Dizy - dizionario

login/registrati
contest - guida

Informazioni utili online sulla parola italiana «modulo», il significato, curiosità, forma del verbo «modulare» sillabazione, anagrammi, definizioni da cruciverba, frasi di esempio, definizioni storiche, rime, dizionario inverso. Cosa vuol dire.


Modulo

Forma verbale
Modulo è una forma del verbo modulare (prima persona singolare dell'indicativo presente). Vedi anche: Coniugazione di modulare.
Utili Link
Significato su Dizionari ed Enciclopedie online
Hoepli | Sabatini Coletti | Treccani | Wikipedia
Liste a cui appartiene
Calcio [Mister « * » Mondiali]
Giochi di Parole
La parola modulo è formata da sei lettere, tre vocali e tre consonanti.
È una parola bifronte senza capo né coda, la lettura all’inverso produce una parola di senso compiuto (ludo).
Divisione in sillabe: mò-du-lo. È un trisillabo sdrucciolo (accento sulla terzultima sillaba).
Parole con la stessa grafia, ma accentate: modulò.
Anagrammi
Componendo le lettere di modulo con quelle di un'altra parola si ottiene: +[dan, dna] = modulando; +[ira, ria] = modulario; +[ami, mai, mia] = moduliamo; +[date, teda] = demodulato; +veda = demodulavo; +dine = demodulino; +vana = modulavano; +[erme, mere] = moduleremo; +[acni, cani, cina, ...] = monolucida; +[ceni, cine] = monolucide; +[coni, noci] = monolucido; +[nave, vane, vena] = muovendola; +[neve, vene] = muovendole; +nevi = muovendoli; +[nevo, nove] = muovendolo; +[arti, atri, irta, ...] = rimodulato; +[mante, menta] = ammutolendo; +calma = collaudammo; ...
Vedi anche: Anagrammi per modulo
Cambi
Cambiando una lettera sola si possono ottenere le seguenti parole: modula, moduli, nodulo.
Cambiando entrambi gli estremi della parola si può avere: noduli.
Scarti
Scarti di lettere con resto non consecutivo: modo, molo, mulo.
Parole con "modulo"
Finiscono con "modulo": demodulo, demodulò.
Parole contenute in "modulo"
Contenute all'inverso: ludo.
Incastri
Inserendo al suo interno ari si ha MODULariO.
Lucchetti
Scartando le parti in comune (in coda e poi in capo), "modulo" si può ottenere dalle seguenti coppie: moa/adulo, mono/nodulo, mosche/schedulo, mostri/stridulo, modem/emulo.
Usando "modulo" (*) si possono ottenere i seguenti risultati: cremo * = credulo.
Lucchetti Alterni
Usando "modulo" (*) si possono ottenere i seguenti risultati: credulo * = cremo; * emulo = modem; * schedulo = mosche; * stridulo = mostri; * ateo = modulate; * avio = modulavi; * astio = modulasti.
Intarsi e sciarade alterne
Intrecciando le lettere di "modulo" (*) con un'altra parola si può ottenere: * arno = modularono; * atre = modulatore; * atri = modulatori.
Definizioni da Cruciverba
Frasi con "modulo"
»» Vedi anche la pagina frasi con modulo per una lista di esempi.
Esempi d'uso
  • Il modulo per la richiesta del risarcimento era sbagliato.
  • Ho compilato debitamente il modulo e l'ho spedito all'indirizzo giusto.
  • Con questo nuovo modulo di gioco, avremo presto ottimi risultati!
Definizioni da Cruciverba con soluzione
Definizioni da Dizionari Storici
Dizionario Tommaseo-Bellini del 1865-1879
Modulo - S. m. Aff. al lat. aureo Modulus, Modello, Forma, Disegno. Non è del ling. parlato. [Camp.] Guid. G. A. 22. Sopra quattro colonne d'auro fino massiccie squagliato e gittato allo modulo della forma loro. [Cont.] Cat. G. Avvert. Bomb. 11. Farassi un modolo di legno ben tondo, di grossezza alquanto minore di essa larghezza della camera, e sopra di quello si taglieranno li scartozzi.

2. Modulo nel senso di Modello o Forma esemplare. Galil. Dial. 293.

3. (Archi.) Misura colla quale si regolano, e si misurano tutti gli ordini di architettura. Cavasi questa misura dalla grossezza della colonna misurata dal vivo dell'imoscopo, tutta da piede, pigliandone la metà: e questa metà sarà il modulo. Baldin. Voc. Dis. (M.) [Cont.] Lom. Pitt. Scul. Arch. 35. Modulo è detta quella misura che si prende in prima, con la quale e le parti e il tutto si misurano. Pall. A. Arch. I. 13. Imitando Vitruvio, il quale partisce e divide l'odine dorico con una misura cavata dalla grossezza delle colonne, la quale è comune a tutti, e da lui chiamata modulo; mi servirò ancor io di tal misura in tutti gli ordini, e sarà il modulo il diametro della colonna da basso diviso in minuti sessanta. [Val.] Cocch. Bagn. 6. Colonne secondo il modulo e il gusto dell'ottima antica architettura.

(Ar. Mes.) [Cont.] Anche nelle varie costruzioni meccaniche. Zab. Cast. Ponti, 7. La grossezza delle sale serve di modulo e misura ai manifattori per la grossezza degli altri legnami delle carrette proporzionati al peso da sostenersi e trasportarsi, il quale da loro si computa a carrettate, ed ogni carrettata è di 3000 libre come si è detto di sopra.

4. [Cont.] Norma. Regola. E nelle scienze fisiche, da più autori antichi e moderni, dicesi Modulo la legge che regola i moti dei corpi e delle macchine. G. G. Sist. II. I. 294. Avendo riguardo al modulo, cioè alla norma e all'esempio degli altri corpi naturali, nei quali si vede che, crescendo la distanza dal centro, si diminuisce la velocità; cioè, che i periodi delle loro circolazioni ricercano tempi più lunghi.

5. (Numism.) Il diametro d'una medaglia, tutte le grandezze della qùale sono state ridotte a tre moduli. (Fanf.)
Navigazione
Parole in ordine alfabetico: modulerò, moduli, moduliamo, moduliate, modulino, modulistica, modulistiche « modulo » mogano, moggio, mogi, mogia, mogie, mogigrafia, mogigrafie
Parole di sei lettere: moduli « modulo » mogano
Vocabolario inverso (per trovare le rime): incredulo, acidulò, acidulo, stridulo, ossidulo, pendulo, velopendulo « modulo (oludom) » demodulo, demodulò, nodulo, ierodulo, coagulo, coagulò, baiulo
Indice parole che: iniziano con M, con MO, iniziano con MOD, finiscono con O

Commenti sulla voce «modulo» | sottoscrizione

Scrivi un commento
I commenti devono essere in tema, costruttivi ed usare un linguaggio decoroso. Non sono ammessi commenti "fotocopia" o in maiuscolo.

Per inserire un commento effettua il login.


 
Dizy © 2013 - 2019 Prometheo Informativa Privacy - Avvertenze