Dizy - dizionario

login/registrati
contest - guida

Informazioni utili online sulla parola italiana «gocciolare», il significato, curiosità, coniugazione del verbo, sillabazione, anagrammi, frasi di esempio, definizioni storiche, rime, dizionario inverso. Cosa vuol dire.


Gocciolare

Verbo
Gocciolare è un verbo della 1ª coniugazione. È un verbo regolare, sia transitivo che intransitivo. Ha come ausiliare sia avere che essere. Il participio passato è gocciolato. Il gerundio è gocciolando. Il participio presente è gocciolante. Vedi: coniugazione del verbo gocciolare.
Utili Link
Significato su Dizionari ed Enciclopedie online
Hoepli | Sabatini Coletti | Treccani
Giochi di Parole
La parola gocciolare è formata da dieci lettere, cinque vocali e cinque consonanti. In particolare risulta avere una consonante doppia: cc.
Divisione in sillabe: goc-cio-là-re. È un quadrisillabo piano (accento sulla penultima sillaba).
Anagrammi
Cambiando l'ordine delle lettere si possono avere queste parole: accoglierò, gocciolerà (scambio di vocali).
gocciolare si può ottenere combinando le lettere di (tra parentesi quadre le parole con anagrammi): [ori] + golacce; [ilo] + accorge; rogo + [calcei]; [gol] + [coreica]; logo + [cercai]; [giro] + [calceo]; gli + ocraceo; igloo + cerca; logori + ceca; [ero] + accogli; olé + accorgi; [eri] + accolgo; [ile] + accorgo; ego + [circola]; [ergo] + [calcio]; erogo + [calci]; [gelo] + [carico]; gerlo + cacio; [logore] + [caci]; [erigo] + [calco]; elogi + rocca; [glorie] + [caco]; elogio + crac; col + [giacerò]; [colo] + grecia; cloro + giace; cri + ecologa; [ciro] + ecloga; orcio + glacé; colgo + [aceri]; cogli + [acero]; [cigolo] + [acre]; [cero] + [caglio]; ...
Componendo le lettere di gocciolare con quelle di un'altra parola si ottiene: +sos = gocciolassero; +non = goccioleranno; +aids = oligosaccaride; +miss = raccogliessimo; +ebbre = accoglierebbero; +flati = calcolitografie; +[falsi, sfila] = calcosilografie; +ratta = caratterologica; +[ratti, ritta, trita] = caratterologici; +[ratto, rotta, torta, ...] = caratterologico; +[fasti, sfati] = colecistografia; +[penti, pinte] = ipertecnologica; +osmio = macrosociologie; +soffri = glicerofosforica; +spunte = supertecnologica.
Vedi anche: Anagrammi per gocciolare
Cambi
Cambiando una lettera sola si può ottenere: gocciolate.
Scarti
Scarti di lettere con resto non consecutivo: gocciole, goccia, gocce, gola, gole, gore, gilè, giare, gare, cioè, cile, colare, cola, core, care, iole, ilare.
Zeppe (e aggiunte)
Aggiungendo una sola lettera si può avere: sgocciolare.
Parole con "gocciolare"
Finiscono con "gocciolare": sgocciolare.
Parole contenute in "gocciolare"
are, ciò, ola, lare, goccio, gocciola. Contenute all'inverso: era.
Lucchetti
Scartando le parti in comune (in coda e poi in capo), "gocciolare" si può ottenere dalle seguenti coppie: gocciolai/ire, gocciolamenti/mentire, gocciolamento/mentore, gocciolata/tare, gocciolatura/turare.
Usando "gocciolare" (*) si possono ottenere i seguenti risultati: * areata = gocciolata; * areate = gocciolate; * areati = gocciolati; * areato = gocciolato; * rendo = gocciolando; * resse = gocciolasse; * ressi = gocciolassi; * reste = gocciolaste; * resti = gocciolasti; arrigo * = arricciolare; * ressero = gocciolassero.
Lucchetti Riflessi
Scartando le parti in comune (in coda e il riflesso in capo), "gocciolare" si può ottenere dalle seguenti coppie: gocciolava/avallare, gocciolerà/areare, gocciolata/atre, gocciolato/otre.
Usando "gocciolare" (*) si possono ottenere i seguenti risultati: * erta = gocciolata; * erte = gocciolate; * erti = gocciolati; * erto = gocciolato.
Lucchetti Alterni
Scartando le parti in comune (in coda oppure in capo), "gocciolare" si può ottenere dalle seguenti coppie: gocciola/area, gocciolata/areata, gocciolate/areate, gocciolati/areati, gocciolato/areato, gocciole/aree, gocciolai/rei, gocciolando/rendo, gocciolasse/resse, gocciolassero/ressero, gocciolassi/ressi, gocciolaste/reste, gocciolasti/resti, gocciolate/rete, gocciolati/reti.
Usando "gocciolare" (*) si possono ottenere i seguenti risultati: arricciolare * = arrigo; * mentire = gocciolamenti; * mentore = gocciolamento.
Sciarade e composizione
"gocciolare" è formata da: goccio+lare.
Sciarade incatenate
La parola "gocciolare" si può ottenere (usando una volta sola la parte uguale) da: gocciola+are, gocciola+lare.
Frasi con "gocciolare"
»» Vedi anche la pagina frasi con gocciolare per una lista di esempi.
Esempi d'uso
  • Ho sentito una condotta gocciolare nella parete della camera da letto.
  • Un gruppo di piccoli topi, nel cortile, aspettava pazientemente il gocciolare della biancheria stesa, per dissetarsi.
  • Mi sembra di sentire il rubinetto gocciolare di nuovo!
Definizioni da Dizionari Storici
Vocabolario dei sinonimi della lingua italiana del 1884
Grondare, Sgrondare, Gocciolare, Sgocciolare, Goggiolo, Sgoggiolo, Sgocciolatura - Grondare è il venir giù di liquidi in qualche copia continuamente e a modo quasi di fonte. - «Dalla doccia rotta gronda giù l'acqua nella strada.» - Gocciolare è di liquidi che vengono giù a gocciole. -«Dalle fessure del tetto gocciola l'acqua nella stanza.» - Anche il naso gocciola, e gocciola il sangue, il sudore; del sudore e del sangue anche per una specie di iperbole grondare, non delle gocciole dal naso. Figuratamente gronda sangue il cuore e nel Foscolo gronda lagrime e sangue lo scettro de' re, non gocciolano. - Sgrondare, più che il venir giù del liquido, dice l'andarsene di tutto il liquido: lo stesso dicasi di Sgocciolare. - Lasciare un fiasco - un panno a Sgrondare o a Sgocciolare, no a grondare o a gocciolare. - Sgrondare un recipiente è fare che ne escono gli avanzi del liquido; non si direbbe grondarlo. - Dalla cannella della botte gocciola il vino; se non ci si rimedia, sgocciola tutto. - Chi torna a casa tutto grondante d'acqua, mette i vestiti a sgrondare su una seggiola, su una fune. - Sgocciolare è meno di Gocciolare. Poi Sgocciolare è anche attivo nel senso di Vuotare o bere fino all'ultimo gocciolo. - «Sgocciolare un fiasco - un bicchiere.» - «Risciacquare i fiaschi e sgocciolarli bene prima di metterci il vino.» - Gocciolo si dice generalmente di piccola quantità di liquidi da bere. - «Mi dà un gocciolo di vino?»

«Ed ora, lasso, un gocciol d'acqua bramo.»
Dante.


Lo Sgocciolo è quel po' di liquido che rimane in un recipiente. - «Beveva gli sgoccioli delle ampolline.» - E per traslato Essere agli sgoccioli per Essere alla fine. - Sgocciolatura è lo Sgocciolo in quanto è fatto Sgocciolare dal recipiente. - «Aceto fatto con le sgocciolature de' fiaschi.» G. F. [immagine]
Dizionario dei sinonimi - Zecchini del 1860
Goccia, Gocciola, Gocciolo, Gocciolina, Gocciolino, Goccioletta, Stilla, Gocciolone; Gocciare, Gocciolare, Sgocciolare, Grondare, Stillare - Goccia d'acqua, di sangue, di vino, di qualsiasi cosa liquida, ognun sa che quantità rappresenti: gocciola meglio forse della forma rotonda, di quella piccola quantità di liquido; e gocciola parmi non solamente diminutivo, ma frequentativo altresì; onde direi più volentieri che, la gocciola e non la goccia incava il sasso, nel noto proverbio; se altri non sente così, mi rimetto, e trattandosi di così poca cosa spero che sarà anche poco il male. Gocciolina, piccola gocciola: doppio diminutivo: stilla è meno di tutti: quelle della minuta pioggia e della rugiada direi propriamente stille: stillare, e il distillare che ne viene, dice chiaro la difficoltà del far sortire poca cosa da checchessia, dall'avere un tenue risultato a proporzione della grandezza dell'apparecchio e della lunghezza del tempo; e così stillarsi il cervello per trovare un ripiego, non sufficiente il più delle volte, un nonnulla. Gocciolo e gocciolino dicon più che una gocciola e una goccia; valgono un pochetto di vino per lo più, o d'altro liquore da bere; sono vocaboli comuni in bocca dei gran bevitori, a cui l'assai, il troppo paion sempre poco in ragione della voglia smodata; e così a un gocciolo, a un gocciolino alla volta e' si bagnano tanto la gola da andarne fuor di senno. Gocciolone, grossa gocciola: son goccioloni quei di certi temporali in estate. Gocciolone per scimunito è ito fuori d'uso o quasi; bietolone, baccellone e simili ne fanno le veci. Accidente di gocciola, e non di goccia, è il noto male per cui si muore improvvisamente. Tra gocciare e gocciolare trovo la stessa differenza che tra goccia e gocciola: gocciola quel liquido le cui gocciole cadono più frequenti. Sgocciolare è vuotare o sorbire fino all'ultima goccia: chi assapora un liquore prezioso sgocciola il bicchiere e poi il fiasco che lo conteneva. Grondare significa maggior abbondanza: gronda il sangue da larga ferita, gronda il sudore dalla fronte, grondano le lagrime dagli occhi a chi piange dirottamente. Fila il sangue quando esce non a gocciole ma in sottil filo e continuo: fila il vino, fila la botte quando tocca il fondo e più non ne versa proprio che un sottil filo. [immagine]
Dizionario Tommaseo-Bellini del 1865-1879
Gocciolare - V. a. Versar gocciole, che è il Mandar fuori il liquore in piccolissima quantità. Cr. 9. 14. 1. (C) Alcuna volta fanno a modo d'acqua gocciolare gli umori per le nari, e allora s'appella vermo volativo. Filoc. 1. 200. Ogni vicino arbore pareva che gocciolasse sanguinose lagrime.

2. N. ass. Cascare a gocciole, Uscire in piccolissima quantità il liquore, ecc., ed anche Trapelare, Stillare, ecc. Pallad. cap. 6. (C) Le pietre di sopra alla terra di verno gocciolano. E altrove: Se l'altro dì ha colto tanto umore che premendolo goccioli. Vit. Plut. Era acqua fredda come gielo, la quale gocciola d'una pietra. Varch. Suoc. 3. 3. Queste lagrime, che tu vedi cadermi degli occhi (e le gocciolavano di continuo a quattro a quattro). Bast. Ross. Appar. e Interm. 3. tergo. (Gh.) Acciocchè (que' doppieri) non gocciolassero sopra le gentildonne sedenti.

[Palm.] Gocciolare, del vino, dalla cannella della botte. – Gocciolare, delle viti. V. GEMERE.

E col secondo caso. Pecor. g. 16. n. 2. (C) Trasse dal petto a Lucrezia il pugnale, che gocciolava di sangue.

[Cont.] E col sesto. Agr. Geol. Min. Metall. 225. v. Slitta (il solfo) e gocciola dal pirite cuocendosi medesimamente ne' vasi, come si può in Sassonia vedere.

5. Gocciolare, si dice in modo basso dell'Essere innamorato veementemente. (C)
Navigazione
Parole in ordine alfabetico: gocciolamenti, gocciolamento, gocciolammo, gocciolando, gocciolano, gocciolante, gocciolanti « gocciolare » gocciolarono, gocciolasse, gocciolassero, gocciolassi, gocciolassimo, gocciolaste, gocciolasti
Parole di dieci lettere: gocciolano « gocciolare » gocciolata
Lista Verbi: glossare, glutinare « gocciolare » godere, gonfiare
Vocabolario inverso (per trovare le rime): pungolare, arzigogolare, impergolare, mugolare, sgattaiolare, guaiolare, arricciolare « gocciolare (eraloiccog) » sgocciolare, chiocciolare, denocciolare, snocciolare, sdrucciolare, sbriciolare, uggiolare
Indice parole che: iniziano con G, con GO, iniziano con GOC, finiscono con E

Commenti sulla voce «gocciolare» | sottoscrizione

Scrivi un commento
I commenti devono essere in tema, costruttivi ed usare un linguaggio decoroso. Non sono ammessi commenti "fotocopia" o in maiuscolo.

Per inserire un commento effettua il login.


 
Dizy © 2013 - 2018 Prometheo Informativa Privacy - Avvertenze