Dizy - dizionario

login/registrati
contest - guida

Informazioni utili online sulla parola italiana «declamare», il significato, curiosità, coniugazione del verbo, sillabazione, anagrammi, definizioni da cruciverba, frasi di esempio, definizioni storiche, rime, dizionario inverso. Cosa vuol dire.


Declamare

Verbo
Declamare è un verbo della 1ª coniugazione. È un verbo regolare, sia transitivo che intransitivo. Ha come ausiliare avere. Il participio passato è declamato. Il gerundio è declamando. Il participio presente è declamante. Vedi: coniugazione del verbo declamare.
Utili Link
Significato su Dizionari ed Enciclopedie online
Hoepli | Sabatini Coletti | Treccani
Giochi di Parole
La parola declamare è formata da nove lettere, quattro vocali e cinque consonanti.
Divisione in sillabe: de-cla-mà-re. È un quadrisillabo piano (accento sulla penultima sillaba).
Anagrammi
Cambiando l'ordine delle lettere si può avere questa parola: declamerà (scambio di vocali).
declamare si può ottenere combinando le lettere di (tra parentesi quadre le parole con anagrammi): rem + [alcade]; [erme] + calda; mele + cadrà; merle + [cada]; [del] + [camera]; lede + marca; lerce + dama; crede + [alma]; ram + caldee; mal + [cadere]; [arem] + calde; alé + dracme; [lame] + creda; merla + [cade]; dal + camere; [arde] + calme; [derma] + [alce]; leda + [carme]; [darle] + acme.
Componendo le lettere di declamare con quelle di un'altra parola si ottiene: +[evo, ove] = deceleravamo; +sos = declamassero; +ito = declamatorie; +non = declameranno; +[coni, noci] = accelerandomi; +sten = ladrescamente; +[apre, arpe, pare, ...] = madreperlacea; +pere = madreperlacee; +[iper, peri, ripe] = madreperlacei; +pero = madreperlaceo; +note = telecomandare; +note = telecomanderà; +disto = addomesticarle; +[intuì, inuit, uniti] = idraulicamente; +[gnosi, sogni] = scandaglieremo; +etino = telecomanderai; +sfolli = feldmaresciallo; +[ignoti, tigoni] = goliardicamente; +[ostili, soliti] = teleriscaldiamo; +[storti, tristo] = termosaldatrice; +litioso = aeromodellistica; ...
Vedi anche: Anagrammi per declamare
Cambi
Cambiando una lettera sola si possono ottenere le seguenti parole: declamate, reclamare.
Scarti
Scarti di lettere con resto non consecutivo: damare, dama, dame, dare, care, lame, lare.
Parole contenute in "declamare"
ama, are, amar, lama, mare, amare, lamare, declama. Contenute all'inverso: era, mal, ram, alce.
Lucchetti
Scartando le parti in comune (in coda e poi in capo), "declamare" si può ottenere dalle seguenti coppie: declamassi/massimare, declami/mimare, declamai/ire, declamata/tare, declamatore/torere.
Usando "declamare" (*) si possono ottenere i seguenti risultati: * areata = declamata; * areate = declamate; * areati = declamati; * areato = declamato; * rendo = declamando; * resse = declamasse; * ressi = declamassi; * reste = declamaste; * resti = declamasti; prode * = proclamare; * retore = declamatore; * retori = declamatori; * ressero = declamassero.
Lucchetti Riflessi
Scartando le parti in comune (in coda e il riflesso in capo), "declamare" si può ottenere dalle seguenti coppie: declamerà/areare, declamata/atre, declamato/otre.
Usando "declamare" (*) si possono ottenere i seguenti risultati: * erta = declamata; * erte = declamate; * erti = declamati; * erto = declamato.
Lucchetti Alterni
Scartando le parti in comune (in coda oppure in capo), "declamare" si può ottenere dalle seguenti coppie: declama/area, declamata/areata, declamate/areate, declamati/areati, declamato/areato, declamai/rei, declamando/rendo, declamasse/resse, declamassero/ressero, declamassi/ressi, declamaste/reste, declamasti/resti, declamate/rete, declamati/reti, declamatore/retore, declamatori/retori.
Usando "declamare" (*) si possono ottenere i seguenti risultati: proclamare * = prode; declami * = mimare; declamassi * = massimare; * massimare = declamassi; * torere = declamatore.
Sciarade incatenate
La parola "declamare" si può ottenere (usando una volta sola la parte uguale) da: declama+are, declama+mare, declama+amare, declama+lamare.
Intarsi e sciarade alterne
Intrecciando le lettere di "declamare" (*) con un'altra parola si può ottenere: * tic = declamatrice.
Definizioni da Cruciverba
Frasi con "declamare"
»» Vedi anche la pagina frasi con declamare per una lista di esempi.
Esempi d'uso
  • Sono rimasta colpita nel sentire declamare così intensamente l'ultimo atto di Romeo e Giulietta.
  • Da piccolo sognavo sempre di declamare il famoso monologo di Amleto.
  • L'attore era pronto a declamare il bellissimo passo dello scrittore ad un pubblico attento.
Definizioni da Cruciverba con soluzione
Definizioni da Dizionari Storici
Vocabolario dei sinonimi della lingua italiana del 1884
Declamare, Recitare - Il Declamare è proprio della poesia, la quale si declama leggendola o dicendola a voce alta e con tono enfatico, accompagnandola anche col gesto; ed è preso dal Declamare generico (ma non al tutto dell'uso comune) che vale Parlare al pubblico con voce alta, con tono enfatico e con parole sonanti. - Recitare è proprio della commedia, nella quale ciascun attore dice la sua parte in tono naturale e non enfatico, ma solo più o meno vivace, secondo che l'arte richiede. [immagine]
Dizionario Tommaseo-Bellini del 1865-1879
Declamare - [T.] V. n. e Att., Pronunziare a alta voce prosa o verso; accompagnando l'espressione dell'accento con quella dell'azione, o per esercizio, o recitando di proposito innanzi ad altri che ascoltano. Aureo lat. dove il primo senso è quel d'Esercizio oratorio. T. Cic. Dicono che Demostene solesse declamare al rumore delle onde.

Ma anco di proposito. T. Questo però era dell'arte scaduta, quando l'eloquenza s'era già fatta declamazione; onde esso Marz. assomiglia il declamante allo stato d'un febbricitante. Accademici, professori, predicatori non pochi, declamano.

E col nome poi. T. Declamano prolusioni che della scuola fanno un Indo in altro senso dall'antico, prediche che, non bandiscono, ma pajono volere sbandire il Vangelo.

In senso men tristo, ma non mai buono. Vit. Pitt. 53. 5. (C) Bella occasione diede questo accidente agli oratori di mostrar, declamando, la lor facondia.

2. T. Declamavansi, e declamansi pur troppo anche versi. = Parin. Mezzog. Op. 1. 141. (Gh.) A lui declama i versi Del dilicato cortigian d'Augusto. T.Hor. Mentre tu a Roma declami lo scrittore della guerra trojana, io da me l'ho riletto.

T. Declamansi dunque e prose e versi, e l'autore di quelli, e il componimento. Declamare un'ode, una tragedia. = Martell. P. J. Fem. a. 2. s. 2. p. 151. (Gh.) Che quella tal sua favorita attrice Ne' lusinghieri suoi labri ammettesse I nostri jambi, e declamasse a molti Popoli Ifigenía ne' Tauri ascosa.

Voce segnatam. scolastica. T. Il sig. professore insegna a declamare; il sig. marchesino declama bene quando fa gran forza di gesti, e dicendo cuore si mette la mano al cuore, dicendo fianco, si tocca i fianchi. Anche la sig. a marchesina declama.

3. T. Di chi, senza recitar prosa nè versi altrui o suoi, usa modi enfatici, parlando alla distesa, dicesi che Declama; come si dice che Recita.

4. T. Per estens. anche scrivendo, parlare con forza (Declamare ha origine da Clamare pro o contro). Mengott. Idraul. p. 18. È già molto antica l'industria di mercar fama col dir male dell'arte propria, in quella guisa che alcuni si fecero ricchi col declamare contro la ricchezza. = Magal. Lett. Ateis. 1. 203. (Gh.) Eccolo subito (Aristotele) in tanta voga… che S. Giustino o altro filosofo platonico… si vede obligato a declamargli contro con un intero libro. E 97. (C) (Qui ha senso buono; ma in questo non è da abusarne.) T. Possonsi declamare non solo i biasimi, ma le Iodi: meglio però appajono sentite, e meglio sono consentite, se non declamate, ma dette.

5. Non solo scrivendo, ma e parlando. T. Cic. Acremente per lui contro me declamasse. = Cic. 3. Fam. 11. (Vian.) Ne in quemvis impune declamare liceret. Cocch. Bagn. Pis. 326. in nota. (Gh.) Alcuni (medici) furono così malvagi, che, declamando contro a questo metodo, sparsero venefiche riflessioni affatto aliene e false intorno alla pietà e al costume di quei valenti uomini che così ampliavano la medicina. Parin. Vespr. 1. 178. Le belle cittadine… sepper… Ai loro amici declamar l'istoria De' rotti amori…
Navigazione
Parole in ordine alfabetico: declama, declamai, declamammo, declamando, declamano, declamante, declamanti « declamare » declamarono, declamasse, declamassero, declamassi, declamassimo, declamaste, declamasti
Parole di nove lettere: declamano « declamare » declamata
Lista Verbi: decimalizzare, decimare « declamare » declassare, declassificare
Vocabolario inverso (per trovare le rime): chiamare, richiamare, videochiamare, riamare, lamare, acclamare, riacclamare « declamare (eramalced) » reclamare, conclamare, proclamare, esclamare, ramare, bramare, ribramare
Indice parole che: iniziano con D, con DE, iniziano con DEC, finiscono con E

Commenti sulla voce «declamare» | sottoscrizione

Scrivi un commento
I commenti devono essere in tema, costruttivi ed usare un linguaggio decoroso. Non sono ammessi commenti "fotocopia" o in maiuscolo.

Per inserire un commento effettua il login.


 
Dizy © 2013 - 2020 Prometheo Informativa Privacy - Avvertenze