Dizy - dizionario

login/registrati
contest - guida

Informazioni utili online sulla parola italiana «curarsi», il significato, curiosità, sillabazione, anagrammi, definizioni da cruciverba, definizioni storiche, rime, dizionario inverso. Cosa vuol dire.


Curarsi

Giochi di Parole
La parola curarsi è formata da sette lettere, tre vocali e quattro consonanti.
Divisione in sillabe: cu-ràr-si. È un trisillabo piano (accento sulla penultima sillaba).
Anagrammi
Cambiando l'ordine delle lettere si può avere questa parola: scurirà.
curarsi si può ottenere combinando le lettere di: sir + urca; cru + [rais, rasi, risa, ...]; [csi, ics, sci, ...] + urrà.
Componendo le lettere di curarsi con quelle di un'altra parola si ottiene: +osé = assicurerò; +sob = burrascosi; +abs = carburassi; +ito = costruirai; +[ops, pos] = procurassi; +top = procurasti; +[sai, sia] = rassicurai; +ace = riaccusare; +ace = riaccuserà; +[ceo, eco] = riaccuserò; +[sai, sia] = riassicura; +sii = riassicuri; +osi = riassicuro; +nei = ricensurai; +bis = rubricassi; +bit = rubricasti; +bit = rubricista; +pet = ruspatrice; +tai = scaturirai; +tiè = scaturirei; +tot = scrutatori; +non = scuriranno; +cct = struccarci; ...
Vedi anche: Anagrammi per curarsi
Cambi
Cambiando una lettera sola si possono ottenere le seguenti parole: curarci, curarli, curarmi, curarti, curarvi, curassi, murarsi, turarsi.
Scarti
Scarti di lettere con resto non consecutivo: curai, curi, cari, casi, rari, rasi.
Zeppe (e aggiunte)
Aggiungendo una sola lettera si può avere: curvarsi.
Parole con "curarsi"
Finiscono con "curarsi": oscurarsi, procurarsi, assicurarsi, trascurarsi, rassicurarsi, riassicurarsi.
Parole contenute in "curarsi"
arsi, cura.
Lucchetti
Scartando le parti in comune (in coda e poi in capo), "curarsi" si può ottenere dalle seguenti coppie: cupa/pararsi, curarico/ricorsi, curata/tarsi, curate/tersi, curati/tirsi, curato/torsi, curarle/lesi, curarli/lisi, curarmi/misi, curaro/osi, curarti/tisi, curarvi/visi.
Usando "curarsi" (*) si possono ottenere i seguenti risultati: * sili = curarli; * silo = curarlo; * siti = curarti.
Lucchetti Alterni
Scartando le parti in comune (in coda oppure in capo), "curarsi" si può ottenere dalle seguenti coppie: curarli/sili, curarlo/silo, curarti/siti.
Usando "curarsi" (*) si possono ottenere i seguenti risultati: * pararsi = cupa; * tersi = curate; * tirsi = curati; * torsi = curato; * lesi = curarle; * lisi = curarli; * misi = curarmi; * tisi = curarti; * visi = curarvi; curarico * = ricorsi; * ricorsi = curarico.
Sciarade incatenate
La parola "curarsi" si può ottenere (usando una volta sola la parte uguale) da: cura+arsi.
Intarsi e sciarade alterne
"curarsi" si può ottenere intrecciando le lettere delle seguenti coppie di parole: curi/ras.
Definizioni da Cruciverba
Frasi con "curarsi"
»» Vedi anche la pagina frasi con curarsi per una lista di esempi.
Definizioni da Cruciverba con soluzione
Definizioni da Dizionari Storici
Dizionario dei sinonimi - Zecchini del 1860
Non curare, Non si curare, Non aver cura, Non far conto, Porre in non cale; Curare, Curarsi, Aversi cura - Non curare è non aver attenzione, o non averne sufficiente; non si curare è non dare o mettere importanza alla cosa di che si tratta: non curare le baie, le ciarle degli oziosi, degli sfaccendati è bene; ma non si curare dell'opinione del mondo è un eccesso riprovevole. Curare vale temere, porre riparo o ripararsi; curare il freddo, il caldo, il male è far sì che non nuociano, è procurare di guarirsene, di preservarsene; curare una malattia, un ammalato, è procurare di guarirlo da essa coll'aiuto del medico e delle medicine; che anzi tutta l'assistenza prestata a un malato, sia del medico che della persona che gli fa da infermiere, si chiama cura; curarsi, in questo senso varrebbe curare se stesso, cioè chiamare il medico per sè, prendere medicina ecc., quando si è ammalati: molti, solleciti più degli altri che di sè, non pensano a curarsi che quando la malattia ha fatto progressi tali che ben difficile riesce il guarirne; altri invece, troppo teneri di se stessi, curando ognora malattie immaginarie, vengono malati daddovero. Aversi cura riguarda la salute; e vale non fare sgoverni di alcuna maniera, per cui questa ne potesse patire. Non aver cura è male se lo averla fosse obbligo di coscienza, dovere; è lasciare che cose o persone vadano alla meglio da sè; o alla peggio come succede per lo più. Non far conto è affine a disprezzare, o n'è la conseguenza: non si fa conto delle minuzie perchè si considerano sempre una ad una: accumalate hanno più importanza che non si crede: non si fa conto di persona che, secondo il mondo, poco valga, e non si pensa che gli ultimi possono diventare i primi; e che, comunque, è un mancare di carità. Porre in non cale è dimenticare appositamente, è effetto del non curare le cose, e di non dar loro importanza, ed ha quasi sempre mal senso; è sovente ingiustizia, posciachè ogni cosa ha una importanza assoluta o relativa. [immagine]
Navigazione
Parole in ordine alfabetico: curarla, curarle, curarli, curarlo, curarmi, curaro, curarono « curarsi » curarti, curarvi, curasse, curassero, curassi, curassimo, curaste
Parole di sette lettere: curarmi « curarsi » curarti
Vocabolario inverso (per trovare le rime): registrarsi, giostrarsi, mostrarsi, dimostrarsi, prostrarsi, sottrarsi, instaurarsi « curarsi (israruc) » assicurarsi, riassicurarsi, rassicurarsi, procurarsi, trascurarsi, oscurarsi, figurarsi
Indice parole che: iniziano con C, con CU, iniziano con CUR, finiscono con I

Commenti sulla voce «curarsi» | sottoscrizione

Scrivi un commento
I commenti devono essere in tema, costruttivi ed usare un linguaggio decoroso. Non sono ammessi commenti "fotocopia" o in maiuscolo.

Per inserire un commento effettua il login.


 
Dizy © 2013 - 2019 Prometheo Informativa Privacy - Avvertenze