacci, cartocciaccio, cartocciata, cartocciate, cartoccini, cartoccino « cartoccio » cartoccione, cartoccioni, cartografa, cartografe, cartografi, cartografia, cartografica
Parole di nove lettere: cartiglio « cartoccio » cartolaia
Vocabolario inverso (per trovare le rime): approcciò, approccio, barroccio, carroccio, scarroccio, grassoccio, fantoccio « cartoccio (oiccotrac) » accartoccio, accartocciò, scartoccio, scartocciò, nuoccio, gobbuccio, gambuccio
Indice parole che: iniziano con C, con CA, parole che iniziano con CAR, finiscono con O

Commenti sulla voce «cartoccio» | sottoscrizione

Scrivi un commento
I commenti devono essere in tema, costruttivi ed usare un linguaggio decoroso. Non sono ammessi commenti "fotocopia" o in maiuscolo.

Per inserire un commento effettua il login.


 
Dizy © 2013 - 2021 Prometheo Informativa Privacy - Avvertenze