Dizy - dizionario

login/registrati
contest - guida

Informazioni utili online sulla parola italiana «prelato», il significato, curiosità, sillabazione, anagrammi, definizioni da cruciverba, frasi di esempio, definizioni storiche, rime, dizionario inverso. Cosa vuol dire.


Prelato

Utili Link
Significato su Dizionari ed Enciclopedie online
Hoepli | Sabatini Coletti | Wikipedia
Giochi di Parole
La parola prelato è formata da sette lettere, tre vocali e quattro consonanti.
Divisione in sillabe: pre-là-to. È un trisillabo piano (accento sulla penultima sillaba).
Anagrammi
Cambiando l'ordine delle lettere si possono avere queste parole: perlato (spostamento di una lettera), pletora, portale, potarle, poterla, trapelo, trapelò.
prelato si può ottenere combinando le lettere di: top + [lare, real]; pro + [alte, tale, tela]; plot + [are, era, rea]; [ter, tre] + [oplà, palo]; pet + [laro, orla]; per + alto; pero + alt; telo + [par, rap]; [olpe, pelo] + [tar, tra].
Componendo le lettere di prelato con quelle di un'altra parola si ottiene: +[ilo, oli] = allotropie; +[ciò, coi] = apicoltore; +cui = apicolture; +cui = apicultore; +sta = aspettarlo; +[ami, mai, mia] = atemporali; +caì = capitolare; +caì = capitolerà; +[ciò, coi] = capitolerò; +ace = capreolate; +caì = capreolati; +oca = capreolato; +[csi, ics, sci, ...] = ceroplasti; +caì = coripetala; +[ciò, coi] = coripetalo; +dei = depilatore; +idi = depilatori; +din = deploranti; +dei = deploriate; ...
Vedi anche: Anagrammi per prelato
Cambi
Cambiando una lettera sola si possono ottenere le seguenti parole: predato, pregato, prelati.
Scarti
Rimuovendo una sola lettera si può avere: pelato.
Altri scarti con resto non consecutivo: prato, pela, pelo, peto, reato.
Parole contenute in "prelato"
lato. Contenute all'inverso: alé, tale.
Incastri
Inserendo al suo interno compi si ha PREcompiLATO.
Lucchetti
Scartando le parti in comune (in coda e poi in capo), "prelato" si può ottenere dalle seguenti coppie: precorre/correlato, prema/malato, preme/melato, premo/molato, premuti/mutilato, presa/salato, presti/stilato, prete/telato, previo/violato.
Usando "prelato" (*) si possono ottenere i seguenti risultati: capre * = calato; copre * = colato; * latomia = premia; scopre * = scolato; ricopre * = ricolato; riscopre * = riscolato.
Lucchetti Riflessi
Usando "prelato" (*) si possono ottenere i seguenti risultati: * ottura = prelatura.
Lucchetti Alterni
Scartando le parti in comune (in coda oppure in capo), "prelato" si può ottenere dalle seguenti coppie: premia/latomia.
Usando "prelato" (*) si possono ottenere i seguenti risultati: calato * = capre; colato * = copre; * malato = prema; * molato = premo; * salato = presa; * stilato = presti; * violato = previo; scolato * = scopre; * mutilato = premuti; ricolato * = ricopre; riscolato * = riscopre; * ureo = prelature; * eschio = prelateschi.
Definizioni da Cruciverba
Frasi con "prelato"
»» Vedi anche la pagina frasi con prelato per una lista di esempi.
Esempi d'uso
  • Ha ottenuto quell'incarico grazie all'interessamento di un alto prelato.
Definizioni da Cruciverba con soluzione
Definizioni da Dizionari Storici
Dizionario dei sinonimi - Zecchini del 1860
Vescovo, Prelato, Pontefice - Pontefice, coll'aggiunta di sommo, diciamo al supremo gerarca della Chiesa, il papa: pontefice, da sè, potrebbe intendersi forse de' sommi sacerdoti del gentilesimo, o degli antichi ebrei. Il vescovo ha una diocesi ed è pastore delle anime di quella: veste anch'egli abiti pontificali nelle solenni funzioni della chiesa. Prelato è titolo generico; i vescovi sono prelati; prelati anco i cardinali se pure se ne accontentano; e gli abati mitrati e certi dignitarii della corte di Roma che mirano al cardinalato, senza voler passare per la trafila faticosa della cura delle anime affidata a parroci, vescovi, arcivescovi. [immagine]
Dizionario Tommaseo-Bellini del 1865-1879
Prelato - S. m. (Eccl.) Chi ha ragguardevole dignità ecclesiastica, come Cardinale, Vescovo, Abate, e sim. In senso gen. come partic. di Praefero, aureo lat. Bocc. Nov. 7. g. 1. (C) Udì ragionare dell'abate di Clignì, il quale si crede, che sia il più ricco prelato di sue entrate, che abbia la Chiesa di Dio, dal Papa in fuori. Giard. Cons. 219. Nulla cosa è, che tanto sia lucida nel prelato, quanto la virtù dell'umiltade, e per contrario il vizio della superbia. G. V. 8. 84. 1. Opponeva, che 'l Papa, i Cardinali, e gli altri prelati e rettori di santa Chiesa, non osservavano quel che doveano, nè la vita angelica. Fior. S. Franc. 146. Ed ho dal mio prelato per obbedienza, che io non la possa dare (la tonaca) a persona. E 171. Una volta mormorava uno religioso del suo prelato. Cas. Lett. 36. Sono similmente richiesto di trovare un filosofo per mandarlo in Francia a un prelato Italiano. Dat. Lepid 150. (Gh.) Similissima è quella (storiella) di Michelangelo sollecitato indiscretamente da un Prelato,… il quale per la sua importunità egli dipinse nell'inferno. T. Buomm. Verg. 103. Il prelato, che ha comunicate le vergini, si purifica; e fatta l'abluzione… [G.M.] Segner. Quaresim. 5. 9. Un gran prelato, riguardevole per natali, per antichità, per dottrina, per santità.

2. Fig. [Camp.] Per Sacerdote idolatra. Pol. M. Mil. Quando sono tutti assettati (i vassalli del Gran Cane de' Tartari) ciascuno in suo luogo, allora si leva un gran prelato e dice: Inchinate ed adorate.

3. Per Superiore, Maggiore. Non com. Serm. S. Ag. 33. (C) Sicchè l'ubbidienza che si fa al prelato, si è debito, che si paga Ier amore di Dio. Vit. S. Franc. 185. (M.) L'uomo quando è prelato, ed è lodato da altrui, avaccio cade in arroganza e in vanità. Cavalc. Espos. Simb. 1. 441. Come Dio è Signore di tutto l'universo, così l'uomo è prelato a tutto il mondo sensibile. E 451. Perdette la signoria del corpo, e delle altre creature, alle quali era prelato. E Frutt. ling. 117. Intende nove ordini di Angeli, alli quali Lucifero essendo prelato, n'era quasi… Pist. S. Gir. 391. E 'l mendico Lazaro è innanzi posto e prelato al ricco porporato e ben vestito. [Camp.] Bon. Bin. XI. 4. L'uomo a cui Dio concede Agli altri esser prelato, Rendasi umiliato…

4. [Camp.] † Per Governatore, Vicario regio. Bib. Mac. II. 4. Ma Sostrato fu fatto prelato a quelli di Cipri (praelatus Cypris).
† Prelato - Agg. Posto sopra altre persone a comandar loro. (Fanf.)
Navigazione
Parole in ordine alfabetico: prelatine, prelatini, prelatino, prelatizi, prelatizia, prelatizie, prelatizio « prelato » prelatura, prelature, prelavaggi, prelavaggio, prelazione, prelazioni, prelegatari
Parole di sette lettere: prelati « prelato » preleva
Vocabolario inverso (per trovare le rime): melato, anelato, pelato, trapelato, spelato, querelato, controquerelato « prelato (otalerp) » interrelato, correlato, telato, intelato, cautelato, tutelato, velato
Indice parole che: iniziano con P, con PR, iniziano con PRE, finiscono con O

Commenti sulla voce «prelato» | sottoscrizione

Scrivi un commento
I commenti devono essere in tema, costruttivi ed usare un linguaggio decoroso. Non sono ammessi commenti "fotocopia" o in maiuscolo.

Per inserire un commento effettua il login.


 
Dizy © 2013 - 2018 Prometheo Informativa Privacy - Avvertenze