Dizy - dizionario

login/registrati
contest - guida

Informazioni utili online sulla parola italiana «prolegomeni», il significato, curiosità, anagrammi, definizioni storiche, rime, dizionario inverso. Cosa vuol dire.


Prolegomeni

Utili Link
Significato su Dizionari ed Enciclopedie online
Hoepli | Sabatini Coletti | Treccani
Giochi di Parole
La parola prolegomeni è formata da undici lettere, cinque vocali e sei consonanti.
Anagrammi
prolegomeni si può ottenere combinando le lettere di (tra parentesi quadre le parole con anagrammi): poro + limegne; rom + poligene; [promo] + [gliene]; lompo + [generi]; [pino] + glomere; [pormi] + gelone; [mino] + pergole; pil + [emergono]; porli + gomene; [pinolo] + germe; lompi + genero; olmio + pregne; olimpo + [green]; imploro + gene; polmoni + erge; porgo + [limnee]; ogm + leporine; pogrom + [lenei]; [gol] + permeino; prolog + emine; logon + [permei]; [glomo] + [peneri]; pigo + merlone; [pigro] + melone; pignoro + mele; mogi + perlone; migro + pelone; gnomi + pelerò; impongo + relè; ...
Componendo le lettere di prolegomeni con quelle di un'altra parola si ottiene: +tai = riepilogamento; +cotta = tropologicamente; +timbra = improrogabilmente; +[canotta, cantato, contata, ...] = antropologicamente; +[ciotola, colatoi] = micropaleontologie.
Vedi anche: Anagrammi per prolegomeni
Scarti
Scarti di lettere con resto non consecutivo: proemi, proni, prego, pregni, pregi, premei, preme, premi, poloni, polo, poli, poemi, poni, pegni, peoni, peon, peni, rogo, romeni, regni, regi, remi, reni, olmi, ogni, legni, leoni, lenì, egei, eoni, geni.
Parole contenute in "prolegomeni"
ego, olé, pro, lego, meni, prole. Contenute all'inverso: emo, gel, gelo.
Definizioni da Dizionari Storici
Vocabolario dei sinonimi della lingua italiana del 1884
Proemio, Preambolo, Prologo, Prefazione, Prolegomeni, Esordio, Preludio, Preliminari - Il Proemio è, nell'uso, un discorso che si fa precedere all'opera per dirne l'indirizzo e lo scopo. - Il Preambolo è cosa che si premette al discorso per tentare l'animo di chi ascolta e per non attaccare di fronte la questione; è un modo vizioso o malizioso di aggirarvisi intorno; ond'è che chi è stanco di queste inutili parole che mai nulla vengono a significare, dice: «Alle corte; veniamo al fatto senza tanti preamboli.» - Il Prologo è un discorso, o al più un dialogo, premesso alle opere drammatiche per mettere gli spettatori al fatto delle antecedenze. - La Prefazione è premessa ai libri; è così detta o perchè parla anticipatamente di essi o per essi, o perchè si suppone fatta prima; ma una buona prefazione ha da essere scritta dopo, se deve dar ragione di quanto sta nel libro a cui serve d'introduzione. - I Prolegomeni servono a fermare con sode ragioni e argomenti i principii e le basi della scienza di cui l'opera ha da trattare. - L'Esordio si fa, a vero dire, a predica, a discorso, a panegirico; ma ogni breve discorso fatto onde preparar l'animo dell'ascoltatore a cosa più lunga e più seria, può dirsi Esordio; quanto il Preambolo è incerto, altrettanto l'Esordio ha da essere preciso e accennare al fatto direttamente. - Preludii sono quella specie di accordi e di arpeggi che precedono il vero suono e il canto. - Preliminare, ogni cosa che apre la via e conduce ad altra di maggiore importanza, o ne prepara, abbenchè da lungi, la conclusione. I Preliminari della pace possono cambiarsi in un buon trattato che la renda stabile e sicura. (Zecchini). [immagine]
Dizionario Tommaseo-Bellini del 1865-1879
Prolegomeni - S. m. Gr. Τἀ προλεγόμενα. (Filol.) Preambolo, Prefazione, Largo discorso che serve di preparazione a un'opera. (Fanf.) Per lo più nel plur. [Cors.] Varch. Lez. 2. 306. Sogliono gli spositori greci… sempre ch'essi pigliano a sporre… qualsivoglia libro, dichiarare primieramente alcuni capi; che si chiamavano da loro grecamente Prolegomeni, cioè, cose che si dicono innanzi. = Red. Lett. 1. 31. (M.) Non ci manca altro da stamparsi, che la lettera dedicatoria, alcuni prolegomeni, ed alcuni indici. Salvin. Pros. Tosc. 1. 202. L'Etimologico con tanto apparato promesso ultimamente ne' prolegomeni del vocabolario, non pare che, a prenderlo a lavorare in serio, vada troppo innanzi. E 2. 175. Ne' prolegomeni all'ultima edizione del Vocabolario. Diar. Inf. Instr. 70. (Man.) Della lettera a' lettori, e de' prolegomeni, l'accademia ne piglia cura. Salvin. Cens. 224. Rileggete i prolegomeni del Vocabolario, e quando avrete molto e molto studiato, son certo che non vi verrà voglia di far da maestro. T. Prolegomeni, anche Titolo di trattato; che sia come introduzione alla scienza o ad altro trattato.
Navigazione
Parole in ordine alfabetico: prolattina, prolattine, prolazione, prolazioni, prole, prolegati, prolegato « prolegomeni » prolepsi, prolessi, proletari, proletaria, proletariamente, proletariati, proletariato
Parole di undici lettere: proiettiate « prolegomeni » prolettiche
Vocabolario inverso (per trovare le rime): spleni, azuleni, meni, ameni, docimeni, dimeni, malmeni « prolegomeni (inemogelorp) » anadiomeni, fenomeni, epifenomeni, perispomeni, properispomeni, romeni, dacoromeni
Indice parole che: iniziano con P, con PR, iniziano con PRO, finiscono con I

Commenti sulla voce «prolegomeni» | sottoscrizione

Scrivi un commento
I commenti devono essere in tema, costruttivi ed usare un linguaggio decoroso. Non sono ammessi commenti "fotocopia" o in maiuscolo.

Per inserire un commento effettua il login.


 
Dizy © 2013 - 2018 Prometheo Informativa Privacy - Avvertenze