Dizy - dizionario

login/registrati

contest - guida

Informazioni utili online sulla parola italiana «bruno», il significato, curiosità, aggettivo qualificativo, associazioni, sillabazione, anagrammi, definizioni da cruciverba, frasi di esempio, definizioni storiche, rime, dizionario inverso. Cosa vuol dire.


Bruno

Aggettivo
Bruno è un aggettivo qualificativo. Forme per genere e per numero: bruna (femminile singolare); bruni (maschile plurale); brune (femminile plurale).
Parole Collegate
»» Sinonimi e contrari di bruno (castano, moro, marrone, scuro, ...)
Nomi Alterati e Derivati
Diminutivi: brunetto, brunettino.
Associate (la prima parola che viene a mente, su 100 persone)
orso (39%), biondo (21%), scuro (12%), castano (4%), colore (3%), chiaro (3%), nero (2%), capelli (2%), moro (2%)
Utili Link
Significato su Dizionari ed Enciclopedie online
Hoepli | Sabatini Coletti | Treccani | Wikipedia
Liste a cui appartiene
Nomi da uomo [Biagio « * » Carlo]

Foto taggate bruno

Bruno

L'orso triste dello zoo di Berlino

Fammi il profilo va!!!
Giochi di Parole
La parola bruno è formata da cinque lettere, due vocali e tre consonanti.
Divisione in sillabe: brù-no. È un bisillabo piano (accento sulla penultima sillaba).
Anagrammi
Componendo le lettere di bruno con quelle di un'altra parola si ottiene: +aia = abiurano; +[ami, mai, mia] = bruniamo; +[csi, ics, sci] = brunisco; +oca = bucarono; +dal = burlando; +tac = conturba; +tic = conturbi; +toc = conturbo; +dea = derubano; +dei = derubino; +ode = eurobond; +ani = inurbano; +[ami, mai, mia] = manubrio; +ora = rubarono; +ras = sburrano; +sir = sburrino; +[est, set] = subentro; +osi = subirono; +tao = tubarono; +tabi = abbrunito; +[cita, taci] = bicornuta; +ceti = bicornute; +citi = bicornuti; +cito = bicornuto; ...
Vedi anche: Anagrammi per bruno
Cambi
Cambiando una lettera sola si possono ottenere le seguenti parole: brano, bruco, brugo, bruna, brune, bruni, bruto, pruno.
Cambiando entrambi gli estremi della parola si possono avere: cruna, crune, pruni.
Parole contenute in "bruno"
uno.
Incastri
Inserendo al suo interno chi si ha BRUchiNO; con caro si ha BRUcaroNO; con cava si ha BRUcavaNO; con ivan si ha BRUNivanO; con netti si ha BRUnettiNO; con scoli si ha BRUscoliNO.
Lucchetti
Scartando le parti in comune (in coda e poi in capo), "bruno" si può ottenere dalle seguenti coppie: brucai/caino, brucassi/cassino, brucava/cavano, brucavi/cavino, bruchi/chino, brucia/ciano, bruciti/citino, bruco/cono, brulotti/lottino, bruma/mano, brume/meno, bruschetti/schettino, bruscola/scolano, bruti/tino, bruto/tono.
Usando "bruno" (*) si possono ottenere i seguenti risultati: * noci = bruci; * noma = bruma; * nome = brume; * nota = bruta; * note = brute; * noti = bruti; * noto = bruto; * notte = brutte; * notti = brutti; * nocina = brucina; * nocine = brucine; * nocino = brucino; * nociamo = bruciamo; * nociate = bruciate.
Lucchetti Riflessi
Usando "bruno" (*) si possono ottenere i seguenti risultati: * onta = bruta; * oncia = brucia.
Lucchetti Alterni
Scartando le parti in comune (in coda oppure in capo), "bruno" si può ottenere dalle seguenti coppie: bruci/noci, bruciamo/nociamo, bruciate/nociate, brucina/nocina, brucine/nocine, brucino/nocino, bruma/noma, brume/nome, bruta/nota, brute/note, bruti/noti, bruto/noto, brutte/notte, brutti/notti.
Usando "bruno" (*) si possono ottenere i seguenti risultati: * cono = bruco; * mano = bruma; * meno = brume; * tino = bruti; * tono = bruto; * caino = brucai; * chino = bruchi; * ciano = brucia; * cavano = brucava; * cavino = brucavi; * citino = bruciti; brunetta * = nettano; brunetti * = nettino; brunisse * = nisseno; * cassino = brucassi; * lottino = brulotti; * nettano = brunetta; * nettino = brunetti; * scolano = bruscola; brunastri * = nastrino; ...
Intarsi e sciarade alterne
Intrecciando le lettere di "bruno" (*) con un'altra parola si può ottenere: * ciad = bruciando.
Definizioni da Cruciverba
Frasi con "bruno"
»» Vedi anche la pagina frasi con bruno per una lista di esempi.
Esempi d'uso
  • La volpe in mezzo alla strada è stata investita da un automobilista. Ha il pelo bruno.
  • Il sospettato era così: alto, robusto, giovane e tendente al bruno.
  • L'orso bruno era stato catturato da una banda di cacciatori di frodo.
Definizioni da Cruciverba con soluzione
Definizioni da Dizionari Storici
Dizionario dei sinonimi - Zecchini del 1860
Gramaglia, Bruno - « Gramaglia, abito di lutto più solenne: bruno, segni di lutto comuni. Davanzanti: « La plebe era a bruno, i cavalieri in gramaglia ». Romani. [immagine]
Bruno, Nero, Atro, Oscuro - Nero è più di tutti; bruno è il meno; è quella tinta che comincia a volgere all'oscuro, al nero. Atro è poetico. Atro è poi più di nero, moralmente parlando, poichè l'umor nero può essere cagionato dalla sola malinconia; nell'atro umore avvi ira concentrata, bile, invidia. Oscuro dicesi di qualunque tinta in cui il nero domini abbenchè accompagnato dal verde, dal rosso, dal turchino, ecc. [immagine]
Dizionario Tommaseo-Bellini del 1865-1879
Bruno - Agg. Di color nereggiante. T. Non dal color delle prugne, lat. Pruna, ma aff. al germ. Braun, in ant. Brûn, Bruno; se non si voglia suono imit., che congiunga i suoni di Niger e Pullus, come li congiunge Furvus. Feder. de accipitr. Bruni, tendentes ad nigredinem. = Bocc. Nov. 18. 37. (C) Che vecchio, e canuto, e barbuto era, e magro, e bruno divenuto. Dant. Inf. 13. Da che fatto fu poi di sangue bruno. E 20. Porge la barba in sulle spalle brune. Guid. G. Dal corpo fue lungo e magro, siccome 'l padre, ma alquanto fu bruno. Comp. Mant. Ser Benedetto Dazzi, di pel bruno.

2. Per Nero semplicemente. Petr. Canz. 7. 3. (C) O colle brune, o colle bianche chiome Seguirò l'ombra di quel dolce lauro. Bocc. Nov. 23. 6. Vestito di panni bruni assai onesti.

3. Vestimento bruno vale Vestimento nero che si porta in segno di lutto. Bocc. Nov. 27. 54. (M.) Esso medesimo stracciò li vestimenti neri indosso a' fratelli, e i bruni alle sirocchie e alle cognate. Ces. Oraz. Carl. V. I primi vestimenti de' quali egli ha dopo le fasce ricoperto le sue piccole membra, sono stati bruni e di duolo.

4. Bruno, ass., per [M.F.] Vestito da bruno. Ricciard. 29. 74. Di cristallo un'urna Veggo tra loro, e torchi gialli e spessi Ardervi intorno, e bruna e taciturna Starsi una donna coi crini dismessi.

5. [Cors.] Aggiunto ad Aria, vale che comincia ad oscurare. Menz. Sat. 4.

Dant. Inf. 2. (C) Lo giorno se n'andava, e l'aër bruno, Toglieva gli animai che sono in terra Dalle fatiche lor. Amet. 100. Ma poi che l'aëre a divenir bruna Incominciò.

6. Per Adombrato, Con poca luce. Dant. Purg. 19. (C) Quando i Geomanti lor maggior fortuna Veggiono in Orïente innanzi all'alba Sorger per via che poco le sta bruna.

Nel seg. e pr. e trasl. T. Prov. Tosc. 100. Donna e luna, oggi serena e domani bruna.

7. [Val.] Bruno bruno ripet. ha forza di superl. Assaissimo bruno. Ricciard. Fortig. 18. 87. Al primo bicchiero, Che beve di cert'acqua bruna bruna, Perde ogni antico e più caro pensiero.

[Camp.] Bruno bruno, per Molto adombrato, Reso assai bruno da folto rezzo. Dant. Purg. 28. Avvegna che si mova bruna bruna Sotto l'ombra perpetua, che mai Raggiar non lascia Sole ivi nè Luna.

8. Per Tenebroso, Oscuro. Amet. 38. (C) Il faremo abitare Misero con Pluton nel regno bruno.

9. [Val.] Infernale. Ricciard. Fortig. 19. 33. L'eguale non avrai, se ancor dal cieco Inferno uscisse Pluto con la bruna Famiglia.

10. Detto di Montagna veduta di lontano. Dant. Inf. 26. (C) Quando m'apparve una montagna bruna Per la distanza.

11. Detto del Mare. [Cam.] Salvin. Om. Od. 38 Sul bruno mare andando Sulle concave navi.

12. Detto del Colore, che, ardendo, piglia la carta nel lembo della fiamma. Dant. Inf. 25. (Mt.) Come procede innanzi dall'ardore Per lo papiro suso un color bruno, Che non è nero ancora e 'l bianco more.

T. Del colore in gen. Verde bruno. T. de' Tintori.

13. Trasl. Incognito. Dant. Inf. 7. (C) Ad ogni conoscenza or gli fa bruni. But. Gli fa bruni, cioè oscuri ed ignoti.

14. Mesto, Turbato. Petr. Son. 81. (C) E così avvien che l'animo ciascuna Sua passïon sotto il contrario manto Ricopre colla vista or chiara or bruna. Dant. Purg. 24. Sicch'io però non vidi un atto bruno. But. Un atto bruno, cioè uno turbamento, cioè non vidi che di ciò si turbassono, perchè fossono nominati.

15. [Val.] Sinistro, Cattivo. Ant. Pucc. Centil. 90. 38. Benchè le cose ancor paresser brune.

16. [Val.] Sfavorevole, Contrario. Ant. Pucc. Centil. 57. 53. Ma non sapean ciò che la fortuna Apparecchiava pel tempo futuro; Che non fu chiara, quanto poi fu bruna. E 76. 10. Mad io so ben, ched il nostro Comune, Possendo andare in cima, andò nel fondo, Per le ragion, che si mostraron brune.

17. [Val.] Disonesto, Disdicevole. Ant. Pucc. Centil. 9. 86. Non fece più di lui il buon Fabrizio. Questi non era ricco, e cose brune Non volle far, per arricchir con vizio.

18. Per Iniquo, Scellerato. Canig. Rist. 125. (Man.) Io non vo' dir che le persone alcune Non sien ripiene di molti difetti, E nell'opere lor vie più che brune.
Bruno - S. m. Brunezza, Color bruno. Tass. Ger. 12. 21. (Mt.) Quivi io Pagan fui servo, e fui… Ministro fatto de la regia moglie, Che bruna è sì, ma il bruno il bel non toglie.

T. Prov. Tosc. 51. Il bruno il bel non toglie.

Ott. Com. Inf. 20. 374. (Mt.) Dicono che Caino per lo peccato del fratricidio, con un'incarica di pruni fu messo da Dio nella luna, e che quello bruno, che apparisce nella luna, è desso.

2. [Camp.] Fare bruno del bianco, fig., per Volgere in male ciò che era fatto a fin di bene. Dant. Par. 22. E se guardi al principio di ciascuno, Poscia riguardi là dov'è trascorso, Tu vederai del bianco fatto bruno.

3. [Camp.] Non mutar mai bianco nè bruno, per Non alterare od immutare ciò che è scritto. Dant. Par. 15. Leggendo nel magno volume U' non si muta mai bianco nè bruno.

4. [Val.] Il chiaro non diventi bruno. Prov. Il buono non divenga cattivo, Non si guastino le buone cose. Ant. Pucc. Centil. 58. 89. Questo fèr que', che reggeano il Comuno, Tacendo di molt'altri cittadini, Acciò che il chiar non diventasse bruno.

5. [Camp.] Per Oggetto di color bruno. Dant. Par. 2. Ancor, se raro fosse di quel bruno Cagion che tu domandi,…

6. Per Oscurità. Tass. Ger. 2. 97. (M.) Mirano ad or ad or se raggio alcuno Spunti, o rischiari della notte il bruno.

7. [Val.] Farsi bruno. Annottare, Oscurarsi l'aria per sopraggiugnere della notte. Varch. Stor. 1. 332. Venuta la sera, e cominciatosi a far bruno, s'attaccarono insieme.

8. Bruno, per Abito nero che si porta per segno di lutto dopo la morte di parenti o di persone da cui altri dipenda o debba parere di piangerle per un dato tempo. Franc. Sacch. Rim. (C) Altre velate vanno Portando bruno. T. S'è posto il bruno. Ferd. I. Lett. – Prov. Tosc. 242.

T. Chiesa, Sala addobbata a bruno.

T. Bruno delle lettere. – Lettera a bruno. – Carrozza, Cavalli a bruno.

9. Bruno vale anche Quel tempo in che si porta il bruno. (Tom.) Tempo del bruno.

E nel pl. Non com. Sen. ben. Varch. 5. 6. (M.) Fece chiudere 'l suo palazzo, ed a uno suo figliuolo (la qual cosa non s'usa a fare se non ne' bruni, o in qualche grande avversità) tosò i capelli.

10. [A.Con.] Bruno grave. Quando per la morte di alcuno vestiamo di nero interamente.

Bruno leggiero. [A.Con.] È lo stesso che Mezzo bruno, e fa riscontro con Bruno grave; come il dir Mezzo bruno fa riscontro con Tutto bruno. – Il mezzo bruno o Bruno leggiero, è quando sì mettono vesti non tutte scure, ma parte si e parte no, o di colore mesto ma non nero, o lasciando solo un segno, come un velo bruno sul cappello.

11. [G.M.] Aver bruno. Essere abbrunato. Ha bruno per la morte del padre.

12. Prendere il bruno, o Metter bruno, o † Far bruno, e sim., vagliono Portare abito nero per segno di lutto. [Cam.] Giusti, Prov. p. 240. Per ogni civetta che si senta cantare sul tetto non bisogna metter bruno.

(Tom.) Portare, Mettersi il bruno, Deporlo.

[Val.] Cecch. Malandr. 1. 3. Dunque In corte si farà quest'anno bruno? Serdon. Ist. Ind. 530. ediz. fior. 1589. (Gh.) Per dare animo agli altri, non volle che si facesse bruno del figliuolo.

13. Essere, Vestire, o sim., a bruno, o di bruno, vale Avere o Portar abito nero o lugubre. Bocc. Nov. 27. 40. (C) Appresso costoro le sirocchie e le mogli loro, tutte di bruno vestite, vennero. Petr. Canz. 2. 7. E vedrai nella morte de' mariti Tutte vestite a brun le donne Perse. Tass. Ger. 3. 40. (M.) Mira quel grande ch'è coperto a bruno, È Gernando il fratel del re Norvegio. Malm. 2. 67. La morte si leggea di Florïano, Che, perchè fu creduta dalla gente, Era la Corte e tutto Campi a bruno.
Navigazione
Parole in ordine alfabetico: bruniture, bruniva, brunivamo, brunivano, brunivate, brunivi, brunivo « bruno » brusca, bruscamente, brusche, bruschetta, bruschette, bruschetti, bruschetto
Parole di cinque lettere: bruni « bruno » bruta
Lista Aggettivi: brumoso, brunito « bruno » brusco, brutale
Vocabolario inverso (per trovare le rime): millenovecentouno, seicentouno, milleseicentouno, quattrocentouno, millequattrocentouno, ottocentouno, milleottocentouno « bruno (onurb) » veruno, pruno, nessuno, quarantuno, duemilaquarantuno, millequarantuno, centoquarantuno
Indice parole che: iniziano con B, con BR, iniziano con BRU, finiscono con O

Commenti sulla voce «bruno» | sottoscrizione

Scrivi un commento
I commenti devono essere in tema, costruttivi ed usare un linguaggio decoroso. Non sono ammessi commenti "fotocopia" o in maiuscolo.

Per inserire un commento effettua il login.


 
Dizy © 2013 - 2017 Prometheo Informativa Privacy - Avvertenze