Dizy - dizionario

login/registrati
contest - guida

Informazioni utili online sulla parola italiana «dissonanza», il significato, curiosità, sillabazione, anagrammi, frasi di esempio, definizioni storiche, rime, dizionario inverso. Cosa vuol dire.


Dissonanza

Utili Link
Significato su Dizionari ed Enciclopedie online
Hoepli | Sabatini Coletti | Treccani | Wikipedia
Giochi di Parole
La parola dissonanza è formata da dieci lettere, quattro vocali e sei consonanti. In particolare risulta avere una consonante doppia: ss.
Divisione in sillabe: dis-so-nàn-za. È un quadrisillabo piano (accento sulla penultima sillaba).
Anagrammi
dissonanza si può ottenere combinando le lettere di: dossi + zanna.
Componendo le lettere di dissonanza con quelle di un'altra parola si ottiene: +reciti = dissertazioncina; +sifilomi = disinflazionassimo.
Vedi anche: Anagrammi per dissonanza
Cambi
Cambiando una lettera sola si può ottenere: dissonanze.
Scarti
Scarti di lettere con resto non consecutivo: dina, diana, dona, donna, danza, issa, sana, nana.
Parole contenute in "dissonanza"
isso. Contenute all'inverso: ano, nano, ossi.
Lucchetti
Scartando le parti in comune (in coda e poi in capo), "dissonanza" si può ottenere dalle seguenti coppie: dia/assonanza.
Frasi con "dissonanza"
»» Vedi anche la pagina frasi con dissonanza per una lista di esempi.
Esempi d'uso
  • La dissonanza dei colori di quel vestito è assurda!
  • La dissonanza cognitiva che coglie mia moglie è gravissima.
Definizioni da Dizionari Storici
Dizionario Tommaseo-Bellini del 1865-1879
Dissonanza - [T.] S. f. [Ross.] Secondo l'etimol., sarebbe Ingrato effetto di due suoni, che si sentono l'uno dall'altro distinti, perchè a vicenda si respingono. Contr. di Consonanza. Appo gli antichi Greci tutti gl'intervalli erano dissonanze; tranne l'unisono, la quarta, la quinta e l'ottava, e le loro replicate; il che era consentaneo col loro sistema puramente melodico. Dall'invenzione dell'armonia sino all'odierna tonalità, alla anzidetta consonanza si aggiunsero la terza e la sesta maggiori e minori, e tutti gli altri intervalli rimasero nel novero delle dissonanze. Oggi noi dovremmo avere per dissonanze solo la seconda e la settima di ogni specie, con le loro replicate. V. CONSONANZA. Dissonanza diff. da Discordanza. La Dissonanza entra come parte integrante nell'orditura dell'Armonia; la Discordanza le è estranea, e proviene o da suoni falsi, o da suoni giusti bensì, ma combinati a sproposito. La Dissonanza col suo solletico ti rende più soddisfatto della vegnente consonanza; la Discordanza offende. L'arte prende questa parola qual sinonimo di Intervallo dissonante, cioè di qualunque intervallo, il quale, avvegnachè ammesso nel sistema, tuttavia non rende effetto grato, se non è maneggiato con certe condizioni. Zarl. 1. 2. 12. 97. Dissonanza, composizione di suono grave e acuto, la quale aspramente perviene alle nostre orecchie. = Gal. Dial. nov. scienz. 543. (C) Cercar la ragione delle consonanze più o men perfette, e delle dissonanze. Ivi: Dissonanza simile al tritono, o semidiapente.

[Cont.] Garimb. Prob. nat. 51. Il nostro per avere l'organo dell'udito più sincero e puro e manco terrestre e corpulento che non hanno gli altri animali, è ancora più eccellente nella differenza del suono e della voce, la cui consonanza dilettandoci grandemente, sì come all'incontro ci annoia la dissonanza, arguisce (secondo Platone) che l'anima nostra sia composta d'armonia.

2. In gen. contr. d'Armonia ben suonante. T. Boez. Quando due corde, insieme toccate, non mandano all'orecchio un suono gradevolmente composto de' due, allora c'è quel che dicesi dissonanza.

3. Trasl. T. Dissonanza di numeri nella prosa o nel verso. – Di rime. (V. DISSONANTE, § 3.)

T. Dissonanze di stile, dal soggetto o seco stesso, Disuguaglianze diverse da bella varietà.

4. Trasl. T. D'idee. Girol. D'opinioni, di sentenze. – Di narrazioni, di testimonianze. [Camp.] Serm. 35. (Juliano Augusto) Opponea falsamente la dissonanza degli Evangelisti. T. A questo pedante rispondano i Padri e i dotti moderni, e, meglio, i Vangeli stessi.

T. Di sentimenti, d'animi.

T. Dissonanze morali, civili, politiche, e nell'interno degli uomini e ne' fatti.

T. Dissonanza, ogni sconvenienza, ogni apparente mancamento di convenienza, anco nelle opere della natura; il qual poi scopresi essere mirabile consonanza. Trasl. in Claud. Mamert.; nel pr. in Boez.
Navigazione
Parole in ordine alfabetico: dissomiglianza, dissomiglianze, dissomigliare, dissomiglio, dissonante, dissonantemente, dissonanti « dissonanza » dissonanze, dissonare, dissotterra, dissotterrai, dissotterramento, dissotterrammo, dissotterrando
Parole di dieci lettere: dissolvono, dissonante, dissonanti « dissonanza » dissonanze, dissuadano, dissuaderà
Vocabolario inverso (per trovare le rime): crominanza, luminanza, padronanza, risonanza, equisonanza, consonanza, assonanza « dissonanza (aznanossid) » alternanza, adunanza, comunanza, panza, discrepanza, paranza, rimembranza
Indice parole che: iniziano con D, con DI, parole che iniziano con DIS, finiscono con A

Commenti sulla voce «dissonanza» | sottoscrizione

Scrivi un commento
I commenti devono essere in tema, costruttivi ed usare un linguaggio decoroso. Non sono ammessi commenti "fotocopia" o in maiuscolo.

Per inserire un commento effettua il login.


 
Dizy © 2013 - 2021 Prometheo Informativa Privacy - Avvertenze