Dizy - dizionario

login/registrati
contest - guida

Informazioni utili online sulla parola italiana «supremo», il significato, curiosità, aggettivo qualificativo, sillabazione, anagrammi, frasi di esempio, definizioni storiche, rime, dizionario inverso. Cosa vuol dire.


Supremo

Aggettivo
Supremo è un aggettivo qualificativo. Forme per genere e per numero: suprema (femminile singolare); supremi (maschile plurale); supreme (femminile plurale).
Parole Collegate
»» Sinonimi e contrari di supremo (massimo, assoluto, sublime, eccelso, ...)
Utili Link
Significato su Dizionari ed Enciclopedie online
Hoepli | Sabatini Coletti | Treccani | Wikipedia
Giochi di Parole
La parola supremo è formata da sette lettere, tre vocali e quattro consonanti.
Divisione in sillabe: su-prè-mo. È un trisillabo piano (accento sulla penultima sillaba).
Anagrammi
Cambiando l'ordine delle lettere si può avere questa parola: presumo.
supremo si può ottenere combinando le lettere di: pus + [ermo, mero, more, ...]; pur + some; [ops, pos] + mure; pro + muse; rum + [epos, peso, pose]; pum + [eros, orse, reso, ...]; [mou, umo] + reps; [muso, sumo] + per.
Componendo le lettere di supremo con quelle di un'altra parola si ottiene: +[sai, sia] = epurassimo; +noi = neopurismo; +[api, pia] = pauperismo; +cin = premunisco; +[ami, mai] = presumiamo; +tac = scomputare; +tac = scomputerà; +toc = scomputerò; +mie = spiumeremo; +ree = supereremo; +pil = suppliremo; +asta = amputassero; +[arti, atri, irta, ...] = aperturismo; +aids = depurassimo; +[dite, tedi] = disputeremo; +gene = espugneremo; +gene = espungeremo; +[alti, lati, tali] = impulsatore; +[asti, sita, stai, ...] = imputassero; +[coni, noci] = iperconsumo; +[ansi, nasi, sani] = neurospasmi; ...
Vedi anche: Anagrammi per supremo
Cambi
Cambiando una lettera sola si possono ottenere le seguenti parole: sapremo, suprema, supreme, supremi.
Scarti
Rimuovendo una sola lettera si può avere: spremo.
Altri scarti con resto non consecutivo: sure, sumo, ureo.
Parole contenute in "supremo"
emo, rem, remo, premo. Contenute all'inverso: pus.
Incastri
Inserendo al suo interno ere si ha SUPereREMO; con porte si ha SUPporteREMO.
Lucchetti
Scartando le parti in comune (in coda e poi in capo), "supremo" si può ottenere dalle seguenti coppie: supposizione/posizioneremo.
Lucchetti Riflessi
Scartando le parti in comune (in coda e il riflesso in capo), "supremo" si può ottenere dalle seguenti coppie: supera/areremo.
Lucchetti Alterni
Usando "supremo" (*) si possono ottenere i seguenti risultati: supreme * = memo; supreme * = remeremo; * posizioneremo = supposizione.
Intarsi e sciarade alterne
Intrecciando le lettere di "supremo" (*) con un'altra parola si può ottenere: * ti = stupiremo; * tre = stupreremo; riti * = ristupiremo; * poter = supporteremo.
Frasi con "supremo"
»» Vedi anche la pagina frasi con supremo per una lista di esempi.
Esempi d'uso
  • Nelle monarchie assolute il sovrano deteneva il potere supremo.
  • Il dittatore supremo ha deciso la legge, niente ferie per i lavoratori.
  • Arrivò il supremo ordine della Corte dei Conti che lo condannava a pagare le spese di giudizio.
Definizioni da Cruciverba con soluzione
Definizioni da Dizionari Storici
Dizionario dei sinonimi - Zecchini del 1860
Supremo, Sovrano, Superno, Sommo - Sommo è un superlativo così assoluto che non si può andare al di là: uomo sommo, sommo lavoro, e sommo Iddio; perchè in essi, supponsi, sta la somma delle cose o delle qualità loro relative. Sovrano, nome, il re, l'imperatore, l'autocrata; sovrano, aggettivo, ciò che dal sovrano emana; così ordine, editto, grazia sovrana, che viene da esso direttamente. Supremo, ciò che in genere viene dall'alto in ordine gerarchico, o in alto sta per la stessa ragione di gerarchia: ordine supremo, quello che viene dall'ultima superiore autorità; ma può essere da corpo costituito come da sovrano; la Corte di cassazione è il supremo de' tribunali in Francia; e ora, cioè da 10 anni anche da noi. Supremo per estremo sia in ordine che in gravità; l'ora, il punto supremo è quello della morte. Superno ha senso più direttamente ascetico; si riferisce a un ordine di cose superiore a noi, soprannaturali, all'ordine delle cose divine, che stanno a noi di sopra non tanto come semplice fatto, ma come dignità e diritto d'ingerenza nelle cose nostre: quando nell'orazione all'angelo custode diciamo me tibi commissum pietate superna, non si potrebbe sostituire nè summa, nè suprema. [immagine]
Ultimo, Estremo, Supremo, Estremità, All’estremità, Nell’estremità - Ultimo riguarda la successione delle cose numericamente: il primo e l'ultimo sono i due capi estremi di ogni serie di cose numericamente disposte; estremo esprime la posizione dei punti di cosa continua; e vedo nella parola estremo un elemento che ne spiega la significazione, extra, cioè fuora o almeno quasi fuora: le due estremità di un bastone per esempio guardano in fuora di esso; e così d'ogni altra cosa; le parti che sono alle estremità sono in fuora, al di fuori, scoperte. Essere all'estremo, all'estremità, significa essere in punto di morte, in quel supremo istante in cui si sta per escir fuori da quest'ordine di cose per entrare a far parte d'un altro. Supremo, quando non vuol dire l'estremo vertice, il punto culminante di una cosa, di un ordine, ha sempre un certo che di grave per cui non si può accompagnare con parole o idee basse e volgari: ordini supremi, la suprema autorità; le cose supreme o di un ordine supremo; e il supremo istante, come si vide, è quello della morte. Essere nelle estremità fisiche o morali o altre che siano, è trovarsi sempre fuori di quel giusto mezzo ov'è la pace, l'aurea mediocritas, la moderazione; è essere ordinariamente fuori del vero, del possibile, del sopportabile: nelle estremità non c'è vita normale, ma impeti, reazioni, eccessi così ne' corpi animati, come ne' morali e ne' politici. [immagine]
Dizionario Tommaseo-Bellini del 1865-1879
Supremo - Agg. Quella cosa che è la più alta. Aureo. [Pol.] D. 2. 4. Quando noi fummo in su l'orlo supremo Dell'alta ripa,… Maestro mio, diss'io, che via faremo? = Petr. Canz. 3. 6. part. II. (C) Le parti supreme Erano avvolte d'una nebbia oscura. [Cont.] Leo. da Vinci, Moto acque, VIII. 69. Delle chiocciole che hanno le canne d'egual larghezza, ed eguale obliquità in eguale lunghezza, dall'infima alla suprema bocca della canna, quella alzerà più acqua, della quale la canna sarà avvolta intorno a più grosso subbio. = Ang. Met. 1. 81. (C) L'acqua anco il giunge, ei si sostien col braccio Al più supremo ramo, e non gli vale. E 2. 136. Dal più supremo ciel Febo avea visto Tutti il caldo fuggir del mezzo giorno.

2. Eminentissimo, Quello che è sopra ogn' altro nel suo genere, o nella sua specie. Dant. Par. 13. (C) E fosse il cielo in sua virtù suprema. Bocc. Nov. 9. g. 10. La qual mai da me in sì supremo grado non fu meritata. Varch. Stor. 8. 266. (M.) Il cappuccio, nel fare onore o riverenza a qualcuno, non si cava mai, se non al supremo magistrato. [Cont.] Sass. Lett. 281. I quali (ministri regii) quanto tocca alla giustizia, ancora che supremi, sono ubbiditi da chi sì e da chi no. E 108. La resoluzione della quale cosa s'aspetta a chi è supremo.

3. Supremo, talora vale Ultimo. Bocc. Lett. Fiamm. 31. (M.) Questa una sola cosa per supremo dono addimando (questo pare il senso).

4. L'ora suprema, vale L'ora della morte. Tass. Ger. Conq. 18. 35. (M.) Talchè Arifon fu da improvvisa tema Mosso invano a fuggir l'ora suprema.

5. In supremo grado, modo avverb., significa Estremamente. Varch. Stor. 9. 267. (M.) Sono ingrati, sono invidiosi, sono maligni, e malvagi in supremo grado.

6. [Fanf.] † Dotto in supremo grado. Vesp. Bisticci, 27. Aveva maestro Tomaso una notizia universale d'ogni cosa, e oltre alle sette arti liberali, del governo delli Stati era supremo, come se mai non avesse atteso ad altro.

Di Dio. D. 3. 27. (C) E tale ecclissi credo che 'n ciel fue Quando patì la suprema Possanza (G. C.). [G.M.] Segner. Incred. 1. 5. 17. Per Dio ci conviene intendere una Suprema cagione, perfettissima in ogni genere. E 2. 2. 3. Come avete mai fatto a scancellare dal fondo della vostr'anima que' sentimenti più pii, che vi stimolavano a riconoscere un fabbricatore supremo dell'universo, ed a venerarlo? T. L'Autore supremo. Ente supremo. – Supremo ordinatore.

II. Di poteri terreni. [Pol.] Dav. Scism. I dottori investirono il re del titolo di Supremo capo della chiesa Anglicana.

[G.M.] Della vera Chiesa. Il capo supremo della Chiesa cattolica. – Il supremo Gerarca.

T. Inusit. il seg. Pallav. Ben. 3. 30. Avvenga in ciò come ad alcuni feudatarii che, per esser lontani dal lor Supremo, sono stimati principi liberi (fr. Suzerain).

III. T. Senso polit. e soc. Corte suprema. – Tribunal supremo di guerra. – A lui affidarono la suprema direzione del collegio. – Suprema ispezione delle scuole. – Suprema necessità.

IV. T. Senso filos. Rosm. Supremo dicesi quel principio, oltre al quale non si può andare col ragionamento. – Criterio supremo. – Ragione suprema. – Legge suprema. – Supremo ideale. – Archetipi supremi. – Supremo intento.

V. Trasl. [Fanf.] Montemagn. Son. 28. Che a 'ntonar le sue laude non è degno Spirito uman, perchè tanto è suprema (la sua donna) Che rompe e spezza ogni fiorito ingegno. [Pol.] Bell. Man. 8. Io temo non n'avesse Di sì supreme laudi invidia il cielo. S. Bern. Op. penit. p. 93. Appropinquava alla palma, ovvero al corso della suprema vocazione. Alam. Colt. 2. 404. Perchè, folli, portiam supremo onore A chi più tien d'altrui terreno e impero? Sper. Dial. Supreme bellezze (rif. a donna). G. Gozz. Nov. 11. Un giovane di suprema bellezza.

VI. Ultimo, Estremo. [C.C.] Car. En. l. 3. Indi la mesta Andromache Fece con tutti e con Ascanio alfine La suprema partenza. T. Ne' giorni supremi. – L'ore supreme. – Il dì supremo. – Dare il supremo addio. – Nella dipartita suprema. – I supremi conforti della religione. – Il giudizio supremo.

VII. [G.M.] Grandissimo, Eccessivo. Dopo sforzi supremi poterono giungere a salvamento. – Facciamo uno sforzo supremo, e vediamo di salvare la patria dalla rovina.
Navigazione
Parole in ordine alfabetico: suprema, suprematista, suprematiste, suprematisti, supremazia, supreme, supremi « supremo » surclassa, surclassai, surclassammo, surclassando, surclassano, surclassante, surclassanti
Parole di sette lettere: supremi « supremo » surgela
Lista Aggettivi: supponente, supposto « supremo » surgelato, surreale
Vocabolario inverso (per trovare le rime): asserviremo, impazziremo, intirizziremo, sanremo, premo, sapremo, spremo « supremo (omerpus) » rimarremo, permarremo, parremo, detrarremo, contrarremo, astrarremo, attrarremo
Indice parole che: iniziano con S, con SU, iniziano con SUP, finiscono con O

Commenti sulla voce «supremo» | sottoscrizione

Scrivi un commento
I commenti devono essere in tema, costruttivi ed usare un linguaggio decoroso. Non sono ammessi commenti "fotocopia" o in maiuscolo.

Per inserire un commento effettua il login.


 
Dizy © 2013 - 2018 Prometheo Informativa Privacy - Avvertenze