Dizy - dizionario

login/registrati
contest - guida

Informazioni utili online sulla parola italiana «oscurare», il significato, curiosità, coniugazione del verbo, sillabazione, anagrammi, definizioni da cruciverba, frasi di esempio, definizioni storiche, rime, dizionario inverso. Cosa vuol dire.


Oscurare

Verbo
Oscurare è un verbo della 1ª coniugazione. È un verbo regolare, transitivo. Ha come ausiliare avere. Il participio passato è oscurato. Il gerundio è oscurando. Il participio presente è oscurante. Vedi: coniugazione del verbo oscurare.
Parole Collegate
»» Sinonimi e contrari di oscurare (ottenebrare, offuscare, abbuiare, scurire, ...)
Utili Link
Significato su Dizionari ed Enciclopedie online
Hoepli | Sabatini Coletti | Treccani | Wikipedia
Giochi di Parole
La parola oscurare è formata da otto lettere, quattro vocali e quattro consonanti.
Divisione in sillabe: o-scu-rà-re. È un quadrisillabo piano (accento sulla penultima sillaba).
Anagrammi
Cambiando l'ordine delle lettere si può avere questa parola: oscurerà (scambio di vocali).
oscurare si può ottenere combinando le lettere di: [suo, uso] + racer; uro + sacre; [orsù, suor] + [acre, care, cera, ...]; sue + [carro, corra]; [eros, orse, reso, ...] + urca; [suore, userò] + cra; cru + [erosa, osare, oserà, ...]; [cuor, curo] + [arse, rase, resa, ...]; [rusco, scuro] + [era, rea]; [cure, ecru] + [arso, orsa, raso, ...]; sucre + aro; [cose, esco, seco] + urrà; cuore + ras; [cerro, corre] + [sua, usa].
Componendo le lettere di oscurare con quelle di un'altra parola si ottiene: +bis = bruciassero; +bit = burocratesi; +non = censurarono; +tai = ceratosauri; +tao = ceratosauro; +[ali, ila, lai] = laurocerasi; +[lao, ola] = lauroceraso; +sos = oscurassero; +non = oscureranno; +gip = prosciugare; +sir = rassicurerò; +bis = ribucassero; +gin = scongiurare; +gin = scongiurerà; +[asti, sita, stai, ...] = assicuratore; +[mesi, mise, semi] = assicureremo; +bebè = causerebbero; +mimi = commisurerai; +clop = corpuscolare; ...
Vedi anche: Anagrammi per oscurare
Cambi
Cambiando una lettera sola si può ottenere: oscurate.
Scarti
Scarti di lettere con resto non consecutivo: oscure, oscar, osca, osare, ocra, orare, scure, sure, cure, care.
Parole contenute in "oscurare"
are, cura, rare, scura, curare, oscura. Contenute all'inverso: era.
Incastri
Si può ottenere da ore e scura (OscuraRE).
Lucchetti
Scartando le parti in comune (in coda e poi in capo), "oscurare" si può ottenere dalle seguenti coppie: osassi/assicurare, oscurai/ire, oscuramenti/mentire, oscuramento/mentore, oscurata/tare, oscuratore/torere.
Usando "oscurare" (*) si possono ottenere i seguenti risultati: * areata = oscurata; * areate = oscurate; * areati = oscurati; * areato = oscurato; * rendo = oscurando; * evi = oscurarvi; * resse = oscurasse; * ressi = oscurassi; * reste = oscuraste; * resti = oscurasti; * retore = oscuratore; * retori = oscuratori; * ressero = oscurassero.
Lucchetti Riflessi
Scartando le parti in comune (in coda e il riflesso in capo), "oscurare" si può ottenere dalle seguenti coppie: oscure/errare, oscuretta/atterrare, oscurerà/areare, oscurata/atre, oscurato/otre.
Usando "oscurare" (*) si possono ottenere i seguenti risultati: * erta = oscurata; * erte = oscurate; * erti = oscurati; * erto = oscurato; assiso * = assicurare.
Lucchetti Alterni
Scartando le parti in comune (in coda oppure in capo), "oscurare" si può ottenere dalle seguenti coppie: oscura/area, oscurata/areata, oscurate/areate, oscurati/areati, oscurato/areato, oscure/aree, oscurai/rei, oscurando/rendo, oscurasse/resse, oscurassero/ressero, oscurassi/ressi, oscuraste/reste, oscurasti/resti, oscurate/rete, oscurati/reti, oscuratore/retore, oscuratori/retori.
Usando "oscurare" (*) si possono ottenere i seguenti risultati: * assicurare = osassi; * mie = oscurarmi; * tiè = oscurarti; * vie = oscurarvi; * torere = oscuratore; * mentire = oscuramenti; * mentore = oscuramento.
Sciarade incatenate
La parola "oscurare" si può ottenere (usando una volta sola la parte uguale) da: oscura+are, oscura+rare, oscura+curare.
Intarsi e sciarade alterne
"oscurare" si può ottenere intrecciando le lettere delle seguenti coppie di parole: ocra/sure, ora/scure.
Intrecciando le lettere di "oscurare" (*) con un'altra parola si può ottenere: * tic = oscuratrice.
Definizioni da Cruciverba
Frasi con "oscurare"
»» Vedi anche la pagina frasi con oscurare per una lista di esempi.
Esempi d'uso
  • Quando stampavo le fotografie, dovevo oscurare il laboratorio e utilizzare solamente la lampada attinica.
  • Deve essere lunga quel tanto che basta per non oscurare tutta la luce.
Definizioni da Cruciverba con soluzione
Definizioni da Dizionari Storici
Vocabolario dei sinonimi della lingua italiana del 1884
Denigrare, Oscurare - Denigrare è più forte, e dice macchia maggiore e più nera al nome, alla farna propria o d'altrui. Nel Denigrare ha spesso parte la invidia e la malignità. La fama d'un grande può venire oscurata da quella di altro più grande. - Dante dice che Giotto oscura la fama di Cimabue. - Chi denigra la propria fama cade in atti biasimevoli; chi denigra l'altrui, fa quasi sempre una cattiva azione; oscurarla si può anche senza colpa e oscurando quella d'altri, nel senso almeno ora citato di Dante, riportarne gran lode. Ma pur troppo la fama e le azioni altrui possono oscurarsi non solo pel proprio valore ma anche per invidia, però non così bassamente come denigrandole. G. F. [immagine]
Dizionario dei sinonimi - Zecchini del 1860
Denigrare, Oscurare - Si oscura un fatto, un detto, un merito o una persona degna di lode, o non parlandone, o mettendo delle reticenze nella lode, o citando a confronto altri casi consimili o persone d'un merito superiore o dipingendole come tali. Si denigra parlandone male, calunniando, censurando acremente e con mal animo; il primo è segno d'una certa invidia troppo naturale nell'uomo che teme dall'innalzamento altrui procedere il proprio abbassamento: il secondo è un atto di cattiveria e d'animo malevolo e perverso. [immagine]
Oscurare, Eclissare, Rabbuiare, Abbuiare, Scurire - Oscurare è attivo; abbuiare, neutro ordinariamente: abbuia, diciamo, quando vien notte; il cielo, il tempo, il dì si oscura; in questo senso bisogna farlo neutro passivo: poi oscuro può essere un luogo, in confronto d'altro più chiaro; ma buio dice privazione di ogni luce, e perciò luogo oscuro affatto. Rabbuiare è abbuiare di nuovo, o di più. Oscurare è dare color nero e tetro alle cose, e smaccarne il bel colore proprio, spegnerne la luce; eclissare è fare in modo che altri non veda la luce, lo splendore delle azioni: un'azione gloriosa ne eclissa un'altra che lo sia meno; ma avviene più di sovente che oscura ed eclissa la fama e la gloria degli uomini virtuosi e grandi la malevolenza e l'invidia, che non l'emulazione. Scurire si dice degli occhi, della vista, e ciò specialmente nella lingua parlata, perchè scrivendo mi pare che direi sempre: la vista gli si oscurò, mi si oscurano gli occhi e simili. Scurire dicesi invece propriamente della carnagione, per lo stare della persona soverchiamente esposta al sole e ad altre intemperie. [immagine]
Dizionario Tommaseo-Bellini del 1865-1879
Oscurare - V. a. e N. ass. e pass. Aff. al lat. aur. Obscurare. Fare oscuro, Torre la luce, o scemare lo splendore. (C) T. Dello scemare, piuttosto Scurire neut. e rift., non att. = Bemb. (C) Asol. 3. 205. Quivi nè seccano l'erbe…, nè si turba il mare, nè si oscura l'aere, nè riarde il fuoco. Pass 327. Che il Sole si levi la mattina, e ch'egli oscuri, quando la Luna s'interpone. Plut. Adr. Op. mor. 1. 6. Quanto più s'appressa (la luna al sole), tanto maggiormente svanisce, e s'oscura. [Camp.] Bib. Joel. 2. La terra tremò per paura della sua faccia, e li cieli si moverono, e lo Sole e la Luna oscurarono (obtenebrati sunt). [G.M.] Ar. Fur. c. 8. Già cominciando ad oscurar la notte.

2. Far parere oscuro al paragone di cosa più lucente. [Cont.] Agr. Geol. Min. Metall. 34. v. Non si pare di giorno la fiamma di questi incendii, per che la luce del Sole la oscura: come ogni maggior lume toglie al minore la luce.

3. [Cont.] Divenire più oscuro di colore. Et. Tes. gioie 168. Alcuni (corni) ne sono di color grigio più e meno scuro, sempre dal mezzo in su negreggiante; altri sono gialli o bianchi nel principio, e poi si vanno oscurando verso la punta

4. Neut. Trasl. Fr. Giord. 180. (M.) Lo 'ntendimento oscura per l'ignoranza, e la volontà, per lo malo effetto del peccato.

Petr. cap. 3. (C) Simile nebbia par, ch'oscuri, e cuopra Del più saggio figliuol la chiara fama. [Camp.] D. 2. 11. Ora ha Giotto il grido, Sì che la fama di colui (Cimabue) oscura.

Per antifr. V. es. in ORRIBILITÀ, § 3.

5. [Camp.] Neut. ass. per Annottare. Bib. Eccles. 36. Colui che non ha nido, volgesi dovunque oscurerae (deflectens ubicumque obscuraverit), siccome uno ladro saltante di cittade.

6. Fig. Oscurarsi. [Camp.] Per Farsi sparuto a cagione di dolore. Non com. Boez. II. Per desiderio di te, con lagrime si oscura e con dolore (lacrymis ac dolore tabescit).

[T.] Il cielo si oscura, Comincia a annottare. O S'oscura per nuvolo.

Neut. non com. T. Guid. G. 2. 3. Quando al tormento della croce rendè lo spirito, oscurò il sole non essendo la luna nella sua congiunzione.

T. Modo enf. Bestemmie da fare oscurare il sole.

II. T. Cr. 6. 87. La qual malinconia salendo al capo, oscura il vedere. – Si oscura la vista per momentaneo bagliore o mal essere, o per debolezza che si fa abit.

T. Tutto mi si oscura, anco fig.; Veggo le cose in colore incerto, mesto.

III. Fig. T. Oscurare la questione, apposta, o per non la saper dichiarare. Mor. S. Greg. Oscurare… le menti. S. Agost. Oscurare e ricoprire la luce della dottrina coll'ingombro de' comodi temporali. Così spiega sapientemente quello del Vang. Porre sotto il moggio la lucerna.

IV. Altro trasl. T. Denigrare la reputazione altrui è più che Oscurarla. – S'oscura per poco una fama, un nome, divenendo men noto o meno splendido di quel che era, ma può rifarsi anco in luce maggiore.

V. T. Oscurarsi della faccia per tristezza o sdegno. Qui neut. non com. Com. Dant. 2. 532. Quando uomo piange, così abbuia e oscura nel viso, come quando è lieto si sciampia ed esilara il viso.
Navigazione
Parole in ordine alfabetico: oscurante, oscuranti, oscurantismo, oscurantista, oscurantiste, oscurantisti, oscurarci « oscurare » oscurarmi, oscurarono, oscurarsi, oscurarti, oscurarvi, oscurasse, oscurassero
Parole di otto lettere: oscurano « oscurare » oscurata
Lista Verbi: osare, oscillare « oscurare » ospedalizzare, ospitare
Vocabolario inverso (per trovare le rime): decarburare, curare, assicurare, riassicurare, rassicurare, procurare, trascurare « oscurare (erarucso) » durare, iodurare, perdurare, figurare, prefigurare, raffigurare, configurare
Indice parole che: iniziano con O, con OS, iniziano con OSC, finiscono con E

Commenti sulla voce «oscurare» | sottoscrizione

Scrivi un commento
I commenti devono essere in tema, costruttivi ed usare un linguaggio decoroso. Non sono ammessi commenti "fotocopia" o in maiuscolo.

Per inserire un commento effettua il login.


 
Dizy © 2013 - 2019 Prometheo Informativa Privacy - Avvertenze