Dizy - dizionario

login/registrati
contest - guida

Informazioni utili online sulla parola italiana «fischiare», il significato, curiosità, coniugazione del verbo, sillabazione, anagrammi, definizioni da cruciverba, frasi di esempio, definizioni storiche, rime, dizionario inverso. Cosa vuol dire.


Fischiare

Verbo
Fischiare è un verbo della 1ª coniugazione. È un verbo regolare, sia transitivo che intransitivo. Ha come ausiliare avere. Il participio passato è fischiato. Il gerundio è fischiando. Il participio presente è fischiante. Vedi: coniugazione del verbo fischiare.
Parole Collegate
»» Sinonimi e contrari di fischiare (sibilare, produrre un fischio, zufolare, cantare, ...)
Utili Link
Significato su Dizionari ed Enciclopedie online
Hoepli | Sabatini Coletti | Treccani
Liste a cui appartiene
Verbi relativi allo sport [Espellere « * » Gareggiare]
Verbi relativi agli uccelli [Deporre « * » Garrire]
Verbi relativi al vento [Cessare « * » Infuriare]
Giochi di Parole
La parola fischiare è formata da nove lettere, quattro vocali e cinque consonanti.
Divisione in sillabe: fi-schià-re. È un trisillabo piano (accento sulla penultima sillaba).
Anagrammi
Cambiando l'ordine delle lettere si possono avere queste parole: fischierà (scambio di vocali), schiferai.
fischiare si può ottenere combinando le lettere di: [eri, ire, rei] + schifa; ife + [raschi, sarchi]; [ferì, refi] + aschi; [ferii, fieri] + cash; fichi + [arse, rase, resa, ...]; schifi + [era, rea]; echi + [farsi, frasi]; [eschi, schei] + [afri, fari, rifa']; [rechi, reich] + fasi; chiesi + [far, fra]; chef + siria; chefir + [sai, sia].
Componendo le lettere di fischiare con quelle di un'altra parola si ottiene: +oda = afrodisiache; +sto = astrofisiche; +sos = fischiassero; +non = fischieranno; +sms = freschissima; +osi = ossificherai; +tap = pastificherà; +top = pastificherò; +rii = rifischierai; +cra = sacrificherà; +[ila, lai] = salificherai; +[ile, lei] = salificherei; +tan = santificherà; +ton = santificherò; +cra = scarificherà; +gin = significherà; +gol = silografiche; +[casi, scia] = chiarificasse; ...
Vedi anche: Anagrammi per fischiare
Cambi
Cambiando una lettera sola si possono ottenere le seguenti parole: fischiate, mischiare, rischiare.
Cambiando entrambi gli estremi della parola si possono avere: rischiara, rischiari, rischiaro, rischiarò.
Scarti
Scarti di lettere con resto non consecutivo: fichi, fare, sciare, scia, scie, share, sire, care.
Parole con "fischiare"
Finiscono con "fischiare": rifischiare.
Parole contenute in "fischiare"
are, chi, ischi, chiare, fischi, ischia, fischia. Contenute all'inverso: csi, era.
Incastri
Si può ottenere da fare e ischi (FischiARE).
Lucchetti
Scartando le parti in comune (in coda e poi in capo), "fischiare" si può ottenere dalle seguenti coppie: fischiai/ire, fischiamo/more, fischiata/tare, fischiatore/torere.
Usando "fischiare" (*) si possono ottenere i seguenti risultati: * schiarente = finte; * schiarenti = finti; * areno = fischino; * remo = fischiamo; * areata = fischiata; * areate = fischiate; * areati = fischiati; * areato = fischiato; * rendo = fischiando; * resse = fischiasse; * ressi = fischiassi; * reste = fischiaste; * resti = fischiasti; * retina = fischiatina; * retine = fischiatine; * retore = fischiatore; * retori = fischiatori; * ressero = fischiassero.
Lucchetti Riflessi
Scartando le parti in comune (in coda e il riflesso in capo), "fischiare" si può ottenere dalle seguenti coppie: fischierà/areare, fischiata/atre, fischiatina/anitre, fischiato/otre.
Usando "fischiare" (*) si possono ottenere i seguenti risultati: * erano = fischino; * ermo = fischiamo; * erta = fischiata; * erte = fischiate; * erti = fischiati; * erto = fischiato.
Lucchetti Alterni
Scartando le parti in comune (in coda oppure in capo), "fischiare" si può ottenere dalle seguenti coppie: finte/schiarente, finti/schiarenti, fischia/area, fischiata/areata, fischiate/areate, fischiati/areati, fischiato/areato, fischino/areno, fischiai/rei, fischiamo/remo, fischiando/rendo, fischiasse/resse, fischiassero/ressero, fischiassi/ressi, fischiaste/reste, fischiasti/resti, fischiate/rete, fischiati/reti, fischiatina/retina, fischiatine/retine, fischiatore/retore...
Usando "fischiare" (*) si possono ottenere i seguenti risultati: * more = fischiamo; * torere = fischiatore.
Sciarade e composizione
"fischiare" è formata da: fischi+are.
Sciarade incatenate
La parola "fischiare" si può ottenere (usando una volta sola la parte uguale) da: fischi+chiare, fischia+are, fischia+chiare.
Intarsi e sciarade alterne
Intrecciando le lettere di "fischiare" (*) con un'altra parola si può ottenere: * tic = fischiatrice.
Definizioni da Cruciverba
Frasi con "fischiare"
»» Vedi anche la pagina frasi con fischiare per una lista di esempi.
Esempi d'uso
  • Non ho mai imparato a fischiare con le dita, anche se ci ho provato un sacco di volte!
  • Dovette fischiare per sospendere la partita di calcio.
  • Fischiare quel calcio di rigore a tempo scaduto è stata proprio un'ingiustizia.
Espressioni e Modi di Dire
  • Fischiare le orecchie
Definizioni da Cruciverba con soluzione
Definizioni da Dizionari Storici
Dizionario dei sinonimi - Zecchini del 1860
Sibilare, Fischiare - Il sibilo è voce o nota più tenue; il fischio è più forte ed acuto: nel sibilare si faranno una nota o due alternandole; nel fischiare si imita ogni suono, si riproduce ogni motivo musicale quasi come con uno strumento. Sibila il serpente e fischia; il vento fischia e sibila anch'esso secondo le circostanze e le disposizioni de' luoghi in cui si frange sonoro. [immagine]
Dizionario Tommaseo-Bellini del 1865-1879
Fischiare - V. n. ass. Mandar fuori il fischio, Sibilare. È questo e quella voce imit. – E questo e il lat. Fistula e il gr. Φυσάω, Soffiare, e il germ. Fischen, e Sibilo e Sufoloson suoni imit. Fir. As. 226. (C) E fischiando una sol volta così pian piano, aspetterai che questa mia bália…, aprendoti l'uscio, ti meni… in camera… E 252. Dopo battè, come era usato, e fischiando fa chiaro ch'egli è venuto. Morg 23. 21. E fischia come serpe, quando è in caldo. Segr. Fior. As. 3. Quando una voce udimmo che fischiava.

E a modo di Sost. Segr. Fior. As. 3. (C) E questo fu cagion ch'io non vedessi D'onde si fusse quel fischiar venuto.

2. Per estens. Fare strepito, Alzare le voci, Gridare. Guid. G. (C) Li quali tutti fischiarono alla battaglia, e gittârsi addosso alli Greci.

3. Fischiare si dice de' venti, quando spirando fanno rumore. Varch. Ercol. 41. (C) Se avesse sentito o cantare uccelli, o belare pecore, o ragghiare asini, e, non che altro, fischiare i venti. Red. Ditir. 14. Quale alla stagion del gielo Il più freddo Aquilon fischia pel cielo.

4. Si dice di ogni altra cosa che fa sibilo, rompendo l'aria con velocità. Bern. Orl. 1. 2. 4. (C) E par ch'il ciel paventi, e a terra vada, Solo al fischiar dell'una e l'altra spada. T. Ar. Fur. 24. 105. La spada che, fischiando, cala d'alto. = Sagg. Nat. Esp. 135. (C) Non si vedeva più quel bollimento, nè si udiva fischiare, come l'altra volta aveva fatto. [Val.] Fortig. Ricciard. 4. 83. Quand'ecco l'aria che di nuovo fischia, E cadono le reti sui guerrieri.

E att. fam. [Fanf.] Quando lo ebbe vicino, gli fistiò una bastonata.

5. T. Fischiare nel ling. fam. Aver di molta miseria, e mostrarlo nelle apparenze. Forse da chi mal vestito batte i denti per freddo e soffia, e dissimula il freddo facendo l'atto di fischiare. Non si dice tanto de' poveri popolani, quanto di chi è in condizione civile e in angustie.

T. Fig. di cel. Anche un vestito meschino, un cappello trito. Fischia, Comincia a fischiare.

6. [G.M.] Chi parlando non può ben pronunziare la lettera S, o perchè gli manchi qualche dente, o per altra imperfezione, dicesi fam. che fischia. Come fischia!

7. Parlando degli Orecchi, dicesi del Sentirvisi dentro alcuno zufolamento, il che anche si dice Cornare. Salvin. Pref. T. B. (Mt.) Ove non obblia il cansarsi del lume degli occhi, e il perder la favella, e il fischiar degli orecchi come quando uno è per isvenirsi.

8. Mi fischia l'orecchio; quando ci figuriamo che altri parli di noi. [G.M.] Serdon. Prov. Dicesi volgarmente che quando fischiano altrui gli orecchi, si ragiona di colui in qualche luogo. E per burla dicono che quando fischia l'orecchio destro, si ragiona in alcun luogo di colui in lode. [Rig.] I Fior. dicono:Quando fischia l'orecchio manritto, il cuore è afflitto (qualche disgrazia ci sta sopra); quando fischia l'orecchio manco, il cuore è franco (è segno di qualche buona ventura). T. Secondo la tradizione antica, che anco i tuoni a sinistra credeva fausti. Vi siete mai sentito fischiarvi gli orecchi? (dicesi a uno; accennando che s'è parlato di lui).

9. Fischiare altrui negli orecchi, ed anche ass. Fischiare, fig., vale Insinuare segretamente alcuna notizia. Pataff. 9. (C) Fischiandomi oltre, monna Tessa disse:…

10. [A.Con.] Fischiare come un biacco. Avere molta miseria, Patir la fame.

11. [G.M.] Fischiare a' tordi, a' pettirossi, alle lodole, e sim.; Imitare colla pispola il canto o il verso di quelli uccelli per allettarli.

E fig. Fischiare a' tordi. Gettar parole invano, Affaticarsi inutilmente. Tasson. Consid. Petr. P. 1. son. 84. (Mt.) Dove il testo nollo mi consente, stommi con lui, e lascio fischiare a' tordi.

12. Fischiare, in signif. att., vale Disapprovare con fischiate. (Man.) Att. anco ai lat. aurei: Sibilare.

[G.M.] Ma fischiare una cabaletta, un'aria, una canzone; vale Modularla fischiando.

T. Iperb. Farsi fischiare; Tirare a sè meritamente o no qualunque segno di disapprovazione.

Quindi le disapprovazioni teatrali. [Ross.] Tomm. Bell. e Civ. 1. 10. 11. 129. Il popolo romano, al sentire dalle scene un verso falsato a questo modo (cioè, una sillaba breve dalla musica fatta lunga, o per lo contrario), fischiava. T. Fischiasi e l'attore e l'autore, e il dramma e la musica, e l'apparato scenico, e il direttore dello spettacolo, e chi lo turba o impedisce. – Fischiansi i fischiatori. – Fischiasi anco con chiavi e altri simili pifferi, cari a Momo, figliuolo delle vergini Muse.

13. [M.F.] Fischiarla a uno. Accoccargliela. Ricciard. 14. 95. Sì la volpe alla lepre usa è di fare Che, scherzando con lei, s'imbroglia e mischia, Poi, nel più bel del giorno, gliela fischia.

[Val.] E Fischiarla a uno, lo stesso che Sonargliela, Accoccargliela, Colpirlo di buone botte. Fortig. Ricciard. 8. 99. Orlando anch'esso attaccata ha la mischia, E il buon Dudone agli Egizi la fischia.

14. [Val.] Strano uso. N. pass. Cacciarsi, Precipitarsi, Correre. Pucc. Centil. 54. 5. E quando l'ammiraglio del Re sente L'andata lor, di dietro a lor si fischia Con tutta la sua armata arditamente, Ed una sera in sull'isola d'Ischia Li sopraggiunse. V. anche FISTIARE.
Navigazione
Parole in ordine alfabetico: fischia, fischiai, fischiammo, fischiamo, fischiando, fischiano, fischiante « fischiare » fischiarono, fischiasse, fischiassero, fischiassi, fischiassimo, fischiaste, fischiasti
Parole di nove lettere: fischiano « fischiare » fischiata
Lista Verbi: firmare, fiscalizzare « fischiare » fischiettare, fissare
Vocabolario inverso (per trovare le rime): accerchiare, scoperchiare, soverchiare, rimorchiare, torchiare, raschiare, cincischiare « fischiare (eraihcsif) » rifischiare, mischiare, frammischiare, immischiare, rischiare, arrischiare, nevischiare
Indice parole che: iniziano con F, con FI, iniziano con FIS, finiscono con E

Commenti sulla voce «fischiare» | sottoscrizione

Scrivi un commento
I commenti devono essere in tema, costruttivi ed usare un linguaggio decoroso. Non sono ammessi commenti "fotocopia" o in maiuscolo.

Per inserire un commento effettua il login.


 
Dizy © 2013 - 2019 Prometheo Informativa Privacy - Avvertenze